File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 .pdf



Nome del file originale: ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014.pdf
Titolo: Microsoft Word - ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014
Autore: casa

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da PDF24 Creator / GPL Ghostscript 9.14, ed è stato inviato su file-pdf.it il 09/05/2014 alle 14:42, dall'indirizzo IP 87.7.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1321 volte.
Dimensione del file: 44 KB (5 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 – LESINA

VE LA DO IO LESINA
Istmo Schiapparo – Il Blog di Torre Mileto

PROGRAMMA ELETTORALE

PREMESSA
Il Blog di Torre Mileto è un movimento virtuale, nato nel luglio 2012, per dare voce
ai tanti titolari delle abitazioni che insistono sull'Istmo di Torre Mileto, che da anni
chiedono e sperano in un intervento da parte delle Istituzioni che in vent'anni non
sono state in grado di mantenere una sola promessa che hanno fatto.
Il seguente sarebbe il nostro programma elettorale che avremmo presentato se
avessimo partecipato alla competizione elettorale, da cui ne saremmo usciti
sicuramente gli unici e veri vincitori.
Riteniamo sia di grande importanza fare di Lesina, Marina di Lesina e Torre Mileto
una COMUNITA'. Bisogna ricostruire e far rinascere il senso di appartenenza alla
comunità di Lesina, eliminando e andando oltre le barriere e i pregiudizi che questa
classe politica ha costruito tra Lesina e Torre Mileto. Bisogna capire che l'Istmo di
Torre Mileto fa parte del territorio comunale di Lesina e per questo, come è giusto
che sia, va considerato come tale. Il programma elettorale della “Lista Civica
Lesinese” che fa capo a Pasquale Tucci non ha assolutamente preso in considerazione
la zona dello Schiapparo.
LA NOSTRA SCELTA STRATEGICA DEL TURISMO
Per attuare un turismo a 360° bisogna puntare l'attenzione non solo su Marina di
Lesina, ma anche e sopratutto sul Bosco Isola e sull'Istmo di Torre Mileto. Queste
ultime due aree vanno valorizzate, recuperate e coinvolte nella programmazione
dell'annuale calendario estivo lesinese, che da sempre tiene escluso da ogni tipo di
iniziativa Torre Mileto e il Bosco-Isola.

1

URBANISTICA
Bisogna rivedere il Piano Regolatore di Lesina che risale al 1997, considerando i
nuovi insediamenti abitativi e i cambiamenti territoriali che questi hanno prodotto
negli ultimi venti anni. Per quanto riguarda gli insediamenti produttivi, crediamo sia
necessario realizzare una grande e unica ZONA INDUSTRIALE
INTERCOMUNALE tra Lesina, Poggio Imperiale e San Nicandro Garganico,
superando ovviamente gli ASTI MEDIEVALI che caratterizzano i rapporti tra Lesina
e S. Nicandro.
Siamo assolutamente contrari alla costruzione di nuovi villaggi o centri turistici,
promessi in alcuni programmi elettorali. Crediamo che il territorio vada tutelato,
salvaguardato. Bisogna recuperare ciò che già c’è, senza andare a occupare nuovo
territorio che favorirebbe la speculazione edilizia da parte di multinazionali che non
creeranno alcun posto di lavoro per i lesinesi.

TORRE MILETO, CULLA DELLA PROPOSTA TURISTICA LESINESE
La storia del turismo lesinese è nata e morta a Marina di Lesina. Bisogna rivitalizzare
l'economia e l'offerta turistica puntando l'attenzione sull'insediamento di Torre
Mileto. Per questo la zona va recuperata, riqualificata e infrastrutturata per fare di
Torre Mileto uno dei villaggi ecologici più grandi d'Italia. Torre Mileto diventerà un
modello da seguire per tutti gli altri comuni, l'esempio di come il territorio si può
recuperare. Molte abitazioni saranno demolite, ma il resto sarà recuperato e dotato dei
servizi essenziali. Torre Mileto oggi è un vero e proprio paese che ha la possibilità di
ospitare oltre 10 mila turisti, non solo d'estate ma anche in inverno. Per questo il
turismo lesinese deve ri-partire da qui, per poi coinvolgere Lesina e la Marina,
garantendo una continuità tra i due villaggi balneari che nascondono grandi
potenzialità per il turismo.

MARINA DI LESINA
Anche Marina di Lesina ha bisogno di molta attenzione. La zona va riqualificata e
dotata di servizi e strutture in grado di soddisfare l’offerta turistica. Inoltre, va risolta
una volta per tutte la questione del dissesto idrogeologico. Maggiore attenzione e
tutela va posta anche per Punta Pietre Nere, uno dei più importanti affioramenti di
rocce magmatiche presenti in Italia.Vi è inoltre la necessità di realizzare un sistema di
video sorveglianza al fine di garantire la pubblica sicurezza in estate e di evitare i
furti e gli atti vandalici in inverno.

2

BOSCO-ISOLA
Il Bosco-Isola oggi verte in condizioni di abbandono e di degrado. Qui la caccia
illegale è ormai una pratica consolidata, al punto che la zona è meta di cacciatori
provenienti da altre regioni d'Italia. Per questo bisogna dichiarare la guerra totale alla
caccia illegale, al fine di salvaguardare la fauna. Non crediamo che il turismo di
caccia possa risollevare le sorti di Lesina, e non vogliamo che Lesina sia ricordata
solo come un luogo di caccia. Noi vogliamo creare un altro tipo di turismo, quello
sano, bello e giovane.
Inoltre, è necessario:







Rimuovere entro un anno dalle elezioni (in maniera reale e totale) il relitto
della Eden V, con ogni mezzo, al costo che i responsabili del disastro e della
mancata rimozione la vengano a rimuovere con le mani, dato che ormai la
struttura della nave è diventata di carta pesta.
Recuperare e salvaguardare la Torre Scampamorte, che oggi sta letteralmente
cadendo a pezzi. Ci sarebbero delle associazioni disposte a prendere in
gestione la struttura.
Garantire un controllo maggiore e costante per evitare il disboscamento
abusivo.
Garantire la pulizia dell'intera spiaggia, dal canale Schiapparo al canale
Acquarotta, rivendendo i rifiuti che verranno raccolti separatamente (per
esempio la plastica e la legna) alle aziende che lavorano e riciclano tali
materiali, e quindi per recuperare, almeno in parte, i costi dei lavori di pulizia,
da realizzare con il Parco Nazionale del Gargano.

RIFIUTI
Per quanto riguarda il servizio di raccolta dei rifiuti si rende necessario:






Rivedere il servizio di smaltimento dei rifiuti per l'Istmo di Torre Mileto.
Stipulare una convenzione con il Comune di San Nicandro Garganico per
permettere ai titolari delle abitazioni dello Schiapparo di conferire i rifiuti
ingombranti al futuro Centro di raccolta di San Nicandro, dato che quello di
Lesina è posto a oltre 20 km da Torre Mileto.
Predisporre dei contenitori per la raccolta dei rifiuti differenziati sulle spiagge
libere di Lesina e di Torre Mileto.
Garantire la pulizia annuale delle spiagge di Lesina e di Torre Mileto, con
raccolta frazionata dei rifiuti.

3

IL CANALE SCHIAPPARO
La ditta IN LAGUNA srl si occupa della gestione degli acconci del canale Acquarotta
e Schiapparo oltre che delle aree annesse, quali la casa del guardiano e le aree pic-nic.
Il Comune di Lesina retribuisce alla suddetta azienda 2000 euro all'anno per ogni
canale, per un totale di 4000 euro annui.
Tuttavia, il canale Schiapparo, a differenza del canale Acquarotta, verte in condizioni
di abbandono e di degrado. E' necessario quindi che la ditta In Laguna rispetti il
contratto d'appalto, cioè provveda a:





sostituire le griglie degli acconci, ormai arrugginite e consumate;
eseguire la pulizia e la manutenzione del verde circostante;
mantenere in condizioni di decoro l'area pic-nic, che oggi è utilizzata come
pollaio;
garantire il decoro della casa del guardiano.

LOTTA AL “RANDAGISMO”
Proponiamo di realizzare un ricovero permanente per i politici che perderanno le
elezioni da dare in gestione all'Associazione locale di Supporto Morale.
TRASPARENZA
È uno dei punti principali, che gli altri candidati non hanno affrontato nel loro
programma elettorale, se non appena accennato.
Proponiamo di rendere pubblici:









i verbali delle commissioni consiliari;
i contratti stipulati con le ditte che gestiscono strutture o servizi comunali;
i compensi di tutti gli amministratori, compresi quelli dei consiglieri comunali
e di tutti i relativi rimborsi;
i nomi dei dirigenti e dei componenti del consiglio di amministrazione della
società Lesina Finanziaria e di tutte le altre società immobiliari che vantano i
diritti di proprietà dei terreni dell'Istmo Schiapparo;
rendere pubblico l'elenco delle ditte e dei professionisti di fiducia del Comune
e rispettare OBBLIGATORIAMENTE il criterio di rotazione nell'affidamento
degli incarichi in economia;
rendere accessibile gli atti storici del Comune on-line, non solo ai consiglieri
comunali, ma a TUTTI i cittadini. Perché noi riteniamo che cittadini e
amministratori siano UGUALI.

4

UNA NUOVA MENTALITA'
Forse siamo strani, ma secondo la nostra ottica i problemi della città vanno discussi
nelle apposite sedi, in piazza. In questi cinque anni, problematiche come il dissesto
idrogeologico sono state affrontate, organizzando delle cene da 240 euro pagate dal
Comune. Oppure per ottenere informazioni su un finanziamento è stato organizzato
un pranzo. Noi crediamo che in un periodo come questo, non sia il caso di spendere i
soldi pubblici in questo modo. Noi crediamo che offrire un caffè basta e avanza.
Quindi niente più cene, cenette o pranzi per due persone da 225 euro.
Inoltre verrà istituita un'apposita Commissione che avrà il compito di:



trovare i responsabili di tutti i debiti fuori bilancio del Comune di Lesina e di
avviare una richiesta di risarcimento contro di essi;
avviare un'inchiesta interna sulla scomparsa del finanziamento regionale per la
realizzazione della pubblica illuminazione sull'Istmo Schiapparo.

5


Documenti correlati


Documento PDF programma elettorale 20
Documento PDF presentazione del programma ok consegna comune
Documento PDF elezioni amministrative del 25 maggio 2014
Documento PDF brochure varone sindaco definitiva 2
Documento PDF presentazione lista 04 maggio 2014
Documento PDF programma palaia in grande


Parole chiave correlate