File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



operazione calipso.pdf


Anteprima del file PDF operazione-calipso.pdf

Pagina 1 2 34520

Anteprima testo


TITOLO I - PRINCIPI GENERALI E DEFINIZIONI
Art. 1
Principi generali
a. Il Soft Air è un gioco basato sulla fiducia e sulla reciproca correttezza dei giocatori membri dei Team. Mancando
queste massime fondamentali si viene meno allo spirito stesso del gioco. In nessun caso il giocatore potrà far valere le
sue ragioni con l’uso della forza o con atteggiamenti non improntati all’amicizia e al rispetto del prossimo;
b. Questo gioco è una simulazione non violenta di un’azione tattica. Ogni contatto fisico è proibito e sarà punito con
l’immediato allontanamento dell’atleta dall’Area Operativa di gioco (denominata di seguito AO), con provvedimenti
disciplinari comminati dal competente organo di giustizia sportiva;
Art. 2
Definizioni
a. Area Operativa: È una porzione di terreno segnalato dall’organizzazione, sulla carta topografica consegnata ai Team
partecipanti. Nel caso l'AO non sia evidenziata, sarà presa in considerazione tutta la porzione di terreno rappresentata
sulla carta topografica.
Non è permessa l’uscita dall’AO ai Team per tutta la durata della Manifestazione, pena la squalifica del Team.
Eventuali porzioni di terreno ritenute pericolose dovranno essere obbligatoriamente segnalate sulla carta topografica e,
se non interdette al passaggio o al gioco, non potranno per motivi di sicurezza essere presidiate da Pattuglie di
Controinterdizione;
b. Area Temporale: È la porzione di tempo in cui i Campi Base (denominati di seguito CB) sono attivi e ingaggiabili
dalle Pattuglie di Attacco;
c. Punto di Fuoco: È il punto da cui un operatore ingaggia un avversario;
d. Ingaggio Positivo: Equivalente di uno scontro a fuoco ma con repliche di armi ad aria compressa, dove almeno 1
(uno) giocatore delle Pattuglia di Attacco, della Difesa di CB o della Controinterdizione è rimasto colpito;
e. Punto Bandiera: Corrisponde alla coordinata dove viene issata la Bandiera del CB;
f. Area Bandiera: E’ uno spazio interdetto ai Difensori del CB, che deve essere sgombro da qualsiasi ostacolo e al cui
centro corrisponde il Punto Bandiera, ha un raggio di 5 (cinque) metri. Il raggio calcolato è da non intendersi in linea
d’aria ma sul terreno;
g. Area Campo Base: Si intende lo spazio compreso tra l’Area Bandiera ed un’altra circonferenza più ampia, avente un
raggio di 30 (trenta) metri, prendendo come centro il Punto Bandiera, il raggio calcolato è da non intendersi in linea
d’aria ma sul terreno. All’interno di quest’area i Difensori del CB si muovo liberamente e possono installare delle
Postazioni Difensive;
h. Zona di Rispetto: Si intende lo spazio compreso tra l’Area CB ed un’altra circonferenza più ampia, avente un raggio
di 130 (centotrenta) metri, prendendo come centro il Punto Bandiera, il raggio calcolato è da non intendersi in linea
d’aria ma sul terreno. Esternamente alla Zona di Rispetto la Controinterdizione può muoversi liberamente;

3
Regolamento Sperimentale Manifestazioni a Pattuglia di Attacco e Campi Base ED. BOZZA REV.2 del 02/11/2012