File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



verbale 00 ataf .pdf



Nome del file originale: verbale 00_ ataf.pdf
Titolo: verbale 00_ ataf
Autore: dani

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da PDFCreator Version 1.7.2 / GPL Ghostscript 9.10, ed è stato inviato su file-pdf.it il 05/03/2014 alle 18:08, dall'indirizzo IP 83.149.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1254 volte.
Dimensione del file: 42 KB (6 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


VERBALE DI ACCORDO
L’anno 2014, il giorno __ del mese di febbraio, alle ore ___, in Firenze, presso
la sede di ATAF Gestioni, si sono incontrate Ataf Gestioni Srl; CAP, AGI,
Busitalia, le OO.SS. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, UGL
Autoferrotranvieri, nelle rispettive strutture territoriali e unitamente alle
rispettive RSA; la RSU per una riunione avente ad oggetto….;
Le parti premettono che:
0) ATAF Gestioni s.r.l. è società controllata da Busitalia Sita Nord S.r.l.,
facente parte del gruppo FS, nonché partecipata da CAP – Cooperativa
Autolinee Pratesi e da Autoguidovie S.p.A.;
1) Con nota prot. ____ del 30.09.2013 l’azienda ha proceduto a dare formale
disdetta di tutta la contrattazione integrativa aziendale al fine di
uniformare le politiche di personale nell’ambito del gruppo societario di
appartenenza;
2) Con verbale di accordo del 6.12.2013 le parti hanno convenuto la revoca
della comunicazione di disdetta con effetti sino al 31.01.2014 al fine di
agevolare la ripresa serena e proficua delle trattative sindacali,
precisandosi nella stessa sede che, in caso di esito negativo delle
trattative, l’eventuale successiva comunicazione avrebbe potuto essere
resa sin dal 31.01.2014 con un preavviso di trenta giorni;
3) Le trattative non hanno avuto esito fruttuoso nel termine convenuto,
sicché in data 31.01.2014, con nota prot. ______ l’azienda ha
formalizzato nuova comunicazione di disdetta;
4) Ferme restando le prospettive strategiche già comunicate dall’azienda nel
corso della riunione del 6.12.2013, è interesse aziendale conseguire la
progressiva omogeneizzazione della contrattazione aziendale nell’ambito
unico di Busitalia Sita Nord;

1

5) A tal fine, sono in corso trattative con le OO.SS. nazionali e territoriali per
la definizione di una contrattazione aziendale unica di Busitalia in
conformità al protocollo delle relazioni industriali del 25.06.2013;
6) L’azienda, nelle more delle trattative anzidette, ha manifestato più volte la
disponibilità a negoziare il trattamento aziendale a seguito della disdetta
su citata;
7) Le parti, dopo numerosi incontri e articolata discussione, condividono la
necessità di sottoscrivere un accordo per la regolazione di alcuni istituti
fondamentali;
8) A fronte di tale condivisione, l’azienda si dichiara disponibile a differire
gli effetti del termine di efficacia della disdetta, per quanto non
diversamente e specificamente disciplinato dal presente accordo, al
30.06.2014;
9) Le parti, quindi, anche dopo la sottoscrizione del presente accordo, si
impegnano a procedere alla negoziazione su quanto qui non regolato.
Tanto premesso, le parti convengono quanto segue:
1. Le premesse sono parte integrante ed essenziale del presente
accordo.
2. Il presente accordo è unico ed inscindibile.
3. L’orario di lavoro di tutto il personale è definito nella misura, con
le modalità ed i criteri di cui al CCNL applicato, attualmente
definito dall’art. 6 CCNL 27.11.2000 in 39 ore realizzate come
media nell’arco di 17 settimane;
4. TURNI GUIDA:
- I turni possono prendere avvio in deposito o “in piazza”
- I turni sono costruiti con la seguente normativa:
o Nastro Massimo 7h25’
o Orario di Lavoro massimo giornaliero 7h15’

2

o Orario di lavoro medio giornaliero programmato 6h57’
o Durata massima guida continuativa 4h10’
o Guida massima compreso soste al capolinea 6h35’ turni a giro e 6h45’ turni
“lunghi”
o Sosta minima nel turno 20’, escluso turni notturni e monolinea con sosta minima
15’
o Stacco minimo fra pezzi 2’
o I tempi di trasferimento e i raggiungimenti mantengono i valori attuali (allegata
tabella)
o Tipologia dei turni:
Mattinali: termine entro le 14.00
Intermedi (cosidetti “ex part time”): inizio 10.00-12.15; fine 19.30. Verranno
prioritariamente assegnati a personale residente fuori dal Comune di Firenze
sulla base dei parametri attualmente in vigore. Qualora detti turni vengano
assegnati d’ufficio verranno assistiti da un buono pasto di Euro 5,00.
Serali: inizio 12.31 termine entro le 23.30
Notturni: termine dopo le 23.30
o I turni della tipologia “intermedi” saranno realizzati nella misura di circa 45
turni e saranno assegnati prioritariamente a personale volontario
o Saranno previsti turni “lunghi” con nastro superiore alle 7h25’ ed inferiore a
9h30’, inoltre i turni serali lunghi avranno termine entro le 21.00 ed i turni
mattinali “lunghi” avranno termine entro le 16.00. Tali turni non saranno
assegnati d’ufficio al personale inserito nella turnazione base.
o I turni “lunghi” saranno realizzati con una percentuale pari al 10% e coperti
prioritariamente

con

personale

volontario,

l’eccedenza

fino

al

16%

esclusivamente con personale volontario.
o I turni “lunghi” non ricadono nelle tipologie sopramenzionate

3

o Ai turni “lunghi” verrà riconosciuto un buono pasto di 5,00 euro e avranno una
rotazione diversa che preveda, a parità di giornate di riposo complessive, il
riposo fisso domenicale e godranno delle festività infrasettimanali
o Non esistono più le tipologie:
5+2
Primi turni (con mansioni di manovra)
o Sono previsti 10 minuti di pre in deposito e 5 minuti in piazza
o I turni che rientrano in deposito hanno 5 minuti di post (per il parcheggio dei
mezzi nelle corsie)
o Le soste sono retribuite per intero fino a 30’ al netto di trasferimenti, pre e post
o Le soste oltre 30’ al netto di trasferimenti, pre e post sono retribuite al 35%
o Le soste oltre 30’ al netto di trasferimenti, pre e post dei turni lunghi non sono
retribuite
o È prevista una percentuale di turni di riserva del 4%
- I turni hanno i seguenti istituti:
o Lavoro
o Nastro
o Guida

VESTIZIONE DEI TURNI:
- Verranno creati gruppi di rotazione ristretta per particolari tipologie di turni da
assegnare in base all’anzianità del servizio, in particolare:
o Mattinali
o Pomeridiani
o Notti
o Serali (ex primi turni guida)
o Addetti alla regolarità

4

- I lavoratori saranno assegnati al deposito di appartenenza, fermo restando la
nozione di “residenza aziendale” di cui all’art. 20 del CCNL, e potranno ruotare
indipendentemente dalla tipologia (mattine, pomeriggi, notti, intermedi) su tutti i
turni afferenti a quel deposito, tenuto conto dei punti precedenti
o Peretola
o Cure
- I turni di piazza, ossia con avvio fuori dal deposito, possono essere assegnati
indifferentemente ai lavoratori di ciascun deposito come avviene attualmente
- In caso di necessità, i lavoratori possono essere spostati d’ufficio su un altro
deposito al massimo 6 volte l’anno. Lo spostamento da Peretola a Cure o
viceversa sarà indennizzato come attualmente.
- Lo spostamento di deposito presente in programmazione non necessita di
un’ulteriore comunicazione
- Lo spostamento di deposito in variazione deve essere comunicato all’interessato
- L’assegnazione dei turni sarà fatta secondo le seguenti regole:
o Turno mattinale il giorno antecedente al riposo
o Turno pomeridiano il giorno seguente
o Nel rispetto delle 9 ore minime di stacco e tenuto conto delle esigenza di
copertura del servizio per le altre giornate, ove possibile, sarà mantenuta la
prassi finora adottata
- La rotazione prevede 84 giorni di libertà così articolati:
o 72 riposi di cui:
52 riposi da contratto
20 riposi da prelavorato
o 4 festività soppresse
o 4 giorni di riposo coincidenti con festività di calendario
o 4 giornate di ferie personali dal “monte” definito al punto successivo inserite
nella programmazione.

5

- I giorni di ferie riconosciuti al personale in servizio in ATAF Gestioni al
momento della sottoscrizione dell’accordo sono elevati a 29/30 a secondo
dell’anzianità di servizio così da renderne fruibili fuori dalla rotazione 25/26
giorni. Verranno conguagliate le effettive giornate di riposo coincidenti con
festività di calendario, in un apposito contatore aziendale. L’effettivo conguaglio
avverrà alla cessazione del rapporto di lavoro.
5. Tutti gli accordi previgenti inerenti a istituti normativi, con il presente
accordo cessano di avere efficacia dalla data odierna. Gli altri accordi
continuano ad avere efficacia sino alla data del 30.06.2014 così come indicato
al punto 8 delle premesse.
6. Divenuta efficace al 30.06.2014 la disdetta della contrattazione integrativa
aziendale, le aziende firmatarie garantiranno il livello retributivo attuale al
personale in forza alla data odierna, verranno istituite voci retributive ad hoc per
ogni parametro di inquadramento e aree di appartenenza.
7. In aderenza alle premesse sopra articolate (in particolare, punti 5 e 6) le parti,
comunque, si impegnano ad avviare un percorso, successivamente alla
conclusione del contratto aziendale unico di Busitalia, di omogeneizzazione
della contrattazione aziendale ATAF con la suddetta contrattazione di Busitalia.
8. Le aziende firmatarie ribadiscono, infine, l’impegno a non attivare le
procedure di legge per gli esuberi, ferma restando l’adesione al progetto
regionale di riqualificazione del personale e la sua condivisione a mezzo
dell’accordo allegato al presente.
9. Le Aziende firmatarie rinnovano, infine, l’impegno a non modificare la
normativa

concordata per il personale viaggiante con il presente verbale,

durante tutto il periodo di durata del contratto di servizio successivo alla gara
regionale anche qualora il servizio urbano di Firenze fosse svolto nell’ambito di
Mobit dalle società socie di Ataf Gestioni.
10. Il presente accordo ha efficacia dalla data di sottoscrizione.

6


Documenti correlati


Documento PDF tad1
Documento PDF primarie voto scrutinio
Documento PDF delibera approvazione variante casa del pellegrino
Documento PDF invio e mail comunicazione
Documento PDF verbale3
Documento PDF verbale accordo cie


Parole chiave correlate