File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



programmaTufara elezioni 2014 .pdf



Nome del file originale: programmaTufara elezioni 2014.pdf
Titolo: Il Programma dell'Amministrazione
Autore: ACEM

Questo documento in formato PDF 1.6 è stato generato da Acrobat PDFMaker 11 per Word / Adobe PDF Library 11.0, ed è stato inviato su file-pdf.it il 23/04/2014 alle 22:05, dall'indirizzo IP 217.19.x.x. La pagina di download del file è stata vista 914 volte.
Dimensione del file: 56 KB (6 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Il Programma dell'Amministrazione
Il gruppo civico “_______________” espone in appresso il proprio programma
amministrativo per il quinquennio di carica degli organi del Comune.
L’obiettivo principale della coalizione è quello di dare una svolta al nostro
paese e di proporsi quale alternativa valida e meritevole di considerazione per
dare un segnale di discontinuità rispetto al passato, raccogliere in una nuova
logica interattiva le istanze dei cittadini e dei giovani e fornire in tal modo le
risposte più adeguate per la sopravvivenza stessa della comunità.
Lo schieramento si propone l’intento di provocare una terapia d’urto per
promuovere la crescita e lo sviluppo del territorio, vessato e caratterizzato da
aspetti di debolezza strutturale quali: l’andamento negativo delle variabili legate
all’occupazione; la modesta insistenza di attività produttive presenti per lo più
in agricoltura; una bassa attrattività del territorio per eventuali investimenti; un
saldo naturale negativo a causa della bassissima natalità e un rischio di
spopolamento imminente con conseguente pericolo di diffusione di fenomeni di
marginalità economica e sociale.
La senilizzazione della popolazione residente rischia inoltre di provocare
ricadute negative sul mercato del lavoro locale rendendo marginale il territorio,
ma può rappresentare anche un occasione per l’occupazione se contestualizzata
in una strategia di mantenimento ed assistenza incentrata sull’attivazione della
casa alloggio degli anziani costruita tempo fa e mai avviata.
Connotazione precipua dello schieramento è la valorizzazione dell’intelligenza
collettiva, ossia l’ottimizzazione della consultazione popolare e dell’opinione
dell’intera cittadinanza, nelle varie forme della democrazia partecipata che
saranno sviluppate nell’attività amministrativa del quinquennio, in maniera da
rendere partecipe la persona intesa come valore umano e non come etichettatura
politica, alle scelte significative del gruppo dirigente.
Inoltre, intendimento della coalizione è quello di promuovere l’innovazione e la
competitività dell’amministrazione e dei servizi amministrativi, nonché di
puntare su progettualità ad alto impatto tecnologico attingendo ai fondi
comunitari per migliorare le condizioni di vita ed aumentare i risparmi delle
spese in generale.
Nello specifico, il gruppo “_______________”, intende improntare la sua
azione amministrativa su varie tematiche sostanzialmente rivolte a favorire lo
sviluppo, il lavoro, l’occupazione e la vivibilità del paese, di seguito
dettagliatamente elencate:
1) occupazione;
2) progetti innovativi;
3) sicurezza della comunità;
4) democrazia diretta;
5) servizi sociali e volontariato;
1

6) ambiente e territorio;
7) energia;
8) sanità;
9) Cultura, Sport e turismo;

OCCUPAZIONE:
Tematica:
La situazione occupazionale risulta estremamente precaria e presenta notevoli
difficoltà a causa della grave crisi economica in atto, che ha arrecato la perdita
di numerosi posti di lavoro.
La mancanza di occupazione resta la principale causa di spopolamento del
paese di Tufara.
In sintesi, la lettura del quadro socioeconomico restituisce l’immagine di un
paese dal bassissimo livello di competitività ed attrattività territoriale che deve
compiere urgentemente significativi sforzi per promuovere uno sviluppo
endogeno ed autosostenuto, tale da impedire l’estinzione del paese.
Le Proposte:
1) realizzazione di uno studio per esaminare il contesto lavorativo del paese;
2) implementazione di una long list sia per i professionisti, sia per i
disoccupati e sia per le imprese del territorio, con l’intento di ridurre le
tasse per i disoccupati nel breve periodo e favorirne mediante progetti
innovativi la loro occupabilità nel medio termine;
3) rotazione per gli incarichi sia tecnici, sia lavorativi ed amministrativi che
il Comune di Tufara affiderà nel quinquennio;
4) creazione di cooperative a cui affidare i servizi comunali occupando
manodopera del posto;
5) attivazione della “Comunità Alloggio”, a beneficio degli anziani del
posto e di fuori con il coinvolgimento della forza lavoro del posto se in
possesso dei requisiti occorrenti;

PROGETTI INNOVATIVI
Tematica:
L’economia del territorio, anche per ciò che concerne la situazione
dell’agricoltura, necessita di un impulso tecnologicamente innovativo per
recuperare il gap in termini di sviluppo ed occupazione rispetto ai territori dei
centri limitrofi e delle Regioni confinanti.
Occorre inserirsi con impegno e serietà nel sistema dei meccanismi decisionali
comunitari, per poter agire con tempestività, assiduità e competenze tecniche
2

nei percorsi decisionali ed attrarre sul territorio risorse a favore del Comune,
delle aziende ed attività commerciali ancora esistenti promuovendo le start up.
Le Proposte:
1) Piano di messa in sicurezza del territorio per la Prevenzione rischio
idrogeologico e del rischio sismico;
2) gemellaggio con un Comune della Comunità Europea per attingere ai
finanziamenti diretti dell’Unione Europea anche mediante delle progettualità
per il recupero del centro storico e della zona B e per la riqualificazione
ambientale vocata all’Edilizia sostenibile;
3) reperire risorse per le imprese e per le attività commerciali, ma anche per il
Comune, partecipando a programmi su obiettivi specifici – ambiente, ricerca,
salute, competitività e innovazione – finanziati direttamente dalla Commissione
Europea e senza l’attesa di bandi regionali, occorrenti invece allorquando si
tratti dei noti “Fondi strutturali”.
4) Certificazione Energetica degli edifici 212/27/EU;
5) implementazione del Mercato del contadino;
6) promozione e diffusione del Commercio elettronico;
7) promozione del Marketing territoriale De.Co. tramite la realizzazione della
Banca della terra e la valorizzazione dell’Agricoltura civica locale e
dell’Agricoltura sociale.

SICUREZZA DELLA COMUNITA’
Tematica:
Lo spopolamento della cittadina particolarmente accentuato in alcune zone ed
in determinate fasce orarie, ha alimentato negli ultimi tempi l’incremento di
furti e di episodi di vandalismo che deturpano l’immagine del paese e fanno
venir meno le condizioni di sicurezza personale e familiare, i cui livelli di
tranquillità hanno da sempre rappresentato un pregio per un Comune di così
piccole dimensioni.
Le Proposte:
Attuazione di un Sistema di video sorveglianza esteso a tutto il centro urbano
e concessione di incentivi per le abitazioni private che si dotino di tali
dispositivi e così pure per gli edifici pubblici.

DEMOCRAZIA DIRETTA
Tematica:
Il più delle volte il cittadino non risulta informato o comunque appare
scarsamente aggiornato sulle vicende inerenti la vita amministrativa della
3

comunità, nonché sugli indirizzi della gestione amministrativa e sulle scelte di
volta in volta effettuate.
Si rende opportuna una maggiore trasparenza che vada oltre le forme minime di
pubblicità previste dalle normative vigenti in materia amministrativa.
Le Proposte:
1) supporto informatico con ordine delle sedute del CC;
2) diretta Straaming delle sedute del consiglio comunale;
3) maggiore informatizzazione degli uffici;
4) Ufficio tecnico SIT;
5) revisione del sito internet istituzionale del Comune;
6) istituzione di un Ufficio per la ricerca dei fondi nazionali e comunitari.

SERVIZI SOCIALI E VOLONTARIATO
Tematica:
Anche a causa della riduzione dei fondi da parte della Regione, il sostegno
sociale del Comune alle famiglie disagiate ed alle situazioni maggiormente
bisognevoli di attenzione e supporto è ormai ridotto ai minimi termini, con
enorme disagio per le categorie più svantaggiate, sia in termini di assistenza
materiale sia in termini di incentivazione a migliorare la propria condizione di
vita.
Il livello della qualità della vita dell'intera comunità, sottoposta negli ultimi anni
a vari effetti negativi cagionati dalla riduzione del potere d'acquisto dei salari e
delle pensioni, dalle difficoltà nel mercato del lavoro, dalla senilizzazione della
popolazione rimasta, potrebbe abbassarsi ulteriormente e creare aggiuntivi
fenomeni di marginalità, di disagio sociale, anche giovanile e di emigrazione.
Le Proposte:
1) incentivi per le associazioni di volontariato;
2) mensa sociale;
3) distribuzione domiciliare dei pasti:
4) Piano di supporto alle famiglie che assistono un malato;
5) convenzione con centri sportivi e palestre;
6) ludoteca Per i bambini aperta il sabato e la Domenica;
7) potenziamento dell'assistenza domiciliare agli anziani anche mediante il
Telesoccorso;
8) eliminazione delle barriere architettoniche;
9) visite guidate e formazione per l'uso del computer.
AMBIENTE E TERRITORIO
Tematica:
4

Il fattore critico di successo di un territorio si misura in base all’indice
infrastrutturale: non c’è sviluppo senza una rete infrastrutturale, reale e virtuale,
adeguata alla velocità che oggi richiede lo spostamento delle persone, delle
merci e delle informazioni.
In tutto ciò, il rispetto dell’ambiente deve diventare un valore aggiunto del
nostro territorio, da preservare e valorizzare soprattutto per la promozione del
turismo locale.
Si rende opportuna un’analisi dettagliata del contesto infrastrutturale nelle
specifiche sfumature, al fine di contestualizzare la tematica delle infrastrutture
di telecomunicazione e delle politiche per il loro sviluppo, per poter poi
delineare le possibili azioni e strategie di intervento.

1)
2)
3)
4)
5)

Le Proposte:
amianto: censimento e bonifica del territorio;
segnalazione sversamento rifiuti;
riduzione dell’inquinamento elettromagnetico;
maggiore collaborazione dell’Amministrazione con le associazioni di
tutela ambientale e paesaggistica;
rifiuti zero.

ENERGIA
Tematica:
Nella attuale fase storica ed amministrativa necessitano di maggiore
considerazione ed approfondimento
le tematiche energetiche quali in
particolare le prospettive future per le rinnovabili ed i fattori critici nello
sviluppo di un progetto volto al contenimento energetico; il mercato
dell’energia e dei Certificati Verdi; la nuova programmazione dei fondi
strutturali per il periodo di programmazione 2014/2020.
Le Proposte:
Studio, analisi e promozione di fonti alternative di energia quali: Biogas; Eolico
e Fotovoltaico.
SANITA’
Tematica:
La sempre più crescente diffusione di patologie tumorali impone una seria
riflessione sull’analisi dei possibili fattori di rischio presenti nel contesto e
richiede l’adozione di iniziative non più procrastinabili.
Le Proposte:
1) Istituzione del Registro Tumori e della giornata della prevenzione dei
tumori;
5

2) raccolta dati e analisi delle patologie di causa ambientale;
3) istituzione della giornata della prevenzione delle malattie cardiovascolari;
4) adozione di utili iniziative per contrastare il fenomeno del randagismo
canino.

CULTURA, SPORT E TURISMO
Tematica:
Tufara è dotata di un patrimonio storico, culturale e religioso di inestimabile
valore che merita di essere tenuto in alta considerazione mediante iniziative
mirate, volte alla valorizzazione del patrimonio delle nostre tradizioni.
Si rende necessaria una maggiore promozione e divulgazione della casa e dei
luoghi di S. Giovanni, della Chiesa Madre, del Castello Longobardo, da inserire
in possibili circuiti turistici con il coinvolgimento dell’Assessorato Regionale al
Turismo e delle Agenzie che operano in materia.
Anche lo sport richiede maggiore attenzione quale strumento di aggregazione e
socializzazione soprattutto tra i giovani ed i ragazzi, potenziando le strutture
esistenti e rendendole più efficaci, fruibili e perciò funzionali.
Le proposte
1) rilancio del Centro Turismo Sociale di Pianella;
2) realizzazione museo delle arti antiche e tradizioni presso la Fortezza
Longobarda;
3) maggiore rivalutazione della maschera tipica locale de “Il Diavolo”;
4) promozione dei luoghi, della storia e del culto del Santo locale S. Giovanni
eremita;
5) attivazione di un internet point presso la ludoteca;
6) messa in sicurezza della palestra eventualmente utilizzabile anche come
ludoteca;
7) ristrutturazione del campo da tennis;
8) manutenzione straordinaria del campo sportivo;
9) realizzazione di piste ciclabili.

Il programma elettorale è stato redatto gratuitamente da Giovanni Porcarelli e
potrà essere adottato da qualsiasi lista civica.

Tufara 21/04/2014.

6


Documenti correlati


Documento PDF presentazione del programma ok consegna comune
Documento PDF mozione zero
Documento PDF programma integrale
Documento PDF presentazione lista 04 maggio 2014
Documento PDF nomina assessore varanoant
Documento PDF nomina assessore frustaglivan


Parole chiave correlate