File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



La scuola del futuro .pdf



Nome del file originale: La_scuola_del_futuro.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato inviato su file-pdf.it il 12/02/2014 alle 13:53, dall'indirizzo IP 87.15.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1058 volte.
Dimensione del file: 1.2 MB (3 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Società

La scuola
del futuro

s e n s i b i l e : se n o n la si innaffia m u o r e , m a
a n c h e troppa a c q u a e troppo c o n c i m e possono ucciderla.
A o g n i b a m b i n o i l s u o L a s e c o n d a regola
è p e r m e t t e r e ai ragazzi d i i m p a r a r e rispettando la loro individualità. U n a b u o n a
s c u o l a si adatta alle esigenze, alle d o t i e ai
t e m p i d i a p p r e n d i m e n t o dei singoli stud e n t i e l i mette nelle c o n d i z i o n i d i stabilire
i p r o p r i r i t m i . N o n c'è differenza tra esplorare u n a b i b l i o t e c a l e g g e n d o u n l i b r o d o p o
l'altro, c o m e si faceva i n passato, o esplorare i l a b i r i n t i d i internet, c o m e si fa o g g i . S o lo che ora tutto è m e n o t a n g i b i l e , più s e m plice e più v e l o c e . C o m u n q u e c h i s o d d i s f a

Richard D a v i d Precht, Die Zeit, G e r m a n i a

la sua curiosità e i m p a r a g i o c a n d o c o n o s c e

Il sistema dei voti, la ripartizione delle materie,
il rispetto delle individualità, gli edifici scolastici,
i compiti a casa. I dieci punti essenziali per una
scuola adatta ai nostri tempi

pria a u t o s t i m a . Q u e l l o che s ' i m p a r a i n que-

E

la g i o i a d e l l ' i n d i p e n d e n z a e s v i l u p p a la p r o ste c o n d i z i o n i p s i c o l o g i c h e h a m o l t e più
possibilità d i essere r i c o r d a t o p e r tutta la
v i t a . Se l ' i n s e g n a n t e assiste e g u i d a , e r i e sce a c a t t u r a r e l ' a t t e n z i o n e d e l l ' a l u n n o ,
n o n ci sono limiti all'apprendimento. L o
stesso si può d i r e d e l l ' a i u t o e d e l l o s t i m o l o
offerto d a i c o m p a g n i .

siste la scuola ideale? C e r t o

p r i m a regola è evitare d i soffocare la m o t i -

che n o . L a s c u o l a i d e a l e è

vazione profonda del b a m b i n o , e invece

U n groviglio d i materie A scuola il m o n -

quella perfetta per tutti,

prendersene cura e incoraggiarla. Questo

do è come u n mobile da farmacia, con

docenti e studenti, e que-

n o n significa s o m m e r g e r l o d i proposte c o -

un'etichetta d i v e r s a p e r o g n i cassetto: m a -

sto n o n è p o s s i b i l e . M a le

me fanno oggi certi genitori, m a capire

t e m a t i c a , fisica, storia, inglese. N e l m o n d o

n e u r o s c i e n z e e la p s i c o l o -

q u a n d o è i l m o m e n t o d i farsi d a parte. I

f u o r i d e l l a s c u o l a tutte queste c o n o s c e n z e

gia d e l l o s v i l u p p o e d e l l ' a p p r e n d i m e n t o c i

bambini devono anche potersi annoiare,

s'intrecciano e si c o m b i n a n o tra loro, e p p u -

permettono d i parlare d i " u n ' i s t r u z i o n e

m a n o n perché le l e z i o n i sono noiose. N o n

re n e i p r o g r a m m i scolastici queste c o r r e l a -

adatta a l c e r v e l l o " c h e d e t t i le r e g o l e d e l

b i s o g n a subissare i l b a m b i n o d i r i c h i e s t e

zioni sono praticamente invisibili. L a linea

gioco dell'apprendimento sostenibile.

eccessive, controllarlo i n ogni m o m e n t o ,

d i s e p a r a z i o n e tra le m a t e r i e o s t a c o l a i l

C o m e d o v r e b b e essere d u n q u e u n a

sollecitarlo in maniera brusca o imporgli

p r o c e s s o d i s c o p e r t a e f r e n a l a curiosità.

b u o n a scuola? Innanzitutto gli studenti,

sforzi eccessivi: s o n o tutte cose d a evitare

C a p i r e i r a p p o r t i tra le c o s e e le possibilità

invece d i i m p a r a r e i n fretta tante n o z i o n i ,

se s i v u o l e s o s t e n e r e l ' a p p r e n d i m e n t o e

d i creare l e g a m i è f o n d a m e n t a l e . I n o l t r e

d o v r e b b e r o s t u d i a r e c o n più l e n t e z z a , i n

p e r m e t t e r e al p o t e n z i a l e d e l b a m b i n o d i

s ' i m p a r a più f a c i l m e n t e e si r i c o r d a d i più

m a n i e r a più a p p r o f o n d i t a e i n c i s i v a . E , n e l -

manifestarsi. L a motivazione è una pianta

se l ' o b i e t t i v o d e l l ' a p p r e n d i m e n t o è c h i a r o .

D a sapere

r i a , d e l l a fisica, d e l l a b i o l o g i a , d e l l ' e c o n o -

I primi dieci classificati al test Pisa 2 0 0 9 a
confronto con gli Stati Uniti e l'Italia. I paesi sono
ordinati secondo la capacità di lettura

g l i o attraverso i progetti. P r e n d i a m o c o m e

mmJm

le m a t e r i e che lo c o n s e n t o n o , c o n più auton o m i a . U n a p p r e n d i m e n t o efficace è u n po'
c o m e u n rapporto sessuale appagante: n o n
è u n a questione d i r i t m o o d i f r e q u e n z a , m a
d i costanza, d i variabili i n d i v i d u a l i e dell'effetto p o s i t i v o c h e h a s u l l a n o s t r a p s i c h e .

M o l t i aspetti d e l l a geografia, d e l l a sto-

Immaginiamo una scuola in cui dopo un

m i a e d e l l a p o l i t i c a si c o m p r e n d o n o a l m e -

Lettura

Matematica

Scienza

e s e m p i o la questione d e l c a m b i a m e n t o c l i m a t i c o . In u n p r o g e t t o d e d i c a t o a q u e s t o
a r g o m e n t o , l ' i n s e g n a n t e d i geografia p o -

p a i o d ' a n n i i b a m b i n i e i ragazzi r i c o r d a n o

1. Shanghai (Cina)

556

600

575

2. Corea del Sud

539

546

trebbe illustrare le c o n d i z i o n i m e t e o r o l o g i -

m o l t o più d e l l ' i p e r c e n t o d e l l e n o z i o n i i m -

538

che i n s i e m e a l l ' i n s e g n a n t e d i fisica, e l ' i n -

partite, u n a s c u o l a i n c u i si s t u d i a i n m o d o

3. Finlandia

536

541

554

s e g n a n t e d i s t o r i a p o t r e b b e s p i e g a r e le

d a conservare n e l l a m e m o r i a le c o r r e l a z i o -

4. Hong Kong (Cina)

533

555

549

guerre del c l i m a nella regione del Darfur

n i invece delle s e m p l i c i n o z i o n i . I n s o m m a ,

5. Singapore

526

562

542

m e n t r e la classe r a c c o g l i e e s c a m b i a idee

u n a s c u o l a che f o r n i s c e u n l i v e l l o d i i s t r u -

6. Canada

524

527

529

s u l l e p o s s i b i l i s o l u z i o n i , e lo fa i n i n g l e s e .

z i o n e più elevato. C o m e sarebbe?

7. Nuova Zelanda

5"

519

532

A n c h e le regole d e l g i o c o d e l n o s t r o siste-

8. Giappone

520

529

539

m a e c o n o m i c o e g i u r i d i c o , d u e c a m p i pur-

9. Australia

515

514

527

t r o p p o t r a s c u r a t i , si p o s s o n o p r e s e n t a r e e

10. Paesi Bassi

508

526

522

rappresentare attraverso d e i p r o g e t t i .

17. Stati Uniti

500

487

502

b u o n a idea smettere d i "voler i s t r u i r e " i

29. Italia

486

483

489

r a g a z z i e i n v e c e a i u t a r l i a fare d a s o l i . L a

Fonte: Ocse 2 0 1 0

I bambini vogliono imparare Maria
Montessori ha descritto il b a m b i n o come
" c o s t r u t t o r e d i se s t e s s o " e q u i n d i è u n a

Spirito d i squadra L a scuola del futuro
rinuncerà alle classi d i v i s e p e r età c h e coInternazionale 999 | 10 maggio 2013

51

Società
s t r i n g o n o tutti a imparare allo stesso r i t m o .

s c u o l a u n l u o g o che deve p r o m u o v e r e i v a -

m o a n n o d i s c u o l a a r a c c o g l i e r e le idee, a

I b a m b i n i e g l i adolescenti s t u d i a n o c o n più

lori i n t e r i o r i d e g l i a l u n n i n o n d o v r e b b e t r a -

t r a n q u i l l i z z a r s i , a riflettere sulle loro a z i o n i

entusiasmo quando sentono d i appartene-

scurare l ' i m p o r t a n z a dell'aspetto esteriore

e a comprendersi meglio. Chiamatelo co-

re a u n a c o m u n i t à . M a d o p o i p r i m i quattro

i n u n a collettività scolastica. L a d i v i s a n o n

m e volete: " c o r s o d i g i o i a " , "arte d i v i v e r e "

o sei a n n i d i s c u o l a , n o n è detto che per ot-

r i d u r r e b b e solo le differenze s o c i a l i v i s i b i l i ,

0 "filosofia".

tenere questo risultato si d e b b a n o d i v i d e r e

m a c i libererebbe anche d a l f e t i c i s m o delle

g l i a l u n n i p e r a n n o d i n a s c i t a . Più i m p o r -

m a r c h e n e i c o r t i l i delle nostre scuole.

E l i m i n a r e i v o t i L a v a l u t a z i o n e basata su

t a n t i dell'età s o n o g l i interessi s i m i l i , che si
possono organizzare in gruppi d i studio.

un sistema d i voti n o n rende giustizia alla
Relazioni architettoniche Oggi quasi

personalità d e i b a m b i n i . Il s i s t e m a d e i v o t i

tutti g l i edifici scolastici s o m i g l i a n o a ospe-

risale a u n ' e p o c a d i i g n o r a n z a i n c a m p o

R a p p o r t i p r o f o n d i N e l l e scuole t r a d i z i o -

d a l i , uffici delle i m p o s t e o c a s e r m e . L u n g h i

psicologico e p e d a g o g i c o . È f u n z i o n a l e a l l a

n a l i c'è u n p r e s i d e c h e d i r i g e u n c o l l e g i o

c o r r i d o i m o n o t o n i che si a p r o n o su u n a fila

selezione, corrompe gli studenti ed è deci-

formato da decine d i docenti. Tra direzio-

d i aule u g u a l i . Q u a n d o queste scuole f u r o -

samente fuori l u o g o n e l v e n t u n e s i m o seco-

ne e i n s e g n a n t i il rapporto d i lavoro d i v e n t a

n o c o s t r u i t e n o n si s a p e v a p r a t i c a m e n t e

lo. L a m o t i v a z i o n e d e l l ' a l l i e v o è a u m e n t a -

i n t e n s o s o l o d i r a d o . L o stesso si p u ò d i r e

n u l l a d e l l ' a p p r e n d i m e n t o e quasi n u l l a d e l -

ta? Il s u o interesse è c r e s c i u t o ? Il r a g a z z o

d e l r a p p o r t o tra d o c e n t i e s t u d e n t i . L ' i n s e -

la p s i c o l o g i a d e l l ' i n f a n z i a . I m o d e l l i e r a n o

h a i m p a r a t o a reagire m e g l i o agli insucces-

gnante d i c h i m i c a che segue u n a classe per

l ' a m m i n i s t r a z i o n e p u b b l i c a e le forze ar-

si? Q u a n t e n u o v e idee h a sviluppato? T u t t e

u n a n n o e p o i passa a u n ' a l t r a s e z i o n e n o n

m a t e . Invece u n a s c u o l a m o d e r n a f o n d a la

queste d o m a n d e n o n t r o v a n o r i s p o s t a i n

h a m o l t e possibilità d i scoprire q u a l c o s a d i

sua architettura sulle esigenze d e g l i esseri

più sui s u o i a l u n n i , né t a n t o m e n o d i sentir-

u m a n i i n fase d i a p p r e n d i m e n -

si p e r s o n a l m e n t e r e s p o n s a b i l e n e i l o r o
confronti.
-

Perché questo avvenga b i s o g n a d i v i d e -

t 0

u n a pagella t r a d i z i o n a l e . A l s u o posto b i s o ^ 2B\e i n t r o d u r r e u n o s c r u p o l i
l ° s i s t e m a d i s u p e r v i s i o n e che
s o

La suddivisione in piccoli

If

f,

g r u p p i i m p l i c a c h e le s t r u t t u r e

j^JU1W
VV^ ^ /

1

tenga c o n t o d e l carattere d i o g n i
b a m b i n o . Invece d i assegnare
voti, gli insegnanti dovrebbero

re i l c o r p o d o c e n t e i n p i c c o l i g r u p p i . D a l l a

scolastiche siano organizzate i n

p r i m a e l e m e n t a r e alla fine d e l b i e n n i o d e l -

m o d o decentralizzato intorno a

la s c u o l a superiore, g l i s t u d e n t i d e l l a sezio-

u n c a m p u s c e n t r a l e . In questo c o m p l e s s o

apprendimento e sviluppo degli alunni,

ne A v e n g o n o s e g u i t i d a u n g r u p p o , q u e l l i

ci s o n o n i c c h i e e l u o g h i d o v e r i t i r a r s i , m a

sulle l o r o capacità e s u l l a l o r o personalità.

d e l l a sezione B d a u n altro e c o s i v i a . O g n i

a n c h e sale c o m u n i d o v e i n c o n t r a r s i . U n a

Q u e s t o vale sia p e r le p a g e l l e s i a p e r i

g r u p p o d i d o c e n t i è p r e s i e d u t o d a u n diret-

s c u o l a m o d e r n a n o n è u n ufficio a m m i n i -

d i p l o m i . P e r il m o n d o d e l lavoro le pagelle

tore r e s p o n s a b i l e d e l suo l a v o r o . C o s ì , i n -

strativo, m a u n l u o g o che r i c a l c a n e l l a sua

con i voti non hanno comunque alcun si-

vece c h e d a u n a n o n i m o c o l l e g i o d e i d o -

s t r u t t u r a la società d e l l a c o n o s c e n z a : u n a

gnificato: quello che conta nel contesto

c e n t i , la s c u o l a sarà f o r m a t a d a d i v e r s i p i c -

rete d i r e l a z i o n i a r c h i t e t t o n i c h e .

p r o f e s s i o n a l e s o n o le d o t i d i l e a d e r s h i p ,

v

c o l i c o l l e g i i n c u i si lavorerà i n s q u a d r a . L a

scrivere g i u d i z i sul percorso d i

l ' e n t u s i a s m o , lo spirito d i g r u p p o , la flessi-

c o m p e t i z i o n e scomparirà a l l ' i n t e r n o d e l l e

A l l e n a r e l a c o n c e n t r a z i o n e Più i l m o n -

bilità e la c a p a c i t à d i c o i n v o l g e r e g l i a l t r i ,

singole classi grazie a l l ' a b o l i z i o n e d e i v o t i e

do dei ragazzi è invaso da squilli, segnali,

tutti aspetti che restano e s c l u s i dalle pagel-

i n v e c e si e s p r i m e r à i n gare g i o c o s e tra le

avvisi e n o t i z i e i n t e m p o reale, più d i v e n t a

le che c o n o s c i a m o .

s e z i o n i , che p o t r e b b e r o m i s u r a r s i n e l l a let-

importante sapersi proteggere da questi

tura o n e l c a l c o l o m e n t a l e .

furti d i attenzione. N e l l a storia d e l l ' u m a n i -

A t e m p o p i e n o U n ' i s t r u z i o n e più e q u a s i -

tà le m e n t i i n c r e s c i t a n o n s o n o m a i state

g n i f i c a a n c h e cercare d i arginare l ' i n f l u s s o

P r o m u o v e r e v a l o r i Per fare i n m o d o che

inondate da tanti stimoli come oggi. N o n

d a n n o s o d i c e r t i contesti f a m i l i a r i sull'effi-

gli s t u d e n t i si i d e n t i f i c h i n o c o n la loro scuo-

stupisce che, esposti a s o l l e c i t a z i o n i ecces-

c a c i a d e l l ' i s t r u z i o n e . M a questo è p o s s i b i l e

la s i d e v o n o i s t i t u i r e r i t u a l i c h e r e n d a n o

sive, m o l t i b a m b i n i p e r d a n o la capacità d i

solo se tutto l ' a p p r e n d i m e n t o r i l e v a n t e of-

o g n i istituto, o o g n i s e z i o n e , speciale e i n -

sottrarvisi. N o n sono più c a p a c i d i d i r e n o e

ferto d a l l a s c u o l a si svolge effettivamente

c o n f o n d i b i l e . Q u e s t i rituali sono tanto più

d i c o n c e n t r a r s i a l u n g o s u l l a stessa cosa. E

i n a u l a e n o n c o n i c o m p i t i a casa o nelle le-

necessari quanto più n e l contesto f a m i l i a r e

più i g e n i t o r i f a l l i s c o n o o r i n u n c i a n o a i n -

z i o n i d i recupero e x t r a s c o l a s t i c h e . L'aper-

d e i r a g a z z i s c o m p a i o n o le u s a n z e e le c e r i -

tervenire, più la s c u o l a h a il dovere d i favo-

tura d e l l a scuola fino alle quattro d e l p o m e -

m o n i e che r e n d o n o l ' e s i s t e n z a appagante

rire la c o n c e n t r a z i o n e e la c a l m a . D o b b i a -

riggio n o n è u n c a r i c o u l t e r i o r e p e r g l i stu-

(i pasti a o r a r i fissi, le festività religiose o le

m o insegnare ai nostri b a m b i n i fin d a l p r i -

d e n t i , n o n fosse altro che p e r evitare i c o m -

ricorrenze familiari). Creare valori dal nul-

piti a casa. U s c e n d o d a s c u o l a n e l p o m e r i g -

la è u n a delle abilità più f o r m i d a b i l i dell'es-

g i o , i l resto d e l l a g i o r n a t a d e l b a m b i n o sa-

sere u m a n o . V a l o r i d e l g e n e r e v e n g o n o
prodotti anche dalla creazione d i squadre
i n c u i c i si sente o r g o g l i o s i g l i u n i d e g l i altri
e c i si ispira a v i c e n d a .
L e s c u o l e e le università a n g l o s a s s o n i
c o n o s c o n o d a t e m p o i l segreto d i q u e s t i
g r u p p i , c o n t u t t i i r i t i , g l i usi e i c o s t u m i che
c o m p o r t a n o . Bisognerebbe riflettere seriam e n t e anche sull'opportunità d i i n t r o d u r r e
le d i v i s e scolastiche. I vantaggi superano d i
g r a n l u n g a g l i s v a n t a g g i . C h i c o n s i d e r a la
52

Internazionale 999 | 10 maggio 2013

Una scuola moderna
non è u n ufficio
amministrativo, m a
u n luogo che ricalca
nella sua struttura la
società della
conoscenza

rebbe v e r a m e n t e l i b e r a , e l o stesso v a r r e b be p e r g l i i n s e g n a n t i .
L a s c u o l a d e l f u t u r o si p r e o c c u p a d e l l ' i n t e r o percorso f o r m a t i v o invece d i d e l e garlo, c o m e fa o g g i , alle capacità o i n c a p a cità d e i g e n i t o r i . È r e s p o n s a b i l e d e l l a c o stanza dell'apprendimento, d i mattina com e d i p o m e r i g g i o . Il s i s t e m a scolastico d e l
futuro d o v r à avere queste c a r a t t e r i s t i c h e :
un'offerta universale d i scuole m a t e r n e p e r

B e r l i n o , a p r i l e 2013. L o scrittore tedesco R i c h a r d D a v i d Precht

tutti i b a m b i n i a partire d a i due a n n i d i età;

t r a s c u r a questo aspetto o p p u r e p e r m o t i v i

u n ' u n i c a s c u o l a d e l l ' o b b l i g o fino a l l a fine

c u l t u r a l i o religiosi preferisce t e n e r l i c o n sé

d i m e z z o e a n n i d i riflessioni ponderate. In
questo m o d o la scuola resterà solo q u e l che

del biennio superiore; l'abolizione delle

e isolarli dal m o n d o .

è: u n r e l i t t o d e l d i c i a n n o v e s i m o s e c o l o .

classi s u d d i v i s e per età a partire d a l l a q u i n -

Tenere un bambino lontano dalla co-

Senza passione, senza emozione e senza

ta e l e m e n t a r e o d a l l a terza m e d i a ; u n a n n o

munità i n c u i u n g i o r n o dovrà vivere è d a n -

q u a l c h e c o n t r a p p o s i z i o n e n o n sarà p o s s i -

d e d i c a t o a u n progetto-avventura a l l a fine

noso sia p e r il b a m b i n o sia per la comunità.

bile ottenere t r a s f o r m a z i o n i p r o f o n d e .

d e l l a scuola m e d i a ; alla fine d e l b i e n n i o su-

C o s ì i n G e r m a n i a n o n frequentano la s c u o -

C h i aspira a l c a m b i a m e n t o si p o n e degli

p e r i o r e la scelta tra i l l i c e o e u n a p p r e n d i -

la m a t e r n a s o p r a t t u t t o i b a m b i n i c h e ne

o b i e t t i v i . E c h i v u o l e i m p e d i r l o cerca m o t i -

stato a c c o m p a g n a t o d a u n a f o r m a z i o n e

a v r e b b e r o più b i s o g n o , p e r e s e m p i o p e r

v i p e r o p p o r s i . È d a t r o p p o t e m p o che n e l l a

scolastica integrativa; inoltre, una scuola

i m p a r a r e i l t e d e s c o o p e r sviluppare la so-

società tedesca contemporanea i m o t i v i

p r o f e s s i o n a l e a sé stante associata a u n t i -

cialità d a l l a società. A n c h e se si p o s s o n o

t r i o n f a n o sugli o b i e t t i v i . Le idee e i concet-

r o c i n i o p e r c h i n o n h a assolto l ' o b b l i g o for-

c o m p r e n d e r e i m o t i v i d e i g e n i t o r i che pre-

ti h a n n o b i s o g n o d i c o n t o r n i netti p e r esse-

m a t i v o fino alla fine d e l b i e n n i o superiore,

f e r i s c o n o tenere a casa i figli p i c c o l i , è n e -

re efficaci e d u r e v o l i . D e v o n o a f f e r m a r s i

c o n l ' o b i e t t i v o d i p e r m e t t e r e a tutti d i c o n -

cessario fargli cambiare idea per i l bene

n e l l ' i n t r i c o delle i d e o l o g i e e d e g l i e g o i s m i ,

seguire u n titolo d i studio. N e l l a n u o v a

p u b b l i c o e per i l futuro d e l paese. P e r i l re-

tra le r e a z i o n i s c a n d a l i z z a t e e agitate d e i

s c u o l a si potrà fare a m e n o a n c h e d e i per-

sto c i si p u ò aspettare c h e l ' o p p o s i z i o n e

mezzi d'informazione e nei labirinti della

corsi f o r m a t i v i prescritti d a i l i b r i d i testo o

all'obbligo di frequenza della scuola m a -

b u r o c r a z i a . T u t t a v i a , nell'interesse d e i n o -

d e l l a r i p a r t i z i o n e per età delle attività spor-

terna sarà superata presto. Basterà istituire

stri figli, d e i n o s t r i i n s e g n a n t i e d e l n o s t r o

tive, e n o n s a r a n n o necessarie direttive uf-

questa regola e quasi tutti la c o n s i d e r e r a n -

paese vale la p e n a battersi affinché la p o l i -

ficiali

no ovvia.

tica dell'istruzione smetta di concentrarsi

sulla composizione dei collegi dei

d o c e n t i o sui m e c c a n i s m i d i p r o m o z i o n e
degli insegnanti.

Naturalmente n o n mancheranno obiez i o n i d i d o c e n t i d i p e d a g o g i a , p o l i t i c i re-

s u l l o status q u o e si i n d i r i z z i

finalmente

e

c o e r e n t e m e n t e verso i l futuro. • f p

In q u e s t o s i s t e m a , l a f r e q u e n z a d e l l a

s p o n s a b i l i d e l l a p u b b l i c a i s t r u z i o n e e gior-

scuola m a t e r n a dovrebbe essere obbligato-

n a l i s t i . E a l l o r a si cercherà d i aprire u n d i -

L'AUTORE

r i a . A l t r i m e n t i il r i s c h i o è che restino a casa

battito pacato e d i arrivare a u n c o m p r o -

n o n s o l o i figli d i p e r s o n e che h a n n o il t e m -

m e s s o . M a i g r a n d i c a m b i a m e n t i n o n si re-

po d i occuparsene, m a anche quelli d i chi

a l i z z a n o c o n la r i c e r c a costante d i u n a v i a

Richard David Precht è uno scrittore e
saggista tedesco. In Italia ha pubblicato
L'arte di non essere egoisti (Garzanti 2012).
Internazionale 999 | 10 maggio 2013

53


La_scuola_del_futuro.pdf - pagina 1/3
La_scuola_del_futuro.pdf - pagina 2/3
La_scuola_del_futuro.pdf - pagina 3/3

Documenti correlati


Documento PDF educare per la sostenibilita
Documento PDF cv
Documento PDF calcf
Documento PDF fds livi
Documento PDF programma integrale
Documento PDF avanguardie femminili del primo novecento italiano emma bonazzi


Parole chiave correlate