File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



TAR PROVINCIA .pdf



Nome del file originale: TAR PROVINCIA.pdf

Questo documento in formato PDF 1.6 è stato generato da Adobe Acrobat 7.1 / Adobe Acrobat 7.1 Paper Capture Plug-in, ed è stato inviato su file-pdf.it il 07/08/2013 alle 17:09, dall'indirizzo IP 78.14.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1646 volte.
Dimensione del file: 248 KB (5 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


PROVINCIA REGIONALE
di

AGRIGENTO
SETTORE SERVIZI SOCIALI

Proposta n. 85712013
Determ. n. 759 del 2810312013

Oggetto:

ESECUZIONE ORDINANZE TAR SICILIA- ESPLETAMENTO SERVIZIO DI
ASSISTENZA ALLA COMUNICAZIONE SCOLASTICA IN FAVORE DI SEI
UTENTI DA PARTE DI ENTE ACCREDITATO A.S. 201212013.

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Richiamata la deliberazione della Giunta Provinciale n. 42 del 12/11/2012 con la quale si
procedeva alla rimodulazione per l'anno scolastico 201212013 dei servizi resi da questo
Ente in favore dei disabili sensoriali e non, in considerazione delle limitate risorse
finanziarie disponibili;
Atteso in particolare che con la deliberazione sopra citata si stabiliva di fornire i
servizi di assistenza alla comunicazione scolastica nonché quello di aiuto pedagogico
rieducativo domiciliare per i sordi solo ai soggetti sordi profondi nonché agli ipoacusici
gravi, tenuto conto della situazione finanziaria dell'Ente;
Dato atto che, in conseguenza di quanto disposto con la deliberazione ora citata,
l'ufficio ha provveduto a comunicare la non ammissione ai servizi
agli utenti con
handicap sensoriale di gravità media e lieve;

Determ.

n. 759 del 28/03/2013pag.115

Richiamata inoltre la deliberazione della Giunta Provinciale n. 4 del 08/03/2013 con
la quale, grazie al reperimento di ulteriori risorse finanziarie, si è disposto di ammettere al
servizio domiciliare anche i richiedenti con handicap sensoriale di media gravità per un
massimo di n. 90 ore ciascuno;
Considerato che i genitori di sei utenti con handicap di gravità media (i cui
nominativi si omettono nel presente atto per motivi di privacy a tutela di dati sensibili
riguardanti lo stato di salute) hanno nel frattempo proposto ricorso al TAR per la Regione
Sicilia al fine di ottenere l'annullamento, previa sospensione, delle note con le quali l'ufficio
competente a suo tempo comunicava la non ammissione ai servizi di assistenza alla
comunicazione scolastica e di aiuto pedagogico rieducativo domiciliare per sordi in ordine
all'anno scolastico 2012/2013;
Atteso che il TAR ha emesso in data 13/03/2013 n. 6 ordinanze con le quali ha
accolto in parte le domande cautelari proposte, disponendone l'esecuzione da parte di
questa Amministrazione e fissando per la trattazione del merito del ricorso la prima
udienza pubblica del mese di marzo 2014;
Che in particolare il TAR ha ritenuto che mentre il servizio di assistenza alla
comunicazione scolastica, in quanto connesso ad un diritto soggettivo verso una
prestazione amministrativa necessaria per la tutela del diritto fondamentale all'istruzione,
non può essere soggetto alla disc~ezionalità dell'amministrazione e quindi essere
finanziariamente condizionato, altrettanto non può dirsi per il servizio di aiuto pedagogico
rieducativo domiciliare, da intendersi ulteriore ed accessorio, ancorché complementare,
rispetto all'assistenza scolastica;
Atteso quindi che, in conseguenza di quanto sopra esposto, si è reso necessario
dare esecuzione alle ordinanze di cui trattasi in considerazione dell'immediata esecutività
delle stesse, pur nell'intento di adire il Consiglio di Giustizia Amministrativa per impugnare
le dette ordinanze e dimostrare I'infondatezza delle pretese avanzate dai ricorrenti da
parte del competente Ufficio;
Vista al riguardo la deliberazione della Giunta Provinciale n. 7 del 22/03/2013,
dichiarata immediatamente esecutiva, con la quale si è disposto che il settore competente
dia esecuzione alle ordinanze di cui trattasi ammettendo i sei utenti al servizio di
assistenza alla comunicazione scolastica per l'anno scolastico in corso, secondo le
modalità di svolgimento di cui alla deliberazione della Giunta Provinciale n. 42 del
12/11/2012 e quindi per complessive n. 246 ore ciascuno;
Che lo stesso atto ora citato ha stabilito altresì di non dare applicazione alla propria
deliberazione n. 4 del 08/03/2013 in ordine ai sei utenti di cui trattasi per l'esigenza di
eseguire pienamente le ordinanze emesse in merito dal TAR e reperire le somme a ciò
occorrenti, secondo le indicazioni contenute nell'atto de quo;
Dato atto che questo Settore, per dare esecuzione a quanto sopra disposto, ha
convocato prontamente i genitori dei sei utenti, coinvolgendoli in tal modo ed in prima
persona nel procedimento amministrativo che li riguarda;
Atteso che detti genitori (cinque il giorno 26 c.m. ed uno il giorno 28 c.m.) sono stati
posti al corrente di quanto disposto dalla Giunta Provinciale ed invitati quindi ad effettuare
Determ. n. 759 del 28/03/2013 pag.215

la scelta della ditta accreditata dalla quale far assistere i propri figli nell'espletamento del
servizio di assistenza alla comunicazione scolastica;
Considerato che la scelta effettuata da tutti e sei i genitori ha riguardato la ditta
PASA di Ribera;
Ritenuto dunque necessario prendere atto che il servizio di cui trattasi verrà
espletato dalla ditta ora citata, impegnando le somme a ciò necessarie e specificando che
i rapporti tra la suddetta ditta e questo Ente sono regolati dal patto di accreditamento a suo
tempo già stipulato, prevedendosi comunque la sottoscrizione del presente atto per
accettazione;
Dato atto che il patto di accreditamento prevede tra l'altro l'assunzione da parte
della ditta degli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari, ai sensi di quanto prescritto
dall'art. 3 della L. n. 136/2010;
Vista la deliberazione della Giunta Provinciale n. 1del 11/01/2013 con la quale i
dirigenti sono stati autorizzati ad adottare atti di gestione nelle more dell'approvazione del
bilancio di previsione 2013 e di proroga delle linee guida del PEG 2012;
Visto I'art. 163, comma 1,del D.Lgs. n. 26712000 il quale stabilisce che, nelle more
dell'approvazione del bilancio di previsione da parte dell'organo regionale di controllo,
l'organo consiliare dell'ente delibera I'esercizio prowisorio per un periodo non superiore a
due mesi sulla base del bilancio già deliberato. Gli enti locali possono effettuare, per
ciascun intervento, spese in misura non superiore mensilmente a 1/12 delle somme
previste nel bilancio deliberato, con esclusione delle spese tassativamente regolate dalla
legge o non suscettibili di pagamento frazionato in dodicesimi;
Visto il comma 3' dello stesso art. 163 che testualmente recita: "ove la scadenza
del termine per la deliberazione del bilancio di previsione sia stata fissata da norme statali
in un periodo successivo all'inizio dell'esercizio finanziario di riferimento, I'esercizio
prowisorio s'intende automaticamente autorizzato sino a tale termine e si applicano le
modalità di gestione di cui al comma 1, intendendosi come riferimento l'ultimo bilancio
definitivamente approvato";
Vista la Legge 24/12/2012 n. 228 che differisce al 30 giugno 2013 il termine per
l'approvazione del bilancio di previsione 2013 da parte degli enti locali;
Dato atto che la spesa di cui al presente atto risulta obbligata al fine di dare
esecuzione alle ordinanze emesse dal TAR Sicilia e si presenta altresì non frazionabile in
quanto riferita a servizio che va prestato unitariamente e senza soluzione di continuità
poichè strettamente connesso al diritto allo studio delle persone con handicap;
Visto I'art. 5 1 della Legge n. 142190, così come recepito dalla L.R. n. 48/91 e successive
modifiche ed integrazioni;
Visto il T.U.EE.LL., approvato con D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000:
Vista la L.R. n. 26/93;
Visto I'O.R.EE.LL. ;
per quanto sopra premesso
PROPONE

-

di dare esecuzione a n. 6 ordinanze emesse in data 13/03/2013 dal TAR per la
Regione Sicilia ammettendo sei utenti con handicap sensoriale dell'udito di grado
Determ. n. 759 del 28/03/2013 pag.315

medio (i cui nominativi si omettono per le motivazioni di cui in premessa) al servizio
di assistenza alla comunicazione scolastica per I'anno scolastico in corso per n. 246
ore ciascuno;

-

di prendere atto che il servizio di cui trattasi verrà espletato dalla ditta accreditata
società cooperativa sociale "PASA" (CF 02023480847), con sede in Ribera via
Marche n. 4, per un importo complessivo di euro 26.597,52;

-

di dare atto che lo svolgimento del servizio awerrà secondo le modalità e le
condizioni stabilite nel relativo patto di accreditamento, già stipulato, con la
previsione comunque della sottoscrizione del presente atto per accettazione;

-

di impegnare la somma complessiva di euro 26.597,52 relativa ai sei utenti di cui
trattasi per I'anno scolastico in corso, imputandola per euro 16.575,57 sul cap. 6530
art. 3 e per euro 10.021,95 allo stesso cap. 6530 art. 4 del bilancio 2013;
di dare atto che troveranno applicazione le disposizioni in materia di tracciabilità dei
flussi finanziari, con l'impegno da parte della ditta accreditata di assolvere a tutti gli
obblighi previsti in materia dail'art. 3 della L. n.13612010 e s.m.i., prendendo altresì
atto che, neli'ipotesi di non assolvimento dei predetti obblighi, il contratto si risolverà
di diritto ai sensi della suddetta L. n. 136/2010.

-

Il Responsabile del Procedimento
(Dott. Nino De Miceli)

Determ. n. 759 del 28/03/2013pag.415

IL DIRETTORE

Vista la superiore proposta;
Visto I'art. 5 1 della L. n. 142190 e successive modifiche ed integrazioni, così come recepito
dalla L.R. n. 48/91 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il T.U.E.L., approvato con D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000;
Vista al L.R. n. 26/93;
Visto I'O.R.EE.LL.;
Ritenuto che la stessa sia meritevole di approvazione;
Attesa la propria competenza ad adottare il presente atto
DETERMINA

approvare la superiore proposta redatta dal Responsabile del Procedimento Dott. Nino De
Miceli con la narrativa, motivazione e dispositivo di cui alla stessa.

Agrigento, lì 28/03/2013

Il Direttore
(DELEO TERESA)

Il presente documento è sottoscritto con firma digitale ai sensi dell'art 21 del D.Lgs. 8212005. La
rioroduzione dello stesso su suooorto analoaico é efieìtuata dalla Provincia Reaionale di Aariaento e
&stituisce una copia integra e ièdele dell'orhinale informatica, disponibile a riGhiesta pre&ogli
uffici di competenza

Determ. n. 759 del 28/03/2013 pag.515


Documenti correlati


Documento PDF tar provincia
Documento PDF consiglio di stato sez vi sentenza 16 settembre 2013 n 4567
Documento PDF es 7 8 luglio agosto 2014 web
Documento PDF ascoli 77 2016
Documento PDF ordinanza 2014086 aatt aapp 1
Documento PDF bollettino 2015 09


Parole chiave correlate