File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Numero 3 Maggio 2013.pdf


Anteprima del file PDF numero-3-maggio-2013.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Anteprima testo


4

anno xxvii

camminiamo insieme

n° 3 - maggio... mese mariano 2013

L’AGIRE MISSIONARIO

IMPEGNO CRISTIANO D’AMORE

“Il nostro impegno è animare cristiani a
realizzare opere d’amore” (Madre Teresa di
Calcutta)
L’approfondimento del concetto di “Missione”
non può prescindere dalla testimonianza di vita
cristiana di Madre Teresa di Calcutta e da quanto
ella, con semplici aforismi, riesca a trasmetterci.
Sicuramente ci sarà capitato di riflettere sul
senso profondo del carisma cristiano, constatando
quanto esso sia forte e dirompente in chi si sforza
di viverli stando al passo con i tempi e in costante
ascolto della “Parola”.
L’agire missionario è principalmente opera
dello Spirito Santo; l’uomo può impegnare la
sua buona volontà ma, se lo Spirito non è con lui,
vana è la sua opera!
Il “rimboccarsi le maniche e sporcarsi le mani”
deve diventare un impegno costante della nostra
vita; non possiamo non sentirci in prima linea
nel gridare i valori del bene, della pace, della
giustizia, del perdono.
Nella nostra realtà parrocchiale, la famiglia
francescana degli Araldini, Gi.Fra. e OFS è
impegnata a testimoniare, in tutte le sue forme,
la scelta del servizio e dell’aiuto rivolto ai più
bisognosi, prediligendo la cooperazione in
missione, in corresponsabilità diretta con la
chiesa locale e in comunione vitale e reciproca
con la Caritas locale.
Una iniziativa, oramai consolidata nel tempo,
è costituita dal “BIDUO MISSIONARIO
FRANCESCANO” in cui, per due giorni, l’intera

famiglia francescana è impegnata in attività tese
alla raccolta fondi per specifici progetti.
Tale iniziativa è stata svolta nei giorni 20
e 21 aprile,in occasione delle celebrazioni
liturgiche,ma è partita da molto lontano,dal lavoro
di noi “famiglia”nel preparare tutti gli oggetti da
vendere,da collane a bracciali,da tau a piantine.da
dolci ad ogni tipo di accessorio.
All’esterno e nell’atrio della chiesa sono
stati allestiti stando in cui si sono stati offerti
succulenti dolci e biscotti, preparati, con amore,
dalle sorelle e dai fratelli dell’OFS; i giovani
della Gi.Fra.,come dettovi in precedenza
hanno realizzato manufatti artigianali ed è stata
organizzata una pesca di beneficenza in cui, sono
stati messi in palio peluches e oggetti per la casa.
I progetti missionari per i quali i fondi sono
stati devoluti sono due: Centro Laila e “Adozione
a distanza”.
Il Centro Laila è un’associazione di
Volontariato, gestita da una “eccezionale”
famiglia affiancata da numerosi volontari, che
da più di 25 anni aiuta i bambini più sfortunati,
prevalentemente extracomunitari, le loro mamme
ed i papà (quando questi ci sono) che versano in
situazione di degrado assoluto.
Presso la struttura del Centro Laila, ubicata
nel Comune di Mondragone, sono accolti
quotidianamente circa 40 bimbi, che vengono
prelevati con pulmini alle 6,30 del mattino,
presso le loro abitazioni, essenzialmente baracche
fatiscenti, situate nei territori di Mondragone e

Castelvolturno e, dopo una giornata trascorsa in
un ambiente sano, circondati di affetto, vengono
riportati presso le loro abitazioni a sera inoltrata.
Ai bambini viene fornita la colazione, il
pranzo, le merende, le cure mediche, l’assistenza
sanitaria, l’abbigliamento, le attività ludichesportive e, per i loro genitori, un pacco alimentare.
I fondi raccolti serviranno a comperare ciò
di cui al momento abbisognano; essenzialmente
generi alimentari, pannolini e medicinali.
Il progetto “adozione a distanza”, invece, vede
come protagonista una splendida ragazzina del
Mozambico, di nome Elisa, di 13 anni di età,
figlia di genitori malati di HIV.
I fondi raccolti permetteranno ad Elisa di
continuare gli studi, ricevendo i libri necessari,
assistenza medica e l’abbigliamento necessario
per vivere.
A piccoli passi, tutti insieme, come una grande
famiglia,,con l’aiuto dello Spirito Santo,siamo
riusciti a realizzare “grandi” progetti d’amore,
seguendo le orme del nostro Francesco di Assisi e
l’insegnamento della nostra piccola grande donna
di nome Madre Teresa di Calcutta che ci dice che:
“Abbiamo il potere di essere in Paradiso già da
ora, di essere felici con Lui in questo momento,
se amiamo come lui ci ama, se aiutiamo come
Lui ci aiuta, se doniamo come Egli dona, se
serviamo come Egli serve……”
In Chiara e Francesco
Ugo D’AGOSTINO