File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



doc CCNL Mobilita AreaAF.pdf


Anteprima del file PDF doc-ccnl-mobilita-areaaf.pdf

Pagina 1 2 345155

Anteprima testo


CCNL Mobilità/Area AF –20.7.2012
sistema regolato e in grado di garantire ai cittadini servizi efficienti, sicuri, sostenibili e di qualità
e, al contempo, di definire condizioni adeguate di tutela per il lavoro che si svolge in questi
settori.
4. Tali scelte si rivelano oggi particolarmente necessarie per l’accelerazione impressa a tali processi
dal nuovo quadro legislativo nazionale delineatosi nel corso dell’ultimo anno, dalle sue possibili
ulteriori evoluzioni, dagli orientamenti che si vanno concretizzando a livello comunitario.
5. Con tali premesse, constatato l’avvenuto superamento della scadenza temporale prevista dalla
citata intesa del 30 settembre 2010 per il rinnovo dei CCNL dei due settori, le Parti condividono
la necessità, per quanto di reciproca responsabilità e competenza, del costante allineamento del
processo di progressiva unificazione contrattuale in atto attraverso il nuovo CCNL della Mobilità
e dell’avanzamento di detto processo già nell’arco di vigenza del presente CCNL Mobilità/Area
AF.
6. A tale scopo, considerata la complessità dei processi di riassetto industriale in corso e quelli
previsti nell’intero settore rientrante nel campo di applicazione del nuovo CCNL della Mobilità,
interessati dalla ulteriore fase di apertura al mercato e da processi di integrazione ed
aggregazione delle imprese, al fine di accompagnare con le regole contrattuali collettive
l’evoluzione dei sistemi produttivi interessati le parti concordano, anche con l’obiettivo di
favorire percorsi negoziali di inclusione nel CCNL della Mobilità e nel presente CCNL
Mobilità/Area AF, di riattivare la sede negoziale del confronto, anche con il coinvolgimento
delle altre associazioni datoriali/aziende che rientrano nel campo di applicazione del CCNL della
Mobilità, per una verifica degli elementi utili all’armonizzazione contrattuale a partire da
gennaio 2013, con particolare riguardo agli aspetti normativi ed economici sulla base delle
dinamiche economiche dei rinnovi contrattuali.
7. Detti percorsi negoziali possono realizzarsi anche attraverso la contrattazione collettiva aziendale
che, ai sensi degli Accordi Interconfederali del 28 giugno-21 settembre 2011 e del 21 dicembre
2011 si esercita nell’ambito di applicazione del presente CCNL e nell’arco della sua durata
secondo le modalità e i contenuti previsti al comma 4 dell’art. 2 bis (Assetti contrattuali).
8. Convenendone la necessità, le parti si dichiarano reciprocamente impegnate, per quanto di
propria autonoma competenza, ad attivare presso le sedi istituzionalmente interessate, anche
attraverso il coinvolgimento delle rispettive istanze di rappresentanza confederale, iniziative
finalizzate all’adozione del nuovo CCNL della Mobilità e delle relative aree contrattuali
“Attività ferroviarie” e “Trasporto Pubblico Locale” tra i criteri legislativi di qualificazione delle
imprese ferroviarie autorizzate all’esercizio dei servizi di trasporto sulla infrastruttura ferroviaria
nazionale, nonché quale elemento di riferimento normativo ed economico nell’ambito delle
prossime procedure di affidamento dei servizi di trasporto locale e regionale di persone. In tal
senso, le parti concordano sulla necessità di sottoscrivere, non appena completato il percorso di
rinnovo anche per l’area contrattuale “Trasporto Pubblico Locale”, un apposito avviso comune,
con particolare riferimento alla materia di cui all’art. 16 ter del presente CCNL.

CAMPO DI APPLICAZIONE (Nuovo CCNL della Mobilità)
Il presente CCNL si applica ai lavoratori delle imprese che, ai diversi livelli territoriali e nelle
diverse modalità di espletamento del servizio svolgono, per via terrestre o sulle acque interne e
lagunari, attività di trasporto pubblico di persone e di trasporto merci su ferrovia, nonché l’esercizio
delle relative reti infrastrutturali, fermo restando i rispettivi campi di applicazione dei singoli
CCNL.
3