File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



NOTA UIL 29 nov 2013 Legge di Stabilità .pdf



Nome del file originale: NOTA UIL 29 nov 2013 Legge di Stabilità.pdf
Titolo: Microsoft Word - NOTA UIL 29 nov 2013.doc
Autore: serafini

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da PScript5.dll Version 5.2.2 / GPL Ghostscript 8.15, ed è stato inviato su file-pdf.it il 30/11/2013 alle 12:43, dall'indirizzo IP 151.49.x.x. La pagina di download del file è stata vista 897 volte.
Dimensione del file: 46 KB (3 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


NOTA UIL
Disposizione per la formazione del Bilancio annuale e pluriennale dello Stato
(Legge Stabilità 2014)

Il Senato della Repubblica ha approvato nella notte del 26 novembre u.s., il maxiemendamento alla
legge di stabilità 2014.
Nel complesso, al suo interno si trovano interventi per 26 miliardi fino al 2016, di cui 11 solo per
l’anno 2014.
Le modifiche apportate alla Legge di Stabilità dal maxiemendamento concernono la tassazione sulla
casa e sul lavoro. Vengono stanziati 700 milioni di euro complessivi per l'intervento sugli immobili:
solo per il periodo d'imposta 2013, la deducibilità da Ires e Irpef dell'Imu versata dalle imprese
sugli immobili strumentali sale dal 20% al 30%.
Nuova tassa immobiliare, si chiamerà Iuc (imposta unica comunale), composta da: Imu, che sarà
pagata dal proprietario, con esclusione delle prime abitazioni non di lusso.
Per le detrazioni sulla casa a favore delle famiglie meno abbienti sono previsti 500 milioni di euro
complessivi, che entro il 31 gennaio saranno ripartiti tra i comuni.
Altro punto riguarda il taglio al cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti, con la rimodulazione delle
fasce reddituali di detrazione.
Il maxiemendamento alla Legge di Stabilità ha introdotto, altresì, la possibilità di pagare le cartelle
esattoriali emesse da Equitalia fino al 31ottobre 2013 senza interessi.
Per il prossimo triennio, contro la povertà è previsto un intervento di 120 milioni di euro per la
sperimentazione sul reddito minimo, attraverso il prelievo di solidarietà sulle pensioni d'oro: 6%
sulle pensioni oltre i 90 mila euro, 12% oltre i 128 mila euro e 18% sulle pensioni superiori a 193
mila euro.
Di seguito riportiamo le novità introdotte:

ACE (Aiuto alla Crescita Economica)
Aumenta l’incentivo alla patrimonializzazione delle imprese. La Legge di Stabilità riduce lo
squilibrio del trattamento fiscale tra imprese che si finanziano con debito ed imprese che si
finanziano con capitale proprio: con l’ACE la deduzione dal reddito complessivo di importo
corrispondente al rendimento nozionale del nuovo capitale proprio passa dal 3% di oggi al 4% nel
2014, al 4,5% nel 2015 e al 4,75% nel 2016.

Servizio Politiche Economiche e Pubblico Impiego

1

Banche
Con la nuova addizionale dell'8,5% aumenta al 36% l'Ires 2013 per banche ed assicurazioni.
Benzina
Aumento delle accise su benzina e gasolio per il biennio 2017-2018.
Casa
Si chiamerà Imposta Unica Comunale (IUC) la nuova tassa immobiliare, composta da: Imu, che
sarà pagata dal proprietario, con esclusione delle prime abitazioni non di lusso; Tasi, tributo sui
servizi indivisibili dei comuni, che sarà pagata dal proprietario e, in quota variabile tra il 10% ed il
30%, dall'inquilino; Tari, la tassa sui rifiuti, che sarà pagata dal proprietario o dall'inquilino. Per le
detrazioni sulla casa a favore delle famiglie meno abbienti sono previsti 500 milioni di euro
complessivi, che entro il 31 gennaio saranno ripartiti tra i comuni.
Cassa Integrazione Guadagni
Stanziamento di ulteriori 600 milioni di euro per rifinanziare gli ammortizzatori sociali in deroga.
Conto corrente
Portabilità gratuita dei servizi di pagamento legati ad un conto corrente che potranno essere
trasferiti dai risparmiatori da un cc presso una banca ad un altro cc presso altra banca.
Costo del lavoro
Il taglio al cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti prevede la rimodulazione delle fasce reddituali
di detrazione. Lo sgravio Irpef massimo salirà da € 1.840 ad € 1.880 per i lavoratori con reddito
complessivo compreso tra 8 mila e 15 mila euro. L'effetto di tale manovra sarà un aumento in busta
paga di circa 200 euro l'anno.

Pubblico impiego
Blocco della contrattazione per tutto il 2014. Stop al turn-over fino al 2018 con assunzioni:




2015 al 40% dei ritiri;
2016 al 60% dei ritiri;
2017 all'80% dei ritiri.

Ecobonus e ristrutturazioni edilizie
Resta la proroga al 2014 degli sgravi fiscali Irpef previsti per ristrutturazioni edilizie (50%) ed
efficientamento energetico (65%).
Election Day
Confermata la previsione del precedente disegno di legge, con le consultazioni elettorali e
referendarie che si svolgeranno in un solo giorno (la domenica) ma con l'allungamento dei tempi di
un'ora: seggi aperti dalle ore 7 alle 23.
Equitalia
Possibilità di pagare le cartelle esattoriali emesse da Equitalia fino al 31 ottobre 2013 senza
interessi, con l'obiettivo di alleggerire il contenzioso tributario attivo e di reperire risorse. I debitori
avranno tempo fino al 30 giugno 2014 per avvalersi di tale facoltà.
Servizio Politiche Economiche e Pubblico Impiego

2

Imprese
La deducibilità dell'Imu da Ires e Irpef versata sui capannoni cresce, per il solo periodo
d'imposta 2013, dal 20% al 30%.
Infrastrutture
Sono state stanziate risorse per Anas (150 milioni di euro in più), Fondo di garanzia per la prima
casa (600 milioni di euro) e per la terza corsia della Venezia-Trieste (130 milioni di euro).
Irpef
Per i lavoratori dipendenti con reddito lordo annuo fino a 8.000 euro la detrazione Irpef aumenta da
1.840 a 1.880 euro. Aumentano anche le detrazioni per le fasce di reddito lordo da 8.001 a 15.000
euro e da 15.001 e 55.000 euro.
Mediazione
La presentazione del reclamo per le controversie tributarie non è più condizione di inammissibilità
dell'impugnazione ma viene trasforma in condizione di procedibilità del ricorso.
Pensioni
Rivalutazione al 100% dei trattamenti pensionistici nel caso di assegni di importo fino a tre volte il
minimo (1.443 euro lordi al mese), al 90% per gli assegni di importo superiore a tre volte ma
inferiore o pari a quattro volte l'assegno Inps, al 75% per gli assegni di importo superiore a 4 volte
ma inferiore o pari a 5 volte il minimo, al 50% dell'indice Ipca per gli assegni di importo superiore a
2.405 euro (valore Inps 2013) e allo 0% per gli importi superiori a sei volte il l'importo minimo
(2.886 euro).
Pensioni d'oro
Il contributo di solidarietà viene fissato in una quota pari al:




6% per la parte compresa fra 14 e 20 volte il minimo (90.168-128.811 euro lordi annui);
12% per la parte compresa fra 20 e 30 volte il minimo (128.811-193.217 euro lordi annui);
18% per la parte che va oltre 30 volte il minimo (14.863 euro lordi al mese).

Prodotti finanziari e depositi esteri
Dal 2014 aumenta l'imposta di bollo sulle comunicazioni ai clienti relative ai prodotti finanziari e
sui depositi esteri.

Spiagge
Spariscono le norme sulla ”vendita delle spiagge” proposte in sede di modifica.

Servizio Politiche Economiche e Pubblico Impiego

3


NOTA UIL 29 nov 2013 Legge di Stabilità.pdf - pagina 1/3
NOTA UIL 29 nov 2013 Legge di Stabilità.pdf - pagina 2/3
NOTA UIL 29 nov 2013 Legge di Stabilità.pdf - pagina 3/3

Documenti correlati


Documento PDF analisi legge stabilita 23 dicembre 2013 serviziopolitichefiscaliprevidenzialiuil
Documento PDF nota uil 29 nov 2013 legge di stabilita
Documento PDF t u sulla rappresentanza
Documento PDF rp2951cr lettera auguri di natale 2013
Documento PDF circolare n 20 e 2016
Documento PDF circolare n 20 e del 18 maggio 2016


Parole chiave correlate