File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Women Malpensa .pdf



Nome del file originale: Women_Malpensa.pdf
Titolo: XL-Motocross_12_LowOK
Autore: Andrea Ciceri

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Anteprima / Mac OS X 10.8.4 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 23/07/2013 alle 20:03, dall'indirizzo IP 87.9.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1239 volte.
Dimensione del file: 18.6 MB (7 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE // ROUND #5 // MALPENSA

Tutta la dolcezza
di Erica Lago in
una foto rubata

Rivali solo in pista, Aurora Landini e il suo braccio rotto, Giorgia Giudici, Alice
Magnoli e Floriana Parrini festeggiano sotto un magnifico sole.
210

Il campionato
femminile 2013
va in archivio con…
Grazia e Grinta.
testo e foto Paola Calonghi

Alice Magnoli, Floriana Parrini e Francesca Nocera in un “podio”
decisamente informale.
211

CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE // ROUND #5 // MALPENSA
Una vera Guerriera,
Floriana Parrini si
rialza e termina la
manche ottava, garantendosi il secondo posto assoluto in
campionato.

L’immagine
stessa del dolore.
Floriana Parrini
a terra dopo una
rovinosa caduta
in gara uno.

212

C

osa vedete nella vostra mente
quando pensate ad una motocrossista? Probabilmente una donna androgina, un maschiaccio poco attraente o
al contrario una ragazzina anticonformista che a malapena si regge sulla moto.
Se questi sono i vostri stereotipi sappiate
che le partecipanti al campionato italiano stravolgono l’immaginario collettivo,
innanzitutto perché sono estremamente
femminili, di una femminilità potente e
consapevole e poi perché fanno maledettamente sul serio e le loro moto le sanno
guidare con grinta e classe. E’ più semplice in una giornata splendida come quella
di Malpensa, fatta di sole e d’estate da
respirare a pieni polmoni, cogliere i segni
di una vanità che, nel fango e nel freddo
delle gare precedenti, era stata un po’
nascosta. I capelli lunghi sciolti sotti il casco, una canottiera rosa che sbuca dalle
protezioni, un reggiseno colorato messo
in mostra dopo la manche, una coda di
cavallo che sventola su un salto, sono
tutte piccole tracce di qualcosa a cui non

si vuole rinunciare, un modo delicato di
affermare la propria unicità, di sottolineare la diversità dai “colleghi”maschi.
Anche al Ciglione, come in tutte le tappe
precedenti, Francesca Nocera è la dominatrice incontrastata, vince l’ennesima
gara in solitaria davanti ad Alice Magnoli
e Giorgia Giudici, che centra il primo podio della stagione. Floriana Parrini è solo
quarta, ma riesce a conservare il secondo posto in campionato. Salirà sul podio
iridato alle spalle della Nocera e davanti
alla Magnoli. Una cronaca senz’anima
non rende giustizia alle signore del cross
e allora proviamo a scrivere qualcosa
che realmente racconti un po’ di loro. E’
bella Francesca Nocera, con quei capelli
scuri a incorniciare occhi di velluto e un
viso delicato appena segnato di lentiggini
discrete. E’ ancora più bella quando, ancora provata dalla prima manche, indica
sulla tabella rossa il numero 51, per dire
ad Alessia Polita, una grande donna i
cui sogni si sono infranti sull’asfalto di
Misano, che questa vittoria è anche per

Erica Lago alle
prese con una curva
del Ciglione. Per lei
una buona stagione,
conclusa al sesto
posto.

213

CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE // ROUND #5 // MALPENSA

lei. Sul podio non esulta,
il viso sudato è illuminato
da un sorriso dolcissimo,
sembra quasi avere pudore della propria gioia. Sa
che tutti si aspettano un
buon piazzamento al mondiale dopo tutti i problemi
fisici, in parte non ancora
risolti, della scorsa stagione. Alcuni, addirittura,
pensano che il suo posto
non sia qui, su questo
podio, ma Francesca ha
capito che il campionato
italiano è una realtà sem214

pre più importante e che
le sue avversarie, brave,
veloci e determinate,
meritano rispetto. Papà
Antonio, manager, allenatore, sponsor e angelo
custode la guarda con gli
occhi lucidi, per un amore
così non ci sono parole.
Dopo Francesca si piazza Floriana Parrini. Nel
controluce un po’ fatato di
questo tardo pomeriggio di
coppe e medaglie, sembra
una dama rinascimentale,
ma i capelli rosso tiziano e

il volto intenso non devono
fare dimenticare la sua
grinta. Si è decisamente
meritata questo secondo
posto. Innanzitutto perché
i tempi in cui ha girato in
tutto il campionato dicono che è l’unica, per ora,
a poter tenere il passo
della Nocera e poi per ciò
che ha fatto in quest’ultima gara. Floriana è stata
protagonista di una brutta
caduta sul salto dell’arrivo nei primi giri di gara
uno. Dopo essere volata

in aria è rimasta a lungo
rannicchiata a bordo pista,
l’immagine stessa del
dolore. Tutti noi abbiamo pensato che per lei la
manche fosse terminata,
si è però rialzata, litigando
con chi voleva convincerla
a uscire in barella, ha quasi strappato la moto dalle
mani dei commissari ed
è risalita in sella, concludendo comunque all’ottavo
posto. E’ questo spirito
a rendere fantastiche le
donne del cross. Terza

Alice Magnoli, febbricitante, porta a termine due ottime manche
confermando di
essere una bellissima
realtà del motocross
italiano.

215

CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE // ROUND #5 // MALPENSA
Raissa Terranova, orecchie di peluche sul casco e grinta da
vendere per questa “bambina Terribile”
Francy Nocera
vola sull’arrivo,
nessuno ormai può
fermarla.

Alice Magnoli, su di lei potremmo scrivere un intero
articolo. Un po’ per il suo
carattere ruvido e scanzonato, un po’ per quel viso
incredibilmente simpatico
che ricorda “Pippi Calzelunghe” su un corpo da top
model, ma soprattutto per
quella volontà incrollabile
che non l’abbandona mai,
neppure nei momenti più
difficili. Alice ha corso con
216

la febbre a 39, non è la prima volta. A Maggiora una
febbriciattola subdola e
spossante le aveva tagliato le gambe e appannato i
pensieri, pensandoci bene
la ragazza bionda e dinoccolata non ricorda l’ultima
volta in cui quest’anno si è
sentita davvero bene, lucida e in forze. Ha sempre
corso comunque, tenendosi in piedi con la voglia

di arrivare e la passione, il
terzo posto in questo italiano ha il sapore di un’impresa straordinaria. Terminato il campionato Alice
si è permessa di cedere,
di ascoltare il malessere
che l’aveva accompagnata negli ultimi mesi, ora è
ricoverata da tre settimane
per una mononucleosi trascurata, un’eternità di flebo e amarezza, ma siamo

L’ennesimo
arrivo solitario per
Francesca Nocera,
leader indiscussa
di questa gara e
dell’intero campionato.

217

CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE // ROUND #5 // MALPENSA

In questa espressione di Francesca
Nocera la grazia e la grinta , l’essenza
del motocross femminile

Ancora Alice Magnoli in
azione, per lei quest’anno un
terzo posto che vale oro!

certi che quest’esperienza
la renderà ancora più forte
di prima. Alle spalle delle prime Giorgia Giudici,
sempre allegra e solare, la
dolce Erica Lago e le due
ragazzine terribili Giorgia
Montini e Raissa Terrano-

218

va. Hanno tipi fisici opposti
queste bimbe troppo cresciute, faccia da monella e
capelli alla maschietta per
Giorgia, completo rosa,
orecchie sul casco e lunghi capelli svolazzanti per
Raissa, tutte e due però

hanno in comune personalità da vendere e nessun timore di sfidare con i
loro due tempi avversarie
più esperte alla guida di
moto con cilindrate superiori. La stagione ormai
è terminata, il prossimo

Flo Parrini in seconda manche
è più fortunata e guadagna uno
splendido secondo posto.

anno ritroveremo tutta
questa grazia, bellezza e
coraggio e ancora una volta potremo renderci conto
di quanto sia importante e
coinvolgente il “lato rosa”
dello sport più bello del
mondo.

Raissa Terranova
in salto con i lunghi
capelli che fluttuano
nell’aria…La femminilità si vede dai piccoli
particolari.

219

CAMPIONATO ITALIANO FEMMINILE // ROUND #5 // MALPENSA
Francy Nocera e
il suo tributo ad
Alessia Polita, due
grandi campionesse, due donne
immense.

Un Magnifico
podio, Flo Parrini,
Francy Nocera
e Alice Magnoli
possono finalmente
festeggiare dopo
una stagione
intensa.

“Mamma Facchetti” e Giorgia
Giudici, un concentrato di simpatia ed
energia allo stato
puro.

Francesca Nocera
se ne va, la mente
già proiettata alla
prossima gara di
Campionato del
Mondo.

Giorgia Montini e Raissa Terranova si danno battaglia,sono loro le
giovani promesse del motocross femminile italiano.

220

15…5 si parte, ed è adrenalina allo stato puro

221

A

Tutti con
Alessia #51

222

lessia Polita correva il campionato italiano velocità ed era maledettamente brava. Il
suo sogno si è infranto un mese fa sull’asfalto di Misano, nell’impatto violentissimo
la vertebra 12 è esplosa, non potrà mai più camminare, ma è una donna immensa
e non si è certo rassegnata. Da subito ha detto che vuole tornare in moto, con l’ausilio
delle gambe o senza, vuole tornare a esistere perché la velocità per lei è vita. Sarà
per questa passione che scorre forte sotto pelle, per quel modo di riconoscersi fra loro
come membri di uno stesso branco tipico dei piloti che i ragazzini dell’italiano minicross
e le donne del campionato women hanno voluto dire ad Alessia, a modo loro, che le
sono vicini e lo saranno sempre. Da questo desiderio condiviso è nata una foto colorata,
disordinata, allegra, un’immagine che è un tributo alla vita e alla speranza. Ed è nata
anche una raccolta fondi spontanea, perché per sognare serve una base di realtà, se
volete anche voi aiutare Lady Polita potete farlo dando un contributo, anche piccolo, a:
Lady Polita Onlus
IBAN : IT53 C060 5521 2060 0000 0013 004 - BANCA MARCHE SpA

223


Documenti correlati


Documento PDF bando campionato italiano di coastal rowing genova 12 13 ottobre 2013
Documento PDF mantova mini
Documento PDF ponte mini
Documento PDF conferenza stampa campionato italiano di coastal rowing 2013 genova porto antico
Documento PDF maggioramx
Documento PDF mini malpensa


Parole chiave correlate