File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



PorgrammaSordella Definitivo.pdf


Anteprima del file PDF porgrammasordella-definitivo.pdf

Pagina 1 2 34519

Anteprima testo


PROGRAMMA AMMINISTRATIVO - DAVIDE SORDELLA

I VALORI
FAMIGLIA
La famiglia è il primo luogo relazionale, affettivo e formativo dove si sviluppano l’identità e
l’inserimento sociale della persona. Le famiglie sono destinatarie e protagoniste delle politiche sociali
e vanno incoraggiate con adeguati strumenti di sostegno pubblico, rivolti in modo particolare ai nuclei
con figli. A nostro avviso il sostegno passa innanzitutto attraverso un esplicito riconoscimento della
sua titolarità nel campo educativo e di assistenza. Le famiglie, nella loro concreta condizione, sono
destinatarie e protagoniste delle politiche sociali; vanno sostenute e incoraggiate con adeguati
strumenti di sostegno, con una politica sussidiaria che accompagna e sostiene l'auto-organizzazione
delle stesse, nonché con politiche particolarmente attente ai nuclei familiari con figli.
IMPRESA E LAVORO
“L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”, recita l’art. 1 della nostra Costituzione. Ma
senza impresa non c’è lavoro, da qui la ricerca di tutte le soluzioni possibili per favorire la nascita di
nuove imprese e nuovi posti di lavoro.
Le imprese hanno un ruolo decisivo per vincere la sfida della competitività e per rimettere il Paese
sulla via della crescita. Sono chiamate ad essere innovative, ad agire con prospettive di lungo
periodo, puntando sulla qualità. Sono tenute ad essere responsabili, sia nei confronti dei dipendenti,
garantendo loro salari adeguati e sicurezza, sia nei confronti del contesto ambientale e sociale in cui
operano. La competizione, per esplicare la sua funzione creativa e costruttiva, ha bisogno di un
contesto in cui valgano il rispetto intransigente delle regole, l’imparzialità dello spazio pubblico in cui
si esercita la competizione, l’efficacia degli strumenti di valutazione, la “cultura del risultato”. Le
regole devono valere ovunque. Solo nell’ambito di regole davvero fondate sul merito diventa possibile
a ciascuno affermare le proprie capacità e aspirazioni, realizzandole col proprio lavoro.
SOLIDARIETÀ, UGUAGLIANZA, INTEGRAZIONE
In un mondo sempre più competitivo, per non lasciare indietro nessuno, occorre sostenere chi
affronta difficoltà sociali, economiche, personali. Il Comune si pone l'obiettivo, anche supportando la
preziosissima attività svolta dai numerosi enti ed associazioni già presenti in città, di attenuare le
condizioni di disagio sociale ed economico più gravi, di integrare le persone disabili, di promuovere
l’incontro delle diverse culture in una società multietnica e di sostenere le famiglie in difficoltà.
In tutti i paesi avanzati, ed in Italia in particolare, la diseguaglianza ha assunto proporzioni troppo
grandi, tali da minare la capacità dell’intera società di svilupparsi verso maggiori livelli di benessere.
Uguaglianza significa per noi pari opportunità, affinché tutti abbiano le stesse possibilità di scelta e
condizioni di accesso alla formazione, al lavoro, ad un’affermazione piena e libera della personalità.
Una società (e una città) che consideri le persone in base alle loro qualità, senza distinzioni di genere
o di provenienza sociale, di opinioni politiche o religiose.
Una società (e una città) capace di accogliere ed integrare, consapevole che i valori dell’accoglienza e
dell’integrazione sono parte della nostra storia, nonché una necessità ed un’opportunità nel quadro di

PAGINA 3 DI 19