File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



IMPIANTO ESERCITAZIONE ALASSIO 2014 .pdf



Nome del file originale: IMPIANTO ESERCITAZIONE ALASSIO 2014.pdf
Titolo: IMPIANTO ALASSIO 2014

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da PDF reDirect Pro v2 / EXP Systems LLC (www.exp-systems.com), ed è stato inviato su file-pdf.it il 23/03/2014 alle 17:35, dall'indirizzo IP 79.30.x.x. La pagina di download del file è stata vista 974 volte.
Dimensione del file: 1.3 MB (11 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


con il patrocinio di

VENERDI’ 28 MARZO 2014

ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE
ALASSIO 2014

DOCUMENTO DI IMPIANTO

23/03/2014

1

AMBITO DI RIFERIMENTO E SCENARIO DI EVENTO
Lo scenario di evento dell’esercitazione prevede il verificarsi di un evento di pioggia di
eccezionale localizzato sul bacino imbrifero del rio Caudi-Gonghe.
Le conseguenze di tale evento comportano il
verificarsi di diffusi dissesti superficiali e fenomeni
erosivi che coinvolgono i versanti terrazzati, con
innesco di colate detritiche formate da terra, blocchi
di roccia, vegetazione anche di alto fusto, che
vengono trasportati nell’alveo lungo il fondovalle,
causando

l’occlusione

dell’imbocco

della

tombinatura sottostante via Neghelli ed iniziando a
scorrere al di sopra dell’alveo coperto (alveo
strada).
Lo scenario di danno prevede altresì che i flussi
detritici possano raggiungere un’altezza di circa 2 metri al di
sopra della quota del piano strada, invadendo i locali ubicati
al piano terreno e naturalmente i locali ubicati alle quote
inferiori alla quota del piano strada.
L’esercitazione

di

protezione

civile

si

sviluppa

nell’imminenza dell’esondazione dei rio Caudi Gonghe.
Le zone interessate dall’esercitazione saranno quelle
aree perimetrate inondabili dal Piano di Bacino con tempo di ritorno di 50 e 200 anni.

23/03/2014

2

OBIETTIVI ESERCITAZIONE
Lo scopo dell’esercitazione sarà verificare la tempestività della risposta generale del
Sistema Comunale di Protezione Civile, l’efficacia dell’impiego dei sistemi di gestione
dell’emergenza a livello comunale, e il coordinamento tra le singole componenti e delle strutture
operative.
In particolare saranno verificati:


il coinvolgimento attivo della Struttura Operativa Comunale di Protezione Civile nella
fase di preparazione e pianificazione dell’esercitazione;



i tempi di attivazione del COC;



i tempi di attivazione dei Presidi Territoriali Idraulici;



l’operatività delle attività di monitoraggio e controllo;



la tempestività di attivazione delle procedure di allertamento per il rischio
idrogeologico previste dal Piano di Protezione Civile;



i tempi di allertamento “porta a porta” dei residenti/esercenti in area inondabile;



l’operatività delle attività di evacuazione e di assistenza alla popolazione;



l’operatività dell’attività di valutazione e censimento dei danni.

Ulteriore obiettivo dell’esercitazione sarà la sensibilizzazione della cittadinanza sui temi di
protezione civile e sui comportamenti da adottare in caso di urgenza e necessità derivante da una
emergenza in corso. In particolare:


informazione su come funziona il Sistema di Protezione Civile Comunale



informazione sul rischio idraulico presente sul territorio ed i relativi comportamenti
da seguire

23/03/2014

3

ELENCO PARTECIPANTI
COMUNE DI ALASSIO/Settori I-II-III
COMUNE DI ALASSIO/Settore I - Polizia Municipale
COMUNE DI ALASSIO – Volontariato P.C.
PROVINCIA DI SAVONA – Servizio Piano di Bacino
CARABINIERI Comando Compagnia Alassio
15° NUCLEO ELICOTTERISTI CARABINIERI Albenga
POLIZIA DI STATO Commissariato Alassio
CORPO FORESTALE DELLO STATO – Comando Stazione Andora
ALASSIO SALUTE (ASL 118)
CROCE ROSSA ITALIANA
CROCE BIANCA
AVIS
SOC. NAZ. SALVAMENTO (S.N.S.)
C.N.A.M.
ASS. VECCHIA ALASSIO
ASS. NAZIONALE ALPINI (A.N.A.)
ASS. NAZIONALE CARABINIERI (A.N.C.)
A.R.E.S.
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
ISTITUTO ALBERGHIERO GIANCARDI – VIA PETRARCA
ISTITUTO SUORE MARIA AUSILIATRICE
GE.SCO S.R.L.

23/03/2014

4

ATTIVITA’ PREPARATORIE
L’esercitazione di protezione civile si svolgerà in un
contesto di “SCENARIO IDROGEOLOGICO 2” (DGR
873/2009), al quale corrisponde un quadro di criticità
elevata, con innalzamenti significativi dei livelli idrici negli
alvei e tali da provocare LA FUORIUSCITA DELLE
ACQUE, EROSIONI SPONDALI, LA ROTTURA DEGLI
ARGINI, IL SORMONTO DI PASSERELLE E PONTI,
L’INONDAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI E DEI
CENTRI

ABITATI.

Probabile

innesco

di

FRANE

e

SMOTTAMENTI dei versanti in maniera DIFFUSA ed
ESTESA; ELEVATA PERICOLOSITÀ per l’incolumità delle
persone e beni.
La particolarità dello scenario previsto è che la
diramazione del messaggio di passaggio tra la fase di
ALLERTA 1 e la fase di ALLERTA 2 avviene in un orario nel quale sono in corso una serie di
attività nelle zone a rischio di esondazione: lezioni in corso nelle scuole e manifestazione in corso
al Palazzetto dello Sport, esercizi commerciali in attività.
Gli abitanti, gli utilizzatori a qualsiasi titolo ed i proprietari delle unità immobiliari ubicate ai
piani terreno ed interrato nelle aree inondabili saranno preventivamente informati sulle modalità
dell’esercitazione di protezione civile durante una assemblea pubblica.
Nei giorni precedenti l’esercitazione sarà effettuata attività di informazione alla popolazione
sul rischio idrogeologico e sul funzionamento della Protezione Civile Comunale da parte delle
“Steward dell’Ambiente” dell’Istituto Alberghiero Giancardi di Alassio, mediante distribuzione di
volantini (allegato 1) e depliant informativi.
Durante l’esercitazione dovranno essere simulate le evacuazioni posizionando appositi
contrassegni all’ingresso dei locali/attività ai piani terreno/interrato (allegato 2).

23/03/2014

5

PROGRAMMA ESERCITAZIONE
L’esercitazione avrà luogo in giorno venerdì 28 marzo 2014 a partire dalle ore 9.30

ORE 9.30
Avvenimento ipotizzato:
Perviene al Comando Polizia Municipale avviso di passaggio immediato dalla fase di allerta
idrogeologico di livello 1 alla fase di allerta idrogeologico di livello 2.

Risposta Operativa:


Il Comando Polizia Municipale avvisa il Sindaco, che decide l’immediato insediamento del
C.O.C. presso la Sala Operativa di Protezione Civile in Vico Chiusetta.
(Test invio messaggistica SMS ai componenti del C.O.C.)
(misurare tempi di insediamento del C.O.C.)



Ad insediamento del C.O.C. vengono immediatamente attivati i PRESIDI TERRITORIALI
IDRAULICI (v. scheda A) permanenti all’imbocco delle tombinature dei corsi d’acqua del centro
cittadino ( rio Caudi/Gonghe, rio Barbona, rio Liggia, rio Cardellino, rio Palmero).
(misurare tempi chiamate volontari P.C. per costituire le squadre)
(misurare i tempi di raggiungimento siti di presidio)



Chiusura sottopassi pedonali (POLIZIA MUNICIPALE – FUNZIONE VIABILITA’)

ORE 10.15
Vengono testate le comunicazioni tra i presidi territoriali ed il C.O.C. mediante apparati
radio C.B.
Vengono messe in preallarme le associazioni che andranno a costituire le squadre “porta a
porta” (ANA, SNS, ANC, ARES, CNAM), con richiesta di almeno 3-4 persone per associazione.

ORE 11.00
Avvenimento ipotizzato:
Perviene al C.O.C. dal Presidio Territoriale notizia dell’innalzamento del livello idrometrico
all’imbocco del rio Caudi-Gonghe, ove il livello di piena ha superato la metà dell’altezza della
tombinatura.

23/03/2014

6

Risposta Operativa:
In sede di C.O.C. si decide pertanto di attivare la FASE DI ALLARME IDROGEOLOGICO
IMMEDIATO, che consiste nelle seguenti azioni:


costituzione squadre miste (v. scheda B) per le attività di comunicazione “porta a porta”
(FUNZIONE TECNICA+VOLONTARIATO)

Attivita’ da svolgere durante il “porta a porta”

lasciare contrassegno

segnare presenti/assenti


attivazione CANTONIERI COMUNALI (FUNZIONE TECNICA)
n.3 quadre da due persone (n.2 squadre per transenne lungo la viabilità
minore, n.1 squadra per supporto specialistico al volontariato P.C.)



attivazione ALASSIO AMBIENTE con CANALJET (FUNZIONE AMBIENTE)



avvio (virtuale) macchina con megafono lungo via Neghelli e altre zona inondabili con
messaggio di salire a piani alti (VOLONTARIATO P.C.)



inizio attività di comunicazione “porta a porta” di salire ai piani alti ai residenti/esercenti che
occupano i piani interrati ed i piani terreno degli stabili ubicati in fascia inondabile



avviso alle Scuole di attivare le procedure previste dal piano di emergenza scolastico con
riferimento al rischio imminente (FUNZIONE ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE)



avviso alle Scuole di avvisare i genitori (virtuale) di non recarsi a prendere i figli fino al
cessato allarme diramato dal C.O.C.



avviso alla Casa di Riposo “ex Poggio Fiorito” di via Petrarca di impedire a chiunque l’uscita
dalla struttura fino al cessato allarme diramato dal C.O.C. (FUNZIONE ASSISTENZA ALLA
POPOLAZIONE)



avviso a ENEL di attivarsi per sicurezza stazione via Neghelli
(Saranno cronometrati tutti i tempi di svolgimento delle azioni sopra elencate)

23/03/2014

7

FUNZIONE VIABILITA’ (ORDINE PUBBLICO)
Polizia Municipale con ausilio Polizia di Stato - Commissariato Alassio
Carabinieri - Comando Compagnia Alassio
Corpo Forestale dello Stato – Stazione Andora
con il supporto del 15° Nucleo Elicotteristi Carabi nieri coordinato dal Comando
Compagnia Carabinieri di Alassio



considerato che la viabilita’ di accesso al Comando della PM è a rischio di interruzione, il
comandante PM decide di distaccare temporaneamente n.4 vigili urbani presso la sede del
C.O.C.



posizionamento cancelli presidiati da PM, CFS, PS e CC lungo la viabilità di accesso
all’area perimetrata inondabile



N.5 cancelli: Piazza Paccini, via Aurelia
altezza Billa, incrocio via Aurelia-corso
Europa, inizio di via Roma, rotonda
Aurelia Bis)

gestione della sicurezza/ordine pubblico dei 1500 spettatori della manifestazione in corso al
Palazzetto dello Sport, ai quali dovrà essere impedita l’uscita fino al cessato allarme
diramato dal C.O.C.

ATTI AMMINISTRATIVI: In sede di C.O.C. tutte le azioni rivolte alla tutela della popolazione, delle
scuole, degli edifici pubblici o privati, dovranno essere supportate da Ordinanze Sindacali.

Tutte le comunicazioni tra le componenti operative ed il C.O.C. avverranno via radio, mediante
apparati radio CB.
23/03/2014

8

ORE 12.30
CONCLUSIONE ESERCITAZIONE E DEBRIEFING A CALDO








valutazione effetti sulla popolazione e sull’edilizia residenziale (FUNZIONE TECNICA)
stimare il numero di abitazioni allagate inagibili
individuare il numero di cittadini coinvolti in sgombero
abitazioni inagibili
valutazione effetti su viabilità locale (POLIZIA MUNICIPALE)
predisporre strutture di accoglienza coperte temporanea per evacuati + fornitura pasti
(FUNZIONE ASSISTENZA POPOLAZIONE) presso:
Palestra Scuole Elementari (per zona Fenarina)
Istituto Don Bosco (per zone a levante di via Diaz)
Parrocchia San Vincenzo (per zone a mare della ferrovia ed a
ponente di via Diaz)
individuazione ricovero per i cittadini sfollati all’interno degli alberghi (FUNZIONE
ASSISTENZA POPOLAZIONE)
analisi della tempistica delle attività oggetto dell’esercitazione

23/03/2014

9

PIANIFICAZIONE PRESIDI TERRITORIALI IDRAULICI (Scheda A)
Squadra S1 - imbocco rio Caudi-Gonghe (falegnameria Bottero)
Squadra S2 - imbocco rio Barbona (Cimitero)
Squadra S3 - varco rio Tienna (Eurospin)

Squadra S4 - imbocco rio Cardellino (Hotel Rio)

Squadra S5 - imbocco rio Palmero (via Mulino del Ponte)

23/03/2014

10

PIANIFICAZIONE SQUADRE “PORTA A PORTA” (Scheda B)

Saranno costituite n.12 squadre “porta a porta” costituite da due persone ciascuna (n.24
persone). Le squadre “porta a porta” saranno costituite da volontari appartenenti alle seguenti
associazioni: ANA, SNS, ANC, AVIS, ARES, CNAM.
Le squadre “porta a porta” interverranno nelle zone riportate in planimetria:

Saranno inoltre costituite N.4 SQUADRE DI SOCCORSO SANITARIO: n.2 squadre della
Croce Rossa e n.2 squadre della Croce Bianca.
N.2 squadre interverranno rispettivamente nelle zone a monte ed a valle della linea
ferroviaria, su coordinamento della FUNZIONE SANITA’, con il compito di assistenza agli
invalidi/disabili (elenco aggiornato fornito dal C.O.C. – FUNZIONE ASSISTENZA ALLA
POPOLAZIONE + FUNZIONE SANITA’). Altre n.2 squadre saranno posizionate per soccorso
urgente rispettivamente nelle zone a monte (ingresso Bocciofila) ed a valle (sede Croce Bianca)
della linea ferroviaria.
La Croce Rossa dovrà altresì pianificare l’allontanamento dei propri mezzi di soccorso
dall’area inondabile.
23/03/2014

11


Documenti correlati


Documento PDF impianto esercitazione alassio 2014
Documento PDF esercitazione riepilogativa
Documento PDF stadio goal 02 10 2011
Documento PDF juvetoro n 9juventusromabassaok
Documento PDF ora di coding iia terricciola
Documento PDF catalogo ricambi mana


Parole chiave correlate