File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Regolamento 1° Trofeo APSD Specialfish Maver Surf.pdf


Anteprima del file PDF regolamento-1-trofeo-apsd-specialfish-maver-surf.pdf

Pagina 1 2 3 4 5

Anteprima testo


i)

non è consentito posizionare alcun tipo di galleggiante su braccioli scorrevoli sul trave e comunque non può essere di dimensioni tali da annullare il peso e la funzione
del piombo. (N.B. Il galleggiante può essere inserito: su braccioli bloccati tra due
nodi o perline o simili, distanti tra loro pochi mm; su braccioli fissati direttamente sul
trave; su travi terminali con piombo scorrevole).

j)

la misura dell'amo è libera; gli ami posono essere di qualunque colorazione. E’ consentito l’uso di terminale costruiti con cavetto d’acciaio.

k) a fine gara eventuale pesce allamato ancora in acqua non è valido;
l)

le esche sono libere ad esclusione degli artificiali, del bigattino o simili e del sangue.
Il pesce utilizzato come esca deve essere decapitato se previsto tra le prede valide;

m) durante le ore notturne il concorrente deve essere munito di sorgente luminosa il cui
fascio non può essere indirizzato sui concorrenti vicini o in direzione del mare. Coloro che, per motivi diversi, si potranno trovare in difficoltà, lampeggeranno ripetutamente verso il concorrente a fianco, il quale tempestivamente accorrerà in soccorso;
n) in caso di variazione della marea è consentito uno spostamento parallelo dei posti di
gara in relazione al bagnasciuga;
o) piombatura minima 50 grammi. Il peso del piombo dovrà essere adeguato, nei limiti
possibili, alle condizioni meteo-marine al fine di evitare l’invasione della postazione
laterale. Non è consentito l'uso di bombarde o simili, e del temolino.
p) ogni concorrente deve operare con le canne nello spazio compreso fra il suo numero
di posto e il numero successivo e posizionarsi a non meno di 5 metri a sinistra e 5
metri a destra del picchetto. Lo spazio tra due picchetti deve essere minimo 30 metri
q) è assolutamente vietato il lancio pendolare;
r) ogni cattura deve essere segnalata immediatamente al giudice di sponda. Tale atto è
obbligatorio anche se non esclude eventuali reclami. Sul cartellino personale del
concorrente deve riportarsi, a cura dell’ Ufficiale del settore, il tipo e la misura della
preda oltre alla convalida dello stesso con la firma.
s) I concorrenti non possono esercitare l’azione di pesca in luoghi sui quali gravino ordinanze di interdizioni e divieti emessi dalle competenti autorità.
L’INOSSERVANZA DELLE NORME PARTICOLARI SOPRA INDICATE
COMPORTERA’
AUTOMATICAMENTE
LA
RETROCESSIONE
ALL’ULTIMO POSTO DELLA CLASSIFICA DELLA GARA IN CORSO.
PULIZIA DEL
CAMPO DI GARA

Durante e/o al termine della manifestazione i concorrenti hanno l’obbligo di non abbandonare sul posto di gara, o gettare in acqua, rifiuti di qualsiasi genere e natura. Le spiagge debbono essere lasciate pulite da rifiuti di qualsiasi genere.
Le Società organizzatrici sono tenute a fornire idonei contenitori per la raccolta finale di
tutti i rifiuti che dovranno essere successivamente trasportati al più vicino posto di raccolta di Nettezza Urbana. E' FATTO OBBLIGO RISPETTARE E TUTELARE LA
NATURA, NONCHÉ DENUNCIARE EVENTUALI COMPORTAMENTI
SCORRETTI DA PARTE DEI CONCORRENTI O DI ALTRE PERSONE
AVENTI ATTINENZA CON LA GARA. Eventuali infrazioni comporteranno la retrocessione del concorrente.

SISTEMA DI PUNTEGGIO
E CLASSIFICHE
Per

l’assegnazione del punteggio sara’ applicata la regola riportata nel precedente paragrafo “PREDE VALIDE” . La classifica generale sarà determinata dalla penalità conseguita da ogni box. A parità di penalità prevarrà il miglior punteggio e in caso di ulteriore
parità il maggior numero di prede, qualora si confermasse la parità verrà attribuita la penalità media.
Per la classifica di società, i club, pur potendo iscrivere un numero illimitato di squadre,
concorreranno solamente con i due box meglio piazzati in settori diversi,a parità di pena-