File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



EXTRAMAGAZINE STAFF.pdf


Anteprima del file PDF extramagazine-staff.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Anteprima testo


JACK ALPINI E’ USCITO DAL GRUPPO

Ha imparato ad apprezzare anche Rimini dove tuttora lavora, ma con noi di “ A Tutto Sport”, dopo alcune apparizioni
nella precedente edizione ha voluto fare una scommessa. La scommessa è una metafora della vita. Immagini come
possa andare una partita o una corsa di cavalli e punti di conseguenza. Poi le cose, proprio come nella vita, possono
non andare come avevi immaginato e stracci il biglietto, oppure sei bravo e fortunato vai alla cassa. La scommessa ti
regala un’attesa, una prospettiva: se esci dall’ippodromo senza aver azzeccato un solo cavallo, ti consoli pensando
che il giorno dopo ci saranno altre corse e avrai l’occasione di rifarti. Giacomo con “A tutto Sport” ha vinto nella veste
di opinionista la sua scommessa. In un anno si sono capovolte la sua vita e quella del Bellaria. Dagli elogi ai fischi
incondizionati, dalla zona salvezza alla retrocessione. Se il calcio è capace di ribaltare giudizi in poco tempo, cosa che
dovrebbe suggerire a molti opinionisti maggiore prudenza, Giacomo ne è la prova migliore. Tutto va in cavalleria,
tutto si dimentica. Non vale per il protagonista, chiaro, che nonostante i sorrisi e il buonumore qualche sgradevole
ricordo di questa stagione lo conserva. Dicono i vecchi saggi del calcio che per costruire una buona squadra occorre
fantasia. Per ricostruirla ci vuole soprattutto pazienza. Esattamente la dote che è mancata quest’anno al suo Bellaria
e quella che non è mai sfuggita a lui (foto in basso) unico tifoso in quel di Forlì a sostenere i colori adriatici
nonostante la cinquina rimediata. Dagli allenatori che si sono alternati al comando, agli stessi tifosi, che fruendo
anche dei moderni mezzi informatici hanno preso a martellare contestazioni preventive, complicando ulteriormente
l’opera dei già confusi architetti, Nicolini, Ulizio e Califano in primis. Giacomo è stato sempre lì con il suo bandierone
ad ascoltare tutti, a rendersi disponibile in caso di bisogno per sperare di vedere al “Nanni” una squadra che
oggettivamente non è mai stata competitiva per
raggiungere l’agognata salvezza. Tentativo vano. Allora a
quel punto, spazio al calcetto con le consuete partite
settimanali con gli amici di sempre. Da Rho a Bellaria, la
strada alla fine non è poi così lunga, dalla Lombardia
all’Emilia Romagna, ogni mondo è paese verrebbe da dire.
Sarà un’ossessione. Sarà quella voglia di cambiamento e
di motivazioni nuove. Sarà una combinazione di tutto
questo che porta molti di noi a fare scelte lavorative o di
vita importante. Di lui in questi mesi si è potuto
apprezzare quell’innata capacità di piacere a tutti,
compresi i nemici sul campo, compresi i rivali più spietati.
Nel modo di fare di Giacomo c’è qualcosa di new age, c’è
una strada ottimistica per arrivare in fondo al percorso. C’è una parola giusta per qualunque interlocutore. Ma
tornando al calcio e pensando alla sua fede, c’è anche una fame di vittorie che non si esaurisce mai, c’è il gusto di
trionfare senza umiliare e anche senza creare il fantoccio di un drago da decapitare. Per questo è piaciuto subito allo
staff, strappandosi via in un secondo, quella fama di bravo ragazzo, urlando contro tutti e contro il tempo quando ha
assistito a uno spettacolo impietoso della squadra che per undici anni ha onorato questa categoria. Ha tifato, ha
seguito, ha letto perché per chi non l’avesse capito Giacomo a Bellaria ha messo radici, costruendo una famiglia
formata da due bellissimi bimbi e una moglie splendida. Angolo benedetto da madre natura, clima eccezionale, cielo
azzurro, ampie pinete e spiaggia sabbiosa, Bellaria la definisce così, una cosa bella come lo è per lui questa seconda
esperienza di “ A Tutto Sport” che li ha permesso di assaporare la terza serie e di parlare di calcio come piace a lui,
come un tempo, ritrovando quell’entusiasmo da ragazzo e di conseguenza come una volta il nostro Giacomo ha fatto
tredici.

10 www.atuttosportrimini.it

Giacomo Alpini, dalla difesa all’attacco.