File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



opuscolo 2014 Corretto.pdf


Anteprima del file PDF opuscolo-2014-corretto.pdf

Pagina 1 23452

Anteprima testo


FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI
“MARIA SS. DEI MIRACOLI” 2014

Maria Icona Della Speranza

P

apa Francesco in uno dei suoi
discorsi ha definito la Madonna
come l'icona più espressiva della
Speranza cristiana.
Per tutta l'umanità ed anche per la
nostra comunità di Collesano Maria si
pone come Maestra della Speranza. Ce
lo insegna a partire dal momento in cui
accoglie le parole dell'angelo e
dice:«Ecco la Serva del Signore:
avvenga per me secondo la Tua
Parola». In questo “avvenga” è
saldamente sigillata non solo la Sua
fede incondizionata alla volontà del
Buon Dio, ma anche la Sua apertura al
futuro.
Non c'è da parte della Madre di Dio
un'accettazione puramente passiva. Nel
Suo “avvenga” c'è il vero volto della
Speranza. Il si della Beata Vergine
Maria pronunziato al momento
dell'Annunciazione non vacillerà mai,
neanche ai piedi della croce perchè Lei
ha saputo attendere con speranza il
domani di Dio: l'alba della
Resurrezione.
E' un forte invito per noi a non
arrenderci nei momenti di buio, di
sconforto, di difficoltà. Nell'ora della
prova, di fronte alle apparenti sconfitte
Maria è Colei che ci esorta con amore
materno a non lasciarci schiacciare
dall'oggi, ma ad attendere con fiduciosa
Speranza il domani di Dio.
Giorgio La Pira, siciliano, storico
sindaco di Firenze diceva: «Ogni
cristiano deve imparare a salire “sulle
terrazze della Bibbia”. Quella di
Abramo, quella di Mosè, quella di
Maria. Le molte domande che incidono
sulla mia vocazione, missione e
responsabilità di cristiano, non trovano
soluzione se non mi elevo, appunto, al
Comitato Festeggiamenti Maria SS. dei Miracoli

livello di Abramo, di Mosè, di Maria,
se non guardo dalla terrazza di Abramo,
di Mosè, di Maria: cioè , in ultima
istanza, se non vedo gli eventi della
storia come il Signore li vedeva».
Alla nostra coscienza di cristiani, a noi
collesanesi in questo contesto storico
solcato da crisi di ogni ordine e grado,
Maria ci invita a salire sulla Sua
terrazza. Da lì senza sogni effimeri,
senza vane illusioni possiamo
contemplare ed incontrare la Vera
Speranza. Dalla terrazza di Maria
riusciremo a vedere, a pensare, a
concepire la nostra Collesano come una
comunità chiamata a riversare Fiducia e
Speranza nel domani di Dio.
E' questo “il miracolo” che la Madonna
si attende da ognuno di noi! E' questo
“il miracolo” che noi chiediamo al
Padre per mezzo del Figlio Suo Gesù
Cristo!

don Franco Mogavero

2

Maggio 2014 · Collesano (PA)