File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



relazione paesaggistica[1](marilena).pdf


Anteprima del file PDF relazione-paesaggistica-1-marilena.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Anteprima testo


Marilena Martinucci

geologo
docente a contratto di Legislazione tecnica e ambientale UniBo

fino ai giorni nostri il sottobacino compreso fra l’argine di Cognola, di cui vi era ancora la testimonianza,
l’argine del Cavo del Duca e la Sgarbata, a ovest del paleoalveo del Primaro.
Già nella cartografia storica sono riportate indicazioni di boschi, come il boschetto di farnie in un tratto
dell’argine di Cognola, verso l’Oratorio del Poggetto e a sud in direzione della Sgarbata. Lo stesso toponimo
di San Bartolomeo in Bosco fa pensare ad una zona dove, a sistemazione idraulica conclusa, si era insediata
la foresta planiziale.
In questa zona le pratiche agricole, sia su terreno nudo che la frutticultura qui veramente di pregio, hanno
sempre convissuto con la conservazione del paesaggio, e la coltura della canapa ha lasciato testimonianza
attraverso alcuni maceri che, dismessi dall’uso, sono diventati interessanti ecotopi.
ANALISI DEL PAESAGGIO ANTE INTERVENTI
Il paesaggio della zona del Poggetto ha trovato attenzione e considerazione nel Piano Strutturale del
Comune di Ferrara, come parte della Rete ecologica e del verde (Allegato 2-Relazione Analisi normativa).
Non così nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) e nella Rete Ecologica Provinciale (REP)
di I° livello.
I caratteri da considerare come rappresentanti il paesaggio sono: caratteri fisici, naturali, rurali, storicoculturali e percettivi.
I caratteri fisici sono rappresentati dalla strutturazione geomorfologica del territorio, risultato dela sua
formazione ed evoluzione.
E’ un paesaggio della pianura ferrarese dove però non domina l’uniformità e la monotonia. La struttura
morfologica letta sul microrilievo ci racconta la storia del territorio e le sue fragilità. Gli elementi strutturali
quali argini e canali costituiscono anche un inscindibile insieme funzionale. L’argine di Cognola limita a nord
questo luogo che, fra il Primaro e il Riazzo Cervella ha assunto una sua caratterizzazione. Le quote (+9) –
(+10) della Sgarbata e di via Olmo fanno corona ad un’area più depressa dove si eleva il dosso anomalo
dell’Oratorio del Poggetto (+7), costruito forse dalla devozione popolare non avendo collegamenti con la
paleomorfologia dei luoghi.

tel 0532 740943 fax - cell. 335 6815433
e.mail:marilena.martinucci@email.it - e.mail:marilena.martinucci@unibo.it
2010 - anno internazionale della biodiversità

3