File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



lettera Francesca Pelosi Piccini a ScaBanca .pdf


Nome del file originale: lettera Francesca Pelosi Piccini a ScaBanca.pdf
Autore: Daniela

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Acrobat PDFMaker 10.0 per Word / Adobe PDF Library 10.0, ed è stato inviato su file-pdf.it il 19/05/2013 alle 22:18, dall'indirizzo IP 176.201.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1970 volte.
Dimensione del file: 16 KB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Raccomandata a/r anticipata via fax
Capalbio, 2 aprile 2013

-

Ad ogni componente del Consiglio di Amministrazione della Banca di Saturnia e Costa
d’Argento Credito Cooperativo, Sigg.
- Petrucci Enrico
- Andreini Fernando Antonio
- Barbini Massimo
- Venturi Gianfranco
- Bani Maria Cristina
- Cherubini Marcello
- Costagliola Maria Angela
- De Simoni Carlo
- Fé Filiberto
- Ferrarese Isaldo
- Giannetti Roberto
- Treggia Silvio
- Vincio Valter,

-

al Presidente del Collegio Sindacale della Banca di Saturnia e Costa d’Argento Credito
Cooperativo, Dott. Roberto Comandi,
-

al soggetto incaricato della revisione legale dei conti.

Sono socia della Banca di Saturnia e Costa d’Argento Credito Cooperativo, e madre di Daniela
Piccini, sindacalista della FABI.
La Banca ha querelato Daniela Piccini e il capo redattore de “Il Tirreno” Guido Fiorini, accusandoli
di aver commesso i reati di diffamazione e aggiotaggio. Il PM ha chiesto l’archiviazione, la Banca
ha presentato opposizione, e il GIP ha confermato l’archiviazione, dichiarando che "il reato di
diffamazione risulta palesemente insussistente" e "in ordine al reato di aggiotaggio non vi è il
benchè minimo elemento..."
Fermo rimanendo che Daniela Piccini e la FABI adotteranno tutte le iniziative che riterranno a
seguito di quanto sopra, inclusa la massima pubblicizzazione del fascicolo processuale, come socia
della Banca chiedo di conoscere quanto sotto riportato, sia ai fini di una compiuta valutazione del
vostro operato, sia per promuovere un’eventuale azione di responsabilità nei vostri confronti
qualora emergesse che la Banca sia stata fatta carico di oneri indebiti:
1) Estratto dei verbali delle riunioni con cui è stato deliberato di querelare Daniela Piccini e
Guido Fiorini, con evidenza dei nominativi favorevoli, contrari e astenuti;
2) Estratto dei verbali delle riunioni con cui è stato deliberato che, nonostante il PM avesse già
chiesto l’archiviazione, la Banca proponesse opposizione, con evidenza dei nominativi
favorevoli, contrari e astenuti;
3) Motivazioni, se non già contenute nei suddetti verbali, per cui per la querela e l’opposizione
all’archiviazione sia stato conferito incarico ad un avvocato di Siena e non della zona di
competenza della Banca;

4) Costi che la Banca ha già sostenuto o che dovrà sostenere in merito a tale procedimento,
incluse eventuali consulenze, viaggi e spese di rappresentanza connesse a tutto quanto sopra.
Leggendo gli atti della magistratura, e i documenti da voi stessi allegati alla querela, sorgono
notevoli perplessità se la querela intendesse tutelare il buon nome della Banca, visto che l’articolo
di giornale non criticava minimamente la Banca, ma bensì il costo eccessivo degli amministratori ed
alcune loro scelte gestionali.
Pertanto, anche al di fuori della questione della querela in parola, chiedo al Presidente del Collegio
Sindacale e al soggetto incaricato della revisione legale dei conti di relazionare adeguatamente
all’assemblea dei soci, e comunque alla sottoscritta socia:
1) circa l’esistenza di eventuali oneri, qualunque ne sia la contabilizzazione, le cui congruità e
l’inerenza non siano accertate oltre ogni dubbio;
2) il dettaglio delle spese di viaggio e di rappresentanza per tipologia di spesa e di evento che le
ha originate.
Auspico una sollecita e soddisfacente risposta, avvertendo che, non ricevendo alcun riscontro entro
20 giorni dalla ricezione della presente, adotterò le iniziative più opportune perché i soci, l’opinione
pubblica e gli organi di controllo si pongano quantomeno le mie stesse domande circa la congruità
di certi vostri atti.
Distinti saluti
Francesca Pelosi

____________________
Francesca Pelosi
Via Vittorio Veneto, 36
58011 CAPALBIO (GR)


lettera Francesca Pelosi Piccini a ScaBanca.pdf - pagina 1/2
lettera Francesca Pelosi Piccini a ScaBanca.pdf - pagina 2/2

Documenti correlati


Documento PDF lettera francesca pelosi piccini a scabanca
Documento PDF contrattodeposito
Documento PDF relazione derivati finanziari
Documento PDF informarsi non fa male
Documento PDF circolare maggio
Documento PDF analisi legge stabilita 23 dicembre 2013 serviziopolitichefiscaliprevidenzialiuil


Parole chiave correlate