File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Kevin .pdf



Nome del file originale: Kevin.pdf
Titolo: XL+Magazine_02_1Def
Autore: Andrea Ciceri

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Anteprima / Mac OS X 10.8.4 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 23/07/2013 alle 19:25, dall'indirizzo IP 87.9.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1408 volte.
Dimensione del file: 897 KB (6 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


MAN OF THE MONTH

Il primo dei
non eletti.
Passione, allo stato puro, e forse anche quel “qualcosa in
più” che nel motocross non guasta. Kevin Cristino, “monellaccio” di otto anni che al posto del video gioco ha scelto
la “manetta”.
Testo Paola Calonghi
Foto Archivio famiglia Cristino / P. Calonghi

C’

è un detto nel
motocross che
recita più o meno
così: “Solo il pilota che è
arrivato secondo si ricorda del secondo, tutti gli
altri vedono il primo.” E’
probabilmente vero, ma
quest’anno, al termine
del campionato italiano
minicross, ci è rimasto in
mente Kevin Cristino, otto
anni, secondo fra i debuttanti dopo un campionato
combattutissimo, perso
per una caduta all’ultima
gara di Castiglione Del
Lago. E così, mentre tutti i
giornali scrivono dei primi
noi vogliamo parlarvi di lui,
146

per il suo modo speciale di
guidare, quel misto d’istinto, grinta e divertimento
assoluto, se non fosse una
parola abusata e vuota,
potremmo chiamarlo talento, ma anche per quella
faccia incredibile da monello di Chaplin che anche
da dietro il casco t’incanta.
Quando conosci questo
scricciolo con il sorriso
sempre stampato sul viso
ti sembra impossibile che
sia lo stesso pilotino che
hai visto in pista rialzarsi,
rabbioso, dopo una caduta
e andare a riprendere gli
avversari ad uno ad uno,
senza preoccuparsi di

quanto grandi o veloci siano, con la determinazione
cieca che solo chi è nato
per stare su una moto può
avere. In effetti la sua storia a due ruote inizia prestissimo, i genitori, motociclisti nell’anima, lo hanno
chiamato come Schwantz
e come lui lo hanno messo
in sella a meno di tre anni.
Mamma Manuela e papà
Gianfranco sono anche
gente di Langa, abituati a
faticare per vivere e i sogni
li tengono ben ancorati alla
terra che lavorano, forse è
per questo, che il destino
di Kevin non è stato l’asfalto ma il fango. Insomma

147

MAN OF THE MONTH

148

Kevin
Cristino
Data di nascita: 26/10/2003
Luogo di nascita: Bra (CN)
Residenza: Bra (CN)
Nazionalità: Italiana
Altezza: cm 135
Peso: Kg 33
Stato civile: “bambino”
Fratelli/Sorelle: una sorellina
in arrivo…
fra una settimana
Genitori: “papà” Gianfranco e
“mamma” Manuela
Occupazione: alunno
di IV elementare
Soprannome: nessuno

Pilota preferito: Ken Roczen
Pista preferita: Dorno
Cibo preferito: Patatine fritte
Bevanda preferita: Coca Cola
Musica preferita: Heavy Metal
Gioco preferito: PSP
La prima moto:
un cinquantino “motard”
giallo, a due anni e mezzo.
La prima gara: Nel settembre
2009 ha partecipato ad
una gara su “fettucciato”.
Oltre al motocross:
Bici e monopattino

mani da contadini e cuore da motociclisti,
non potevano che crescere un figlio con
la “manetta” ma i piedi per terra. Mentre
gli altri bambini, nei campetti di paese,
avevano già moto “ufficiali” e grafiche
racing, lui correva su un vecchio KTM
con un personaggio dei cartoni animati
stampato in casa e incollato sulla tabella.
E quando i suoi coetanei si affannavano
in gare con i mono marcia, il bimbo con
le grafiche artigianali e il polso veloce si
allenava in totale serenità, trattato dai
suoi come un tesoro da proteggere e

Carriera Sportiva
Risultati conseguiti in
carriera negli anni:
2012
1° Regionale Piemonte
FMI 65 debuttanti,
2° Campionato Italiano
Fmi 65 Debuttanti,
1° Trofeo dell’Avvenire Fmi
1° Trofeo Franco-Italiano
FMI/FFM.

frenare, non un fenomeno da mandare
allo sbaraglio. Ecco perché il suo arrivo
nel circuito del minicross FMI è stato una
specie di fulmine a ciel sereno, pochi lo
conoscevano, nessuno si aspettava che
fosse così forte. Il punto è proprio questo,
Kevin è davvero bravo e lo ha fatto capire
già al suo esordio. Dopo il campionato
perso per un soffio (vincendo comunque
tre gare su cinque) non si è demoralizzato, è un bambino, tutto è un sogno
meraviglioso e gli errori sono porte sulla
possibilità. Ci ha creduto più di prima e
149

MAN OF THE MONTH

150

ha vinto, tutto di un fiato, il Regionale
Piemonte con tre gare di anticipo, il Trofeo dell’Avvenire e la prima edizione del
Trofeo Franco-Italiano.
Un solo rimpianto in questa stagione
quasi perfetta, confessato con la sincerità
disarmante dei suoi otto anni, avrebbe
voluto dimostrare a se stesso di essere il
migliore sfidando ancora l’avversario più
difficile, il bambino che ha vinto l’Italiano.
Purtroppo Alberto Barcella si è infortunato gravemente e per qualche mese dovrà
stare lontano dalle piste, Kevin lo aspetta
con ansia, come tutti noi del resto. Il piccolino con il numero 34 negli ultimi mesi
ha comunque affrontato piloti agguer-

ritissimi, a Paroldo è salito sul gradino
più alto del podio, lasciandosi alle spalle
il primo classificato dell’Italiano cadetti e
il francesino arrivato secondo all’Europeo, vedendolo avvolto nel tricolore, con
lo sguardo stranamente serio, abbiamo
temuto, per un istante, che le vittorie lo
avessero cambiato. Poi, all’improvviso, è
apparso quell’inconfondibile, enorme sorriso e da sotto la bandiera è spuntata una
maglietta con “Goku”, l’eroe dei cartoni
che lo accompagna da sempre, in quel
momento abbiamo capito che per Kevin il
motocross è ancora un gioco, il più bello
dei giochi al mondo e che se lo lasceranno giocare potrà arrivare davvero lontano.

151


Documenti correlati


Documento PDF programma amministrativo ufficiale 1
Documento PDF t mazzarese questioni di stile
Documento PDF cronache di vallekarta 99 06
Documento PDF regolamento
Documento PDF il giardino delle ortiche 2006 14
Documento PDF a liens


Parole chiave correlate