File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



proposta legge elettorale .pdf


Nome del file originale: proposta legge elettorale.pdf
Titolo: Microsoft Word - scheda l elett
Autore: g.giummarra

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da PDF24 Creator / GPL Ghostscript 9.10, ed è stato inviato su file-pdf.it il 15/01/2014 alle 11:49, dall'indirizzo IP 159.213.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1164 volte.
Dimensione del file: 70 KB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Sistema elettorale per la Camera dei Deputati a turno unico.



2 eletti tra i candidati più votati del partito che avrà ottenuto maggior numero di preferenze all’interno
della lista di coalizione che risulterà la prima più votata nel collegio;

Suddivisione del territorio italiano in 186 collegi trinominali per l’elezione di 558 deputati con sistema
prevalente maggioritario e un collegio unico nazionale per l’elezione di 60 deputati con sistema
proporzionale puro.



1 eletto tra i candidati più votati del partito che avrà ottenuto maggior numero di preferenze all’interno
della lista di coalizione che risulterà la seconda più votata nel collegio;

Sulla scheda elettorale sono presenti:
– nelle sezioni azzurre lo spazio indicante il contrassegno di coalizione che concorre all’assegnazione
dei 60 seggi con sistema proporzionale nel collegio unico nazionale con sottostante lo spazio per
indicare la preferenza ad uno dei candidati presenti nella lista di riferimento.

oppure
– 3 eletti tra i candidati più votati del partito che avrà ottenuto maggior numero di preferenze all’interno
della lista di coalizione che risulterà la prima più votata nel collegio e che avrà raggiunto almeno il
60% di preferenze nel collegio.



Nel caso di parità di voti tra le coalizioni dei singoli collegi trinominali l’assegnazione dei seggi avverrà
secondo lo schema esemplificativo indicato nel “3° caso” e nel “4° caso”.

nelle sezioni rosa gli spazi indicanti le liste dei partiti che appoggiano la coalizione di riferimento e che
concorrono all’assegnazione dei 558 seggi nei collegi trinominali con sistema maggioritario. Al fianco
del simbolo di ogni partito è presente lo spazio per indicare la preferenza di un candidato presente
nella lista del partito.



Non è ammessa la candidatura della stessa persona in più collegi trinominali e/o in un collegio
trinominale e nel collegio unico nazionale.



Su ogni lista di partito nei collegi trinominali potranno essere presenti da un minimo di 3 ad un
massimo di 5 candidati.



Per le liste di coalizione che concorrono all’assegnazione dei 60 seggi in modo proporzionale su base
nazionale potranno essere presenti da un minimo di 45 ad un massimo di 60 candidati.



Per l’elezione dei 12 deputati del collegio “Estero” valgono le disposizioni di legge vigenti.



In questo modo la provenienza di elezione dei 630 deputati della camera sarà la seguente:
558 deputati eletti nei collegi trinominali, 60 deputati eletti nel collegio nazionale, 12 deputati eletti nel
collegio “Estero”.

Nel collegio unico nazionale i 60 seggi disponibili saranno distribuiti in maniera proporzionale pura,
senza sbarramento, alle coalizioni indicate nelle sezioni azzurre. I candidati eletti per ciascuna coalizione
saranno determinati mediante graduatoria decrescente sulla base delle preferenze ottenute.
Esempi di elezione in un collegio trinominale con presenza di 3 coalizioni sostenuta ciascuna da 3
partiti

BIANCHI

ROSSI

1

VERDI

7

2

8

3

9

4
5

COME SI VOTA.
L’elettore dovrà barrare il simbolo di una delle coalizioni presenti nelle sezioni azzurre e potrà esprimere
una sola preferenza per uno dei candidati presenti nella lista prescelta per l’assegnazione dei 60 seggi
con sistema proporzionale.
L’elettore dovrà barrare il simbolo di uno dei partiti che appoggia la coalizione prescelta presenti nelle
sezioni rosa e potrà esprimere una sola preferenza per uno dei candidati presenti nella lista di partito
prescelta per l’assegnazione dei 558 seggi nei collegi trinominali.
Non è ammesso il voto disgiunto.
Il voto espresso solamente per un partito presente nelle sezioni rosa si estende anche alla lista di
coalizione che appoggia indicato nella sezione azzurra.
Il voto espresso solamente per una delle liste di coalizione presenti nelle sezioni azzurre non si estende
ai partiti alleati indicati in corrispondenza della sezione rosa.
Non è valido il voto espresso per più liste indicate nelle sezioni azzurre.
Non è valido il voto espresso per più liste indicate nelle sezioni rosa.
Non è valido il voto espresso per una lista di coalizione indicata nella sezione azzurra e per una lista di
partito indicato nella sezione rosa diverso da quelli che sostengono la coalizione votata.
CHI VIENE ELETTO
In ciascun collegio trinominale saranno eletti 3 candidati :

6
1° caso – lista di coalizione con maggioranza relativa
Nel collegio trinominale in esame la coalizione più votata con il 42% delle preferenze è stata la lista
“BIANCHI”, seconda coalizione più votata con il 36 % delle preferenze la lista “ROSSI” . La lista “VERDI”
ha ottenuto il 22% delle preferenze.
Il partito più votato che appoggia la coalizione della lista “BIANCHI” è il partito “2” dal quale saranno eletti
i primi DUE candidati che avranno ottenuto più voti.
Il partito più votato che appoggia la coalizione della lista “ROSSI” è il partito “6” dal quale sarà eletto il
candidato che avrà ottenuto più voti.
2° caso – lista di coalizione con preferenze che raggiungono il 60%
Nel collegio trinominale in esame la coalizione più votata che ha raggiunto il 60% delle preferenze è stata
la lista “BIANCHI”, seconda coalizione più votata con il 25 % delle preferenze la lista “ROSSI” . La lista
“VERDI” ha ottenuto il 15% delle preferenze.
Il partito più votato che appoggia la coalizione della lista “BIANCHI” è il partito “2” dal quale saranno eletti
i primi TRE candidati che avranno ottenuto più voti.
3° caso – pareggio totale
Nel collegio trinominale in esame nel caso di parità di voti tra le coalizioni concorrenti (33% dei voti
ciascuna) sarà eletto un candidato per ciascuna coalizione tra coloro che avranno ottenuto più preferenze
nella lista di partito più votata in ciascuna coalizione.
Nei collegi trinominali con più di 3 coalizioni concorrenti in caso di parità di preferenze l’assegnazione dei
3 seggi avverrà in base alla graduatoria di preferenze ottenute tra i candidati dei partiti che appoggiano

tutte le coalizioni concorrenti che hanno ottenuto parità di voti, indipendentemente dalle preferenze
ottenute dal singolo partito.
4° caso – pareggio parziale
Nel collegio trinominale in esame le coalizioni “BIANCHI” e “ROSSI” ottengono ciascuna il 40% delle
preferenze, la coalizione “VERDI” ottiene il 20% delle preferenze. L’attribuzione dei 3 seggi in questo
caso sarà assegnata in base alla graduatoria di preferenze ottenute tra i candidati dei partiti che
appoggiano le coalizioni “BIANCHI” e “ROSSI”, indipendentemente dalle preferenze ottenute dal singolo
partito.
ESEMPIO DI SCHEDA ELETTORALE PER L’ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

BIANCHI

1

NERI

7

Sistema elettorale per il Senato della Repubblica a turno unico.
Il territorio di ogni Regione è suddiviso in un numero di collegi uninominali pari al numero di Senatori
attribuiti a ciascuna Regione.
Le coalizioni presentano in ciascun collegio uninominale un candidato Senatore.
L’elezione di ciascun Senatore in ogni collegio avviene a turno unico con sistema maggioritario “secco”.
In ciascun collegio è eletto Senatore chi ottiene la maggioranza relativa delle preferenze.
Sulla scheda elettorale sarà presente il simbolo delle coalizioni concorrenti e, prestampato, il cognome e
il nome del candidato di ciascuna coalizione.
Per l’elezione dei senatori relativi al collegio Estero valgono le disposizioni vigenti.
ESEMPIO DI SCHEDA ELETTORALE PER L’ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

8

2

9
BIANCHI

3

ROSSI

10

ROSSI
BLU

11

A

4

B

12
13

VERDI

5

NERI

GIALLI

BLU

14
6

C

D


proposta legge elettorale.pdf - pagina 1/2
proposta legge elettorale.pdf - pagina 2/2

Documenti correlati


Documento PDF italicum per la 3 repubblica ecco come
Documento PDF costituzione
Documento PDF gravina qatar 2022 ci saremo promessa garantita
Documento PDF risposta a lorenzo
Documento PDF gds edp 03 02 2013
Documento PDF focus


Parole chiave correlate