File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



LONDA programma per brochure .pdf



Nome del file originale: LONDA programma per brochure.pdf
Autore: Jhonny

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Word 2010, ed è stato inviato su file-pdf.it il 12/05/2014 alle 23:37, dall'indirizzo IP 94.164.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1420 volte.
Dimensione del file: 305 KB (8 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Premessa
Cari Londesi,
Siamo un gruppo di giovani cittadini che ha deciso di unirsi sotto
il simbolo del “Movimento 5 Stelle”, con l'obiettivo di portare un
forte cambiamento alla politica locale.
Il nostro intento principale è quello di presentare un gruppo
che, nel momento delle decisioni importanti, sappia prendere la
strada più giusta per il bene della nostra piccola comunità con
l’unico obiettivo di fare il meglio per tutti.
Tutti i candidati della nostra lista non hanno precedenti penali,
come certificato dal Tribunale di Firenze, e non sono mai stati
iscritti a nessun partito.
Oltre ai candidati presenti nella lista, il gruppo “Movimento 5
Stelle Londa” può contare su numerosi altri cittadini che
contribuiscono attivamente alle decisioni, partecipando alle
riunioni che si tengono settimanalmente. Qualsiasi cittadino può
partecipare, e iniziare così ad occuparsi personalmente di ciò
che accade nel proprio territorio.
Questo è uno degli obiettivi fondamentali che si pone il nostro
Movimento, ovvero quello di riavvicinare le persone alla “cosa
pubblica”, invitandole ad attivarsi, risvegliandone così il senso
civico, perché che lo si voglia oppure no, tutto ciò che è pubblico
riguarda tutti noi e ancor di più i nostri figli.
Gli eletti rappresentano gli elettori e non sè stessi. Sono i
portavoce nelle sedi istituzionali dell’intero Movimento. Pertanto,
porteranno avanti le posizioni dei propri elettori e non le proprie
idee.
Le posizioni da prendere in Consiglio Comunale e nelle altre
sedi istituzionali verranno decise in riunioni pubbliche con tutti i
cittadini.
Il consigliere, attraverso la rete di attivisti che lo supporta, si

impegna a valutare tutte le istanze che gli perverranno dalla
popolazione e a darne seguito nelle sedi istituzionali.
Gli eletti rimettono agli attivisti delle dimissioni in bianco.
Periodicamente (ogni 6 mesi) l’operato degli eletti sarà valutato
dagli attivisti, che possono revocare il mandato di
rappresentanza trasmettendo le lettere di dimissioni agli uffici
competenti, conformemente al concetto secondo cui i politici
sono soltanto dei dipendenti al servizio dei cittadini.
Ecco la nostra idea di democrazia per le elezioni
amministrative: qualora decideste di votarci, Noi diventeremo i
Vostri portavoce per Londa, dei dipendenti al servizio dei
cittadini, punti di collegamento all’interno del Comune e che in
ogni momento saranno supportati dall’intero gruppo.
Il Movimento 5 Stelle Londa svolgerà fin da subito una
fondamentale opera d’informazione su tutto quello che viene
deciso e discusso in Comune.
Queste informazioni, finora solo parzialmente conosciute alla
popolazione, verranno pubblicate in rete per mettere al corrente
la cittadinanza in maniera chiara e precisa.
Sappiamo che il patto di stabilità impone pesanti vincoli di
spesa che limitano fortemente l’azione dell’amministrazione
comunale, ma sappiamo anche che molti importanti
cambiamenti possono essere fatti senza metter mano nelle
tasche dei cittadini.
Sviluppo sostenibile, fonti di energia rinnovabili,
informatizzazione degli uffici comunali e utilizzo di internet
per semplificare il rapporto tra Cittadino e Comune,
informazione chiara e costante alla popolazione,
valorizzazione dell’ambiente, più risorse a disposizione del
sociale e dello sport.
Questi sono solo alcuni passaggi del nostro programma che
segnano un punto di svolta nella gestione della politica locale.

Programma elezioni amministrative 2014
Londa 5 stelle
LAVORO E SVILUPPO
Una nuova politica comunale non può che ripartire dalla
necessità più importante per ogni individuo: il lavoro.
E' nostra intenzione:
- Creare occupazione attraverso il riutilizzo dei terreni incolti
privati impiegando manodopera locale, attualmente senza
lavoro.
- Creare un centro comunale per l’imbottigliamento ed il
confezionamento di marmellate.
- Istituire un marchio “ Made in Londa” con promozione delle
produzioni locali e della distribuzione a KM 0.
- Taglio del 20% di Tares per le nuove attività commerciali o
artigianali per i primi 3 anni in modo da riqualificare i molti fondi
inutilizzati presenti in paese.
- Rivalutazioni delle bollette rifiuti, già esistenti, in modo
meritocratico (più differenzi meno paghi!).
- Favorire il lavoro delle aziende e cooperative locali.
- Pubblicazione di bandi di finanziamento regionali, nazionali,
europei, con la conseguente creazione di uno sportello
comunale che pubblicizzi e che favorisca l’accesso ai
finanziamenti da parte di cittadini e attività produttive.
- Per disoccupati: servizi pubblici gratuiti in cambio di
prestazioni d’opera gratuita su manutenzioni ordinarie e
straordinarie che il Comune si trova in difficoltà a finanziare a
causa del patto di stabilità. (es. tagli l’erba nei giardini pubblici e
in cambio il comune ti abbuona il costo della mensa di tuo figlio).

TURISMO E POLITICHE SOCIALI
Vogliamo incrementare e promuovere l'offerta turistica del paese
attraverso politiche mirate, quali:
- Istituire un assessorato dedicato alle Associazioni ed alle
strutture ricettive per il coordinamento, la promozione e la
compilazione burocratica.
- Creazione di un portale internet per il turismo a Londa,
specificatamente pensato per promuovere il turismo di tipo
enogastronomico, naturalistico e culturale.
- Creare un'Area Camper nel parcheggio del “Gorazzaio” per
attrarre una tipologia di turismo poco incentivata nel nostro
territorio.
- Ampliare i percorsi “natura” già esistenti, interessando il
centro storico del paese, Piazza Umberto I e l'area commerciale.
- Rivalutazione, riqualificazione e coordinamento delle
principali manifestazioni del paese partendo dalla Festa di
Settembre.
- Spostare il centro visite del Parco a Rincine, luogo più
idoneo per l’ingresso al Parco e potenziale luogo di ritrovo
pubblico per gli abitanti della frazione. I locali “liberati” al lago
saranno riqualificati in un vero centro di aggregazione,
utilizzabile dai cittadini tutto l'anno.
Per quanto riguarda invece le politiche sociali è nostra
intenzione dare risposte alle richieste che da anni le
ASSOCIAZIONI e i cittadini del paese avanzano.
- Realizzare la cucina polivalente al lago per tutte le
associazioni.
- Realizzare un piano di sicurezza comunale condiviso dalla

cittadinanza.
- Riqualificazione dell'area giochi medievali con installazione
di canestri da basket.
- Progettazione di un percorso per la viabilità a senso unico
di accesso e uscita dell'area lago.
- Valuteremo la possibilità di realizzare un campo in erba
sintetica per il campo sportivo comunale.
- Valuteremo la possibilità di riqualificare gli impianti sportivi
al lago con realizzazione di tribune e copertura per pista di
pattinaggio.

LAVORI PUBBLICI
Le nostre priorità saranno:
- Portare a compimento i lavori di ristrutturazione e messa
in sicurezza dell'edificio scolastico polivalente, qualora le
promesse dell'amministrazione attuale non fossero mantenute.
- Demolizione della vecchia palestra, smaltimento della
copertura in Eternit e realizzazione della nuova palestra
comunale.
- Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade
comunali, con priorità alle frazioni ed ai tratti più dissestati.
- Nuova area parcheggio, in sostituzione degli attuali moduli
abitativi adibiti a struttura scolastica.
- Messa in sicurezza del nuovo marciapiede e
riorganizzazione della sosta in via Roma.
- Attraverso una concertazione con la cittadinanza
valuteremo la soluzione migliore per adeguare e riqualificare la
struttura della scuola dell'infanzia.
- Messa in sicurezza delle aree gioco al lago.

“SCUOLA”
Valorizzare l'offerta formativa sostenendo progetti didatticoeducativi di qualità e la diffusione della “Scuola Senza Zaino”,
che deve essere deciso e approvato dal Consiglio di Istituto, ma
che va compreso e favorito dalle famiglie e dalla comunità e
finanziato dall'Amministrazione.
Il SZ è un sistema scolastico all’avanguardia, in grado di
favorire un apprendimento efficace, sviluppare autonomia,
valorizzare le potenzialità di ognuno. Promuovere il SZ, secondo
i nostri studi, è la miglior strategia di politica scolastica per
fermare l’attuale svuotamento delle classi, causato dai continui
rallentamenti dei lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico.
Il progetto si realizza gradualmente, negli anni, con la
collaborazione di scuola, famiglie ed Amministrazione.
Abbattimento e rivalutazione dei costi della mensa scolastica.
Installazione di un contenitore per il compostaggio per gli
scarti della mensa scolastica.

TRASPORTI
Ripensare la mobilità del comune di Londa permettendo a
tutti i cittadini di compiere spostamenti più rapidi, più razionali,
più economici, meno stressanti e compatibili con le loro
esigenze.
Ridefinizione e potenziamento degli orari del trasporto pubblico
comunale attraverso una consultazione diretta dei cittadini.
Sempre attraverso la concertazione con la cittadinanza

intendiamo incrementare un servizio di bus navetta per
collegamenti veloci tra le frazioni ed il paese, in corrispondenza
dei treni più frequentati.
A tutela dei pendolari, sarà prevista una delega speciale ad un
assessore comunale dedito alla soluzione dei problemi di
trasporto pubblico.
Promuovere
l'acquisto
di
un
pulmino
elettrico,
ammortizzando i costi attraverso il risparmio tratto dai consumi e
dalla manutenzione del mezzo.
In quest'ottica, grazie anche alla condivisione di questo punto
del programma con gli altri gruppi del “Movimento 5 Stelle”
limitrofi, potrà essere sviluppata una rete intermodale integrata
di trasporti all'interno della Valdisieve e del Mugello.
Il trasporto intermodale è una tipologia particolare di trasporto,
effettuato con l'ausilio di una combinazione di mezzi diversi.
Gli obiettivi comuni sono:
- La revisione di tutti gli orari da e per la ValdiSieve e
Mugello per favorire coincidenze e scambio di mezzi in ogni
fascia oraria.
- Promuovere un servizio minimo notturno.
- Prevedere nei parcheggi (pubblici o privati ad uso pubblico)
aree per la carica di mezzi elettrici e rastrelliere per biciclette.
- Individuare aree riservate al “car sharing” ed al “bike sharing”
nei parcheggi già esistenti (pubblici o privati ad uso pubblico).

COMUNE E CITTADINI
Nelle valutazioni per l’assegnazione dei posti dirigenziali nelle
società pubbliche o a partecipazione pubblica, non deve far
punteggio la carriera politica ma deve essere valutata la

formazione e l’esperienza tecnico-professionale.
Ripresa audio e video dei Consigli Comunali e pubblicazione
degli stessi sul web.
Resoconto costante alla cittadinanza dei lavori e delle
decisioni della Giunta.
Pubblicazione di tutte le spese personali dei politici a carico
della P.A; monitoraggio continuo delle spese telefoniche.
Riduzione al minimo delle consulenze esterne.
Disponibilità gratuita di sale conferenze e spazi aperti per le
iniziative culturali delle Associazioni no profit, quando liberi da
concessioni a privati a titolo oneroso.
Incentivare con la dovuta informazione, lo sport tra i giovani e i
luoghi di incontro per gli anziani.
Mappatura computerizzata del comune di Londa
un'applicazione web per la gestione della manutenzione urbana,
che consenta alla comunità cittadina di interagire in tempo reale
con l’amministrazione pubblica segnalando i disagi e i disservizi
presenti sul territorio e verificandone attraverso un monitoraggio
continuo lo stato di avanzamento dei lavori da parte del
Comune.

ACQUA
L’Acqua è la prima stella del nostro Movimento; Londa 5
Stelle si schiera dalla parte del cittadino: l’acqua deve essere
un bene comune e non un prodotto su cui pochi amministratori si
arricchiscono sulla pelle dei cittadini!
ACQUA PUBBLICA: SERVIZIO SENZA PROFITTO, BOLLETTE
MENO CARE
Tutela e sovranità pubblica del ciclo dell'acqua.
Informazione ai cittadini della possibilità di istanze di

rimborso a “Publiacqua” per la decurtazione dell'importo
corrispondente alla remunerazione del capitale investito e/o
oneri finanziari e fiscali a partire dal 20.07.2011 (pari al 12,12%
anno 2011, al 13,02% anno 2012 e al 13,76% anno 2013),
Appoggio al Movimento “Acqua Bene Comune” e
informazione alla cittadinanza sui vari aspetti che riguardano
l’acqua sul nostro territorio, sia ambientali che gestionali.
Inserimento nel proprio Statuto comunale del “Diritto
Fondamentale dell’Essere Umano” all’accesso all’acqua e,
conseguentemente, pressione su “Publiacqua” per prevedere
una quota minima di acqua pro-capite gratuita.
Creazione di aziende speciali consortili con totale
partecipazione pubblica nei Comuni della Valdisieve, tenendo
conto del bacino idrico comune e permettendo il controllo
partecipato dei cittadini.
INFRASTRUTTURE IDRICHE
Seria politica di manutenzione del sistema idrico londese e
di riduzione degli sprechi d'acqua nella rete di distribuzione e
presso l'utente finale.
Adozione di azioni mirate a promuovere interventi di
bonifica e di completamento dei lavori in aree critiche.
Revisione del piano delle fognature e della depurazione.
RISPARMIO IDRICO E QUALITA’ DELL’ACQUA
Azioni per la diffusione di interventi edilizi per il risparmio
idrico e per il riutilizzo di acqua piovana e depurata.
Pubblicazione dei dati di analisi effettuate sulle acque
dell’acquedotto e dei corsi d’acqua.
Via dell’acqua: mappatura e protezione delle sorgenti d’acqua
naturali, da collegare con itinerari turistico/ricreativi.

ENERGIA
Verrà fatta un’analisi approfondita sui consumi energetici di tutti
gli edifici comunali e interverremo per risolvere le inefficienze e
gli sprechi principali.
Prepareremo il Piano Energetico Comunale, uno studio per la
realizzazione di impianti fotovoltaici sopra ai tetti degli edifici
pubblici (scuole, municipio, ecc.).
Organizzeremo incontri aperti alla cittadinanza in cui saranno
presenti esperti del settore energetico.
Obiettivo di portare a compimento il progetto “202020”
(riduzione dei consumi, delle emissioni ed aumento delle
produzioni rinnovabili, del 20%), partendo con riduzione dei
consumi degli edifici pubblici.
Manutenzione degli edifici pubblici, in particolare scuole e
palestre mirando al risparmio energetico (installazione cappotti
termici e impianti solari termici e fotovoltaici).
Sostituzione dell'illuminazione pubblica tradizionale con
illuminazione a LED di ultima generazione con telecontrollo.

CONNETTIVITÀ
Crediamo fermamente che i cittadini debbano poter usufruire dei
nuovi mezzi di comunicazione per formare comunità, per
informarsi, per garantire trasparenza e per vivere in questa
società che viene definita della conoscenza.
L'accesso all'informazione attraverso la Rete deve essere
gratuito ed i Comuni devono considerare la copertura della Rete
allo stesso livello della rete elettrica: una risorsa essenziale!

Iniziative volte all’attivazione WI-MAX, un sistema di
connettività a costi ridottissimi che permette con una singola
antenna di coprire l'intero territorio comunale, comprese le
frazioni, con una velocità di connessione di gran lunga superiore
all'ADSL.
Introduzione della tecnologia VOIP e similari negli uffici
comunali.
Iniziative del comune rese pubbliche on-line prima della loro
approvazione per ricevere i commenti e le proposte dei cittadini.
Tutti i bandi e gli appalti online: tutti gli atti prodotti dalla P.A.
on-line con archivio di facile consultazione.
Sostituzione dei costosi sistemi operativi e software
applicativi con i corrispondenti “open source” (gratuiti) in tutti gli
uffici pubblici, salvo necessità specifiche.

RIFIUTI e AMBIENTE

stimato per ammortizzarne i costi. Considerando che nel 2020
l’Europa ci impone di “smettere di bruciare i rifiuti” con
conseguenti sanzioni per gli stati che continuano, è evidente che
il costo dello smaltimento non potrà che aumentare.
Gli inceneritori di ultima generazione essendo
totalmente automatizzati non aumentano i posti di lavoro.

quasi

L’inceneritore di Selvapiana dovrebbe essere 7 volte più
grande di quello attuale e per farlo funzionare a regime dovranno
essere bruciati non solo i rifiuti dei comuni facenti parte AER, ma
tutti i rifiuti dei comuni appartenenti ad “ATO Toscana Centro”.

SI a RIFIUTI ZERO
Rifiuti Zero è una strategia per la gestione del rifiuto urbano che
permette una riduzione dell'inquinamento ambientale, la
creazione di nuovi posti di lavoro, ma soprattutto una riduzione
drastica delle imposte sui rifiuti.

impianto di incenerimento.

Su cosa si basa: riduzione dei rifiuti a monte e raccolta
differenziata finalizzata a reimmettere i rifiuti nel ciclo produttivo
come “materie prime seconde”.

Perchè NO:

Come si realizza:

Gli
inceneritori
moderni,
erroneamente
chiamati
“termovalorizzatori”, inquinano più dei vecchi ed oltre ad un
inquinamento locale provocano anche una contaminazione di
aree lontane a causa della formazione di “nano particelle”, con
più di 200 sostanze impossibili da catturare con qualsiasi tipo di
filtro, che si mescolano nell'aria, nelle acque, flora e fauna.

Incrementare la raccolta differenziata sul territorio raccolta
porta a porta e tariffa puntuale premiante i nuclei familiari e
le attività commerciali che riciclano (se differenzi, ricevi
sconti in tariffa): introduzione del sistema di tariffazione che
faccia pagare le utenze sulla base della produzione effettiva di
rifiuti non riciclabili, da raccogliere attraverso un sistema di
sacchetti a chip.
Questo meccanismo premia il comportamento virtuoso dei
cittadini e li incoraggia ad acquisti più consapevoli.

No al Mega inceneritore di Selvapiana ed a qualsiasi altro

Gli inceneritori hanno un costo di realizzazione spropositato
(circa 80 mil. di euro per quello di Selvapiana) che verrà
spalmato sulle nostre bollette per i prossimi 28 anni, tempo

Starete pensando che Voi la fate di già la differenziata e le
bollette non diminuiscono. Cosa ha di diverso Rifiuti Zero
dalla raccolta differenziata che facciamo ora?”
La differenza sta nel fatto che con Rifiuti Zero quello che
riciclate vi viene pagato e decurtato dalla bolletta!
(es: ricicli 4kg di vetro. Il vetro riciclato ha un valore che vi
viene riconosciuti al momento del ritiro e successivamente
scalato dalla bolletta, quindi più ricicli meno paghi!).
Oltre alla gestione diretta del rifiuto urbano la strategia Rifiuti
zero, che intende arrivare al riciclo totale di tutto il materiale
di scarto, prende in considerazione buone pratiche di
sostenibilità ambientale con proposte concrete già realizzate in
altri comuni italiani:
- Incentivare l’approvvigionamento di acqua potabile tramite il
rubinetto di casa o fontanelli (risparmio per famiglie, riduzione
rifiuti di plastica).
- Disincentivare l’acquisto di materiale monouso nelle
pubbliche amministrazioni.
- Incentivare l’introduzione in negozi e centri commerciali di
distributori di prodotti sfusi (come detersivi, vino, pasta ecc.).
- Favorire la reintroduzione del “vuoto a rendere” con
cauzioni significative.
- Introduzione del “Reverse Vending” (macchinette in cui
depositare bottiglie vuote o altri contenitori in cambio di buoni
sconto).
- Incentivare l’uso del compostaggio
trasformare scarti alimentari in concime.

domestico

per

- Realizzazione di un centro per la riparazione, il riuso e la

decostruzione degli edifici, in cui beni durevoli, mobili, vestiti,
infissi, sanitari, elettrodomestici, vengono riparati, riutilizzati e
rivenduti. Questa tipologia di materiali, che costituisce circa il 3%
del totale degli scarti, può essere un'opportunità economica con
organizzazione di mercatini di rivendita .
- Riutilizzo di abiti, mobili, strumenti e giocattoli
incoraggiando e pubblicizzando l’apertura di negozi del riciclo.
- Introdurre nelle scuole pubbliche la raccolta differenziata
finalizzata alla vendita della materia raccolta a terzi (così come
previsto dall’Articolo 7 Comma 6 del Decreto Legislativo
205/2006), impiegando i proventi derivanti da tale attività per il
miglioramento delle attività scolastiche.
- “Check bonus” verso i cittadini virtuosi spendibili su
materiali riciclabili a “Revet”.
SALUTE
I Comuni, tramite la Conferenza dei Sindaci, hanno compiti di
indirizzo, proposta, vigilanza e amministrazione attiva in materia
di salute.
E’ nostra intenzione:
- Predisporre delle centraline di controllo per informazioni
sull'inquinamento (Arpat-Asl).
- Valutare l'apertura di uno sportello di ascolto dei cittadini e
delle loro esigenze.
- Realizzare quindi un censimento sul territorio sui luoghi
dove risulta ancora presente l'amianto e promuoverne la bonifica
concedendo degli incentivi di rimborso del 65% per 15 anni.
- Istituire un registro in cui inserire dati sanitari e ambientali per
realizzare studi incrociati sullo stato di salute dei cittadini.

- Esercitare le pressioni necessarie alla realizzazione di un
REGISTRO DEI TUMORI.
- Campagna di sensibilizzazione di stili di vita alimentari
sani nelle scuole.

FUSIONE DEI COMUNI
Premesso che la lista “Londa 5 Stelle” ritiene fondamentale
mantenere l'autonomia istituzionale del Comune di Londa, siamo
disponibili a valutare insieme ai cittadini la possibilità di fusione
del nostro Comune con uno limitrofo.
In tal caso proporremmo la fusione del Comune di Londa con
quello di Rufina, tramite Referendum da sottoporre ai cittadini,
attraverso una campagna informativa che ne elenchi i vantaggi:
- Incentivi statali maggiorati del 20% per i prossimi 10 anni.
- Uscita dal “Patto di stabilità” per 3 anni, con possibilità
quindi da parte del Comune di poter realizzare opere
necessarie potendo utilizzare il denaro in bilancio.
Revisione dei contratti con le Partecipate del Comune.

FRAZIONI
Le frazioni fanno parte del comune di Londa e come tali
devono
esigere
la
massima
attenzione
da
parte
dell’amministrazione non solo in campagna elettorale. E’ nostra
intenzione collaborare assiduamente con i residenti di tutte le
frazioni perché riteniamo che parte del rilancio del nostro paese
passi proprio attraverso lo sviluppo e riqualificazione delle
comunità più piccole. Nessuno deve rimanere indietro!
Massima attenzione sarà data alla viabilità extraurbana di
collegamento tra il capoluogo e le singole frazioni (Vicorati, Rata,
Petroio, Rincine, Vierle, Caiano, Fornace) con manutenzione
periodica, installazione di lampioni fotovoltaici temporizzati con
fotocellula e guard-rail nei tratti più a rischio .
La lista Londa 5 Stelle si impegna a collaborare con la
comunità di Vierle affinché determinati appezzamenti di terreni
siano mantenuti a verde pubblico o a parcheggi pubblici. Allo
stesso tempo ci impegniamo per la risoluzione dei problemi
inerenti la strada vecchia di Vierle e la bonifica e ripulitura di
aree degradate.
Per quanto riguarda la comunità di Rincine ci impegniamo,
come già menzionato nel programma a creare un luogo di ritrovo
per la comunità spostando il centro visite del parco in quella
frazione.


Documenti correlati


Documento PDF londa programma per brochure
Documento PDF uscite2015 mcps
Documento PDF programma amministrativo ufficiale 1
Documento PDF porgrammasordella definitivo
Documento PDF programma elettorale 20
Documento PDF fire mug 04 03 2014


Parole chiave correlate