File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



reg audio .pdf



Nome del file originale: reg audio.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / OpenOffice.org 3.4.1, ed è stato inviato su file-pdf.it il 05/02/2014 alle 19:25, dall'indirizzo IP 93.46.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1013 volte.
Dimensione del file: 166 KB (16 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


INDICE DEI CONTENUTI
1. Norme generali
1.1. Iscrizione e restrizioni
1.2. Impianto elettrico
1.3. Durante la valutazione
2. Le categorie SPL
2.1. NEW ENTRY 2
2.2. PRESSURE
2.3. OVERPRESSURE
2.4. POWER
3. le categorie FRONT
3.1. FRONT MINI
3.2. FRONT MEDIO
3.3. STREET
3.4. STREET PRO
3.5. PROFESSIONAL
3.6. PROFESSIONAL PRO
3.7. OVER PROFESSIONAL
4. Lo svolgimento della gara
4.1. Procedura di misurazione
4.2. Strumenti di misurazione
4.3. Posizione del rilevatore di pressione
4.4. Tracce di prova spl
4.5. Tracce di prova front
5. Reclami e Penalità
6. Punteggi
7. Finali: Regionali e Nazionali
8. Team
9. Record
10. Definizioni
TIPO DI GARA
Le gare ROUND BASS si classificano in base al fattore di moltiplicazione applicato ai punteggi dei
concorrenti:
1X: gare locali. I concorrenti acquisiscono i punti gara standard, ed il regolamento viene applicato
con possibili modifiche regionali. Al fine di contenere i costi di iscrizione, gli organizzatori
potrebbero mettere in palio degli attestati al posto delle coppe. Possono essere svolte anche con la
presenza di soli giudici Junior.

1.1 - NORME GENERALI
Una competizione ROUND BASS è un evento destinato in prevalenza ai concorrenti privati e ai
team di appassionati.
Nel caso di problematiche durante la gara, solo chi ha iscritto il veicolo avrà il diritto di discutere
con i giudici in merito alla questione.
Nessuno, salvo eventualmente chi sta operando il sistema, ha il permesso di rimanere all'interno del
veicolo durante le misurazioni.
Chi iscrive un veicolo a suo nome avrà poi l'obbligo di presentarlo ai giudici e di operare il sistema
durante le misurazioni.
In caso di impossibilità da parte del concorrente di partecipare personalmente ad un evento,
l’iscrizione potrà essere effettuata in via occasionale da un’altra persona, munita di autorizzazione
scritta del concorrente titolare.
Durante le misure il concorrente potrà essere coadiuvato da un massimo di 4 collaboratori, il cui
operato avrà per i giudici lo stesso valore del suo e perciò potrà essere causa di ammonizioni o
espulsione dal campo gara.
Se durante un evento un concorrente ricoprisse l'incarico di giudice, il suo veicolo dovrà essere
obbligatoriamente condotto e utilizzato da un altra persona (che potrà anche essere un altro
concorrente), e dovrà essere giudicato da un altro membro dello staff.
Non è permesso lo scambio di componenti tra concorrenti durante lo svolgimento di un evento, se
non per problemi tecnici, nel qual caso la cosa va portata prima a conoscenza del Direttore di Gara,
il quale deve approvare lo scambio. Le caratteristiche tecniche del componente preso in prestito
devono eguagliare o approssimare da vicino le caratteristiche di quello che sostituiscono.
Non vi sono limitazioni riguardo le tipologie di materiali e le metodologie di utilizzo per lo
smorzamento delle vibrazioni del veicolo, a patto che ciò che viene installato rimanga coperto dai
rivestimenti originali (le modifiche eseguite non devono essere visibili dall'interno dell'abitacolo,
restando seduti nella normale posizione del guidatore o di uno dei passeggeri).
Le Fiat Panda antecedenti al 2005 e le Seat Marbella potranno essere iscritte solo in PRESSURE
MAX, OVER PRESSURE e POWER.
Sono considerati woofer tutti gli altoparlanti usati per produrre SPL con un diametro uguale o
maggiore a 20 cm (8”).
I concorrenti in ritardo saranno accettati fino all'inizio delle misurazioni, ma con una penalità di 1
dB e 3 punti gara. Oltre questo limite non sarà più possibile essere iscritti, salvo che il ritardo non
sia dovuto a cause di forza maggiore, e solo se il concorrente sarà iscritto in una categoria che non
sia ancora stata sottoposta alla fase di misura.
Quando i giudici riscontrassero delle infrazioni alle regole tali da portare un concorrente fuori dai
limiti della sua categoria di iscrizione, gli infliggeranno delle penalità in dB che gli permetteranno
di rimanervi, oppure, se lui lo ritenesse più opportuno, lo sposteranno nella categoria superiore più
adatta, senza infliggergli alcuna penalità. Il concorrente avrà l’obbligo di sistemare entro l’evento
successivo le non conformità rilevate dai giudici, altrimenti, se si ripresentassero,la penalità
diventerà il doppio di quella precedente. Se lo farà per una terza volta, la penalità triplicherà. Al
quarto evento, se ancora non fosse tutto sistemato, potrà soltanto scegliere tra il cambio di categoria
o la immediata squalifica dalla gara.
IMPORTANTE: i veicoli iscritti nelle categorie NEW ENTRY 2, PRESSURE 1, PRESSURE 2 e

POWER 1 dovranno essere muniti delle cinture di sicurezza (all’interno, fissate nelle loro posizioni
originali), dei poggiatesta anteriori e di tutti quei presidi di sicurezza di cui fosse dotato in origine il
veicolo. La mancanza di anche uno soltanto di questi porterà per il concorrente una penalità di 3 dB
(cumulabili, con un massimo di 5 dB totali) sul risultato di tutte le sue misure. E’ accettata soltanto
l'eventuale mancanza degli Airbag se eliminati per motivi estetici.
I veicoli che arrivassero trasportati su carrello saranno considerati come circolanti normalmente su
strada se, a parte fattori legati a estetica e meccanica, fossero perfettamente comparabili a veicoli
circolanti e rientrassero nelle regole della categoria di iscrizione.
I partecipanti all'evento saranno suddivisi in 7 categorie, basandosi sul tipo di installazione, i
componenti utilizzati (caratteristiche e prezzo), e la destinazione d'uso prevalente dell'impianto.
In caso di dubbi sulla propria categoria di appartenenza, il concorrente deve rivolgersi al personale
addetto al momento dell’iscrizione. Nel caso in cui un concorrente iscrivesse il suo veicolo in una
categoria non consona, infatti, durante le verifiche il giudice dovrà per forza di cose riposizionarlo
in quella più adatta. Purtroppo, sebbene questo non comporti nessuna penalità, se il fatto avvenisse
dopo che le misure della categoria corretta fossero terminate, il giudice si vedrà costretto a spostare
il concorrente in una categoria superiore, dove ci saranno probabilmente minori possibilità di
vittoria per il concorrente.
Per questo esortiamo a discutere SEMPRE con un responsabile sulla categoria più adatta, prima di
compilare la scheda e consegnarla, in modo da non incorrere poi durante lo svolgimento della gara
in nessun tipo di spiacevole imprevisto.
1.2 - IMPIANTO ELETTRICO
Nelle categorie PRESSURE 1, PRESSURE 2 e POWER 1 la batteria principale dovrà risiedere nel
vano motore, collocata nella zona che occupava quella originale, e dovrà essere bloccata utilizzando
i fissaggi di serie, oppure, se essi venissero sostituiti, altri di uguale o maggiore resistenza. Tutte le
batterie raggiungibili dovranno essere fissate in maniera tale da essere bloccate.
Nelle categorie NEW ENTRY 2, PRESSURE 1, PRESSURE 2 e POWER 1 e PRESSURE MAX le
batterie aggiuntive possono essere collocate nel vano motore, nel bagagliaio, nel vano della ruota di
scorta (qualora il concorrente volesse creare un alloggiamento all'esterno dell’abitacolo, dovrà
realizzare una vasca avente una cubatura massima interna di 50 litri, con una altezza interna
massima pari a 20cm) oppure sotto ai sedili, a patto che questo non comprometta in nessuna
maniera il completo utilizzo dello spazio antistante e retrostante al sedile stesso.
Nelle categorie OVER PRESSURE, POWER 2 e POWER 3 le batterie aggiuntive possono essere
anche collocate in uno spazio ricavato modificando il fondo del veicolo.
La tensione di alimentazione durante le misurazioni non può superare i 14,5 Volt nelle categorie
NEW ENTRY 2, PRESSURE 1, PRESSURE 2 e POWER 1, ed i 20 Volt nelle categorie
PRESSURE MAX, OVERPRESSURE, POWER 2 e POWER 3.
Trascorsi i 2 minuti di preparazione per la prova, non sarà dato altro tempo aggiuntivo per la discesa
della tensione prima di iniziare la misura. Se, nel momento in cui è dato il via alla misura, il
concorrente non è in regola con la tensione, gli sarà annullata la prova e assegnato un valore in dB
pari a zero, e potrà eseguire la misurazione se ancora avrà a disposizione il suo secondo tentativo.
Nelle categorie POWER 3 ed OVER PRESSURE, soltanto nel caso in cui il veicolo fosse
regolarmente viaggiante su strada (non trasportato su carrello), è consentito di utilizzare batterie (ed
eventuali elettroniche da esse alimentate) collocate su di un carrello appendice, che deve essere al
traino del veicolo stesso (vedi definizione). Non è concesso di condividere questo carrello con altri
veicoli.
I giudici prenderanno in considerazione nelle verifiche soltanto le batterie collegata al sistema di
riproduzione delle basse frequenze.
Vedere nei paragrafi relativi alle varie categorie le eventuali regole specifiche aggiuntive.
1.3 - DUANTE LA VALUTAZIONE

Durante una competizione NON sono i giudici ROUND BASS ad avere la responsabilità di rendere
disponibili ai concorrenti gli allacciamenti alla corrente elettrica, ma l'organizzatore dell'evento. E'
perciò sempre consigliabile contattarlo preventivamente tramite i recapiti riportati sul calendario
gare nel nostro sito, in modo da evitare spiacevoli sorprese una volta giunti sul posto.
Quando una gara si svolge in un'area pubblica chiusa (es. una fiera) sarà proibito accendere il
motore dei veicoli per tutta la durata dell'evento, salvo particolari situazioni ove fosse
specificamente concesso dal gestore della location.
Per motivi di sicurezza è obbligatorio spostare il veicolo a spinta mentre è in campo gara, salvo
deroga da parte del Direttore di Gara, il quale ne supervisionerà in tal caso lo spostamento.
A tutela della loro salute, i concorrenti sono esortati ad effettuare le prove rimanendo all'esterno del
veicolo, ma sarà comunque concesso loro di eseguirla anche rimanendo all'interno (assumendosi
ogni responsabilità dei potenziali danni fisiologici).
Nessuno, oltre al concorrente, potrà rimanere all'interno del veicolo durante le misurazioni.
Si ricorda ai concorrenti che, con l’apposizione della firma sulla scheda d’iscrizione, essi si
assumono ogni responsabilità riguardante i danni provocati a se stessi o ad altri durante tutte le
operazioni che eseguiranno durante l'evento, dentro o fuori dal campo gara.
E' consentito ai concorrenti e ai loro aiutanti (al massimo 4) di spingere sulla carrozzeria esterna del
veicolo e/o sulle superfici vetrate, ma solo al fine di tenere fermo il veicolo, non di farlo
ulteriormente vibrare o sobbalzare. Si permette anche di salire sul tetto, con l'obbligo però di
rimanervi, fermi, per tutta la durata della misurazione.
Durante le misure deve essere garantita ai giudici la visibilità dell'interno del veicolo attraverso il
parabrezza anteriore, oppure attraverso uno dei finestrini laterali anteriori, che dovrà pertanto
essere trasparente e libero da coperture.
Se, durante una prova, accadesse un imprevisto in nessun modo imputabile al concorrente che la sta
eseguendo, che gli impedisse di eseguire normalmente la misura, gli sarà concesso di ripeterla alla
fine di tutte le misure della sua categoria, oppure (se lui già fosse l'ultimo)gli si concederanno 3
minuti di tempo per ricaricare le batterie prima di ripeterla.
Gli altoparlanti non in funzione non saranno presi in considerazione dai giudici, indipendentemente
dal loro diametro.
I concorrenti, al pari degli spettatori, mentre non sono sottoposti a verifiche o misurazioni non
possono rimanere nelle vicinanze delle aree di segreteria, di misura e di verifica.
Durante un evento tutti i partecipanti sono invitati a mantenere un comportamento civile ed educato.
Qualsiasi mancanza di rispetto o comportamento pericoloso sarà causa di provvedimenti che
andranno dall'ammonizione (che comporta la perdita di 3 punti) fino alla squalifica. Alla terza
ammonizione (anche non durante la stessa gara) il concorrente sarà squalificato per le 3 gare
successive.
Un concorrente, quando non è sottoposto alla fase di verifica o misurazione del veicolo, viene
considerato al pari di uno spettatore.
2 - LE CATEGORIE SPL
2.1 - NEW ENTRY 2
Sono esclusi dall'iscrizione i furgoni, i pulmini ed i van, mentre possono essere accettate micro
macchine, ma soltanto a seguito di approvazione da parte della direzione di gara.
Nella categoria NEW ENTRY 2 è possibile installare due amplificatori di qualsiasi potenza, due
subwoofer di qualsiasi diametro e due batterie, dalle quali possono partire/passare al massimo due
cavi di alimentazione che arrivino fino al bagagliaio, dove potranno essere sdoppiati. Il costo
complessivo di listino al pubblico degli amplificatori e dei subwoofer deve rimanere entro i 2000
Euro.
I concorrenti devono riportare nella scheda di iscrizione i prezzi al pubblico (IVA inclusa) più
recenti disponibili.
L'equipaggiamento audio non potrà in alcun modo superare in altezza la parte più alta del sedile

posteriore (esclusi i poggiatesta) e dovrà inoltre risiedere dietro allo schienale, agganciato nella sua
sede senza sforzo, salvo che le elettroniche e/o batterie aggiuntive siano collocate sotto i sedili,
negli schienali posteriori e nei fianchetti laterali, e soltanto nel caso in cui questo non comporti
alcuna modifica della normale ed integrale abitabilità del veicolo.
Gli interni del veicolo possono essere modificati per ragioni di carattere estetico, ma l'intero
abitacolo deve essere normalmente utilizzabile, libero da ingombri aggiunti dal sistema SPL.
Fatta eccezione per l'interno del bagagliaio, non sono ammesse modifiche che snaturino gli interni
del veicolo (sedili, pannelli porte, fianchetti, cruscotto) per portare vantaggi nella competizione
SPL. Sono ammesse quelle necessarie all'alloggiamento del sistema audio o audio/video
normalmente in uso, quello che riproduce la parte non riprodotta dal subwoofer.
I sedili anteriori possono essere regolati come il concorrente ritiene più opportuno, ma i poggiatesta
devono rimanere in sede.
E' concesso lo sgancio di sedili anteriori ribaltabili per spingerli in avanti, a patto che nessuna parte
del sedile (inclusi i poggiatesta) si avvicini al sensore a meno della lunghezza della dima ufficiale
per il suo posizionamento (30 cm).
Durante le misure lo schienale dei sedili posteriori deve rimanere in posizione eretta, agganciato
nella sua sede originale. I poggiatesta posteriori possono essere rimossi dalla sede ed estratti dal
veicolo.
Possono essere apportate modifiche alla sede della batteria originale per inserirne una più grande, a
patto che dette modifiche ne permettano un corretto fissaggio. Provvisto che sia possibile un
adeguato fissaggio, è possibile spostare la batteria principale dalla sua posizione originale, ma deve
comunque rimanere installata nella zona circostante (per esempio, come zona si intendono: il vano
motore, il bagagliaio, il sotto-sedile, etc. etc., a seconda di dove si trovava la batteria in origine).
Il box del subwoofer deve essere collocato in modo da rimanere fermo durante l'utilizzo normale
del veicolo. Questo include la situazione in cui, con lo schienale del sedile posteriore agganciato in
posizione verticale, il box sia mantenuto fermo dal sedile stesso.
La sorgente deve essere inserita nel vano predisposto dalla casa (o in un vano costruito ad-hoc nel
cruscotto).
In questa categoria si misura il valore SPL di picco in 30 secondi, durante i quali i concorrenti
dovranno riprodurre le tracce da 20Hz a 60Hz , potranno muoverle durante le misurazioni; inoltre
non potranno entrare e uscire dal veicolo: devono rimanere per tutta la prova dove si trovavano
all'inizio della stessa (se all’interno seduti e fermi, oppure, se fuori, potranno muoversi ma senza
avvicinarsi a meno di 50cm dall’apertura della porta).
2.2 - PRESSURE
Sono ammessi in questa categoria solo veicoli assicurati e regolarmente revisionati, inclusi furgoni
e van. A seguito di approvazione dei giudici possono essere accettate micro-macchine.
L’abitacolo deve essere totalmente utilizzabile, libero da ingombri aggiunti dai componenti per la
riproduzione delle basse frequenze.
Nelle categorie PRESSURE 1 e PRESSURE 2 l'equipaggiamento audio non potrà in alcun modo
superare in altezza la parte più alta del sedile posteriore (esclusi i poggiatesta) e dovrà inoltre poter
risiedere dietro allo schienale, agganciato nella sua sede senza sforzo, salvo che le elettroniche e/o
batterie aggiuntive siano collocate sotto i sedili, negli schienali posteriori e nei fianchetti laterali, e
soltanto nel caso in cui questo non comporti alcuna modifica della normale ed integrale abitabilità
del veicolo. Il condotto di accordo (reflex) potrà tuttavia sporgere in altezza, senza arrivare a toccare
il cielo del veicolo.
Nella categoria PRESSURE MAX l'equipaggiamento audio può occupare tutto il bagagliaio,
definito in questo caso come lo spazio alle spalle dei montanti centrali del veicolo che rimane sotto
all'altezza dell'inizio della trasparenza al centro del cristallo posteriore, oppure, in alternativa, lo
spazio che si sviluppa verticalmente fino al soffitto rimanendo dietro agli schienali posteriori
(seconda fila, contando anche gli anteriori) agganciati in posizione eretta. In quest’ultimo caso, se il
concorrente volesse rimuovere i sedili durante la prova, potrà farlo soltanto dopo le verifiche dei

giudici.
Fatta eccezione per l'interno del bagagliaio; Sono ammesse quelle necessarie all'alloggiamento del
sistema audio/video normalmente in uso per riprodurre la parte di spettro non riprodotta dal
subwoofer.
I sedili anteriori possono essere regolati come il concorrente ritiene più opportuno. E' concesso lo
sgancio di sedili anteriori ribaltabili per spingerli in avanti, a patto che nessuna parte del sedile
(inclusi i poggiatesta) si avvicini al sensore a meno della lunghezza della dima ufficiale per il suo
posizionamento.
I sedili posteriori, dopo le verifiche dei giudici riguardo gli spazi occupati dall'equipaggiamento
audio, possono essere ribaltati (o anche rimossi dal veicolo, se l'operazione è prevista dal costruttore
fin dall'origine, e non richiede l'utilizzo di nessun attrezzo; non sono inclusi sedili che i sganciano
solamente per via di eventuali dispositivi di ritegno allentati dall'usura).
Nel caso in cui i sedili posteriori fossero rimossi, tutti i componenti che vi erano fissati dovranno
rimanere all'interno del bagagliaio.
Gli amplificatori, se fissati al retro degli schienali posteriori, possono rimanervi anche quando il
concorrente decide di ribaltare in avanti i suddetti schienali.
I poggiatesta posteriori possono essere rimossi ed estratti dal veicolo, ma non quelli anteriori.
La batteria originale può essere sostituita con un’altra, anche di diverse dimensioni, purché sia
correttamente fissata.
Non è posto limite a numero e dimensioni delle batterie aggiuntive, a patto che siano installate nel
pieno rispetto delle direttive generali del punto 1.2
Il box del subwoofer e le batterie collocate nel bagagliaio devono essere sistemati in modo da
rimanere fermi durante l'utilizzo normale del veicolo. Questo include la situazione in cui con il
sedile in posizione alzata essi siano mantenuti fermi dal sedile stesso.
L’eventuale penalità in caso di non rispetto di questa regola è di 1 dB per componente sul risultato
delle prove.
La sorgente può essere interna o esterna, e il suo controllo può essere eseguito direttamente o via
telecomando.
La categoria PRESSURE si divide a sua volta in tre sotto-categorie, in base allo spazio occupato dal
sistema e alla superficie totale dei woofer utilizzati, basandosi sulla tabella che segue:
Woofer da 20 cm Woofer da 25 cm Woofer da 30cm Woofer da 38 cm Woofer da 48 cm

PRESSURE 1

Max 4

Max 3

Max 2

Max 1

0

PRESSURE 2
PRESSURE
MAX

5 o più

4 o più

3 o più

2 o più

1 o più

5 o più

4 o più

3 o più

2 o più

1 o più

I concorrenti iscritti in categoria PRESSURE 1 e PRESSURE 2 possono riprodurre le tracce tra la
20 e la 60 del disco ROUND BASS; in PRESSURE MAX si potranno usare invece le tracce tra la
20 e la 80. Chiunque sia sorpreso a utilizzare frequenze superiori ai limiti sarà squalificato dalla
gara. I concorrenti potranno tenere aperte o chiuse le porte del veicolo, a loro discrezione, ma non
potranno muoverle durante le misurazioni; inoltre non potranno entrare e uscire dal veicolo: devono
rimanere per tutta la prova dove si trovavano all'inizio della stessa (se all’interno seduti e fermi,
oppure, se fuori, potranno muoversi ma senza avvicinarsi a meno di 50cm dall’apertura della porta).
In questa categoria si misura il picco massimo di pressione sonora durante 30 secondi di prova.
2.3 - OVER PRESSURE
I veicoli non devono essere obbligatoriamente circolanti, e possono anche essere privi del motore.

L'unico requisito è che siano comunque guidabili dall'interno. Per guidabili, anche nel caso in cui il
veicolo fosse privo di motore o esso non fosse messo in funzione per spostarlo, si intende dire che
deve essere possibile azionare da seduti almeno il volante e un sistema frenante. Nel caso in cui il
veicolo fosse invece spostato utilizzando il suo motore, oltre al volante ed un pedale/leva del freno,
dovranno essere accessibili anche i pedali dell'acceleratore e della frizione, ed inoltre sarà
necessaria la presenza di un freno di stazionamento.
Una volta che il veicolo sia stato sistemato in campo gara per la prova, sarà possibile chiudere le
eventuali aperture che consentivano di raggiungere il volante e le pedaliere per guidarlo.
E’ possibile rimuovere, modificare o sostituire il cruscotto, il cielo, i rivestimenti interni ed i sedili
del veicolo.
E' possibile modificare la carrozzeria interna/esterna ed il fondo del veicolo per aumentarne il
contenimento. E' anche possibile modificare il veicolo con lo scopo di aumentarne l'altezza dal
suolo. Nel caso in cui fosse abbassato il fondo, sarà possibile intervenire anche sulle ruote ed i loro
assi, ed eventualmente su trasmissione, serbatoio e scarico, anche eliminandoli.
Può essere realizzata una consolle centrale, la quale però non può oltrepassare in altezza il piano del
cruscotto. Essa può arrivare a congiungersi con l'eventuale “muro” ricavato posteriormente ai
montanti centrali del veicolo, ed esservi fissata in modo permanente. Non vi sono limiti sulla sua
larghezza e forma, a patto che siano rispettate le distanze dai pannelli porta.
Possono essere creati dei rialzi del pavimento e degli abbassamenti del soffitto, a patto che non
impediscano a una persona di statura normale di entrare dal lato guida e guidare il veicolo.
Al lato passeggero dovrà essere mantenuta una distanza minima tra soffitto e pavimento pari a 76
cm ed una distanza tra pannello porta ed eventuale consolle centrale pari a 33 cm. Se la consolle
non fosse presente, il pannello porta potrà entrare in abitacolo fino ad una distanza massima di 33
cm dal centro dell'abitacolo stesso.
Il box del subwoofer deve essere collocato dietro al piano immaginario che si estende tra i montanti
centrali del veicolo. Le elettroniche e le batterie possono invece essere collocate anche davanti, se
sistemate sotto o sopra ai limiti descritti rispettivamente per i rialzi del pavimento e gli
abbassamenti del soffitto.
Il cruscotto, qualora fosse modificato oppure ricostruito con dimensioni diverse da quello originale,
non potrà estendersi verso il retro dell'abitacolo per più di 40 cm partendo dal punto anteriore più
basso dei montanti del parabrezza. Inoltre esso non potrà superare in altezza il punto più alto del
cruscotto originale del veicolo, e la parte anteriore dovrà SEMPRE terminare nel bordo del
parabrezza, dove iniziava quello originale.
A patto di rispettare le due regole precedenti, non sono posti limiti sulla forma del cruscotto.
E' possibile installare rinforzi anche nella parte di abitacolo anteriore ai montanti centrali del
veicolo. Detti rinforzi non devono poter essere considerati influenti al fine del movimento dell'aria
all'interno dell'abitacolo (a scopo di chiarimento: un rinforzo composto da una barra di acciaio di
sezione tonda con diametro di 4cm saràaccettato, mentre un pannello di MDF avente dimensioni
76x10cm e spessore 19mm non sarà accettato).
Non è posto alcun limite sulla quantità, il tipo e le dimensioni delle batterie installate, basta che la
tensione, durante le prove, non superi i 20V.
E' possibile installare altoparlanti più avanti dei montanti centrali, ed utilizzarli per la riproduzione
musicale durante le misure, a patto che non riproducano le frequenze del subwoofer.
Gli elementi del sistema possono anche non essere fissati al veicolo.
Ognuna delle superfici vetrate anteriori può essere ridotta fino al 50% della sua dimensione
originale ed essere rimpiazzata anche con altri materiali, a patto che siano trasparenti. L’eventuale
modifica dimensionale del parabrezza non avrà effetto alcuno sull’altezza massima concessa per il
cruscotto, che rimane posta in funzione della sede del cristallo originale. I vetri posteriori possono
essere sostituiti con qualsiasi tipo di materiale, oppure eliminati per poi chiudere definitivamente
l’apertura.
Nel caso in cui il cristallo anteriore originale fosse rimosso, o se ne aggiungesse uno di rinforzo, la
realizzazione potrà avere le dimensioni e il profilo diversi dall’originale, e potrà anche essere

collocata in posizione più arretrata verso l’interno, fino ad arrivare, come massimo, a seguire una
linea dritta tra i due montanti, rispettandone l'inclinazione.
Non devono esserci ostacoli di nessun tipo attorno al sensore per un raggio di 30 cm dal punto di
misurazione, il quale sarà determinato in funzione delle effettive dimensioni della superficie
trasparente rimasta (vedi definizione)
La sorgente può essere interna o esterna, e il suo controllo può essere eseguito direttamente o via
telecomando.
Durante le misurazioni si riprodurrà una qualsiasi delle tracce del cd ROUND BASS, a scelta. Sarà
misurato il picco massimo di pressione durante 30 secondi di prova. I concorrenti potranno tenere
aperte o chiuse le porte del veicolo, a loro discrezione, ma non potranno muoverle durante le
misurazioni; inoltre non potranno entrare e uscire dal veicolo: devono rimanere per tutta la prova
dove si trovavano all'inizio della stessa (se all’interno seduti e fermi, oppure, se fuori, potranno
muoversi ma senza avvicinarsi a meno di
50cm dall’apertura della porta).
Qualora, per motivi di carattere tecnico, la Direzione di Gara non potesse ammettere un
veicolo in una delle altre categorie, potrà decidere di inserirlo in questa, anche se non avesse
tutte le caratteristiche necessarie a consentirne l'iscrizione.
2.4 - POWER
Sono ammessi in questa categoria (eccezione fatta per la POWER 3, dove questo limite non è
applicato) solo veicoli che possano essere guidati normalmente, ove la parte anteriore dell'abitacolo
sia usufruibile, anche se può essere ingombrata da supporti per altoparlanti nei pannelli porta, nei
montanti anteriori e nel cruscotto.
E' possibile migliorare la tenuta delle porte tramite guarnizioni aggiuntive e/o nastro adesivo, e
migliorare la tenuta dei vetri tramite guarnizioni aggiuntive, adesivi, sigillanti e/o nastro adesivo.
La sorgente può essere interna o esterna, e il suo controllo può essere eseguito direttamente o via
telecomando.
La categoria POWER si suddivide a sua volta in tre sotto-categorie:
POWER 1: categoria dedicata a veicoli assicurati e revisionati, utilizzati per la normale
circolazione (inclusi monovolume e SUV), non dedicati a trasporto di cose e/o ad usi commerciali.
L'equipaggiamento audio non potrà in alcun modo superare in altezza la parte più alta del sedile
posteriore (esclusi i poggiatesta) e dovrà inoltre poter risiedere dietro allo schienale, agganciato
nella sua sede senza sforzo, salvo che le elettroniche e/o batterie aggiuntive siano collocate sotto ai
sedili, negli schienali posteriori e nei fianchetti laterali. Il condotto di accordo (reflex) potrà tuttavia
sporgere in altezza, senza arrivare a toccare il cielo del veicolo.
Il box del subwoofer deve essere collocato in modo da rimanere fermo durante l'utilizzo normale
del veicolo. Questo include la situazione in cui con il sedile in posizione alzata il box sia mantenuto
fermo dal sedile stesso.
Gli interni, nello spazio riservato all'abitacolo, possono essere modificati soltanto se con lo scopo di
installare il sistema audio della sezione medio/alta.
I sedili posteriori possono essere ribaltati o rimossi dal veicolo, ma non possono essere sganciati e
riposizionati altrove all'interno dell'abitacolo. Essi possono essere modificati, anche per inserirvi
amplificatori.
POWER 2: categoria dedicata a veicoli assicurati e revisionati, utilizzati per la normale
circolazione (inclusi monovolume e SUV), non dedicati a trasporto di cose e/o ad usi commerciali.
L'equipaggiamento audio può occupare tutto il bagagliaio, definito in questo caso come lo spazio
alle spalle dei montanti centrali del veicolo che rimane sotto all'altezza dell'inizio della trasparenza
al centro del cristallo posteriore, oppure che si sviluppa verticalmente fino al soffitto ma che rimane

dietro agli schienali posteriori (seconda fila, contando anche gli anteriori) agganciati in posizione
eretta. In quest’ultimo caso, se il concorrente volesse rimuovere i sedili durante la prova, potrà farlo
soltanto dopo le verifiche dei giudici.
Il condotto reflex ed i woofer possono sporgere oltre i suddetti limiti di ingombro.
Gli interni, nello spazio riservato all'abitacolo, possono essere modificati per installare il sistema
della sezione medio/alta.
Durante le misure i sedili possono essere ribaltati o rimossi dal veicolo, a discrezione del
concorrente, ma non possono essere sganciati e riposizionati altrove all'interno dell'abitacolo. Quelli
posteriori possono essere modificati, anche per inserirvi amplificatori.
E’ concessa la costruzione di una vasca sotto-scocca per l’installazione di elettroniche e batterie
aggiuntive.
POWER 3: categoria dedicata a veicoli di qualsiasi tipo, dove l'installazione dei componenti del
sistema audio invade uno spazio maggiore di quello definito per la categoria precedente, oppure il
tipo di installazione ne oltrepassa i canoni. Sono considerati facenti parte di questa categoria anche i
veicoli per trasporto persone con più di 7 posti ed i veicoli che devono essere trasportati su carrello.
In questa categoria è concessa la modifica del veicolo secondo gli stessi criteri della categoria
OVERPRESSURE.
Nelle categorie POWER si misurerà la pressione media durante la riproduzione di una traccia tra la
1 e la 19 del disco ROUND BASS. Lo strumento rileverà la pressione media per una durata della
prova di:
• 30 secondi per la POWER 1
• 60 secondi per la POWER 2
• 90 secondi per la POWER 3
Durante le misurazioni gli sportelli del veicolo potranno essere tenuti aperti o chiusi, ma non
potranno mai essere spostati durante le misure.
Il concorrente non potrà entrare e uscire dal veicolo durante le misure. Nel caso in cui non abbia
sorgente esterna, e non volesse tuttavia rimanere all’interno del veicolo durante la prova, sarà libero
di azionare la sorgente dall’interno dando il via alla riproduzione della traccia all'inizio della
misura, per poi uscire immediatamente dall'abitacolo e rimanere fuori fino al termine della prova;
allo scadere del tempo potrà entrare per spegnere la sorgente. Chi desiderasse rimanere all’interno
dell’abitacolo, invece, dovrà farlo sedendosi e rimanendo seduto, fermo, fino alla fine della misura.
3 - LE CATEGORIE FRONT
Nella misurazione front non si può usare il potenziometro audio ed è vietato usare USB e cd non
originali al circuito. Durante la misurazione è severamente vietato tornare indietro con la canzone,
tale comporta la squalifica; i vetri non si possono ne abbassare ne alzare durante la misurazione, per
come si comincia si deve finire.
La portiera che potrà rimanere aperta e solamente quella impegnata alla misurazione.
3.1 - FRONT MINI
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che avranno installati 1 woofer da 20cm o 2
woofer da 16cm.
3.2 - FRONT INTERMEDIO
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che avranno installati 1 woofer da 25cm o 2
woofer da 20 cm o 4 woofer da 16cm.
3.3 - STREET
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che avranno installati 1 woofer da 25cm o 3

woofer da 20cm o 6 woofer da 16cm.
3.4 - STREET PRO
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che avranno installati 2 woofer da 25cm o 4
woofer da 20cm o 8 woofer da 16cm.
3.5 - PROFESSIONAL
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che avranno installati 3 woofer da 25cm o 6
woofer da 20 cm o 12 woofer da 16cm.
3.6 PROFESSIONAL PRO
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che avranno installati 4 woofer da 25cm o 8
woofer da 20cm o 16 woofer da 16cm.
3.7 - OVER PROFESSIONAL
Possono partecipare a questa categoria i partecipanti che non hanno nessun limite di woofer
installati.
4 – SVOLGIMENTO DELLA GARA
La gara consisterà in una serie di prove, durante le quali rimarrà in campo il veicolo con il valore di
SPL più alto della sua categoria.
La competizione ha inizio con l'ingresso dei veicoli nelle corsie di gara, seguendo la loro categoria
di appartenenza nel seguente ordine: NEW ENTRY 2, PRESSURE 1, PRESSURE 2, PRESSURE
MAX, OVER PRESSURE, POWER 1, POWER 2, POWER 3.
All'interno di ogni categoria, i concorrenti entreranno in campo in base ad un ordine stabilito a
discrezione della Direzione di gara.
I concorrenti che non si presenteranno entro 5 minuti dal momento in cui sono chiamati dai giudici,
senza fornire (durante questi 5 minuti) una valida giustificazione, saranno squalificati. Nel caso in
cui il ritardo sia giustificato da cause di forza maggiore, si potrà modificare la lista d’ingresso,
spostando chi ha problemi all'ultimo posto nell'ordine di ingresso della propria categoria, in modo
da fornirgli il massimo del tempo possibile, ma dopo l'ultima misura (della loro categoria) non
saranno ammessi ulteriori ritardi e si procederà con la competizione assegnando al concorrente
l'ultima posizione.
I veicoli nella postazione di misura saranno controllati dai giudici, ed una volta approvata
l'installazione potranno iniziare la gara vera e propria. In caso di irregolarità il concorrente avrà a
disposizione 5 minuti per riportare il veicolo in condizioni regolari, altrimenti parteciperà con le
penalità previste. Non potrà in seguito essergli concesso altro tempo per regolarizzare
l’installazione.
Al concorrente che entra in campo gara per eseguire la sua prima misura sono concessi 2 tentativi
(solo se consecutivi) per raggiungere il migliore risultato, che sarà quello valido ai fini della
classifica. Tra il primo ed il secondo tentativo sono concessi 2 minuti per ricaricare le batterie ed
effettuare sull'impianto le regolazioni che si ritengono più opportune. Negli eventuali spareggi
successivi alle prove regolari non è più concesso ai concorrenti di ricaricare le batterie.
Da quando il sensore di pressione è applicato e lo strumento è pronto per la misura, il concorrente
deve essere in grado di eseguire la sua prima prova entro 2 minuti. In caso contrario perderà il
diritto alla prima delle 2 prove concesse. Se dopo altri 2 minuti non sarà ancora pronto, perderà il
diritto alla seconda e dovrà uscire dal campo con 0 (zero) dB, guadagnando comunque 1 punto gara.
Non è concesso collegare al veicolo nessuna fonte di alimentazione esterna mentre il veicolo è nelle
corsie di gara, salvo durante le pause tra una misura e l'altra, quando sarà possibile mantenere le
batterie sotto carica usando un carica-batterie (se l'organizzatore dell'evento ha provveduto a fornire
un adatto collegamento alla rete elettrica). Non è Mai consentito di accendere il motore (che deve
rimanere comunque spento per tutto l'evento) per ricaricare le batterie.

Durante le misure, in caso di problema tecnico al sistema audio, il concorrente può chiedere 5
minuti di tempo per ripristinarne il perfetto funzionamento. Questo tempo include anche l'eventuale
sostituzione di un componente con un altro, uguale o di caratteristiche direttamente confrontabili,
dopo l'approvazione della Direzione di gara. In tale frangente i 5 minuti saranno conteggiati dal
momento in cui inizierà la sostituzione. Se le tempistiche lo consentissero, e il concorrente che si
trovasse ad essere lo scontrante lo accettasse, i 5 minuti potranno essere prolungati, a discrezione
del Direttore di gara.
Una volta accettata una penalità in dB il concorrente non potrà in nessun caso chiedere di poter
porre rimedio alla causa della stessa.
Se inizierà le prove, per esempio, con 2 dB sui valori misurati, porterà questi 2 dB su tutte le misure
che eseguirà fino al termine degli eventuali scontri, siano essi consecutivi o meno.
Un giudice che, in un evento di valenza maggiore o uguale a 2X, fosse l'installatore di uno o più
sistemi in gara o appartenesse allo stesso Team di alcuni concorrenti, non potrà giudicare da solo i
suddetti veicoli.
4.1 – PROCEDURE DI MISURAZIONE
Il concorrente (A) esegue la prova, fissa il risultato e rimane poi in stand-by, attendendo un
concorrente che riesca a superarlo.
Il concorrente (B) entra ed esegue la misura. A questo punto avremo le seguenti possibilità:
• Il suo risultato è inferiore a quello di (A) e pertanto (B), se lo desidera, potrà riprovare entro
2 minuti tentando di migliorarsi. Se non ci riuscisse, dopo il secondo tentativo dovrà lasciare
il campo gara. Se invece riuscisse, toccherà al concorrente (A) eseguire una misura (è
disponibile un solo tentativo) per stabilire definitivamente chi rimarrà in campo gara.
• Il suo risultato è pari a quello di (A) e pertanto (B) dovrà riprovare entro 2 minuti, tentando
di migliorarsi. Anche il concorrente (A) eseguirà poi a sua volta una prova, ed il suo nuovo
risultato, confrontato con la seconda misura del concorrente (B), determinerà chi dei due
rimarrà in campo gara. Nel caso di ulteriore pareggio gli scontri proseguiranno a ritmo
serrato, senza ulteriori possibilità di ricaricare le batterie, fino a quando un concorrente
supererà l'altro.
• Il suo risultato è superiore a quello di (A), che pertanto dovrà subito tentare di superarlo (è
disponibile 1 solo tentativo). Se non sarà in grado di farlo, (A) uscirà dal campo gara,
mentre, in caso di pareggio o superamento dell'avversario, (B) dovrà eseguire una nuova
misura per stabilire definitivamente chi lascerà il campo gara. Nel caso in cui si
ripresentasse la condizione di pareggio, i concorrenti dovranno eseguire una serie di scontri
a ritmo serrato, sino a quando uno dei due avrà la meglio, senza ulteriori possibilità di
ricaricare le batterie per nessuno dei due concorrenti.
Il concorrente vincente rimane in campo gara, ed il concorrente successivo (C) si prepara per la
misura.Se, durante la stesura della classifica di una categoria, si riscontrassero dei pareggi, i
piazzamenti saranno assegnati in base alla media matematica dei valori ottenuti dal concorrente.
Qualora permanesse una situazione di pareggio, si assegnerà la posizione basandosi sul numero di
penalità inflitte al concorrente (minori penalità = posizione migliore). Se anche le penalità fossero
pari, i due concorrenti dovranno tornare in campo gara per un singolo scontro diretto, durante il
quale non sarà possibile ricaricare le batterie.
4.2 – STRUMENTI DI MISURA OMOLOGATI
Gli strumenti utilizzabili per le gare ROUND BASS di ogni livello sono il TERM-LAB (dotato di
sensore di pressione 180 dB) ed il TECHNOLOGY SPL-X (dotato del software che permetta di
misurare anche i valori MEDI di pressione). In via sperimentale, se la direzione di gara lo
decidesse, sarà possibile utilizzare due sensori contemporaneamente e misurare così i veicoli in uno
scontro diretto. Lo strumento sarà stato calibrato in precedenza per assicurarsi che fornisca gli stessi

identici valori su tutte e due le linee.
Non sono previsti scambi di sensore tra i veicoli durante una sessione di misure: lo stesso veicolo
sarà misurato sempre con lo stesso sensore.
4.3 – POSIZIONE DEL RILEVATORE DI PRESSIONE
Per la misurazione della pressione sonora il sensore sarà sistemato sulla superficie interna del
cristallo anteriore, lato passeggero, in modo tale che, misurando dall'esterno con l'apposita dima
ufficiale, il centro sia posto ad una distanza di 30 cm dal lato sinistro e 12 cm dal basso del
parabrezza (misurando dall'inizio della parte trasparente del vetro, libera da ogni tipo di colorazione
originale). Nelle categorie POWER 3 ed OVER PRESSURE, quando al cristallo anteriore ne
venisse aggiunto uno secondario, il posizionamento del sensore verrà eseguito su quello secondario,
usando la dima dall’interno del veicolo (vedi definizione).
Durante le misure non devono esserci ostacoli di nessun tipo (salvo particolari conformazioni del
cruscotto o dei montanti originali) in un raggio di 30 cm dal rilevatore di pressione (ivi compreso il
sedile anteriore eventualmente ribaltato verso il davanti, oppure montanti e cruscotto modificati); in
caso contrario, il sensore sarà posizionato più in alto e/o più verso il centro in modo da ripristinare
le distanze necessarie, misurando con la dima dall'interno dell'abitacolo.
4.4 – TRACCE DI PROVA SPL
Le misurazioni della pressione sonora verranno eseguite usando il cd ufficiale “ROUND BASS”,
che deve essere di proprietà del concorrente. Agli eventi da 2X in su verrà inflitta una penalità di 1
dB se il concorrente non si presenta alla misura con il proprio CD.
Agli eventi 1X, invece, il concorrente che ne fosse sprovvisto potrà gareggiare senza penalità in dB,
ma non gli saranno assegnati i punti gara validi per il Campionato.
Le tracce saranno utilizzate come riportato nella tabella sottostante:
NEW ENTRY 2
Tracce dalla 20 alla 60
PRESSURE 1 e 2

Tracce dalla 20 alla 60

PRESSURE
MAX

Tracce dalla 20 alla 80

OVER
PRESSURE

Qualsiasi traccia del disco

POWER 1, 2 e 3

Tracce dalla 1 alla 19

I concorrenti che lo richiederanno potranno eseguire le misure utilizzando al posto del cd (che
comunque dovranno dimostrare di possedere) una memoria USB che sarà fornita dal direttore di
gara, la quale conterrà il disco ROUND BASS nel formato mp3.
N:B: il costo del cd ROUND BASS spl e di € 20,00
4.5 – TRACCE DI PROVA FRONT
Per la misurazione è possibile scegliere 1 brano a scelta dal concorrente dal cd ROUND BASS.
I brani sono elencati dalla numero 1 alla 10 e sono i seguenti:
1. Lara Fabian – Caruso
2. Luciano Pavarotti – Buongiorno a te
3. Andrea Bocelli - Canto della terra

4. Luciano Pavarotti – Funiculì funiculà
5. Luciano Pavarotti – La donna è mobile
6. Mango – Amore per te
7. Matteo Maddè – Fire
8. Agnaldo Rayol – Tormento d'amore
9. E nomine – Lucifer
10. Mariah Carey – without you
N:B: il costo del cd ROUND BASS front e di € 10,00
5 – RECLAMI E PENALITA'
Nel corso dello svolgimento di una gara è possibile che un concorrente abbia delle osservazioni da
fare nei riguardi di altri concorrenti. Esse saranno prese in considerazione soltanto quando esposte
mediante la compilazione del modulo dedicato, e devono essere fatte tra concorrenti di una stessa
categoria. La prassi da seguire per un reclamo ufficiale è la seguente: chi desidera reclamare si reca
dal Direttore di Gara, il quale gli fornisce un modulo da compilare scrivendo dettagliatamente le
ragioni del suo disappunto.
Verrà in seguito eseguita un’accurata verifica, e nel caso in cui il reclamo fosse fondato verranno
presi i provvedimenti necessari: al concorrente “in colpa” saranno decurtati 5 punti gara, oltre ad
eventuali penalità in dB (da 1 a 3 dB per infrazione, con un totale complessivo massimo di 5 dB)
quando il veicolo non potesse essere rimesso in regola entro 5 minuti.
I reclami relativi ad infrazioni di carattere “tecnico”, cioè riguardanti l'installazione o i componenti
utilizzati, devono essere fatti prima che il veicolo accusato prenda parte alle misure, in modo da
permettere al concorrente di porre rimedio agli eventuali problemi rilevati dai giudici e continuare
poi la gara.
Se un reclamo risultasse infondato, le eventuali penalità previste per quella infrazione saranno
inflitte al concorrente accusante.
Una volta terminate le prove sarà chiusa l'accettazione dei reclami, di qualsiasi tipo essi siano,
relativi a quell'evento.

N.B. : Il titolo di CAMPIONE REGIONALE verrà omologato a chi avrà più punti nel campionato,
invece in caso di un punteggio in dB più alto avrà la possibilità di avere il titolo di campione del
record del punteggio più alto.
6 - PUNTEGGI
Ogni volta che partecipa ad una gara un concorrente acquisisce dei punti, che sommandosi tra loro
generano una classifica regionale, determinando perciò chi accederà alle Finali. Un concorrente può
partecipare a qualsiasi evento, in qualsiasi regione, ma i punti che acquisirà rimarranno legati
all’associazione dove ha partecipato ed alla categoria nella quale era iscritto.
Durante il Campionato un concorrente può iscrivere a suo nome anche più veicoli, ma ogni binomio
concorrente/autovettura è abilitato ad un accumulo dei punti separato per categoria ed associazione.
Il punteggio si ottiene sulla base indicata qui di seguito:
• 1° classificato = 10 punti
• 2° classificato = 7 punti
• 3° classificato = 5 punti
• 4° classificato = 3 punti
• 5° classificato = 1 punti
• non classificabile = 1 punto

• squalificato = 0 punti
7 – FINALI: REGIONALI E NAZIONALE
Un concorrente potrà partecipare alle Finali Regionali in più associazioni, ma non nella stessa
categoria (anche se ne avesse i requisiti).
Al termine delle Finali Regionali sarà assegnata una coppa ai primi tre classificati di ogni categoria.
I vincitori saranno nominati Campioni Regionali, ed i primi 4 classificati di ogni categoria potranno
successivamente partecipare alla Finale Nazionale.
• Trofeo ai primi 3 classificati di ogni categoria.
8 - TEAM
I concorrenti appartenenti ad un Team sono invitati a dichiararlo nella scheda di iscrizione,
permettendo così all'Organizzazione ROUND BASS di redigere una classifica basata sulla somma
dei punti ottenuti dai suoi componenti. Contemporaneamente si terrà traccia anche delle
ammonizioni e squalifiche dei membri del Team: ogni evento negativo comporterà una nota, e
raggiunte tre note ci sarà una squalifica di tutti i concorrenti del Team per i 3 eventi successivi. Non
esistono suddivisioni tra team nazionale o regionale, dato che ogni concorrente può gareggiare in
qualsiasi evento del campionato indipendentemente dalla sua regione di appartenenza.
I concorrenti possono cambiare il loro team ogni volta che lo desiderano, ma i punti da loro
acquisiti in precedenza rimarranno assegnati ai Team ai quali hanno, evento per evento, dichiarato
di appartenere. In sostanza, anche se un concorrente cambia il team di appartenenza, i suoi punti
non lo seguono, ma rimangono assegnati come riportato nelle schede di iscrizione alle varie gare.
La “fusione” tra team è concessa, ma il team nel quale i concorrenti confluiscono manterrà il
punteggio che aveva in precedenza (vedi regola precedente). Nel caso della nascita di un nuovo
team (con un diverso nome), anche se dall'unione di concorrenti provenienti da altri team preesistenti, il calcolo del suo punteggio partirà da zero.
CLAUSOLA IMPORTANTE: nel caso in cui, ad una competizione di livello 1X, i concorrenti
appartenenti allo stesso team superassero il 60% dei concorrenti totali, ad ognuno dei concorrenti
sarà assegnato il rispettivo punteggio, ma al team non sarà assegnato alcun punto.
9 - RECORD
Durante un evento multi-punteggio, e soltanto in caso di utilizzo dello strumento di misura TermLab, i concorrenti potranno stabilire coi loro risultati dei Record Regionali, che saranno riportati sul
sito web ufficiale.
Dopo la fine delle misure della sua categoria, potrà essere chiesto al concorrente che ha stabilito un
record di ripetere la misurazione a conferma del risultato ottenuto, con un solo tentativo a
disposizione. Se il risultato sarà superiore, o entro 0.5 dB dal precedente, il record sarà confermato,
ed il numero precedentemente ottenuto (anche se quello successivo fosse diverso) sarà registrato
come Record di categoria.
In caso di dubbi da parte della Direzione di Gara, dopo l'eventuale misura di conferma il veicolo
che stabilisce un record potrà essere re-ispezionato per confermarne la piena conformità alle regole,
pena l'annullamento del record stesso e la squalifica dalla gara.
10 – DEFINIZIONI

BAGAGLIAIO
Per i veicoli dove il bagagliaio non sia diviso dall'abitacolo dai sedili posteriori (per esempio
Microcar, MCC SMART Fortwo, veicoli a 2 posti in generale) il riferimento per la massima altezza
sarà l'inizio della parte trasparente del lunotto, ed il limite verso il davanti sarà, se presente, un
eventuale divisorio “di serie”. In mancanza di un tale divisorio, il limite sarà un piano verticale
posto a 40 cm dal punto più arretrato del bagagliaio, senza oltrepassare in nessun caso i montanti
centrali del veicolo. I veicoli a due posti, le microcar, e tutto quanto non rientra nella concezione di
veicolo con almeno 4 posti a sedere distinti dal bagagliaio, dovranno iscriversi nella categoria che il
Direttore di Gara riterrà a loro più appropriata.
I veicoli che fin dall'origine sono dotati di più di due file di sedili possono prendere parte alla gara
senza le eventuali file di sedili successive alla seconda. Tutto lo spazio che si trova dietro agli
schienali eretti della seconda fila viene considerato come bagagliaio.
CARRELLO APPENDICE
Il carrello appendice appartiene ad una delle sub-categorie dei rimorchi leggeri O1. I rimorchi
leggeri si dividono, infatti, in due categorie: i rimorchi di categoria O1 con massa complessiva a
pieno carico fino a 750 kg ed i rimorchi di categoria O2 con massa complessiva a pieno carico oltre
i 750 kg e fino a 3500 kg.
L'Art. 205 del Regolamento del Codice della Strada fissa le dimensioni e le masse massime
ammissibili dei carrelli appendice in relazione alla massa a vuoto dell'autoveicolo trattore (Art. 56
Codice Stradale).
Per autoveicolo (carrello leggero categoria O1):
per autoveicolo trattore di massa a vuoto non superiore a 1000 kg: 2 m di lunghezza, compresi gli
organi di traino ,1,20 m di larghezza, 300 kg di massa complessiva a pieno carico.
per autoveicolo trattore di massa a vuoto superiore a 1000 kg: 2,50 m di lunghezza, compresi gli
organi di traino, 1,50 m di larghezza, 600 kg di massa complessiva a pieno carico.
I carrelli appendice per autoveicoli pur appartenendo ai carrelli leggeri di categoria O1 non
possono raggiungere la massa complessiva a pieno carico ammessa per tale categoria O1 (750 kg)
ma si fermano a 600 kg e solo se l'autoveicolo trattore ha una massa a vuoto superiore a 1000 kg.
Un'altra limitazione è posta sulla larghezza del carrello appendice che non deve comunque superare
quella dell'autoveicolo trattore, e sull'altezza massima che non deve essere superiore a 2,50 m.
Il carrello appendice è abbinato per targa al veicolo trainante, ovvero i suoi dati devono essere
riportati sulla Carta di Circolazione del veicolo trainante stesso a seguito di un collaudo presso la
Motorizzazione Civile. Ha l'obbligo di recare una regolare targa ripetitrice, sulla quale va apposta la
sigla alfanumerica del veicolo trainante.
MONTANTI CENTRALI DEL VEICOLO
Si definiscono in questo modo i montanti di un veicolo che si trovano al suo centro, subito dopo lo
schienale dei sedili anteriori, e sui quali è solitamente presente il gancio di chiusura delle porte
anteriori.
POSIZIONE DEL SENSORE IN CATEGORIA OVER PRESSURE E POWER 3
In queste due categorie, dove è possibile modificare e sostituire il cristallo anteriore nella sua forma
e dimensioni, il sensore andrà posizionato usando la dima in riferimento alla nuova superficie

trasparente, senza più considerare il perimetro del cristallo originale.
PROTOTIPO
Per prototipo si intende qualsiasi componente del quale produttore non sia possibile individuare un
sito web ufficiale, ove reperire foto, caratteristiche tecniche, prezzi al pubblico e indicazioni sui
rivenditori (sia negozi reali che online) dove acquistare il prodotto stesso. Per essere utilizzato senza
essere definito prototipo, inoltre, un componente deve essere sul mercato da almeno un mese, ed
essere disponibile per l'acquisto (anche online, con regolare fattura/ricevuta) salvo casi straordinari
entro 30gg dall'ordine.
RINFORZO
Qualsiasi elemento aggiuntivo, rimovibile o fisso, che sia visibile e applicato al veicolo al fine di
irrobustirne la struttura.


Documenti correlati


Documento PDF programma off arena logoteta
Documento PDF sentenza
Documento PDF n 01608 2013 reg ric
Documento PDF qual ne camp reg c o 1 12 13
Documento PDF bando campionato italiano di coastal rowing genova 12 13 ottobre 2013
Documento PDF 2012 reg ric


Parole chiave correlate