File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



(271476020) PROGRAMMA AMMINISTR ELEZ 2014 .pdf



Nome del file originale: (271476020) PROGRAMMA AMMINISTR ELEZ 2014.pdf
Autore: Luigi

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / OpenOffice.org 3.4.1, ed è stato inviato su file-pdf.it il 02/05/2014 alle 09:03, dall'indirizzo IP 79.46.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1717 volte.
Dimensione del file: 271 KB (6 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


PROGRAMMA AMMINISTRATIVO
DELLA LISTA “SOLETO E’ DI TUTTI”

I NOSTRI IMPEGNI PER I PROSSIMI CINQUE ANNI

2

1. IL GOVERNO DEL PAESE: METODO DI GOVERNO, ORGANIZZAZIONE

COMUNALE, RISANAMENTO ECONOMICO E FINANZIARIO.

 Attivare strumenti di verifica pubblica dell’operato amministrativo: in tale ottica,

ogni anno, sarà pubblicato e diffuso il bilancio comunale, reso in forma chiara e
sintetica.
 Adozione del Bilancio Partecipato con i cittadini di Soleto mediante rappresentanze

di quartiere.
 Ridare centralità alla politica rafforzando e garantendo il ruolo di indirizzo e di

controllo degli organi di governo.
 Favorire l’associazionismo mediante l’istituzione di un albo delle associazioni con

sede nel territorio comunale, atto a garantire imparzialità nelle azioni di sostegno e
partecipazione nelle scelte politico-gestionali d’interesse.
 Sottoporre a revisione lo statuto ed i regolamenti comunali nell’ottica di un

ordinamento interno utile, efficace, agile adeguato.
 Ridisegnare la struttura organizzativa comunale secondo criteri di distribuzione

razionale ed efficiente del potere gestionale.
 Attivare iniziative di formazione ed aggiornamento del personale.
 Effettuare una immediata ricognizione della situazione economico/finanziaria

onde individuare le aree di urgente intervento.
 Riqualificare la spesa attraverso iniziative volte al contenimento dei costi con

l’eliminazione degli sprechi nella gestione amministrativa e nei servizi e con la
rinegoziazione dei mutui.
 Garantire equità, imparzialità e ragionevolezza nella politica fiscale locale

 Realizzazione dello sportello dei reclami-segnalazioni-disservizi.

2. ASSETTO E UTILIZZO DEL TERRITORIO: EDILIZIA, URBANISTICA, LAVORI
PUBBLICI.

 Adottare

regolamenti comunali per le fonti di energia rinnovabili (eolico,
fotovoltaico, biomasse), tutelando il paesaggio e l’ambiente.

2

 Aiutare il cittadino nella fruizione della normativa di settore finalizzata al rilancio

del settore edile.
 Valorizzare e rivitalizzare il centro storico con la stesura di un apposito Piano

Particolareggiato e con l’individuazione di premialità ed agevolazioni per i
cittadini che investiranno nel recupero o nella creazione di attività legate a tale area
strategica.
 Dare un assetto territoriale e di sviluppo al paese più consono alla attuale realtà

socio-economica con l’approvazione del PUG (Piano Urbanistico Generale),
mediante l’apporto e la collaborazione di tecnici, liberi professionisti, associazioni e
cittadini.
 Dare vita ad un immediato e vasto programma di manutenzione e miglioramento

di tutti gli immobili di proprietà comunale: ristrutturazione degli edifici scolastici;
manutenzione totale della rete stradale comunale; manutenzione e completamento
della pubblica illuminazione, dei marciapiedi, del sistema di scolo delle acque
meteoriche; manutenzione e ristrutturazione degli impianti sportivi.
 Dare attuazione ad un vasto programma di manutenzione e ristrutturazione presso il

cimitero comunale: manutenzione della facciata d’ingresso, recupero igienico e
funzionale della camera mortuaria, ristrutturazione dei viali e vialetti, riapertura e
ristrutturazione dell’ossario comunale, adeguamento alla normativa vigente di tutti
gli impianti elettrici.
 Realizzare piste ciclabili sia in aree rurali che cittadine.
 Realizzazione dell’illuminazione pubblica mediante l’utilizzo della tecnologia a

“LED” ottenendo così un sostanziale risparmio sulla bolletta pubblica;
 Installazione di pannelli fotovoltaici e solare termico su tutti gli edifici comunali

attraverso la partecipazione a bandi pubblici ministeriali ed europei e incentivazione
da parte dell’Amministrazione comunale, mediante campagne di sensibilizzazione su
cittadini e scuole, all’utilizzo di queste tecnologie da parte dei privati.

3. SVILUPPO ECONOMICO ED OCCUPAZIONALE: FONDI EUROPEI, IL
CENTRO STORICO, AGRICOLTURA ARTIGIANATO E COMMERCIO,
TURISMO.

 Costituire una commissione di tecnici che si dedichi esclusivamente alla ricerca di

bandi europei ed al successivo espletamento di tutte le pratiche necessarie per
accedere ai finanziamenti comunitari.

2

 Promuovere o facilitare iniziative che diano vita economica al centro storico:

favorire e sostenere iniziative di carattere turistico valorizzando antichi eventi, feste,
ricorrenze, riti ed appuntamenti tipici della storia e della cultura soletana.
 Attivare situazioni di cooperazione, intesa, progettazione con altre realtà territoriali

istituzionali, professionali, associative, economiche ecc.
 Evidenziare e segnalare il patrimonio storico-artistico con la creazione di percorsi di

conoscenza, informazione e divulgazione, realizzare un Front-office di informazione
turistica avvalendosi del contributo degli Operatori Culturali locali e dei ragazzi del
servizio Civile.
 Monitorare tutti i monumenti e le architetture del territorio di Soleto che abbiano

valenza storica, architettonica, paesaggistica e culturale.
 Incentivare la presenza di luoghi specifici di supporto, accoglienza ed assistenza
culturale e turistica.
 Progettare strategie d’attrazione per il settore turistico promuovendole con attività

residenziali-ricettive, gastronomico-ristorative, socio-ricreative ed artigianali che
caratterizzano il tessuto economico soletano, anche tramite la realizzazione di
Deplians e Brochure con informazioni turistiche sui servizi, la ricettività e
l’enogastronomia.
 Favorire la vocazione artistica dei soletani (pittori, scultori, musicisti, artigiani ecc.)

tramite la promozione ed il sostegno di eventi.
 Riqualificare, tramite gli Operatori Culturali locali e i ragazzi del servizio civile, il

Museo comunale e il Parco archeologico.
 Realizzare un’adeguata segnaletica dei monumenti storici ed installare segnali

stradali di ridotte dimensioni nel centro storico.

4. ATTENZIONE ALLA SALUTE E QUALITÀ DELLA VITA.

 Perseguire l’obiettivo di uno sviluppo sostenibile nel rispetto e nella salvaguardia

dell’ambiente attuando uno specifico programma di controllo e monitoraggio di
tutto il territorio comunale attraverso le seguenti fasi operative: organizzazione di un
comitato tecnico (esperti di settore, vigili urbani, ufficio tecnico), censimento di tutte
le attività produttive operanti sul territorio con particolare riferimento alla zona
industriale, campionamento periodico (semestrale o annuale) con analisi di acqua di
falda, terreno, aria da condurre tramite l’ARPA o laboratorio di analisi certificato.

2

 Costituzione di uno sportello d’informazione aperto al pubblico per tematiche
ambientali.
 Effettuare una campagna di monitoraggio in tutte le strutture pubbliche ed in

particolar modo nelle scuole, onde misurare i livelli di Radon presenti: in base ai
risultati si interverrà o meno sugli ambienti monitorati.
 Riqualificare l’area dell’ex macello comunale.
 Adesione mediante delibera comunale alla Strategia Rifiuti Zero.
 Incremento del riciclaggio mediante l’introduzione di una o più giornate per ritiro

separato della frazione umida del rifiuto e incremento del compostaggio domestico
con relativi sgravi per i cittadini sulla tassa sui rifiuti.
 Acquisto di Compostiere di Prossimità e relativa organizzazione territoriale della

raccolta di umido. Le compostiere di Prossimità provvedono al fabbisogno di
smaltimento dell’umido per un migliaio di persone, quindi associate al compostaggio
domestico garantirebbero la chiusura del ciclo dei rifiuti e permetterebbero la non
realizzazione di grossi centri di compostaggio pluricomunali, inquinanti e
convenienti esclusivamente per le grosse aziende e multinazionali a discapito degli
interessi dei cittadini e del bene comune.
 Campagna di sensibilizzazione verso i cittadini e le scuole sul rispetto del

territorio e conseguente utilizzo di controlli mirati e relative sanzioni in caso di
mancato rispetto di tali precetti.
 Maggiore pulizia del territorio comunale con particolare attenzione alle zone

periferiche ed agricole ed ai cigli delle strade rurali.
 Piantumazione degli alberi mancanti sulla villa comunale e il territorio in genere e

migliore gestione del patrimonio arboreo e naturalistico comunale.
5. SERVIZI ALLA PERSONA ED ALLA COMUNITÀ. SICUREZZA. POLITICHE
PER I GIOVANI.

 Creare una cabina di regia, guidata da un assistente sociale che per competenza e

professionalità sappia fare sistema attraverso la costituzione di una rete sociale che
abbia come unico obiettivo la crescita e la rinascita di Soleto: a tal fine si potranno
sottoscrivere accordi con l’Università del Salento per l’espletamento di tirocini
formativi/servizio civico, gratuiti, per studenti universitari e che comportino il
riconoscimento di crediti formativi; si potrà valorizzare l’anziano autosufficiente;
potrà modificarsi il regolamento comunale in materia di concessione di contributi
economico-assistenziali al fine di correlarli ad una prestazione lavorativa di pubblica
utilità (ad eccezione dei contributi assegnati per gravi motivi di salute o per altre
motivazioni straordinarie).

2

 Redigere una guida dettagliata del comune di Soleto con i siti di maggior rilievo
storico-artistico e con l’elenco di tutte le aziende commerciali, artigianali, ricettive
ecc.
 Ricostituire la biblioteca comunale, utilizzando le moderne tecnologie informatiche,

rendendola essenzialmente luogo di raccolta ed utilizzo di notizie e testimonianze
riguardanti il Grande Salento ed in particolare Soleto: l’ubicazione dovrà garantire
spazi adeguati all’organizzazione di incontri culturali partecipati.
 Installare telecamere a circuito chiuso in punti strategici del territorio comunale.
 Sostenere il lavoro giovanile promuovendo la presenza di operatori giovani
nell’affidamento di incarichi pubblici o nella formazione di gruppi di lavoro.
 Costituire il rappresentante di quartiere, figura indispensabile per la salvaguardia

e la tutela di ogni zona rionale, che possa direttamente interloquire ed interfacciarsi
con gli esponenti dell’Amministrazione Comunale ai quali riportare ogni
qualsivoglia problematica relativa al proprio ambito territoriale. Ciò affinché
vengano effettuati gli opportuni interventi in maniera tempestiva ed efficace.
 Istituire la figura dei “nonni vigili” per tutelare l’incolumità dei nostri “piccoli

cittadini” nei pressi degli istituti scolastici.

2


Documenti correlati


Documento PDF attivita
Documento PDF ist alberghiero tor carbone
Documento PDF pirelli
Documento PDF ist alberghiero artusi
Documento PDF darwin pitagora
Documento PDF concorso terra delle gravine regolamento 2017


Parole chiave correlate