File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Dossier APM 2014.pdf


Anteprima del file PDF dossier-apm-2014.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


La collaborazione dell’APM a iniziative nazionali
Invasioni digitali: 20-28 aprile 2013. Rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e
valorizzazione del nostro patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e
dei social media. Ideatore del progetto: Fabrizio Todisco. Sito web ufficiale:
http://www.invasionidigitali.it

La collaborazione dell’APM a iniziative internazionali
Musées (em)portables: giunto alla sua terza edizione, il concorso francese riservato a
mini-film o documentari di tre minuti realizzati nei musei con l’utilizzo di strumenti
digitali non professionali (cellulari, smartphon, tablet o handycam), ha come partner
italiano l’APM e nell’edizione 2014 il coordinatore dell’associazione, Caterina Pisu è
stata membro della giuria internazionale. Sito web ufficiale: http://www.simesitem.fr/

Hanno parlato di noi
Archeo n. 347, Gennaio 2014: “Parola d’archeologo: piccoli grandi musei”. Intervista
di Flavia Marimpietri a Caterina Pisu, coordinatrice dell’APM.

RAI Radio 1: partecipazione alla trasmissione radiofonica “Il trucco e
l’anima. Cronache di cultura e spettacolo” del 1 marzo 2014, condotta da
Federico Pietranera.
Argomento della puntata la realtà dei piccoli musei locali, diffusi su tutto il
territorio nazionale. In studio l’antropologo Vincenzo Padiglione e Caterina Pisu,
coordinatrice dell’APM.
Link: http://www.rai.it/dl/radio1/2010/programmi/Page-7525c74f-2b07-465dbb76-6e02dc854e24.html

I musei italiani: un’analisi di Giancarlo Dall’Ara
L’analisi del patrimonio museale italiano permette di individuare due riferimenti, o modelli, principali. Ad un
estremo di un ipotetico continuum si colloca il museo tradizionale, cioè il museo contenitore; dall’altro lato il
museo impresa, che mostra chiari riferimenti all’esperienza americana.
Il primo modello è chiaramente in crisi, nonostante l’aumento di interesse che i musei registrano, e
nonostante le evidenti potenzialità in termini di visitatori. Quanto al secondo modello non sono poche le
osservazioni critiche che si registrano soprattutto da parte degli addetti ai lavori.
Il Museo tradizionale è sostanzialmente un museo product oriented, una istituzione che si occupa di
conservare, studiare, ricercare, inventariare, catalogare e tutelare oggetti, opere e collezioni.
Nella logica dell’orientamento al prodotto “Museo è dove esiste una raccolta di oggetti da conservare”.

5