File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



MOZIONE PROGRAMMATICA CIABOCCHI SEGRETARIO.pdf


Anteprima del file PDF mozione-programmatica-ciabocchi-segretario.pdf

Pagina 1 23417

Anteprima testo


"SENZA LA BASE SCORDATEVI LE ALTEZZE"
DOCUMENTO PROGRAMMATICO A SOSTEGNO DELLA CANDIDATURA ALLA
SEGRETERIA PROVINCIALE DEL CANDIDATO MASSIMO CIABOCCHI

-

Per la salvezza del PD

I partiti e i partiti della sinistra in particolare nel nostro Paese hanno conosciuto passaggi
drammatici nella loro storia, quella che stiamo attraversando quindi non è una crisi
impossibile da affrontare e da risolvere. La precondizione per farlo è alzare la testa dalla
sabbia e avere il coraggio di discutere con linguaggio di verità. Con questo spirito questo
documento vuole essere un punto di partenza per il dibattito congressuale del PD della
provincia di Pesaro e Urbino con un occhio ben attento alla dimensione della nostra
funzione. I risultati delle primarie del 25 novembre 2012, l’esito elettorale negativo a livello
nazionale e locale ottenuto il 24 e 25 febbraio scorso, che ha investito pesantemente
anche la nostra Provincia, le drammatiche giornate seguite all’elezione del Presidente della
Repubblica, la formazione di un governo di “servizio al Paese” d’intesa con PDL e Scelta
Civica, ci consegnano un grumo di problemi che vanno affrontati con una profondità
adeguata di analisi e di proposta perché la posta in gioco è la sopravvivenza del PD. In
altre parole ci giochiamo la sopravvivenza di un progetto

per un grande partito della

sinistra riformista europea in grado di rappresentare in Italia una alternativa al centro
destra e al populismo. Questa è la posta in gioco ne più ne meno. Letture edulcorate della
realtà non sono utili, anche dopo il recente voto alle elezioni, e non può distoglierci dalla
difficoltà ad interpretare un ruolo vincente nazionale. La ricerca di risposte semplificate
non solo non saranno in grado di evitare il fallimento del progetto PD ma rischiano di
mandare in frantumi una storia intera di battaglie e conquiste, lasciando il campo libero ad
una egemonia della destra liberista fondata su una ingiustizia sociale crescente e al
logoramento delle basi democratiche del Paese a forza di forti dosi di populismo e
antipolitica. Veniamo dal peggior risultato politico della storia della sinistra nel nostro
territorio. E in questo abbiamo pagato anche e in maniera forte i personalismi. Con la
proposta politica avanzata nella nostra provincia non siamo riusciti ad essere
rappresentativi né delle sofferenze né delle speranze dei ceti più dinamici della provincia
ovvero

lavoratori

ed

imprenditori.

Fuori c'è un mondo del lavoro che ha bisogno di reagire alla crisi con interlocutori forti e
legittimati, non riusciamo ad agire nel quotidiano, non siamo più disponibili per questo
2