File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



C.U. n. 7 .pdf



Nome del file originale: C.U. n. 7.pdf
Titolo:
Autore: Antonello Scarano

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / OpenOffice.org 3.3, ed è stato inviato su file-pdf.it il 11/09/2013 alle 18:19, dall'indirizzo IP 94.39.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1355 volte.
Dimensione del file: 240 KB (12 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


C.U. 7

Federazione Italiana Giuoco Calcio
Lega Nazionale Dilettanti
Comitato Regionale Sardegna

DELEGAZIONE CALCIO A CINQUE
Via Ottone Bacaredda 47 - 1° piano - 09127 CAGLIARI
Tel. 070-2330804 - 070-2330805; Fax 070-2330809
Internet: www.figcdelegazionecalcioa5-sardegna.com

mail figc-c5regionale@tiscali.it

STAGIONE SPORTIVA 2013-2014
COMUNICATO UFFICIALE N° 7 del 11 settembre 2013

1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C.
2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D.
3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE
3. 1. NUOVE MODALITÀ

PER L’INGRESSO IN CAMPO DEI DIRIGENTI

Si rammenta a tutte le società che, dalla presente stagione 2013/14, non verrà più rilasciata la tessera
“impersonale” per consentire l’accesso ai dirigenti all’interno del recinto di gioco.
Per poter essere ammessi in campo è indispensabile presentare al direttore di gara la tessera personale
“Dirigente Ufficiale”.
Per il rilascio della tessera è indispensabile elaborarla nel profilo on-line della Società (area organigramma)
e necessariamente depositare la stampa prodotta dalla procedura presso il Comitato Regionale L.N.D.
allegando una fotografia formato tessera e fotocopia del documento d’identità del singolo dirigente.
Nel periodo intermedio, prima della trasmissione della tessera da parte del C.R., i dirigenti possono
presentare al direttore di gara una copia della stampa provvisoria, accompagnata dal documento di identità
e da una copia dell’organigramma societario.
Si invitano i dirigenti delle società a depositare quanto prima le richieste di emissione delle tessere
“Dirigente Ufficiale” per consentire all’ufficio preposto per il disbrigo delle pratiche in tempi celeri.

4. COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE REGIONALE
4. 1. Serie “C1” Maschile - Stagione Sportiva 2013/14
A piè pagina viene pubblicato il calendario delle gare relative al Campionato Regionale Serie C1 Maschile – Stagione Sportiva 2013/2014
Nel ribadire quanto pubblicato nel C.U. n° 2 del 23 luglio 2013, il Campionato inizierà sabato 28 settembre
e tutte la gare saranno disputate il sabato alle ore 18.00.

C.U. 7
Questa Delegazione Regionale, tenuto conto delle motivazioni rappresentate da alcune Società e, sentito il
parere favorevole del Comitato Regionale Sardegna, ha concesso le seguenti deroghe all’orario ufficiale di
gara:
- AUDAX BINGIA MATTA ore 15
- DELFINO ore 14.30
- MEDITERRANEA C5 ore 16.15
- PGS CLUB S. PAOLO ore 18.30
Inoltre, su accordo scritto tra le società, sarà possibile eventualmente anticipare e/o posticipare l'orario
di gara (sempre nel rispetto dei termini previsti per le variazioni temporanee).
Si ricorda però che, al fine di garantire la regolarità dei vari Campionati, la LND (vedi C.U. n.1 della LND)
ha disposto che tutte le gare delle ultime due giornate, aventi interessi di classifica in funzione della promozione diretta alle categorie superiori, della retrocessione diretta alle categorie inferiori, nonché dell’ammissione alle eventuali gare di play-off e playout, si disputino in contemporaneità di data e di orario; inoltre,
le Società alle quali sarà concesso un orario diverso da quello stabilito dalla Delegazione, devono improrogabilmente disputare le ultime due gare alle ore 18.00.
Ovviamente, le società che non fossero eventualmente coinvolte in promozioni/retrocessioni e/o nei playoff/play-out, potrebbero mantenere l’orario di gioco iniziale.

4. 2. Campionato Serie C1: Meccanismo Promozioni,
Retrocessioni, Play-Off e Play-Out
Promozioni
Viene promossa, direttamente al Campionato nazionale di Serie “B”, la vincitrice del Campionato regionale
Serie “C1” (vedi Comunicato n°1 LND). La seconda classificata verrà determinata mediante lo svolgimento
della fase dei Play-off (si vedano le modalità descritte più avanti) e parteciperà alla fase nazionale, organizzata dalla Divisione calcio a 5, per la conquista di uno dei quattro posti a disposizione (vedi Comunicato
n°1 della LND) per la promozione al Campionato di serie “B”.

Retrocessioni
In totale saranno 4. Vengono retrocesse direttamente al Campionato Regionale di Serie “C2”, le squadre
che alle fine della Stagione Sportiva regolare si saranno classificate rispettivamente al 14° e 13° posto. Gli
altri due posti saranno determinati attraverso la disputa della fase dei Play-Out (si vedano le modalità sotto
riportate).

Play-Off
Stabiliranno chi dovrà partecipare alla fase nazionale come seconda squadra classificata.
Hanno luogo solo se la distanza tra la 2° posizione e la 3° posizione è pari o inferiore a 7 punti. Con 8 o più
punti di scarto non si disputano, con la conseguenza che la 2° classificata del campionato regionale di serie “C1” partecipa direttamente alla fase nazionale per la promozione in serie “B”.
Nell’ipotesi che al termine del campionato regolare si verifichi parità di punteggio fra due o più squadre, fermo restando quanto previsto dall’art. 51 delle N.O.I.F. per la determinazione della prima classificata che
acquisisce il titolo sportivo della promozione in serie “B” , per stabilire le società che parteciperanno alla
fase dei play-off, si rimanda a quanto stabilito dal C.U. n. 12/A della Segreteria federale FIGC.
Se la condizione di cui sopra è soddisfatta, si procederà alla disputa della fase di playoff, secondo il seguente meccanismo:
1° TURNO
Gara a “turno secco” - la partita si disputerà in casa della squadra meglio piazzata in classifica al
termine del campionato:

C.U. 7
2ª classificata contro 5ª classificata
3ª classificata contro 4ª classificata
In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi regolamentari, sono previsti due tempi supplementa ri di cinque minuti ciascuno. Qualora anche al termine dei tempi supplementari le squadre risultassero in
parità, per determinare la squadra vincente si terrà conto della miglior posizione di classifica al termine della “regular season”.
La gara, tra la 2ª e la 5ª classificata, non verrà disputata se, al termine del campionato, la differenza di
punti tra le stesse sarà maggiore di 7. In questo caso la squadra 2ª classificata sarà ammessa direttamente al 2° turno.
La gara, tra la 3ª e la 4ª classificata, non verrà disputata se, al termine del campionato, la differenza punti
tra le stesse sarà maggiore di 7. In questo caso la squadra 3ª classificata sarà ammessa direttamente al 2°
turno.
2° TURNO – FINALE PER ACCESSO ALLA FASE NAZIONALE
Gara a “turno secco” - la partita si disputerà in casa della squadra meglio piazzata in classifica al
termine del campionato:
vincente 2ª/5ª contro vincente 3ª/4ª
In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi regolamentari, sono previsti due tempi supplementa ri di cinque minuti ciascuno. Qualora anche al termine dei tempi supplementari le squadre risultassero in
parità, per determinare la squadra vincente si terrà conto della miglior posizione di classifica al termine della “regular season”.
La vincente la gara del 2° turno parteciperà, quale seconda classificata, agli spareggi nazionali per la pro mozione in serie “B”.
Schema meccanismo Play-Off
1° Turno

2° turno: Finale per accesso alla fase nazionale

2° vs 5° (*)

vincente vs vincente
gara a turno secco che sarà giocata in casa dalla squadra che nella
stagione regolare si è classificata, rispetto all'altra, in miglior posizione.
La vincente partecipa alla fase nazionale

3° vs 4° (*)

(*) al termine della fase di campionato, in caso di scarto uguale o superiore agli 8 punti tra le due contendenti, la gara non si
disputerà e, quindi, la meglio classificata accederà direttamente alla finale.

In caso di parità di punteggio al termine della gara a turno secco, sia per determinare la squadra che andrà
al secondo turno sia per determinare quella che parteciperà alla fase nazionale, sono previsti due tempi
supplementari di cinque minuti ciascuno. Qualora anche al termine dei tempi supplementari le squadre risultassero in parità, per determinare la squadre vincenti si terrà conto della miglior posizione di classifica al
termine della regular season.

Play-Out
Stabiliranno le altre 2 formazioni che retrocederanno in Serie “C2”. Hanno luogo solo se la distanza tra la
10° posizione e l’11° posizione è pari o inferiore a 7 punti. Con 8 o più punti di scarto non si disputano, con
la conseguenza che, l’11°, la 12°, la 13° e la 14° retrocedono direttamente in serie “C2”.
Nell’ipotesi che al termine del campionato regolare si verifichi parità di punteggio fra due o più squadre, per
stabilire le società che parteciperanno alla fase dei play-out, si rimanda a quanto stabilito dal C.U. n. 12/A
della Segreteria Federale FIGC.
Se la condizione di cui sopra è soddisfatta, si procederà alla disputa della fase di playout, secondo il seguente meccanismo:

C.U. 7
La squadre classificate al 9°, 10°, 11° e 12° posto disputeranno i play-out, con gare a “turno secco”, in
casa della squadra meglio piazzata in classifica al termine del campionato regolare secondo il seguente
schema:
9° classificata vs 12° classificata (si disputa se il distacco in classifica è uguale o inferiore a 7 punti)
10° classificata vs 11° classificata (si disputa se il distacco in classifica è uguale o inferiore a 7 punti)
Si precisa, nuovamente, che la prima o ambedue le gare di cui sopra non avranno luogo, e quindi
retrocederanno direttamente anche la 12^ e/o la 11^ classificata, qualora la differenza dei punti delle
due squadre interessate dovesse essere, al termine del Campionato, uguale o superiore a 8 punti.
In caso di parità di punteggio al termine della gara a “turno secco”, sono previsti due tempi
supplementari di cinque minuti ciascuno. Qualora anche al termine dei tempi supplementari le squadre
risultassero in parità, per determinare la squadre vincenti (ovvero quelle manterranno la categoria in
oggetto), si terrà conto della miglior posizione di classifica al termine della “regular season”.
Le società perdenti i Play-out retrocederanno, unitamente alla 13^ e alla 14^ classificata, al
Campionato di serie C2 regionale.
Schema meccanismo Play-Out:
Gara a “turno secco”
9° vs 12°(*)

Le vincenti restano in “C1”, le perdenti
retrocedono in “C2”

10° vs 11°(*)
(*) al termine della fase di campionato, in caso di scarto uguale o superiore agli 8 punti tra le due contendenti, la gara non si
disputerà e, quindi, la peggio classificata retrocederà direttamente al campionato di serie “C2” regionale.

In caso di parità di punteggio al termine della gara a “turno secco”, sono previsti due tempi supplementari
di cinque minuti ciascuno. Qualora anche al termine dei tempi supplementari le squadre risultassero in parità, per determinare la squadre vincenti si terrà conto della miglior posizione di classifica al termine della
regular season.

4. 3. Decisione FIGC – Sperimentazione Campionato Serie C1
Comunicato Ufficiale N.184/A del 27/06/2012
Linee Guida interpretative del Settore Tecnico AIA
Con riferimento alla Decisione Ufficiale della FIGC di cui al Comunicato Ufficiale N.184/A del
27/06/2012, con decorrenza a partire dal campionato 2012/2013 (di seguito “Decisione”), che integra il
Regolamento di Gioco del Calcio a 5 alla Regola 3 "Numero dei calciatori" e alla Regola 4
"Equipaggiamento dei calciatori", di seguito sono definite le linee guida applicative del Settore Tecnico
AIA per la gestione dei relativi aspetti tecnici e disciplinari da parte degli Arbitri, finalizzate ad
assicurare l’interpretazione e l’applicazione univoca delle nuove disposizioni.
Ambito di applicazione
La Decisione trova il suo ambito di applicazione nel campionato regionale di C e C1, nelle regioni in cui
è prevista l'obbligatorietà di un calciatore sul terreno di gioco avente i requisiti anagrafici stabiliti:
pertanto è unicamente a questi che le linee guida s’indirizzano, ferme restando le precedenti
disposizioni vigenti per gli altri campionati.
I dettami della Decisione s’intendono cogenti nel corso dei due tempi regolamentari e degli eventuali
tempi supplementari, mentre non sono vincolanti durante i Tiri di Rigore in quanto rappresentano una
procedura per determinare la vincente di una gara e non fanno parte della stessa.
Identificazione dei calciatori
L’identificazione dei calciatori per i quali sono fissati i parametri per la partecipazione al gioco in
relazione all’età è possibile da parte del direttore di gara:

C.U. 7
1. In maniera preventiva, mediante la presenza di almeno un calciatore avente i requisiti
richiesti, indossante la maglia con numerazione da 16 a 30: sarà cura del direttore di gara
verificarne la presenza nel corso della procedura di riconoscimento, con controllo dell’equipaggiamento
previsto.
2. In maniera successiva, tramite vestizione della maglia riportante il numero previsto anche
sul davanti da parte del calciatore in questione: durante il gioco, sarà cura del direttore di gara
vigilare sulla presenza costante, fra i titolari, di almeno un calciatore con i requisiti richiesti indossante
la maglia prevista.
Sanzioni previste:
1. In fase preventiva: qualora l’arbitro riscontri l’assenza del calciatore in questione, la squadra dovrà
giocare con un calciatore titolare in meno. Nel caso in cui la squadra si rifiuti di ottemperare alla
disposizione prevista, ovvero non voglia schierare nel quintetto titolare il calciatore con i requisiti
stabiliti e non provveda ad eliminarne uno, l’arbitro non darà inizio alla gara; l’arbitro richiederà una
dichiarazione scritta alla squadra e riporterà il fatto sul referto.
Qualora il calciatore arrivi in ritardo, potrà essere reintegrato in seguito secondo le previste procedure
di ammissione al gioco dei ritardatari.
2. In maniera successiva: qualora l’arbitro rilevi l’assenza del calciatore in questione fra il quintetto
titolare, o la sua sostituzione con un calciatore non avente i requisiti richiesti, salvo concessione del
vantaggio, dovrà interrompere il gioco, ammonire il calciatore subentrante (sostituto) e attribuire un
calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria dal punto in cui si trovava il pallone al
momento dell’interruzione. La squadra dovrà sostituire il suddetto calciatore con uno avente i requisiti
stabiliti dalla Decisione e, qualora questi fosse assente o indisponibile in maniera permanente, dovrà
giocare con un calciatore titolare in meno per la restante durata della gara. Qualora la squadra si rifiuti
di schierare nel quintetto dei titolari un calciatore avente i requisiti richiesti pur avendolo disponibile,
l’arbitro decreterà la fine della gara, richiedendo una dichiarazione scritta e riportando il fatto sul
referto.
Sostituzione con altro calciatore
N.B: Le presenti Linee Guida attengono unicamente il caso di sostituzione avvenuta nel rispetto
della procedura prevista del calciatore avente i requisiti richiesti dalla Decisione con uno che ne è
sprovvisto: i casi di sostituzione compiuta in violazione della procedura, infatti, sono debitamente
disciplinati dalla Regola 3 “Il numero dei calciatori” (ai punti “Procedura della sostituzione” e “Infrazioni
e sanzioni”) e dalle Interpretazioni delle Regole del Gioco del Calcio a Cinque e Linee Guida per gli
Arbitri (Regola 3, punti “Procedura della sostituzione” e “Calciatori di riserva”). Qualora alla violazione
della procedura di sostituzione si accompagni anche il mancato rispetto della Decisione, l’arbitro
sanzionerà unicamente la prima attuando la debita prevenzione in merito al protrarsi della seconda.
In caso di sostituzione regolare del calciatore titolare avente i requisiti previsti con un calciatore che ne
è sprovvisto, sono fatti salvi tutti gli effetti successivi al suo ingresso nel rettangolo di gioco.
Infatti, non configurandosi un’infrazione alla procedura di sostituzione, il calciatore dovrà essere
considerato titolare, con tutte le conseguenze tecniche e disciplinari del caso, anche in assenza di
segnalazione del vantaggio da parte del direttore di gara: trattandosi di una infrazione ad una
Decisione FIGC e non ad una norma regolamentare, infatti, il rispetto della procedura di sostituzione
conferisce la titolarità al nuovo elemento in maniera automatica. Ne deriva che l’eventuale
commissione di un fallo, diretto o indiretto, da parte del nuovo titolare (o della sua squadra) dovrà
essere debitamente sanzionata tecnicamente e disciplinarmente, con le note conseguenze sul numero
dei calciatori in caso di espulsione, così come dovranno essere registrate le eventuali reti segnate da
entrambe le squadre. In ogni caso, non appena l’arbitro si avveda della mancata presenza fra il
quintetto dei titolari del calciatore avente i requisiti richiesti, dovrà procedere come indicato al punto 2
“Sanzioni previste”.
Nel caso in cui il calciatore avente i requisiti richiesti sia espulso o subisca un infortunio per il quale
non può più prendere parte al gioco, e non sia possibile sostituirlo con un calciatore avente gli stessi
requisiti, la squadra dovrà proseguire il gioco con un titolare in meno per il resto della gara, senza
ulteriore riduzione del numero dei titolari nei due minuti di penalità.

C.U. 7
Casi pratici
Fermo restando che, qualora una squadra si rifiuti di ottemperare alle disposizioni della Decisione,
l’arbitro non darà inizio alla gara o non ne consentirà il prosieguo, di seguito si riportano alcuni casi
pratici:
1) Come dovrà comportarsi l’arbitro se, al momento del riconoscimento, si avvede che non è
presente almeno un calciatore avente i requisiti stabiliti dalla Decisione?
L’arbitro dovrà comunque dare inizio alla gara e la squadra dovrà giocare con un titolare in meno.
Qualora il calciatore avente i requisiti richiesti, regolarmente inserito in lista, si presenti
successivamente all’inizio della gara, con l’equipaggiamento previsto e idoneo documento di
riconoscimento, l’arbitro dovrà acconsentirne l’ingresso secondo quanto stabilito per i calciatori
ritardatari. Del tutto si dovrà fare menzione sul referto.
2) Come dovrà comportarsi l’arbitro se si avvede che i calciatori aventi i requisiti previsti dalla
Decisione, debitamente inseriti in lista e presenti, non indossano la maglia recante il numero
anche sul davanti oppure indossano una numerazione diversa da quella stabilita? E cosa
dovrà fare se si avvede del fatto a gara iniziata?
L’arbitro dovrà invitarli ad indossare la maglia prevista e, qualora fosse impossibile trovarne una,
segnalerà il fatto nel referto di gara; in ogni caso l’arbitro permetterà ai calciatori di prendere parte al
gioco e darà inizio alla gara. Qualora l’arbitro si avveda del fatto a gara iniziata, alla prima interruzione
di gioco dovrà invitare il calciatore ad adeguare il proprio equipaggiamento e, se non fosse disponibile
alcuna maglia adatta, dovrà comunque consentire il prosieguo del gioco e la partecipazione al
medesimo del suindicato calciatore, riportando il fatto sul referto.
3) A gara iniziata il calciatore del quintetto titolare avente i requisiti della Decisione s’infortuna
e non può più proseguire il gioco: cosa dovrà fare l’arbitro?
Il giocatore in questione potrà essere sostituito solo con un compagno avente pari requisiti. Se non ve
ne fossero disponibili, la squadra dovrà continuare a giocare con un calciatore titolare in meno.
4) A gara iniziata una squadra sostituisce in maniera regolare il calciatore avente i requisiti
stabiliti dalla Decisione con uno che ne è sprovvisto: cosa dovrà fare l’arbitro?
Fatta salva la norma del vantaggio, l’arbitro dovrà interrompere il gioco, ammonire il sostituto e
attribuire un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria dal punto in cui si trovava il pallone al
momento dell’interruzione. Qualora si tratti di seconda ammonizione, il sostituto dovrà essere espulso
e la sua squadra dovrà giocare con un titolare in meno secondo quanto disposto dalla Regola 3 al
punto “Calciatori titolari e calciatori di riserva espulsi”. Al termine dei due minuti di penalità, o anche
prima qualora trovandosi in inferiorità numerica subisca una rete, la squadra dovrà giocare in maniera
permanente con un titolare in meno se tra i calciatori di riserva non ne è presente uno con i requisiti
della Decisione.
5) A gara iniziata una squadra sostituisce in maniera regolare il calciatore avente i requisiti
stabiliti dalla Decisione con uno che ne è sprovvisto. L’arbitro si accorge di quanto accaduto,
ma reputa opportuno concedere il vantaggio. Nel prosieguo il giocatore subentrato viene a sua
volta sostituito regolarmente da un compagno avente i requisiti stabiliti dalla Decisione: quale
sarà la decisione dell’arbitro?
Alla prima interruzione dovrà ammonire il calciatore in panchina e, se trattasi di seconda ammonizione,
lo dovrà espellere, considerandolo comunque di riserva in virtù della procedura di sostituzione corretta.
La squadra riprenderà il gioco con lo stesso numero di calciatori.
6) A gara iniziata una squadra sostituisce regolarmente il calciatore avente i requisiti stabiliti
dalla Decisione con uno che ne è sprovvisto e, sul prosieguo del gioco, questi commette un
fallo: cosa dovrà fare l’arbitro?
L’arbitro dovrà interrompere il gioco e ammonire il calciatore, considerandolo a tutti gli effetti titolare:
alla squadra avversaria sarà pertanto attribuito un calcio di punizione, diretto o indiretto, a seconda
della tipologia del fallo commesso, dal punto in cui è stata commessa l’infrazione. Qualora il
provvedimento disciplinare per il mancato rispetto dei dettami della Decisione rappresenti la seconda

C.U. 7
ammonizione, o qualora il fallo commesso necessiti del provvedimento disciplinare, il calciatore dovrà
essere espulso (direttamente o per doppia ammonizione, con modalità di notifica congrua) e la sua
squadra dovrà giocare con un titolare in meno secondo quanto disposto dalla Regola 3 “Calciatori
titolari e calciatori di riserva espulsi”.
7) A gara iniziata una squadra sostituisce il calciatore avente i requisiti stabiliti dalla Decisione
con uno che ne è sprovvisto e, sul prosieguo del gioco, questi segni una rete: cosa dovrà fare
l’arbitro?
La rete dovrà essere debitamente registrata in quanto, in assenza d’infrazione alla procedura di
sostituzione, il calciatore è un titolare a tutti gli effetti. Prima di riprendere il gioco con un calcio d’inizio
per la squadra avversaria, l’arbitro dovrà ammonire il calciatore per essere entrato nel rettangolo di
gioco in violazione di quanto disposto dalla Decisione. Qualora il provvedimento disciplinare
rappresenti la seconda ammonizione, il calciatore dovrà essere espulso e la sua squadra dovrà
giocare con un titolare in meno secondo quanto disposto dalla Regola 3 “Calciatori titolari e calciatori
di riserva espulsi”.
8) A gara iniziata il calciatore del quintetto titolare avente i requisiti della Decisione viene
espulso: durante il periodo di penalità la sua squadra dovrà sostituire uno dei restanti titolari
con un calciatore avente pari requisiti?
No, poiché l’obbligo di presenza fra i titolari di un calciatore avente i requisiti stabiliti dalla Decisione si
applica solo al quintetto dei titolari.
9) A gara iniziata un calciatore titolare non avente i requisiti della Decisione viene espulso: la
sua squadra è tenuta a mantenere fra i titolari il calciatore “under” nei due minuti di penalità?
No, nei due minuti di penalità la squadra può sostituire il calciatore “under” con uno non avente i
requisiti della Decisione.
10) A gara iniziata un calciatore del quintetto titolare avente i requisiti della Decisione ha un
infortunio per il quale si rendono necessarie delle cure e la sua squadra non ha un sostituto
avente pari requisiti: cosa dovrà fare l’arbitro?
Qualora si tratti di un infortunio momentaneo, l’arbitro attenderà il completamento delle cure prima di
riprendere il gioco. In caso di infortunio prolungato, l’arbitro riprenderà il gioco con un elemento in
meno e il calciatore in questione potrà riprendere parte al gioco non appena sarà nelle condizioni per
farlo. Se invece il calciatore in questione non dovesse essere più in grado di riprendere il gioco, la sua
squadra dovrà giocare in maniera permanente con un titolare in meno.
11) A gara iniziata una squadra si trova sprovvista di calciatori aventi i requisiti previsti dalla
Decisione, a seguito di infortunio permanente o di espulsione, ed è costretta a giocare con un
titolare in meno. Successivamente un calciatore ritardatario avente i requisiti, regolarmente
iscritto nella distinta di gara, si presenta nel recinto di gioco per prendere parte alla gara. Cosa
dovrà fare l’arbitro?
Previa identificazione del calciatore in questione, l’arbitro lo ammetterà a partecipare al gioco reintegrando
così di una unità il numero di calciatori titolari della sua squadra.

4. 4. Campionati Giovanili Calcio a 5 2013-2014
Si riporta quanto pubblicato dalla Delegazione Provinciale di Cagliari nel C. U. n° 7 del 30 agosto 2013,
ovvero il Bando dei Campionati Allievi e Giovanissimi di Calcio a 5.

A) CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI DI CALCIO A 5
a)- Iscrizioni
tutte le Società dovranno perfezionare l’iscrizione al Campionato di competenza mediante la procedura
on-line predisposta sul sito www.lnd.it (“Area Società”), utilizzando la password a suo tempo
comunicata (o che verrà fornita, se trattasi di società di nuova affiliazione).

C.U. 7
Coloro che incontrassero difficoltà nell’espletamento della procedura potranno contattare la
Segreteria della Delegazione Provinciale, che sarà a disposizione delle Società interessate.
N.B.: Per una più immediata e celere comunicazione con le società affiliate, si prega di voler indicare,
unitamente all’indirizzo per la corrispondenza, anche valido indirizzo e-mail (posta elettronica).
La domanda di iscrizione, che verrà stampata attraverso la procedura “on-line”, dovrà pervenire,
compilata in ogni sua parte e firmata di proprio pugno da ogni singolo dirigente , alla Delegazione
Provinciale entro il 14 ottobre 2013, unitamente:
 al documento, rilasciato dall’Ente proprietario, comprovante l’incondizionata disponibilità per l’anno
2013/2014 di un campo regolamentare;
 all’attestato dell’iscrizione (e/o dell’aggiornamento) all’Albo regionale delle Società sportive
(Solo Società di Puro Settore Giovanile che svolgono unicamente attività di calcio a 5);
 al versamento dell’importo del saldo risultante nel “Doc. Iscrizione-Riepilogo Costi Richieste di

Iscrizione”, comprendente (vedasi C.U. 56/A della F.I.G.C.- Oneri Finanziari):
la tassa di iscrizione, pari ad Euro 60,00, dovuta per la partecipazione a ciascun campionato,
indipendentemente dal numero di squadre iscritte.
la tassa annuale di adesione al Settore Giovanile e Scolastico, pari ad Euro 25,00
(Società che svolgono attività di Settore Giovanile unicamente nell’ambito del Calcio a 5)
gli eventuali importi a titolo di Acconto Spese (Deposito Cauzionale), se dovuti.
Tali importi verranno indicati direttamente durante la procedura on-line di iscrizione
(Solo Società di Puro Settore Giovanile che svolgono unicamente attività di calcio a 5)
le Società dovranno trasmettere l’importo del saldo a mezzo Bonifico Bancario o Home Banking
(specificando la causale del versamento – Nome società e Campionato) a favore delle Poste Italiane,
Sede di Cagliari, intestato a “FIGC LND Comitato Regionale Sardegna” (“CODICE IBAN IT39
Q076 0104 8000 0008 8523 568”) ovvero a mezzo Assegno non trasferibile, preferibilmente
circolare, sempre intestato alla “FIGC-LND Comitato Regionale Sardegna”, oppure, in alternativa,
depositando la somma dovuta in contanti (presso gli Uffici della Delegazione Provinciale di Cagliari siti
in Via O. Bacaredda, 47-1° piano).
b)- Organizzazione
L’attività è articolata in Campionati e/o Tornei maschili e femminili ed organizzata, di norma, dai
Comitati Regionali e dalle Delegazioni della LND territorialmente competenti. Ad essa viene applicato il
Regolamento di Giuoco per il Calcio a Cinque.
c)- Partecipazione
Al suddetto Campionato possono partecipare squadre di Società appartenenti alla Lega Nazionale
Dilettanti e di Società “Pure” del Settore Giovanile e Scolastico.
d)- Limiti d’età
Al Campionato possono partecipare i calciatori che hanno compiuto il 14° anno di età, ma che
anteriormente al 1° gennaio 2013 non abbiano compiuto il 16° anno di età.
e)- Durata delle Gare
Le gare vengono disputate in due tempi di 30’ ciascuno.
f)- Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, all’atto
dell’iscrizione di ogni squadra alle attività ufficiali delle categorie del Settore Giovanile e Scolastico
(Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti, Giovanissimi, Allievi) o, comunque, prima dell’inizio ufficiale di tali
attività, dovrà essere indicato il nominativo di un tecnico tesserato con qualifica federale rilasciata dal
Settore Tecnico, oppure di una persona che abbia seguito e superato con esito positivo il corso per
Istruttori di Scuola Calcio privi di qualifica federale (Corso CONI-FIGC).
Tuttavia, in deroga a quanto previsto, per la corrente stagione sportiva le Società potranno utilizzare
tecnici privi di qualifica purché questi ultimi nel corso della corrente stagione partecipino e superino con

C.U. 7
esito positivo uno dei corsi qualificanti previsti ed organizzati dal Settore Tecnico (Corso UEFA-B o
UEFA-C o Allenatore di Calcio a 5) o specificatamente organizzati dal Settore Giovanile e Scolastico
(Corso CONI-FIGC).
g)- Desiderata Società
eventuali “desiderata” delle Società dovranno essere inviati unitamente alla domanda di iscrizione ed
alla documentazione di cui al punto A): nella compilazione dei calendari gare, la Delegazione verrà
incontro, nei limiti del possibile, alle richieste pervenute, ma in caso di mancanza di comunicazioni,
sarà indotta a ritenere che la Società non ha alcuna richiesta da presentare.
h)- Inizio Campionato: da stabilire
B) CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI DI CALCIO A 5
a)- Iscrizioni
tutte le Società dovranno perfezionare l’iscrizione al Campionato di competenza mediante la procedura
on-line predisposta sul sito www.lnd.it (“Area Società”), utilizzando la password a suo tempo
comunicata (o che verrà fornita, se trattasi di società di nuova affiliazione).
Coloro che incontrassero difficoltà nell’espletamento della procedura potranno contattare la
Segreteria della Delegazione Provinciale, che sarà a disposizione delle Società interessate.
N.B.: Per una più immediata e celere comunicazione con le società affiliate, si prega di voler indicare,
unitamente all’indirizzo per la corrispondenza, anche valido indirizzo e-mail (posta elettronica).
La domanda di iscrizione, che verrà stampata attraverso la procedura “on-line”, dovrà pervenire,
compilata in ogni sua parte e firmata di proprio pugno da ogni singolo dirigente , alla Delegazione
Provinciale entro il 14 ottobre 2013, unitamente:
 al documento, rilasciato dall’Ente proprietario, comprovante l’incondizionata disponibilità per l’anno
2013/2014 di un campo regolamentare;
 all’attestato dell’iscrizione (e/o dell’aggiornamento) all’Albo regionale delle Società sportive
(Solo Società di Puro Settore Giovanile che svolgono unicamente attività di calcio a 5);
 al versamento dell’importo del saldo risultante nel “Doc. Iscrizione-Riepilogo Costi Richieste di

Iscrizione”, comprendente (vedasi C.U. 56/A della F.I.G.C.- Oneri Finanziari):
la tassa di iscrizione, pari ad Euro 60,00, dovuta per la partecipazione a ciascun campionato,
indipendentemente dal numero di squadre iscritte.
la tassa annuale di adesione al Settore Giovanile e Scolastico, pari ad Euro 25,00
(Società che svolgono attività di Settore Giovanile unicamente nell’ambito del Calcio a 5)
gli eventuali importi a titolo di Acconto Spese (Deposito Cauzionale), se dovuti.
Tali importi verranno indicati direttamente durante la procedura on-line di iscrizione
(Solo Società di Puro Settore Giovanile che svolgono unicamente attività di calcio a 5)
le Società dovranno trasmettere l’importo del saldo a mezzo Bonifico Bancario o Home Banking
(specificando la causale del versamento – Nome società e Campionato) a favore delle Poste Italiane,
Sede di Cagliari, intestato a “FIGC LND Comitato Regionale Sardegna” (“CODICE IBAN IT39
Q076 0104 8000 0008 8523 568”) ovvero a mezzo Assegno non trasferibile, preferibilmente
circolare, sempre intestato alla “FIGC-LND Comitato Regionale Sardegna”, oppure, in alternativa,
depositando la somma dovuta in contanti (presso gli Uffici della Delegazione Provinciale di Cagliari siti
in Via O. Bacaredda, 47-1° piano).
b)- Organizzazione
L’attività è articolata in Campionati e/o Tornei maschili e femminili ed organizzata, di norma, dai
Comitati Regionali e dalle Delegazioni della LND territorialmente competenti. Ad essa viene applicato il
Regolamento di Giuoco per il Calcio a Cinque.
c)- Partecipazione
Al suddetto Campionato possono partecipare squadre di Società appartenenti alla Lega Nazionale
Dilettanti e di Società “Pure” del Settore Giovanile e Scolastico.

C.U. 7
d)- Limiti d’età
Al Campionato possono partecipare i calciatori che hanno compiuto il 12° anno di età, ma che
anteriormente al 1° gennaio 2013 non abbiano compiuto il 14° anno di età.
e)- Durata delle Gare
Le gare vengono disputate in due tempi di 25’ ciascuno.
f)- Composizione delle squadre
Anche per la corrente stagione sportiva, viene concessa la possibilità di partecipare ai
campionati Giovanissimi, ad eccezione di quello Nazionale, con squadre composte da ragazzi e
ragazze. Tale eventualità rientra nella prospettiva tecnico didattica di assicurare un percorso formativo
lineare, cioè senza interruzioni, alle ragazze che vogliono giocare al calcio.
Alle ragazze viene concessa anche la possibilità di partecipare a tale attività, anche se appartenenti per
età alla categoria “Allieve”. In tal caso è necessario presentare richiesta di deroga al Presidente del
Settore Giovanile e Scolastico attraverso il Comitato Regionale territorialmente competente, per il
tramite della rispettiva Delegazione della LND, allegando all’istanza una dichiarazione firmata dagli
esercenti la potestà genitoriale (vedasi fac-simile e schema riepilogativo delle opportunità allegato al
C.U. n° 1 del Settore Giovanile e Scolastico).
Il Settore Giovanile e Scolastico prenderà comunque in esame eventuali ulteriori richieste di deroga
diverse da quelle previste, purché opportunamente motivati.
Considerata la valenza sociale dell’attività sportiva in genere ed in particolare dell’attività calcistica,
visto il progressivo incremento del fenomeno dell’immigrazione, è data facoltà alle Società di costituire
squadre di Settore Giovanile, composte da calciatori extracomunitari.
g)- Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, all’atto
dell’iscrizione di ogni squadra alle attività ufficiali delle categorie del Settore Giovanile e Scolastico
(Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti, Giovanissimi, Allievi) o, comunque, prima
dell’inizio ufficiale di tali attività, dovrà essere indicato il nominativo di un tecnico tesserato con qualifica
federale rilasciata dal Settore Tecnico, oppure di una persona che abbia seguito e superato con esito
positivo il corso per Istruttori di Scuola Calcio privi di qualifica federale (Corso CONI-FIGC).
Tuttavia, in deroga a quanto previsto, per la corrente stagione sportiva le Società potranno utilizzare
tecnici privi di qualifica purché questi ultimi nel corso della corrente stagione partecipino e superino con
esito positivo uno dei corsi qualificanti previsti ed organizzati dal Settore Tecnico (Corso UEFA-B o
UEFA-C o Allenatore di Calcio a 5) o specificatamente organizzati dal Settore Giovanile e Scolastico
(Corso CONI-FIGC).
h)- Desiderata Società
eventuali “desiderata” delle Società dovranno essere inviati unitamente alla domanda di iscrizione ed
alla documentazione di cui al punto A): nella compilazione dei calendari gare, la Delegazione verrà
incontro, nei limiti del possibile, alle richieste pervenute, ma in caso di mancanza di comunicazioni,
sarà indotta a ritenere che la Società non ha alcuna richiesta da presentare.
i)- Inizio Campionato: da stabilire

ll Segretario Regionale C5

Il Responsabile Regionale C5

Alessandro Camba

Alberto Carta

Pubblicato ed affisso all'albo in Cagliari il giorno 11 settembre 2013

C.U. 7

COMITATO SARDEGNA

F. I. G. C. - LEGA NAZIONALE DILETTANTI
CALCIO A 5 REGIONALE - SERIE C1 2013/2014

.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 28/09/13 |
| RITORNO: 11/01/14 |
| ORE...:
|
1 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ASSO ARREDAMENTI
- MEDITERRANEA CALCIO A 5
|
| ATHENA
- SULCIS CALCIO A 5
|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- VILLASPECIOSA A.S.D.
|
| DOMUS CHIA CALCIO A 5
- SPORTING LANUSEI
|
| PGS CLUB SAN PAOLO
- CAGLIARI 2000
|
| PMLAB
- ICHNOS CALCETTO SASSARI
|
| POL. QUARTIERE MARINA
- DELFINO
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 5/10/13 |
| RITORNO: 18/01/14 |
| ORE...:
|
2 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| CAGLIARI 2000
- ASSO ARREDAMENTI
|
| DELFINO
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- POL. QUARTIERE MARINA
|
| SPORTING LANUSEI
- ATHENA
|
| SULCIS CALCIO A 5
- AUDAX BINGIA MATTA C A 5
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- PMLAB
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 12/10/13 |
| RITORNO: 25/01/14 |
| ORE...:
|
3 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ASSO ARREDAMENTI
- SPORTING LANUSEI
|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- CAGLIARI 2000
|
| DOMUS CHIA CALCIO A 5
- SULCIS CALCIO A 5
|
| PGS CLUB SAN PAOLO
- DELFINO
|
| PMLAB
- MEDITERRANEA CALCIO A 5
|
| POL. QUARTIERE MARINA
- ATHENA
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- ICHNOS CALCETTO SASSARI
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 19/10/13 |
| RITORNO: 1/02/14 |
| ORE...:
|
4 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ATHENA
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
| CAGLIARI 2000
- PMLAB
|
| DELFINO
- ASSO ARREDAMENTI
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- AUDAX BINGIA MATTA C A 5
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| SPORTING LANUSEI
- POL. QUARTIERE MARINA
|
| SULCIS CALCIO A 5
- VILLASPECIOSA A.S.D.
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 26/10/13 |
| RITORNO: 8/02/14 |
| ORE...:
|
5 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ASSO ARREDAMENTI
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- DELFINO
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- CAGLIARI 2000
|
| PGS CLUB SAN PAOLO
- ATHENA
|
| PMLAB
- SPORTING LANUSEI
|
| POL. QUARTIERE MARINA
- SULCIS CALCIO A 5
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- MEDITERRANEA CALCIO A 5
|
|--------------------------------------------------------------|

.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 2/11/13 |
| RITORNO: 15/02/14 |
| ORE...:
| 6 G I O R N A T A
| ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ATHENA
- ASSO ARREDAMENTI
|
| CAGLIARI 2000
- VILLASPECIOSA A.S.D.
|
| DELFINO
- PMLAB
|
| DOMUS CHIA CALCIO A 5
- POL. QUARTIERE MARINA
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- AUDAX BINGIA MATTA C A 5
|
| SPORTING LANUSEI
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| SULCIS CALCIO A 5
- ICHNOS CALCETTO SASSARI
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 9/11/13 |
| RITORNO: 22/02/14 |
| ORE...:
| 7 G I O R N A T A
| ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ASSO ARREDAMENTI
- SULCIS CALCIO A 5
|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- ATHENA
|
| CAGLIARI 2000
- MEDITERRANEA CALCIO A 5
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- DELFINO
|
| PGS CLUB SAN PAOLO
- POL. QUARTIERE MARINA
|
| PMLAB
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- SPORTING LANUSEI
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 16/11/13 |
| RITORNO: 1/03/14 |
| ORE...:
| 8 G I O R N A T A
| ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ATHENA
- PMLAB
|
| DELFINO
- VILLASPECIOSA A.S.D.
|
| DOMUS CHIA CALCIO A 5
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- ICHNOS CALCETTO SASSARI
|
| POL. QUARTIERE MARINA
- ASSO ARREDAMENTI
|
| SPORTING LANUSEI
- AUDAX BINGIA MATTA C A 5
|
| SULCIS CALCIO A 5
- CAGLIARI 2000
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 23/11/13 |
| RITORNO: 8/03/14 |
| ORE...:
| 9 G I O R N A T A
| ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- POL. QUARTIERE MARINA
|
| CAGLIARI 2000
- SPORTING LANUSEI
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- ATHENA
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- DELFINO
|
| PGS CLUB SAN PAOLO
- SULCIS CALCIO A 5
|
| PMLAB
- ASSO ARREDAMENTI
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 30/11/13 |
| RITORNO: 15/03/14 |
| ORE...:
| 10 G I O R N A T A
| ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ASSO ARREDAMENTI
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| ATHENA
- VILLASPECIOSA A.S.D.
|
| DELFINO
- CAGLIARI 2000
|
| DOMUS CHIA CALCIO A 5
- AUDAX BINGIA MATTA C A 5
|
| POL. QUARTIERE MARINA
- PMLAB
|
| SPORTING LANUSEI
- ICHNOS CALCETTO SASSARI
|
| SULCIS CALCIO A 5
- MEDITERRANEA CALCIO A 5
|
|--------------------------------------------------------------|

.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 7/12/13 |
| RITORNO: 22/03/14 |
| ORE...:
| 11 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- ASSO ARREDAMENTI
|
| CAGLIARI 2000
- ATHENA
|
| DELFINO
- SULCIS CALCIO A 5
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- SPORTING LANUSEI
|
| PMLAB
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- POL. QUARTIERE MARINA
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 14/12/13 |
| RITORNO: 29/03/14 |
| ORE...:
| 12 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| ASSO ARREDAMENTI
- ICHNOS CALCETTO SASSARI
|
| ATHENA
- DELFINO
|
| DOMUS CHIA CALCIO A 5
- MEDITERRANEA CALCIO A 5
|
| PGS CLUB SAN PAOLO
- VILLASPECIOSA A.S.D.
|
| PMLAB
- AUDAX BINGIA MATTA C A 5
|
| POL. QUARTIERE MARINA
- CAGLIARI 2000
|
| SPORTING LANUSEI
- SULCIS CALCIO A 5
|
.--------------------------------------------------------------.
| ANDATA: 21/12/13 |
| RITORNO: 5/04/14 |
| ORE...:
| 13 G I O R N A T A | ORE....:
|
|--------------------------------------------------------------|
| AUDAX BINGIA MATTA C A 5
- PGS CLUB SAN PAOLO
|
| CAGLIARI 2000
- DOMUS CHIA CALCIO A 5
|
| DELFINO
- SPORTING LANUSEI
|
| ICHNOS CALCETTO SASSARI
- POL. QUARTIERE MARINA
|
| MEDITERRANEA CALCIO A 5
- ATHENA
|
| SULCIS CALCIO A 5
- PMLAB
|
| VILLASPECIOSA A.S.D.
- ASSO ARREDAMENTI
|
.--------------------------------------------------------------.

C.U. 7
CALCIO A 5 REGIONALE - SERIE C1 2013/2014
SOCIETA'

Impianto Gioco

Indirizzo Campo

Località Campo

Giorno Gara

Orario Gara

N° Telefono

ASSO ARREDAMENTI

Palazzetto dello Sport

Via Dante

Sestu

Sabato

18.00

ATHENA

Palestra Comunale

Zona Fieristica

Arborea

Sabato

18.00

AUDAX BINGIA MATTA

Palestra Comunale

Via Monte Acuto

Cagliari

Sabato

15.00

CAGLIARI 2000

Palestra Comunale

Via Monte Acuto

Cagliari

Sabato

18.00

DELFINO

Palestra Coni

Via Pessagno

Cagliari

Sabato

14.30

DOMUS CHIA C5

Geodetico

Is Argiolas

Domus De Maria

Sabato

18.00

ICHNOS CALCETTO SASSARI

Palasantoru

Via Rizzeddu

Sassari

Sabato

18.00

MEDITERRANEA C5

Palestra Coni

Via Pessagno

Cagliari

Sabato

16.15

PGS CLUB SAN PAOLO

Palestra Coni

Via Pessagno

Cagliari

Sabato

18.30

PMLAB

Palestra Comunale

Via Donori

Ussana

Sabato

18.00

POL. QUARTIERE MARINA

Palestra Comunale

Via Monte Acuto

Cagliari

Sabato

18.00

POL. SPORTING LANUSEI

Palestra Comunale
Lixius

Circonvallazione a
Valle

Lanusei

Sabato

18.00

SULCIS C5

Palestra Comunale

Via Is Collus

Santadi

Sabato

18.00

Fois Lorenzo
339 7999935
Scanu Gianni
346 0414429
Naitza Mauro
342 1638279
Pilleri Efisio
070 340563
Gamberini Daniele
340 7865555
De Agostini Claudia
349 6683522
Depperu Matteo
347 7577191
Melis Corrado
333 2417186
Nicola Barbieri
348 7002475
Perra Marco
388 1656123
Udella Giuseppe
392 5347479
Pistis Giuseppe
340 1575333
Acca Cesare
331 3729740

S.S. VILLASPECIOSA

Palestra Comunale

Via Roma

Villaspeciosa

Sabato

18.00

Podda Vinicio
349 4370722


Documenti correlati


Documento PDF c u n 7
Documento PDF comunicato ufficiale n 1 del 13012017
Documento PDF gu 7 ottobre
Documento PDF 1992 doc it concorso irpps
Documento PDF doc 20160524 wa0011
Documento PDF legge del 06062016 106 riforma terzo settore


Parole chiave correlate