File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



A Tutto Sport Magazine Extra Staff.pdf


Anteprima del file PDF a-tutto-sport-magazine-extra-staff.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Anteprima testo


Nati con la camicia
Ricordate il film di Bud Spencer e Terence Hill “ Altrimenti ci
arrabbiamo?”. Ecco, guai a fare arrabbiare due come loro, meglio averli
come amici che come nemici. In quella scena, per una macchina Bud e
Terence iniziano una vera sfida a colpi di birra e salciccia, ma nel set con
Renzo e Stefano la sfida è ben diversa, la frase d’ordine è sempre la solita:”vai tranquillo che sei sempre il numero 1”.
Si definiscono unioni civili tutte quelle forme di convivenza fra due persone legate da vincoli affettivi ed economici,
che non accedono volontariamente all’istituto giuridico del matrimonio, tale definizione è ricopiata da wikipedia ed è
utile ai fini dell’articolo. Perché, pur con tutta la buona volontà non puoi raccontare Stefano senza tirare in ballo
Renzo, né viceversa. I due, sia chiaro, si somigliano per molti aspetti, ma forse proprio per questo la loro “unione
civile” hanno scritto pagine importanti nella storia della televisione locale. Ognuno dei due in tutti questi anni ha
interpretato la propria parte senza pestarsi i piedi, il divertimento in questo modo è sempre stato assicurato. Ci sono
coppie vincenti nel calcio come quelle formate da Vialli-Mancini, da Del Piero-Inzaghi, da Maradona-Careca, da Van
Basten-Gullit ma anche coppie famose televisive come Bud Spencer e Terence
Hill, Stanlio-Onlio o dei cartoni animati come Cip-Ciop. Noi a Rimini, abbiamo
Renzo&Stefano, in altre parole il massimo. Dal 17° piano del grattacielo,
attraverso un ascensore, sopraggiungo al piano terra, lì ci sono gli studi televisivi.
Mi emoziono, perché i titolari mi fanno capire che stanno per presentarmi due
grandi persone che sono alla regia da più di 30 anni: Renzo e Stefano. Il primo
contatto ufficiale avviene con entrambi, non oso dirvi i nostri pensieri comuni,
lascio a voi libera interpretazione ed immaginazione. Stefano ha qualche
perplessità che viene del tutto cancellata il giorno dopo, quando il mattino mi
presento davanti allo studio con le vallette, lì credo che da parte sua ho ottenuto
i primi consensi, della serie: “ bravo dalla vita hai capito tutto, così mi piaci!”. La giornata non finisce qui: al
pomeriggio con la mia equipe mi dirigo nuovamente verso gli studi, qui ad accogliermi alla porta questa volta c’è
Renzo, anche lui vedendo le due nuove vallette rivolge i suoi primi consensi dandomi indicazioni favorevoli, e per
indicazioni non intendo di certo quelle stradali. Si realizza di conseguenza la nuova sigla, una sigla che deve creare
scompiglio, curiosità e qui Stefano si lascia andare totalmente coinvolgendomi da subito anche per i dettagli. Renzo
rimane ancora un po’ restio, ma qui sta per succedere qualcosa: 29 ottobre 2012, giorno della prima diretta. Sono
teso, devo eseguire servizi video, realizzare le cronache e curare gli ultimi dettagli. Renzo capisce che per l’emozione,
per la tensione non ho ancora mangiato e sparisce per alcuni minuti. A distanza di quindici, lo ritrovo in postazione al
mio fianco, con due panini alla mortadella più grandi di me, due birre e uno sguardo accattivante quasi a dire:
“mangia e stai zitto altrimenti prendi anche due tozzoni”. Il rapporto che nasce tra me, Renzo e Stefano in questi due
anni si può sintetizzare in questa maniera, attraverso due episodi che fanno capire quanto bene mi vogliano. Con
loro mi sono ritrovato a vivere questa esperienza che è bellissima poiché la prima cosa che si richiede in ogni ambito
lavorativo è l’armonia. Con Renzo e Stefano non potrebbe essere altrimenti, due meravigliose persone che nei miei
confronti si comportano da padre e da fratello maggiore. Sono ambedue genitori e capiscono le esigenze di noi
giovani, entrambi col senso dell'umorismo, grazie a questo riescono sempre a farmi ridere e a farmi dimenticare le
difficoltà. In loro compagnia riesco a dare il giusto peso agli avvenimenti della vita di tutti i giorni, anche a quelli
spiacevoli. Insomma per me vale il detto:” Chi trova un amico trova un tesoro”. Il problema è che con loro due io ho
trovato non uno ma bensì due tesori.

5 www.atuttosportrimini.it

Renzo e Stefano: da 30 anni in regia