File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Miscela per i motori glow.pdf


Anteprima del file PDF miscela-per-i-motori-glow.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


Il nitrometano
Ma allora come fa il nitrometano ad aumentare la potenza
del motore? Guardando la tabella di prima ci accorgiamo
che, confrontato con il metanolo, il nitrometano può
sviluppare il doppio della potenza a parità di aria
nonostante produca meno energia per unità di peso. Come
per il metanolo, questo è dovuto alla composizione della
sua molecola (CH3NO2) che porta due atomi di ossigeno (il
metanolo ha uno solo).
La sua presenza nella miscela fornisce ossigeno in aggiunta
a

quello

presente

nell’aria;

rende

più

violenta

la

combustione e causa un aumento nella temperatura di esercizio del motore, quindi un aumento
di potenza. È facile poi capire perché il nitro stabilizza tantissimo il minimo dei motori,
soprattutto dei quattro tempi dove il filamento della candela deve restare incandescente tra un
ciclo e l’altro.
Per le esigenze del modellista del fine settimana, è sufficiente una miscela con percentuali di
nitro che vanno dal 5 al 15%, ma si possono trovare miscele con percentuali di nitrometano che
arrivano addirittura al 30%! Non possiamo però aumentare all’infinito, ovvero al 100% la quantità
di nitro. Sostituendo completamente il metanolo con la nitro, il motore non si accenderebbe
proprio perché l’effetto catalitico del filamento in platino funziona con il metanolo e non con il
nitrometano. La combustione è garantita fino al 60-65% di nitro e con almeno un 20% di
metanolo. Carburanti con maggiori quantità di nitro richiedono un sistema di accensione a
scintilla, lo stesso dei motori a benzina. Pensate che gli americani usano nei loro dragsters dei
carburanti con il 95% di nitrometano, roba che fa letteralmente sputare 6.000hp al povero
motore Chrysler 8 cilindri progettato per erogarne a malapena (si fa per dire..) 360. Il consumo è
di circa 3,8 litri al secondo che equivale a circa due cucchiaini da caffè di carburante per ogni
ciclo in ogni cilindro! E le fiammate? La velocità di combustione del nitrometano è decisamente
più lenta rispetto ad altri carburanti, di conseguenza non basta la durata di un ciclo affinché sia
completamente
durante

il

combusto.

ciclo

di

Viene

scarico

quindi

ancora

in

espulso
piena

combustione.
Contrariamente a quanto si pensa, il nitrometano è
molto meno volatile e infiammabile rispetto al
metanolo o alla benzina. Questo però non ci esonera
dal maneggiarlo con estrema cautela visto che si