File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



NOTIZIARIO .pdf



Nome del file originale: NOTIZIARIO.pdf
Autore:

Questo documento in formato PDF 1.6 è stato generato da Microsoft® Word 2010, ed è stato inviato su file-pdf.it il 26/06/2013 alle 11:44, dall'indirizzo IP 93.64.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1238 volte.
Dimensione del file: 957 KB (3 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


A colui o coloro i quali ci hanno
ritenuti meritevoli di un necrologio.
Abbiamo colto la provocazione a cui, giungendo
da un anonimo attacchino, dobbiamo replicare in
maniera generica e, quindi, rivolgendoci anche a
chiunque si possa riconoscere nell’iniziativa di cui
siamo stati fatti oggetto.
Ci rivolgiamo pertanto a chi, come ogni anonimo
degno di tale qualifica, non ha la dignità ed il
coraggio – parole probabilmente estranee al suo
vocabolario – necessari per affrontare de visu
(figurati se capirà mai la citazione latina) il
bersaglio del suo gretto e funereo sarcasmo.

aver consegnato il mondo così come tu stesso hai
contribuito a ridurlo.

Sconosciuto amico (concedici l’ironia), sappi che
siamo ben lungi dall’esser passati a miglior vita.
Certo non puoi immaginare che per noi non è un
risultato elettorale l’obiettivo da perseguire, bensì
l’avere un’idea ben chiara di come questa società
dovrebbe essere e di diffondere questa idea.

Ma per capirlo avrai di certo bisogno di una lunga
ricerca, tenuto conto della qualità del linguaggio
che hai utilizzato in quelle poche parole e che
tradisce un livello culturale scarsamente
elementare.

E’ più importante, per noi, parlare con la gente e
condividere i loro problemi, farli nostri e studiare
strategie per provare, quantomeno provare, a
risolverli.
Lo sappiamo che tu, oscuro concittadino, non
riesci a concepire tutto ciò. Lo sappiamo che sei
perfettamente integrato nel sistema che sostieni
e non ti importa nulla della desolazione che ti
circonda, perché probabilmente non ti tocca, non
ti riguarda, è affare altrui, mica tuo!

Ti auguriamo, anonimo interlocutore, un sonno
tranquillo, nonostante l’incubo che costituisce la
nostra presenza che, purtroppo per te, sarà
molto, molto, molto durevole. Sappi che ci
riconosciamo pienamente, in questa circostanza,
nel noto motto dedicato alla Fenice:

“Melior de cinere surgo”

Se vuoi possiamo darti una mano, sai dove
trovarci.
Ah … no, scusa! Siamo abituati a rivolgere questo
invito ai cittadini in MoVimento, scusa!
Dimenticavamo le tue condizioni che ti rendono
immobile, ma se ci fai sapere dove, saremo lieti di
venire noi a trovarti.
Con simpatia

Ma non importa, noi siamo convinti che prima o
poi dovrai prenderne atto e trarrai anche tu le
dovute conseguenze delle infelici scelte che hai
intrapreso nella tua vita. Il rischio che corri,
ignoto giullare, è che magari sarà troppo tardi e,
se non lo sarà ancora per te, potrebbe poi esserlo
per i tuoi figli ai quali sarai lieto nel frattempo di

Via Etnea, 361/A - 95030 GRAVINA DI CATANIA (CT)
Email: gravinadicatania5stelle@gmail.com
Sito Web: www.gravina5stelle.org - gravinadict5stelle.wordpress.com

www.sicilia5stelle.it
Copia omaggio

Giugno 2013

Approvato al Senato un ordine del giorno targato M5S,
che allontana l’ipotesi Piombino per la rottamazione e,
di conseguenza, rilancia le chances siciliane. Una
mozione in tal senso è stata presentata pure all’Ars

La battaglia partita dall’Ars

La Concordia

si avvicina a Palermo

Presentati tre atti
all’assemblea regionale

Disegno di legge per
schedare gli impianti

“Demanio
“Demanio
in ordine”
ordine”
in

Anagrafe
Anagrafe
per l’eolico
l’eolico
per

Il gruppo parlamentare del
Movimento 5 Stelle ha presentato
tre atti parlamentari (una mozione,
un ddl e una interpellanza) all'Ars
che hanno lo scopo, tra le altre
cose, di imprimere un'accelerazione
all'adozione
ed
approvazione dei piani di utilizzo
del demanio marittimo nei comuni
siciliani.

Presentato un ddl all’Ars per istituire l’a n a g r a f e degli impianti
eolici e fotovoltaici in Sicilia.
L’atto parlamentare mira a
“mettere ordine in un settore in
fortissima espansione e, spesso, senza adeguati mezzi di
controllo". Prevede la schedatura degli apparecchi e dei
proprietari.

a pagina 2

a pagina 2

Giorgio Ciaccio eletto
dalla commissione Ars

Segretario
Segretario
antimafia
antimafia
Giorgio Ciaccio è stato nominato segretario della commissione antimafia. Sua la
proposta di variazione al
regolamento che prevede
che i deputati condannati
per reati penali "intenzionali"
non possono fare parte dell'ufficio di presidenza della
commissione
Antimafia.
.
a pagina 3

La

Costa Concordia si avvicina
a Palermo. E’ stato
approvato al Senato un
ordine del giorno presentato dal
Movimento Cinque Stelle, primo firmatario Maurizio Santangelo, che
impegna il governo “a valutare
attentamente la scelta della struttura più idonea a livello nazionale
per accogliere il relitto della nave…
per procedere alla demolizione
della stessa”.
“Non possiamo cantare vittoria –
afferma Santangelo – ma è di
sicuro un passaggio importante.
Noi di certo non abbasseremo la
guardia. Anzi. Sulla questione
abbiamo presentato pure un’interpellanza che andrà in aula entro
fine mese”.
Si allontanerebbe pertanto l’ipotesi
Piombino. Un decreto del governo
Monti, infatti, avrebbe spianato la
strada verso la Toscana per la
demolizione della carcassa,
sebbene la struttura, secondo
quanto riportato da alcuni organi di
stampa, sarebbe tutt’altro che
attrezzata per questo genere di
lavori.
Proprio per mettere il cantiere di
Piombino in condizioni di effettuare
la demolizione il decreto avrebbe
stanziato 90 milioni di euro.
“Sarebbe una scelta folle ed
antieconomica”, commenta il deputato regionale M5S Sergio
Tancredi, primo firmatario di una
mozione presentata all’Ars dai
deputati regionali Cinque Stelle,
“per impegnare il governo
regionale a mettere in pratica tutte
le iniziative possibili per dirottare i
lavori a Palermo, una delle poche
strutture del Mediterraneo in grado
di portarli a compimento”.
Un analogo provvedimento che
caldeggia la candidatura dei
Cantieri navali siciliani è stato presentato pure alla Camera dai deputati M5S.
“Spendere male il denaro pubblico
– afferma Tancredi - è sempre un
male, farlo in tempi di crisi devastante è criminale. Tra l’altro per
attrezzare
adeguatamente
Piombino pare ci vogliano tre anni,
quando Palermo sarebbe in grado
di operare praticamente da subito”.
Per il cantiere navale di Palermo,
quella della Concordia non è l’unica notizia positiva. L’ordine del
giorno che ha avuto via libera dal
Senato impegna infatti il governo
anche “ad adottare ogni opportuna
iniziativa volta ad affrontare e a
superare definitivamente la situazione di crisi che interessa l’area,
garantendo il rilancio delle prospettive occupazionali e produttive”.

Da stampare preferibilmente su carta riciclata

 

 

La carica dei 101
emendamenti M5S. Morra,
no ai saggi salva-Letta 
Roma,  25  giu.  ‐  "Oggi  in  commissione  Affari 
Costituzionali  il  Movimento  5  Stelle  depositera' 
ben  101  emendamenti  sul  tema  delle  riforme", 
annuncia  il  capogruppo  al  Senato,  Nicola  Morra. 
"Con i nostri emendamenti ‐ prosegue ‐ vogliamo 
ostacolare  la  deroga  all'articolo  138  della 
Costituzione  che  il  governo  Letta  vuole  attuare 
con  un  percorso  di  contro‐riforme  dei  cosiddetti 
'saggi'.  Un  percorso  che  porta  ad  un  pericoloso 
semi‐presidenzialismo  dove  si  concentrerebbero 
sempre di piu' i poteri nelle mani di pochi, mentre 
e' necessario andare verso la democrazia diretta e 
partecipata  e  dare  piu'  potere  ai  cittadini".  "Di 
riforme  si  parli  nelle  apposite  Commissioni  ed  in 
Parlamento senza creare altri meccanismi. I saggi 
‐  incalza  ‐  sembrano  messi  li'  per  giustificare 
l'esistenza  del  governo  per  i  prossimi  18  mesi...". 
"Se si vogliono le vere riforme per dare piu' potere 
ai cittadini si possono fare in tre mesi. Si possono 
fare  attraverso  miglioramenti  degli  articoli  della 
seconda  parte  della  Costituzione  ma  senza 
intaccarne  i  principi",  dice  ancora  l'esponente 
M5S. "Alla fine si svolgerebbe poi un referendum 
costituzionale confermativo", rileva ancora Morra 
che, a nome del gruppo M5S al Senato, rilancia le 
proposte  "contenute  negli  emendamenti  e  gia' 
facenti  parte  di  una  mozione  d'indirizzo 
inspiegabilmente  bocciata  da  Pd,  Pdl,  Scelta 
Civica":  "Proponiamo  piu'  potere  ai  cittadini  e 
meno  a  tagliando  la  casta  dei  partiti  con 
referendum  propositivi  e  l'eliminazione  del 
quorum, 
leggi 
popolari 
discussione 
obbligatoriamente in Parlamento, abolizione delle 
Province  ,  dimezzamento  di  parlamentari  e 
consiglieri  regionali,  limite  di  due  mandati, 

incandidabilita'  per  i  condannati  e  garanzie 
costituzionali 
per 
le 
opposizioni". 
 "Pd e Pdl ‐ conclude ‐ continueranno a dire no a 
proposte  che  incontrano  il  favore  della 
maggioranza dei cittadini italiani?". (AGI) . 

 
 
 

Via Etnea, 361/A - 95030 GRAVINA DI CATANIA (CT)
Email: gravinadicatania5stelle@gmail.com
Sito Web: www.gravina5stelle.org - gravinadict5stelle.wordpress.com

 

 


NOTIZIARIO.pdf - pagina 1/3
NOTIZIARIO.pdf - pagina 2/3
NOTIZIARIO.pdf - pagina 3/3

Parole chiave correlate