File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



LaStampa al 20140113 059 .pdf


Nome del file originale: LaStampa_al_20140113_059.pdf
Autore: 8080 pdfGrill - http://www.8080.it

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato inviato su file-pdf.it il 14/01/2014 alle 19:33, dall'indirizzo IP 79.20.x.x. La pagina di download del file è stata vista 666 volte.
Dimensione del file: 146 KB (1 pagina).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


AL AO AT BI CN NO VB VC

LA STAMPA
LUNEDÌ 13 GENNAIO 2014

Piemonte Sport .59

.

gg Calcio/Serie D

g

Guidetti scatenato
Passa il Borgosesia
I granata fermano la lunga serie positiva del Chieri
La squadra di Zichella paga le amnesie difensive
Chieri
Borgosesia

1
2

Al Pairotto

Partita
equilibrata

Il Santhià
strapazzato
dalla capolista

Gli azzurri
di casa (qui
in attacco)
sono riusciti
a mettere
in difficoltà
i blasonati
avversari
liguri

Santhià
Giana Erminio

0
3

SANTHIÁ: Cerruti, Costanzo, Mancu-

so, Maffei, Bassaoule, Parrella, Eron
(1’ st Romani), Bellinghieri (27’ st
Gallo Marchiando), Atomei, Barcellos (31’ st Renan), Comotto. All.
Villa.
GIANA ERMINIO: Sanchez, Sosio,

CHIERI: Tunno, Spera, Sampò, Bene-

Solerio, Marotta, Bonalumi, Chiappelli, Spiranelli (28’ st Forbiti),
Biraghi, Recino (25’st Cavalleri),
Perna (24’ st Ferré), Rossini. All. Albé.

detto, Conrotto, Panepinto (20’ st
Nicolini), Osella (11’ st Motetta) (34’
st Scavone), Lodi, Sinato, Montante,
Brancato. All. Zichella.

[SILVIA MURATORE]

A San Cassiano

Tra l’Albese e il Vado
un pari rocambolesco

ARBITRO: Vingo di Pisa.
BORGOSESIA: Libertazzi, Benincasa

(37’ st Gambone), Pavan, Camilli,
Montesano, Colombo, Vittone (12’
st Gusu), Alvitrez, Guidetti, Gasparri,
Rognone (32’ st Affinito). All. Manzo.

RETI: 20’ Recino; st 18’ e 34’ Rossini.

RETI: 44’ Panepinto; st 15’ e 30’

Guidetti.

Il primo dei due gol di Guidetti per il Borgosesia a Chieri

NOTE: Ammoniti Conrotto, Montesa-

Le prime emozioni arrivano
da Sinato (sinistro strozzato) e
Guidetti (rasoiata centrale) ma
il primo vero pericolo giunge
solo al 27’ quando Brancato ha
sul destro una non disprezzabile occasione. L’arbitro fischia
pochissimo, e ciò non è male
per una partita che si mantiene
brillante. Il labile equilibrio si
spezza: Motetta colloca in pochi centimetri una palla filtrante alla Pirlo, Spera crossa teso e
basso e se Sinato trova l’opposizione validissima di Libertazzi,
Panepinto senza patemi appoggia in rete a porta vuota.
Benedetto inizia la ripresa
in maniera sontuosa ma il

PAOLO ACCOSSATO
CHIERI

In un match dal fragile equilibrio tra due compagini belle
e votate all’offesa alla fine
prevale la compattezza quadrata del Borgosesia capace
di non disdegnare i regali che
la difesa del Chieri concede
nelle sue uniche due amnesie. E ancora una volta i granata ringraziano l’eterno
Guidetti in grado di spostare
l’ago della bilancia.

Bomber
a secco
L’attaccante
biancorosso
Loreto
Lo Bosconon
è riuscito
a violare
la porta
ligure

Chieri spreca troppo gettando alle ortiche due contropiedi facili facili e così al 15’ Spera regala una palla ad Alvitrez
con la difesa non schierata e
Guidetti non se lo fa dire due
volte stoppando e trovando il
primo palo.
A distanza di 15 minuti arriva anche il secondo regalo
della difesa chierese: questa
volta il pasticcio lo fanno Benedetto e Sampò e Guidetti,
attaccante vero, rapisce la
palla e segna il 2-1. Chieri
avanti per il quarto d’ora finale ma la generosità non fa gol e
produce solo un destro di Nicolini vicino al palo.

L’Asti regge un tempo
poi crolla nella ripresa
2
0

RAPALLOBOGLIASCO: De Martino;

Porro, Carretto, Corteggiano; Siani,
Marianeschi (st 45’ Borettaz),
Costantino, N. Rolando, Brognoli (st
32’ Vaira); Franca (st 39’ Cargiolli),
Taddeucci. All. Sesia.
ASTI: Buriani; Murè, Ciolli, Mariani,

Scialla (st 43’ Calabretta); Genocchio, Lewandowsi; M. Rolando, Lo
Bosco (st 23’ De Stefano), Audino (st
16’ Elettrico); Beretta. All. Ascoli.
ARBITRO: Di Gioia di Nola.
RETI: st 12’ Franca, 21’ Taddeucci.

NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Costantino (RapalloB.) e Beretta,
Mariani, Ciolli e Lewandowski (Asti).

L’Asti tiene un tempo sul campo del Rapallo(Bogliasco); nella ripresa va in svantaggio ed
esce dalla partita. Mister Sesia si affida alla coppia gol

Franca e Taddeucci (andranno
in rete entrambi), mentre Ascoli
risponde riproponendo la stessa
squadra che aveva travolto la
Novese. Il primo tempo è equilibrato: parte meglio l’Asti e al 5’
De Martino e bravo sulla conclusione di Lo Bosco, ma poi è Buriani a diventare protagonista
respingendo i tiri di Franca (due
volte) e il colpo di testa del difensore Porro. L’Asti comunque risponde colpo su colpo e al 40’
ancora Lo Bosco impegna il portiere ligure; proprio allo scadere
Buriani è di nuovo bravo a sventare la botta di Costantino. Nella
ripresa per oltre una decina di
minuti non succede nulla, ma alla prima occasione il RapalloBogliasco passa in vantaggio: è il
12’ quando sugli sviluppi di un
calcio d’angolo Franca inzucca
di prepotenza. L’Asti non riesce
e reagire:. Buriani è ancora bravo a sventare un pericola, ma al
21’ nulla può sul piattone potente e preciso di Taddeucci [G. FO.]

contri, Anderson, Berardo (33’ st Modini), Cornero, Gallesio, Marijanovic,
Garrone, Delpiano (23’ st Sese). All.:
Rosso.
VADO: Dondero; Fiorentino, Condo-

relli, Sancinito, Molinari (15’ st Banegas), Barone, Balbo, Cusano (27’ st
Glauda), Zuloaga, Bottiglieri (22’ st
Pereyra), Soragna. All.: Fresia.
ARBITRO: Pasciuta di Agrigento.
RETI: 13’ Sancinito, 26’ Soragna; st,

3’ Marijanovic; 6’ Delpiano; 21’
Cusano; 42’ Garrone.
NOTE. Espulso: 25’ st Fiorentino.

FRANCESCO NIGRO
ALBA

Dopo due sconfitte di fila
contro Borgosesia e Derthona, l’Albese rialza la testa e
riesce a bloccare sul 3-3 la
corazzata Vado. Il risultato
premia soprattutto il carat-

Passano
gli emiliani
Il Borgomanero
lotta con
orgoglio ma
si deve arrendere
nel finale su
rigore

Fatali al VdA
il gol e un rosso
neiprimi 10’
1
0

LAVAGNESE: Cammarota; Avellino,

A Rapallo

Sonora sconfitta casalinga
per il Santhiá che al «Fabio
Pairotto» si deve inchinare di
fronte alla matricola-capolista Giana Erminio. A termine dei 90 minuti é la formazione di Gorgonzola ad imporsi con un perentorio 3-0.
Villa perde all’ultimo il difensore Francese, facendo
debuttare il nuovo acquisto
Bassaoule. I lombardi passano al 20’ con Recino, nella ripresa Rossini al 18’ firma il
2-0 che taglia le gambe ai vercellesi. Ancora Rossini, al
34’, firma il tris. Alla formazione di casa ancora una volta sono letali i troppi errori di
ingenuità. Domani pomeriggio la squadra inizierà a lavorare pensando al prossimo
impegno: domenica i granata
saranno di scena sul campo
della Caronnese.
[F. SIM.]

A Lavagna

Lavagnese
Valle d’Aosta

RapalloBogliasco
Asti

3
3

ALBESE: Gallino; Picone, Nebbia, In-

ARBITRO: Sartori di Padova.

no, Camilli, Sampò, Vittone, Motetta. Angoli: 5-3 per il Chieri. Terreno di
gioco in non perfette condizioni.

Albese
Vado

Rusca, Ferrando, Garrasi; Dell’Anna
(1’st Geografo), Bianchi, Poesio,
Currarino (25’ st Di Leo); Santi (18’ st
Venuti), Croci. All. Dagnino.
VALLE D’AOSTA: Dinaro; Losi, Boi,

Rega, D’Errico; Cammarosano (1’ st
Di Maira), Mazzei (43’ st Giuliani),
Furfaro; Noro, Visconti (34’ st’Podvorica), Artaria. All. Corvo.
ARBITRO: Gentile di Seregno

[FOTO QUATER VIDEO]

Il Borgomanero si inchina
dopo una doppia rimonta
2
3

RETE: 5’ Santi

BORGOMANERO: Mandelli, Francoli

NOTE: espulsi Noro, D’Errico. Amm.

(24’ st Dotti), Soit, Picco, Viscomi,
Piccinotti, Di Martino (15’ st Gambuto), Gerbaudo, Tonani, Piraccini,
Tiboni (35’ st Corduri). All.: Melosi.

Currarino, Avellino, Bianchi, Mazzei,
Cammarosano, Losi, Di Maira,
Furfaro, Visconti.

Si decide tutto nei primi dieci
minuti: le decisioni del signor
Gentile di Seregno costano al
Valle d’Aosta un gol e un uomo
in meno. La Lavagnese, più cinica che brava, ringrazia. Match winner Riccardo Santi, attaccante preso nella pausa di
fine anno che al 5’ scarica in
rete un cross dal fondo di Croci. Lavagnese in vantaggio e
pochi minuti dopo anche in superiorità numerica. Il gioco
non è duro ma la terna arbitrale è fiscale: dopo sei cartellini
gialli un altro rosso, a fine gara. D’Errico, entra duro su
Avellino e anticipa di 5’ il ritor[D.S.]
no negli spogliatoi.

In trasferta

Il Gozzano
rabberciato
ko a Piacenza
Pro Piacenza
Gozzano

1
0

PRO PIACENZA: Donnarumma, Santi,

Nel girone B

Borgomanero
Piacenza

tere della formazione di Giancarlo Rosso che, nonostante il
doppio svantaggio (0-2) al termine del primo tempo giocato
male, nella ripresa è entrata
in campo con un altro atteggiamento ed è riuscita a rimontare 2 gol prima e un terzo nel finale.
Il primo tempo è un monologo del Vado che sblocca il risultato al 13’ con un gran tiro di
Sancinito e raddoppia al 26’
con un colpo di testa di Soragna. Poco prima dell’intervallo, Cusano con una punizione a
girare colpisce il palo.
Nella seconda frazione, però, l’Albese cambia marcia: in
sei minuti agguanta il pareggio grazie a Marijanovic e Delpiano. Sul 2-2 i liguri si riportano in vantaggio (2-3) con Cusano, ma a 3 minuti dalla fine
vengono raggiunti dall’imperioso stacco di testa di Garrone per il definitivo 3-3.
Per i langaroli è sicuramente un prezioso punto che fa
ben sperare per il futuro.

PIACENZA: Ferrari, Milani (22’ st

Cavicchia), Benedetti, Tacchinardi,
Emiliano, Meregalli, Fumasoli (39’ st
Orlandini), Pignat, Marrazzo, Bovi (27’
st De Vecchis), Amodeo. All.: Viali.
ARBITRO: Bertolino di Trapani.
RETI: pt 43’ Amodeo; st 4’ Tonani, 23’ Bovi,

26’ Piraccini su rig., 43’ st Marrazzo su rig.
NOTE: Espulso al 43’ st Piccinotti per
doppia ammonizione. Ammoniti
Fumasoli, Tacchinardi, Dotti.

Un Borgomanero coraggioso
si arrende 3-2 al blasonato Piacenza al termine di una gara
ricca di emozioni. Nel primo
tempo la partita è molto diver-

tente: già al 3’ Marrazzo colpisce la traversa con una spettacolare rovesciata. Superati i timori
dell’avvio, il Borgomanero replica con Piraccini che per due volte si vede respingere le sue conclusioni dal portiere ospite Ferrari (12’ e 19’). Poco prima dell’intervallo il Piacenza sblocca la
contesa con Amodeo, lesto a ribadire in rete la respinta di
Mandelli su incornata di Marrazzo. Nella ripresa il Borgomanero pareggia al 4’ con una gran
giocata di Tonani e 18’ rischia il
sorpasso con un colpo di testa di
Picco che si stampa sulla parte
alta della traversa. Al 23’ il Piacenza si riporta in vantaggio con
Bovi (destro rasoterra dal limite
dell’area), tuttavia i locali reagiscono, ottenendo al 25’ il 2-2 con
un rigore di Piraccini. Il Borgomanero contiene bene, ma al 43’
arriva la beffa: l’arbitro punisce
col rigore un intervento di Piccinotti su Marrazzo che dagli undici metri non fallisce.
[M. C.]

Carminati, Rieti, Silva, Colicchio,
Matteassi, Cazzamalli (5’ pt Jakimovski),
Piccolo (41’ st Pessagno), Binotti (14’ st
Delfanti), Marmiroli. All.: Franzini.
GOZZANO: Pozzato, Blasio, Pecci, Garin,

Rizzo, Calza, Scaramozza (31’ st
Barbale), Gestra, Mair, Nohman,
Marchesetti (39’ st Pinelli). All.: Mango.
ARBITRO: Cesaroni di Pesaro.
RETI: st 18’ Matteassi.
NOTE: Ammoniti Rieti, Marmiroli,

Santi, Piccolo, Bignotti, Calza.

Un Gozzano rabberciato cede
di misura alla capolista Pro
Piacenza. Nel primo tempo la
squadra di Mango interpreta
bene la partita, senza concedere alcuna occasione agli avversari e pungendo con Nohman
(diagonale a lato al 13’) e con
Garin (punizione alta al 33’).
Nella ripresa gli emiliani
cercano con più vigore la vittoria, pervenendo al gol decisivo
al 18’: corner di Marmiroli, torre sul secondo palo di Rieti e
Matteassi trova la deviazione
vincente. Il Gozzano si getta
generosamente in avanti,
esponendosi anche al contropiede emiliano, ma il punteggio non cambia più.
[M. C.]


Anteprima del documento LaStampa_al_20140113_059.pdf - pagina 1/1

Documenti correlati


Documento PDF lastampa al 20140113 059


Parole chiave correlate