File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



STAMPA CAMPANIA MENSILE APRILE 2014 .pdf



Nome del file originale: STAMPA CAMPANIA MENSILE APRILE 2014.pdf
Titolo: STAMPA CAMPANIA MENSILE APRIL...
Autore: Segr.Legale Gadola

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da PDF24 Creator / GPL Ghostscript 9.10, ed è stato inviato su file-pdf.it il 26/04/2014 alle 17:10, dall'indirizzo IP 151.75.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1326 volte.
Dimensione del file: 7.4 MB (8 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


2 Anno 21- N. 7 - Aprile 2014

Stampa Campania Mensile di Informazione

Politica - Attualità - Cronaca - Sport

POLITICA - ATTUALITA’
L’avvocato Arnaldo Gadola:”Mi batterò per arginare il fenomeno inquinamento”

Il presidentedel NuovoCentroDestraRecale hale ideechiare
Lasuaascesain politicaporterebbesolo benefici ai cittadini
Recale - Il presidente del Nuovo Centro
Destra di Recale Avv. Arnaldo Gadola si stà
già attivando per le prossime elezioni
amministrative di Recale previste nel
Maggio del 2017. Lui è un uomo copn idee
chiare, concreto soprattutto, cerca di
andare al sodo senza promettere ma
badando ai fatti. Tra i suoi programmi
spicca l’inquinamento, un fenomeno molto
preoccupante che assilla numerosi
cittadini italiani. “Infatti - afferma il
penalista Arnaldo Gadola -, l’inquinamento
è tra le tante problematiche che solo un
politico che conta può sicuramente
arginare. Una famiglia con bambini oppure
anziani non è libera di fare una passeggiata
a piedi, ma auto, motorini, autobus,

camion con certe problematiche emanano
delle sostanze nocive alla salute di tutti noi,
provocando loro nausea e problemi
respiratori allergici. Tutto questo può
causare non solo dei seri danni respiratori
ma danneggia soprattutto i polmoni. Il mio
obiettivo, naturalmente è di battermi per
questo fenomeno molto deleterio. Bisogna
chiedere all’Epa, l’agenzia federale per la
protezione dell’ambiente di introdurre
nuove norme per ridurre l’inquinamento
provocato dai tubi di scappamento del
camion, motorini, autobus e auto che
sicuramente presentano dei difetti che
potrebbero essere ripristinati con controlli
periodici ai rispettivi centri di revisione.
Basti pensare che i mezzi di trasporto

L’obiettivo è di far sapere alle vittime che esiste una via d’uscita

Corso Teorico pratico sulle donne
Nuove tecniche sulla difesa personale
Si è tenuto presso la sede provinciale
ENSI in via Tanucci, un corso teoricopratico sulla violenza sulle donne e sulla
violenza domestica organizzato
dall’ANASPOL (Associazione Nazionale
Agenti e Sottufficiali Polizie Locali), dalla
Rome Academy e dalla Fikm
(Federazione Italiana Krav Maga), con il
coordinamento dell’avv. Remigia
Cavazzuti. Hanno portato il loro saluto agli
organizzatori e alle donne presenti la
consigliere provinciale di Caserta per le
pari opportunità dott.ssa Francesca
Sapone e il presidente del consiglio
comunale di Caserta dott. Gianfausto
Iarrobino. “L’obiettivo di questo corso è
duplice, da un lato diffondere il messaggio
che da ottobre scorso, finalmente, in Italia
la violenza di genere sulle donne e quella
domestica sono diventati reati specifici,
dall’altro far sapere alle vittime che esiste
una via d’uscita e che non solo vittime
passive. Se ogni anno in Italia muoiono
oltre 130 donne, e, tra queste, il 70% per
mano di partner, ex partner, il resto per

mano dei compagni, fidanzati e compari,
vuol dire che occorre lavorare ancora
molto per far conoscere l’esistenza di un
fenomeno ancora sommerso che, forse
troppo spesso, rimane chiuso proprio tra
le pareti di casa. “Ha dichiarato
Alessandro Marchetti, presidente
dell’Anaspol, e funzionario della polizia
locale in servizio presso la sezione di
polizia giudiziaria della Procura della
Repubblica di Roma, che ha tenuto il
corso teorico-pratico. “Durante una
aggressione la donna “ha aggiunto
l’istruttore di Self Defense Fikm Maria
Grazia di Cataldo che ha tenuto il corso
pratico insieme a Marchetti “spesso non
sa cosa fare e la paura rischia di diventare
panico, paralizzando il corpo. Senza
avere un fisico bestiale, con la
conoscenza di alcune semplici tecniche di
difesa personale, si può tentare di
diminuire l’asimmetria di forza tra uomo e
donna al fine di avere il tempo necessario
per trovare una via d’uscita”.
Luigi Barca

costituiscono la seconda fonte di
inquinamento in Italia. L’inquinamento
ambientale la definisco un’arma di
distruzione di massa. La mia futura ascesa
in politica è di limitare le emissioni
di ossidi, di azoto e di particolato
emessi da auto, camion, autobus
e anche motorini che presentano
sicuramente delle problematiche con
i proprietari che non provvedono
a riparare o per negligenza o per altri
mo t ivi, p u rtro p p o ciò d a n n eg gia
la salute di tutti noi e anche
la loro naturalmente. La riduzione
Delle emissioni contribuirà a rendere più
p u l i t a l ’a r i a c h e r e s p i r i a m o ”.
Gaetano Madonna

Riuscita manifestazione dell’associazione Il Tartufo

Alla Botteghella di Mezzano Caserta
La cultura del Tuber Aestivum
Caserta - Promuovere la cultura del Tuber
Aestivum è l’obiettivo perseguito
dall’associazione “Il Tartufo” che ha
organizzato presso “La Botteghella” a
Mezzano di Caserta la degustazione del
tartufo tifatino. Il tartufo tifatino è
espressione di resistenza e rinascita della
terra salubre di cui parlavano Orazio e
Goethe. Ottima l’organizzazione
dell’avv.Pasquale Costagliola e del
presidente dell’associazione Vincenzo
Tammaro. Tra gli invitati ospiti illustri tra cui
gli avvocati Arnaldo Gadola e il noto
imprenditore Roberto Iapicca.

Stampa Campania
Mensile Indipendente di Informazione
Autorizzazione Testata N.452 del 20 Maggio 1994Registrato c/o il Tribunale di S.Maria C.V. - CE

Editore e Direttore Responsabile
Arnaldo Gadola

Direttore pubblicità: Luigi Barca; Collaboratori: Caterina Capasso,
Mario Conforto, Fabio Napolitano, Gaetano Madonna

Direzione e Redazione: Via Gadola Vico Bellini, 3 - Recale (Ce)
I singoli autori sono responsabili di quanto riportato negli articoli da essi
firmati e non impegnano in nessun caso l’Amministrazione del giornale.

Grafica, impaginazione e stampa: Direzione di “Stampa Campania”

Stampa Campania Mensile di Informazione

Politica - Attualità - Cronaca - Sport

ANNO 21 - N. 7 - Aprile 2014 7

Petizione popolare della Società Civile in difesa dell’importante struttura

Ospedale di Marcianise con ritorno di risorse
Lo scopo è di fermare lo smembramento
Società Civile per Marcianise ha
provveduto a protocollare presso i
Comuni di Marcianise e Capodrise
richiesta di installazione di Gazebo per
raccolta di firme per avanzare una
petizione popolare in difesa dell’Ospedale
situato nel territorio di Marcianise affinché
in 10 kmq ci sia almeno “Uno ospedale
completo2 già infrastrutturato e, non
ultimo, con un ritorno di notevoli
risorse...altro che tagli! Infatt, Società
Civile Italiana si mobilita allo scopo di
fermare lo smembramento dell’Ospedale
di Marcianise e chiede alla popolazione
tutta di sottoscrivere una petizione

popolare volta a chiarire da parte delle
istituzioni Locali, Provinciali, Regionali e
Centrali quale futuro è riservato
all’Ospedale. Al di là di ogni
campanilismo, chiamiamo la popolazione
a difendere il bene primario che è la
Salute in un territorio già mortificato da
nefasti eventi e devastazioni. L’Ospedale
dei Marcianise è sorto da una donazione
umanitaria dalle ex “Opere Pie” che ha
annoverato illustre figure professionali
mediche e paramediche, dei Nostri
territori. L’ odierna struttura soddisferebbe
le esigenze di salute di una popolazione di
oltre 150.000 abitanti nonché di cittadini

provenienti da località apparentemente
più distanti. La mobilitazione rappresenta
una pietra miliare per la costituzione
all’interno del nosocomio di un reparto di
“rianimazione” condizione necessaria per
richiamare l’attenzione di ulteriori
operatori che svolgerebbero la propria
attività professionale in una struttura in
piena sicurezza ed efficienza
determinando una diminuzione
dei costi attuali anche in relazione
Alla sua posizione logistica (assemediano, svincolo autostradale,
insediamenti commerciali etc...).
Gaetano Madonna

L’esposizione, allestita negli appartamenti storici dell’ex dimora del
Re, è incentrata su due aspetti della produzione di Luigi Vanvitelli

Nel PalazzoReale di Caserta inaugurata la mostraVanvitel i
I suoi pittori da Conca a Giaquinto
E’ stata inaugurata la mostra Vanvitelli
segreto i suoi pittori da Conca a
Giaquinto - la Cathedra Petri, ideata da
Paola Raffaella David, già
Soprintendente di Caserta e
Benevento, curata da Vega de Martini e
Francesco Petrucci e promossa dal
Centro Europeo per il Turismo.
L’ e s p o s i z i o n e , a l l e s t i t a n e g l i
appartamenti storici del Palazzo Reale
di Caserta, è incentrato su due aspetti
della produzione di Luigi
Vanvitelli:”inventore” di opere di arte
decorativa e pittore. Il primo aspetto è
rivelato dal Trono di San Pietro,
imponente manufatto tardo-barocco in

marmo di Carrara a metà strada tra
scultura e arte decorativa, ideato da
Vanvitelli per la Basilica Vaticana. Il
trono, commissionato da Benedetto XIV
nel 1754, venne rifiutato dai canonici
della basilica per il carattere esuberante
rispetto alla celebre statua bronzea
attribuita ad Arnolfo di Cambio. La
mostra espone il suo bellissimo modello
in terracotta e stucco dorato conservato
presso la Fabbrica dei San Pietro.
Nell’ambito della pittura viene esposto
per la prima volta il Ritratto di Gaspar
van Wittel, il famoso vedutista olandese
padre di Luigi Vanvitelli, concesso in
prestito dall’Accademia Nazionale di

S a n L u c a . I n m o s t r a
anche dipinti degli artisti più
stimati da Vanvitelli, collaboratori
in alcune sue opere: Sebastiano
Conca che fu chiamato da
Vanvitelli a Napoli per importanti
commissioni; Corrado Giaquinto, uno
dei massimi pittori del
rococò, trasferitosi a Napoli dopo il
soggiorno in Spagna come
Primo pittore di Corte.
Chiude la mostra un singolare
Ritratto allegorico di Carlo III
di Borbone di Lorenzo Gramiccia,
proveniente da Palazzo Chigi in Ariccia.
Mario Conforto

La quarta puntata Encyclopedia Coelestis Ed ogni Domenica Gran Buffet con aperitivo
“Dopo averci guidati per i mondi di Talia, Clio e Calliope, giunge alla sua quarta puntata
<<Encyclopedia Coelestis>>, il novissimo laboratorio euristico di filosofia, arti varie, gioco e
umana armonia dell’Accademia Palasciania. Ci si dedicherà stavolta a Tersìcore, musa
della danza, in compagnia della quale ascenderemo dal cielo di Mercurio al cielo di Venere.
Ma di danza, in questo incontro, non si parlerà quasi per nulla. Gli argomenti spazieranno
dall’armonia dell’evoluzione dei corpi fisici nello spaziotempo al senso ultimo dell’essere,
passando per la magia dionisiaca e il superamento del corporeo grazie al corporeo stesso.
Si è svolto nel Palazzo della Gran Guardia, sede dell’Associazione Pro Loco di
Capua. Il laboratorio continuerà a svolgersi settimanalmente fino a luglio,
In diversi luoghi, nell’arco complessivo di ventuno puntate.
L u i g i
B a r c a

Danoi gusterai uncafféalla vecchia maniera
Via Mattarella

MARCIANISE

8

ANNO 21 - N. 7 - Aprile 2014

Stampa Campania Mensile di Informazione

Politica - Attualità - Cronaca - Sport

E dopo le festività ritornano i campionati

Il MarcianiseaFrancavil a percontinuarela suafavola...
LaCasertanaal“Pinto”controil Poggibonsi peril primoregalo del nuovoannoai suoi tifosi
Nel campionato di Serie D la
capolista Marcianise si reca a
Francavilla per confermare il
primato. A tre punti troviamo la
Turris Neapolis che affronterà sul
proprio campo il Gladiator. Un
anno da primato. Dodici mesi
vissuti da capolista incontrastata.

Campioni d’Inverno. Il bomber
Citro che comanda la classifica
marcatori con 12 reti avrà modo
di allontanarsi dagli inseguitori
regalando ai tifosi gialloverdi un
risultato positivo in terra
abruzzese. In Seconda Divisione
al termine del girone di andata,

terzo posto, migliore difesa del
campionato con 11 reti suibite in
17 gare, Domenica la Casertana
ospiterà al “Pinto” il Poggibonsi.
L’imperativo categorico dei
falchetti è di vincere questa gara
per cercare di avvicinarsi alla
capolista Teramo che tralaltro

riceve l’Aversa. Una vittoria della
squadra allenata da Ugolotti
potrebbe indirizzare i rossoblù in
seconda posizione con un
pareggio del Cosenza con il
Tuttocuoio. Mancino, Cucciniello
e Baclet, a Voi la risposta.
R e d a z i o n a l e

Consulenze ed abbonamenti in sede
Lucas Correa, punto di forza della Casertana La rosa del Progreditur Marcianise

Testata Campana dal 1994 fondata e diretta da Arnaldo Gadola

STAMPA CAMPANIA
Mensile indipendente di cultura, politica, attualità, spettacolo e sport

Autorizzazione Testata N. 452 del 20 Maggio 1994 Registrato c/o il Tribunale di S.Maria C.V. (Ce)
Direzione e Redazione: Recale (Ce) Via Gadola Vico Bellini 1 - Tel. E Fax 0823466434 - E-Mail:avvocatoarnaldogadola@virgilio.i t - Anno 21 - N. 7 - Aprile 2014

L’editoriale di Arnaldo Gadola Per il 56% creare lavoro è la priorità del Governo

Crisi, otto famiglie su 10 vivono in precarietà
Letta dissechel’Italia usciràdalla crisi nel 2032, forseavevaragione..
All’interno del giornale tra i
vari articoli servizi speciali
sul Nuovo Centro Destra
e la consueta rubrica di diritto
degli avvocati Gaetano
Madonna e Arnaldo Gadola.

Otto famiglie sui dieci vivono
una sensazione di precarierà
e instabilità, solo una su
cinque ritiene invece di essere
in una situazione di solidità. In
un quadro complessivo di
difficoltà e crisi dei consumi, le
famiglie hanno ben chiare le
priorità che l’Esecutivo deve
affrontare subito per
migliorare la situazione:
creazione di nuovi posti di
lavoro e riduzione della
pressione fiscale, la priorità
del governo dovrebbe essere
potenziare i sussidi di
disoccupazione. Il protrarsi
della crisi, la mancanza di
lavoro, il peso delle tasse
continuano ad alimentare lo
stato di forte difficoltà in cui si
trovano le famiglie italiane

che, rispetto alla propria
situazione economica e alla
propria capacità di spesa,
avverono nella maggior parte
dei casi quasi l’80% una
sensazione di precarietà e
instabilità. E solo un quinto
delle famiglie ritiene, invece,
di essere in una condizione di
solidità. In particolare, il 17%
definisce la condizione
economica e la capacità di
spesa della sua famiglia ad
alto rischi; il 21% risponde
difficile, perché rischia di non
farcela; per il 41% è precaria;
per il 21% solida. E’
ipotizzabile che il leggero
miglioramento del clima di
fiducia sia stato favorito dal
cambio del quadro politico a
marzo. A conferma di ciò, il

capitale di fiducia di cui
sembra godere il Governo
guidato attualmente da
Matteo Renzi risulta
consistente: il 66% ritiene che
il Governo sia in grado di far
superare al Paese la lunga
fase di crisi economica: il 24%
pensa che abbia molta
probabilità di riuscirci; il 42%
che abbia qualche possibilità
di riuscirci; il 22% che non non
ci riuscirà perché la crisi è
troppo complicata; ed un 5%
ritiene che non ci riuscirà per
incompetenza. Può essere
che aveva ragione Letta che
ha cercato di essere più
realista, infatti a fine anno
disse che l’Italia terminerà la
crisi entro il 2032...
L’Editoriale di Arnaldo Gadola

6

Anno 21 - N. 7 - Aprile 2014 Stampa Campania Quindicinale di Informazione

Politica - Attualità - Cronaca - Sport

E’ il livello più alto dal 1990. Crollano i consumi delle famiglie, alimentari - 3,1% Torna a Marcianise la grande boxe

Boom del debito cala la pressione fiscale

Fi
n
al
e
Guanto
rosa
Aumenta rapporto deficit pil
Anno da dimenticare il 2013 per i conti
pubblici italiani. La caduta del pil dell’1,9
per cento, tale da cancellare 13 anni,
riportando l’economia sotto i livelli del
2000, ha pesato inevitabilmente anche
sul debito, schizzato ad un nuovo record
storico del 132,6 per cento, livello
appunto mai visto prima. Grazie alla
manovrina del governo Letta il deficit è
invece rimasto, come calcolato, sulla
soglia fatidica del 3 per cento. La
situazione è stata certificata dall’Istat
con una fotografia che per certi aspetti è
però meno drammatica del previsto. Se
la caduta del pil, seguita al - 2,4 per
cento del 2012, è stata infatti peggiore
del -1,7 per cento stimato dal governo, il
debito - pur altissimo - è inferiore alle
previsioni contenute nella nota di
aggiornamento del Def che dava invece
per scontato un rapporto del 133 per
cento. Attesa, in un certo senso, anche
la diminuzione della pressione fiscale,
arrivata al 43,8 per cento, in calo di 0,2
punti percentuali rispetto al 44 per cento
toccato nel 2012. Le entrate totali delle
amministrazioni pubbliche sono del
resto diminuite dello 0,3% sul 2012,

anno in cui erano aumentate del 2,5%.
Le entrate correnti sono scese dello 0,7
per cento con le imposte indirette in calo
del 3,6 per cento, a causa soprattutto
della contrazione del gettito di Imu, Iva e
accise, e le imposte dirette in aumento
invece dello 0,6 per cento,
essenzialmente per effetto
dell’aumento dell’Ires e dell’imposta
sostitutiva su ritenute, interessi, o altri
redditi da capitale. In caduta libera infine
anche i consumi. Dalla spesa delle
famiglie residenti è arrivato un
contributo negativo al pil dell’1,6. In
pratica i consumi sono diminuiti rispetto
al 2012 del 2,6 per cento. Anche in
questo caso non si tratta comunque di
una novità, considerato anche che nel
2012 il crollo era stato peggiore,
pari al 4 per cento. Tutt i comparti
hanno risentito della crisi
economica, compresi gli alimentari,
che hanno registrato un calo del 3,1
Per cento per conto. Ma gli italiani si
sono mostrati decisamente restii a
spendere anche per l’abbigliamento (5,2%)b e per la sanità (-5,7%).
Mario Conforto

Torna a Marcianise la grande boxe. A
conclusione del convegno “Donna & Sport”,
organizzato da Rotary Club e Coni,
programmato al Centro Culturale
Sant’Agostino in via Mazzini a Caserta,
l’olimpionico Angelo Musone, membro del
Consiglio Direttivo della Federazione
Pugilistica Italiana ha annunciato nel corso di
un incontro con la stampa, l’assegnazione a
Marcianise della finale del “Guanto rosa”,
la più prestigiosa manifestazione
della boxe femminile italiana,
In calendario nella palestra delle Fiamme Oro
presso il liceo Quercia e nella spettacolare
piazza Campania del Centro Commerciale.
Luigi Barca

Russo Gaetano
Bar - Pasticceria - Rosticceria
Gelateria - Fabbrica di Torrone
Specialità: Torte Ricotta e Pera
Dolci vari - Buffet completi
Per Cerimonie e Ricevimenti

Via Madonna della Libera, Marcianise (Ce)
T e l . 0 8 2 3 / 8 2 7 6 2 4

Il grande progetto dell’avvocato Arnaldo Gadola presidente del circolo

NuovoCentroDestraRecale più di 200iscrit i
Daremo il massimo contributo alla cittadinanza
Recale - Si è sempre distinto con stile
e grande umanità nell’aiutare il
prossimo. Nel sociale e nello sport ha
avuto sempre un ruolo di grande rilievo
fondando per due volte una società di
calcio togliendo i ragazzi dalla strada
per dare loro una distrazione
allontantandoli da devianze pericolose
che potevano pregiudicare il loro
futuro. Stiamo parlando di Arnaldo
Gadola, di professione avvocato,
quattro Lauree al suo attivo, già
Pubblico Ministero della Procura di
S.Maria Capua Vetere nell’anno 201011, autore anche di 13 libri, sul calcio,
poesie, proverbi, romanzo-storico,
giornalismo, diritto, economico e

letterario. In politica per aiutare la
gente soprattutto quella più
bisognosa, dare una mano alla
collettività. Ha fondato 4 circoli del
Nuovo Centro Destra, a Recale
“Onore e Lealtà” di cui è presidente,
sempre a Recale un circolo di donne
del Ncd “Anche noi con Arnaldo
Gadola, di cui è presidente Anna Maria
Aquino, a Caserta “Forza Alfano”, di
cui è presidente il fratello dr. Ovidio
Gadola e sempre a Caserta “Noi
donne insieme con Gadola” di cui è
presidente la dott.ssa Vittoria Iodice.
“Questo nuovo progetto ha portato al
NCD Recale ben 200 iscritti - afferma
l’avvocato Arnaldo Gadola -, il mio

obiettivo è di fornire il massimo
contributo alla cittadinanza, e
soprattutto portare tanta cultura alla
politica che oggi come oggi ne ha
assolutamente tanto bisogno.
Risolvere le problematiche della gente
fa parte del mio indole. Il mio impegno
è assicurato, però dipende dai cittadini
se vorranno un miglioramento,
saranno loro i veri autori di questo
progetto dando il loro sostegno ad una
mia eventuale candidatura con i loro
numerosi consensi ed io sicuramente
come mi sono sempre contraddistinto
nel mio lungo percorso di vita,
sicuramente non li deluderò”.
Gaetano Madonna

Stampa Campania Mensile di Informazione

Politica - Attualità - Cronaca - Sport

ANNO 21 - N. 7 - Aprile 2014

3

Politica - Attualità
Il penalista di Recale fonda il quarto circolo del partito di Alfano

NasceaRecale il circolo delle donnedel NuovoCentroDestra
“Anche noi con Arnaldo Gadola”
Recale - Nasce a Recale il
Circolo delle donne del
Nuovo Centro Destra
denominato “Anche noi con
Arnaldo Gadola”. E’ stata
eletta all’unanimità
presidente Anna Maria
Aquino. Già 85 gli iscritti che
hanno aderito con grande
entusiasmo al progetto del
coordinaatore Avv. Arnaldo
Gadola. Infatti sono ben

quattro i circoli del NCD
fondati dal penalista. “Onore
e Lealtà” a Recale di cui è
presidente lo stesso Avv.
Arnaldo Gadola, “Forza
Alfano” a Caserta di cui è
presidente il fratello dott.
Ovidio Gadola, “Noi donne
insieme con Gadola” a
Caserta di cui è presidente la
dott.ssa Vottoria Iodice, e per
ultimo quindi “Anche noi con

Arnaldo Gadola” a Recale di
cui è presidente Anna Maria
Aquino. “Mi ha convinto la
tenacia, l’intraprendenza
dell’avvocato Arnaldo
Gadola - afferma il
presidente Aquino -, un
personaggio serio,
determinato che promette e
mantiene, va in fondo alle
cose, un personaggio
concreto che può dare molto

alla politica non solo
recalese. Io come tanti altri
ho sposato il suo progetto, lui
non ha bisogno di poltrone, è
un uomo di grande spessore
culturale, concreto nella sua
proficua e intensa attività
giudiziaria ed è molto attivo
nel sociale, la politica è la
sua passione e sicuramente
è certo che non ci deluderà”.
Gaetano Madonna

Presentato il giro vespistico della Campania La Botteghella
Maddaloni - Gli studi di New Radio
Network è stato presentato il giro
vespistico della Campania. Un
avvenimento sportivo, turistico e
culturale, che ha toccato le province della
Campania. Giustamente tale
manifestazione, fortemente voluta dal
presidente del vespaclub di Napoli,
Ferdinando Chianese, è la dimostrazione
che la Campania non è solo terra dei
fuochi, ma anche turismo, gastronomia e

fratellanza. A partecipare a questo giro
solo pochissimi eletti da tutta l’Italia,
ovvero il meglio del vespismo per gustare
buona cucina, girando per le cinque
province campane, ammirando paesaggi
e posti bellissimi. Ricordiamo che il giro
della Campania sarà di tre giorni8,
partendo da Sorrento il 31 maggio per
arrivare a Napoli il 2 giugno, dopo aver
attraversato tutte le province.
Luigi Barca

Grande Gastronomia

Mezzano di Caserta

Ministero Beni Culturali Turismo bando per promuovere lo sviluppo imprese
E’ una gran bella notizia. Sostenere i processi di integrazione tra le imprese turistiche attraverso lo strumento delle reti di impresa, con
l’obiettivo di supportare i processi9 di riorganizzazione della filiera turistica, migliorare la specializzazione e la qualificazione del
comparto e incoraggiare gli investimenti per accrescere la capacità competitiva e innovativa dell’imprenditorialità turistica nazionale,
in particolare sui mercati esteri. Possono presentare proposte: raggruppamenti di piccole e micro imprese che potranno assumere la
forma giuridica di A.T.I. (Associazioni Temporanee di imprese costituite o ancora da costituire), consorzi e società consortili costituiti
anche in forma cooperativa. Il finanziamento sarà concesso a fondo perduto nel rispetto del regime degli aiuti “de minimis”. La
dotazione finanziaria complessiva è pari a 8.000.000,00 di Euro. Limporto concedibile è fissato in 200.000,00 Euro per ciascun
progetto di rete. Non saranno ritenuti ammissibili progetti di rete che prevedono una spesa totale ammissibile inferiore a 400.000,00
Euro. Le domande di agevolazione potranno essere presentate entro e non oltre il 9 maggio 2014.
Mario Conforto

Pizzeria Aumma Aumma

Pizze, Sfizi e panini alla piastra
Via Misericordia, 18 - Marcianise (Ce)
338 3012714

4 ANNO 21 - N. 7 - Aprile 2014 Stampa Campania Mensile di Informazione Politica - Attualità - Cronaca - Sport
ATTUALITA’ - CULTURA
STAMPA CAMPANIA promuove una grande iniziativa
editoriale riservata solo ai residenti di Recale che
potranno quindi dare la loro preferenza dal titolo:”
C O M E S I N D A C O D I R E C A L E M I P I A C E . . .”
Tutti i coupon pervenuti in redazione sarà effettuata
a l t e r m i n e d e l s o n d a g g i o u n ’e st ra z i o n e .
I primi due estratti vinceranno due telefonini.
I l s o n d a g g i o a v r à t e r m i n e
nell’Aprile del 2017 cioè un mese prima delle elezioni
Amministrative di Recale previste per Maggio 2017.
Al ricevimento dei coupon i collaboratori della
redazione di Stampa Campania stileranno
una classifica parziale che troverete
In questa pagina ogni quindici giorni.

Tagliandodel MesediAprile 2014perla partecipazione
al Referendum organizzato da STAMPA CAMPANIA
Nome e Cognome.............................................................................
Indirizzo.............................. Città...........................Telefono..............
COME SINDACO DI RECALE “MI PIACE”........................................
N.B. Per dare la possibilità di partecipazione per tutti, sarà
convalidato un tagliando per persona per ogni numero del giornale.
Si raccomanda ai lettori di inviare per
via E-MAil al seguente indirizzo di posta elettronica:
Stampacampania@virgilio. Oppure in busta chiusa inviare per posta
all’indirizzo: Stampa Campania - Via Bellini N.1 - 81020 Recale (Ce)

La classifica parziale
Stà riscuotendo grande successo il sondaggio promosso da Stampa Campania
dal titolo:”Come Sindaco di Recale mi piace....”.Pioggia di coupon in
redazione per via E-Mail oppure per posta all’indirizzo: Stampa Campania Via Bellini N.1 - 81020 Recale (Ce). Nei primi dodici della classifica parziale
abbiamo l’ex sindaco di Recale dottor Ovidio Gadola, al primo posto con 595
preferenze. Da rilevare che il Farmacista è già stato Sindaco di Recale nel
quinquennio 1997-2002. Secondo posto per il nostro Editorialista e Direttore
Responsabile Avv. Arnaldo Gadola con 594 preferenze. Titolare di uno Studio
Legale a Recale, ricordiamo che il Penalista Avv. Arnaldo Gadola, iscritto
nell’ordine dei Giornalisti da ben 22 anni, Editore e Direttore Responsabile
oltre che di “Stampa Campania”, “Il Giornale dello Sport” e “Il Personaggio”,
ha al suo attivo quattro Lauree (Giurisprudenza, Scienze dell’Economia,
Scienze Giuridiche e Scienze dell’Educazione e della Formazione, e la
Specializzazione per le Professioni Legali, ebbe la sua giusta e meritata
notorietà e consacrazione dell’attività giudiziaria nell’anno 2010-2011
esercitando il prestigioso ruolo di Pubblico Ministero della Procura di S.Maria
Capua Vetere. Terzo posto il dottor Benedetto Ricciardi, Medico di Base con
281 preferenze. Seguono il dottor Federico Casella, Dentista, con 273
preferenze, quindi l’attuale sindaco di Recale dott.ssa Patrizia Vestini 177
preferenze. Sesta posizione per il dottor Raffaele Lello Porfidia, Medico
gastreontorologo, attualmente Assessore al Comune di Recale con 101
preferenze. Nella classifica figurano anche il costruttore Luigi Ferraro,
attualmente Assessore al Comune di Recale con
52 preferenze, il costruttore
Antimo Argenziano , consigliere
di minoranza sempre del Comune di Recale con 39
preferenze, il dottor Alfonso Mincione, ex sindaco di Recale nel 1993, Medico
di Base con 38 preferenze, il dottor Roberto Massi, Medico
di Base con 34 preferenze, consigliere, Lello Porfidia,
consigliere di minoranza del Comune di Recale e l’Assessore dott.
Vincenzo Piscitelli, Commercialista entrambi con 21 preferenze.

Centodiciassette riproduzioni di dipinti e affreschi invadono La statuetta torna in Italia dopo 15 anni
il Complesso monumentale di San Domenico Maggiore a Napoli

L’
o
scar
di
Paol
o
Sorrenti
n
o
Le opere dei grandi pittori
Leonardo, Caravaggio e Raffaello
Si combinano cultura scientifica
e cultura umanistica, danno vita
ad una mostra impossibile
che mette le nuove tecnologie
al servizio dell’arte.
Dall’accostamento di immagini
digitali in altissima risoluzione e
in scala 1:1 proiettate attraverso
pannelli retroilluminati, si snoda
infatti un percorso espositivo che
attenendosi alla linea
cronologica accompagnerà i
visitatori tra le opere di Leonardo
da Vinci, Caravaggio e Raffaello.
L’dea, alla base del progetto
pedagogico ideato e diretto da
Renato Parascandalo che gira
l’Italia già da qualhe anno, è di
consentire a chi partecipe

all’esperienza di rilevare
differenze di stile, di scuola, di
cultura e di seguire l’evoluzione
pittorica di ognuno dei tre
maestri. L’esibizione virtuale che
di fatto pone l’osservatore di
fronte ad una copia è un tema al
centro di discussione nell’epoca
della riproducibilità digitale.
Il valore di simili operazioni,
oltre ad ovviare al problema
del trasporto di capolavori,
ai prezzi delle assicurazioni
relative e alla sempre più
scarsa disponibilità al prestito da
parte di musei e collezioni
private, risponde a necessità
di carattere divulgativo.
Mario Conforto

Il miglior film straniero
“Grazie alle mie fonti di
ispirazione Federico Fellini,
Martin Scorsese, Diego
Armando Maradona, a
Roma, a Napoli e alla mia
più grande bellezza
personale, Daniela, Anna e
Carlo”. Queste sono state le
parole di Paolo Sorrentino
sul palco del Dolby Theatre
dopo aver ricevuto l’Oscar
per “La Grande Bellezza”.
Paolo Sorrentino ha
ringraziato Fellini,
Maradona, i Talking heads e
Martin Scorsese. “Sono
quattro campioni nella loro
arte che mi hanno insegnato
tutti cosa vuol dire fare un
grande spettacolo, che è la
base di tutto lo spettacolo
cinematografico. Sono

molto emozionato e felice,
non era scontato questo
premio, i concorrenti erano
temibili ora sono felice e
sollevato”. Sorrentino poi ha
parlato del cinema italiano.
“Spero che questo film e
questa vittoria siano una
porta aperta affinché il
cinema italiano diventi più
cinema per il mercato
internazionale”. L’Oscar
torna in Italia dopo ben 15
anni. L’ultimo ad aver
conquistato la statuetta era
stato Roberto Benigni con
“La vita è bella” nel 1999.
Sorrentino ha ricevuto il
premio insieme a un
entusiasta Toni Servillo e il
produttore Nicola Giuliano.
Mario Conforto

ANNO 21- N. 7 - Aprile 2014

Stampa Campania Mensile di Informazione

Politica - Attualità - Cronaca - Sport

5

Il penalista è stato presente al battesimo del Ncd di Angelino
Alfano tralaltro eletto all’unanimità presidente del partito

ArnaldoGadola all’AssembleaCostituente del NuovoCentro Destra

In politica per la gente e per l’interesse della comunità
Roma - L’Avvocato Arnaldo
Gadola ha partecipato
all’importante assemblea
costituente del Nuovo Centro
Destra che si è tenuto alla
Nuova Fiera di Roma,
impegnato nel voto per il
presidente e il direttivo
nazionale del partito.
Presidente del Nuovo Centro
Destra è stato eletto
all’unanimità il Leader on.
Angelino Alfano. Da rilevare
che il noto penalista di Recale

ha fondato quattro circoli del
Ncd, due a Caserta, uno
denominato “Forza Alfano” di
cui è presidente il fratello dr
Ovidio Gadola, l’altro sempre
nel capoluogo denominato
“Noi donne insieme con
Gadola”, di cui presidente la
dott.ssa Vittoria Iodice, due a
Recale, il primo denominato
“Onore e lealtà”, di cui è
presidente , e l’altro “Anche
noi con Arnaldo Gadola” di cui
è presidente Anna Maria

Aquino. La sua escalation è
notevole, dotato di una ricca e
prestigiosa biografia. Quattro
Lauree in Giurisprudenza,
Scienze dell’Economia,
Scienze Giuridiche e Scienze
dell’Educazione e della
Formazione, l’Avv. Arnaldo
Gadola raggiunse la sua
notorietà giudiziaria nell’anno
2010-11 quando ricevette il
prestigioso incarico di
Pubblico Ministero della
Procura di S.Maria Capua

Vetere. Al suo attivo 13
pubblicazioni di libri, ha
fondato anche tre testate
giornalistiche di carta
stampata. In politica per la
gente, il suo obiettivo è di
rendersi utile per gli altri,
lui i messaggi li ha dati
e sono per il bene della
comunità, adesso spetterà
Ai cittadini recepirli,
sostenendo una sua
eventuale futura candidatura.
Gaetano Madonna

Allarme
in
zona
stazione
di
Marcianise
Trovate siringhe utilizzate dai tossicodipendenti
Marcianise - Una zona nel degrado. Scoperti in zona stazione adiacente sotto passo siringhe di quelle utilizzate dai
tossicodipendenti, alcune già utilizzate ed altre ancora nuove, oltre ad un laccio emostatico. Si è temuto il peggio in quanto si tratta
di una strada trafficata da giovani e bambini al ritorno dalle attività scolastiche. Al momento del ritrovamento molti passanti, tra cui il
presidente dell’associazione Donne in Lab, Capasso Caterina, tempestivamente avvertiva il comando dei vigili urbani capitanati
dal cap. Fedele Giuseppe che si sono subito mobilitati per la rimozione dei suddetti referti inquinanti. Dopodichè si è passati alla
fase successiva ed è stato chiesto un immediato intervento di polizia dello stesso sottopasso e del viale adiacente alla stazione
ferroviaria. I cittadini hanno ringraziato l’immediato e decisivo intervento delle forze dell’ordine.
Luigi Barca

Rubrica di Diritto
GLI AVVOCATI GAETANO MADONNA
E ARNALDO GADOLA RISPONDONO
Egregi Avvocati, come devono essere ripartite le spese di
manutenzione della caldaia tra proprietario e inquilino?
Francesco Tartaglione (Marcianise - Ce)
All’inquilino (il conduttore) spettano soltanto le riparazioni di piccola
manutenzione dipendenti dall’usura, mentre al padrone di casa (il
locatore) competono quelle di manutenzione straordinaria (tra gli atti
di straordinaria amministrazione vi rientra anche l’eventuale
sostituzione della caldaia!). Ma se il proprietario si rifiuta di pagare?
Davantri al rifiuto del locatore non resta che adire le vie legali con
l’ausilio di un avvocato, previa richiesta pacifica di risoluzione della
controversia (con lettera raccomandata con avviso di ricevimento).
Occorre evidenziare che, in materia di controversie tra inquilini e
proprietari, è competente il Tribunale del luogo in cui si trova il
condominio. Infine, deve essere posto in rilievo che le spese per il
controllo annuale della caldaia sono sempre a carico dell’inquilino.

Egregi Avvocati, il soggetto cui sia stata
assegnata dal Comune una casa popolare
come può essere tutelato nel caso in cui accerti
l’esistenza di difetti della casa assegnatagli?
Simona Ricciardi (Caserta)
Qualora la casa popolare assegnata dal Comune difetti dei
requisiti previsti dalla legge come condizione di abitabilità della
stessa, l’assegnatario ha diritto di inoltrare al Comune un
istanza formale per un intervento di manutenzione
straordinaria o di ristrutturazione, elencando dettagliatamente
nell’istanza stessa i vizi della casa integranti
Violazione dei requisiti richiesti dalla legge.
I N V I AT E I V O S T R I Q U E S I T I A :
stampacampania@virgilio.it
oppure
in
busta
chiusa
a:
S t a m p a C a m p a n i a
Via Gadola Vico Bellini N.1 - Recale (Ce)


Documenti correlati


Documento PDF stampa campania mensile aprile 2014
Documento PDF stampa campania mensile maggio 2014
Documento PDF stampa campania giugno 2014 cdr 6
Documento PDF stampa campania anno 21 mensile marzo 2014
Documento PDF stampa campania anno 21 mensile marzo 2014 1
Documento PDF dsdsad


Parole chiave correlate