File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



programmaelettoralePD (2) .pdf



Nome del file originale: programmaelettoralePD (2).pdf
Titolo: Programma elettorale Elezioni Amministrative 2014
Autore: PD Santa Maria la Carità

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Office Word 2007, ed è stato inviato su file-pdf.it il 13/05/2014 alle 13:45, dall'indirizzo IP 46.227.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1174 volte.
Dimensione del file: 1.1 MB (17 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Stefano Cascone Sindaco

Programma elettorale Elezioni Amministrative 2014

PD Santa Maria la Carità

NON PASSEREMO IL TEMPO A
RECRIMINARE SU COME POTREBBERO
ANDARE MEGLIO LE COSE.

NOI LE CAMBIEREMO!

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014
PD SANTA MARIA LA CARITA’

Cambiare si deve!
Il programma che intendiamo presentare alla cittadinanza è scaturito da un proficuo confronto di
un gruppo eterogeneo per competenze, esperienze e conoscenze ed omogeneo per intenti e
dedizione e la cittadinanza sammaritana.
Il nostro lavoro è iniziato con lo studio del bilancio comunale al fine di comprendere come le
risorse finanziarie dell’Ente vengono ripartite e su quali settori operare affinché sia possibile
apportare migliorie. Il nostro obbiettivo è quello di ridistribuire meglio le risorse economiche
disponibili riducendo concretamente gli sprechi al fine di concretizzare con strategie valide le
necessità e i bisogni reali dei cittadini sammaritani.
Avvalorandoci dei principi e delle idee di innovazione del Partito Democratico, siamo convinti di
poter cambiare la nostra città. Stanchi delle vecchie metodiche politiche, ci facciamo promotori
del “fare politica” modificando il vecchio modus operandi , considerando i cittadini il centro della
nostra politica affinchè vengano create le condizioni attraverso cui possano, liberamente,

non di opportunità.

Il candidato Sindaco Stefano Cascone e i Consiglieri

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

esprimere e realizzare ciò che desiderano. Fare politica per noi significa avere spirito di servizio e

2

Cambiare si deve!

EDILIZIA, DECORO URBANO, AMBIENTE E QUALITA’ DELLA VITA…………………………………………………..4
Ambiente e decoro urbano…………………………………………………………………………………………………4
Richieste dei cittadini………………………………………………………………………………………………………….6
Ufficio comunale settore urbanistica e lavori pubblici…………………………………………………………7
SVILUPPO E OPERE PUBBLICHE……………………………………………………………………………………………………….7
Il parco urbano……………………………………………………………………………………………………………………7
La zona PIP………………………………………………………………………………………………………………………….8
Il cimitero e Stadio comunale………………………………………………………………………………………………9
AMBIENTE E TERRITORIO……………………………………………………………………………………………………………….9

Smaltimento rifiuti……………………………………………………………………………………………………………10
DIGITALIZZAZIONE: INNOVAZIONE E TECNOLOGIA …………………………………………………………………..11
SETTORE AMMINISTRATIVO ………………………………………………………………………………………………………12
Organizzazione delle risorse umane e materiali …………………………………………………………….12
DEMOCRAZIA DIRETTA E TRASPARENZA ……………………………………………………………………………………12
POLITICHE GIOVANILI…………………………………………………………………………………………………………………13
PIANIFICAZIONE AREA SOCIO-ASSISTENZIALE …………………………………………………………………………..14
SCUOLA ………………………………………………………………………………………………………………………………………15
CULTURA .……………………………………………………………………………………………………………………………………15
AGRICOLTURA …………………………………………………………………………………………………………………………….16

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

Risparmio energetico………………………………………………………………………………………………………….9

3

Cambiare si deve!

 EDILIZIA, DECORO URBANO, AMBIENTE E QUALITÀ DELLA VITA
Non possiamo accettare che una città come Santa Maria la Carità, forte delle potenzialità che ha
intrinseche, sia un luogo nel quale esiste un “fittizio centro cittadino” e delle periferie. Una città
come Santa Maria la Carità necessita di una riqualificazione generale in termini di decoro urbano
che implicano il miglioramento della qualità della vita e della vivibilità, trovando la loro
applicazione nella realizzazione di una città pulita, curata e fruibile.

AMBIENTE E DECORO URBANO

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un lento e progressivo degrado della città, non per

disorganizzazione e incompetenza delle passate amministrazioni. Le nostre strade, per le quali si
interviene in casi di straordinaria necessità, versano in condizioni di degrado assoluto, si denotano
su tutto il territorio situazioni di incuria del manto stradale e dei marciapiedi, spesso occupati da
vegetazione incolta o da pali elettrici o ancora da superfetazioni varie. Tutto questo ha fatto si che
la nostra Santa Maria la Carità sia un luogo estremamente pericoloso e non fruibile per i pedoni e
per i ciclisti, per i motociclisti e per gli stessi automobilisti ed ulteriormente ha provocato un
aggravio dei costi futuri che dovranno essere sostenuti per la messa in ordine. A questo va
aggiunto la recriminazione di una mancanza di idee innovative in termini di “rispetto
dell’ambiente”, di “risparmio di consumi energetici” e di “sviluppo sostenibile”.
Analizzando le varie problematiche della nostra città, oltre alle già sopracitate, da non
sottovalutare, anzi da prendere in considerazione nell’immediato dell’insediamento della nuova
amministrazione è il problema dello smaltimento delle acque meteoriche. Le situazioni di disagio e
di pericolosità per i cittadini e il costruito vanno analizzate in maniera meticolosa e bisogna
prendere provvedimenti in merito.
A Santa Maria la carità tutt’oggi non esiste alcuna forma di smaltimento acque, e diventa ancora
più allarmante se si aggiunge il fatto che essendo a valle di città anch’esse prive di questi sistemi si
ingigantisce il problema. Ogni qualvolta si verificano eventi di precipitazioni abbondanti le strade

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

mancanza di risorse, utilizzate in modo erroneo per interventi non risolutivi, ma per incuria,

4

Cambiare si deve!
sammaritane diventano dei veri e propri canali di acqua, detriti e fango con conseguenti disagi per
i cittadini, nonché danni al costruito ed ancora costi elevati di smaltimento dei detriti stessi.
Il nostro obiettivo consiste in primo luogo di intervenire in maniera non invasiva innanzitutto
mediante la sensibilizzazione dei cittadini, sappiamo bene che buona parte delle acque meteoriche
provenienti dai fabbricati vengono erroneamente immessi in strada, rendendo ancora più onerosa
la portata d’acqua che deve essere convogliata e raccolta.

I sistemi di raccolta di acque

meteoriche che proponiamo avvengono mediante:
APPROCCIO ALLE INFRASTRUTTURE GRIGIE:


dalle coperture dei fabbricati può essere utilizzata per l’uso domestico non potabile
(scarico dei gabinetti, pulizie, irrigazione) oppure per alcune lavorazioni industriali.



Condotta negli spazi pubblici può alimentare fontane, stagni e vasche, dove avviene anche

APPROCCIO ALLE INFRASTRUTTURE VERDI:


Usando l’inerente abilità dell’ambiente a rallentare, filtrare ed assorbire l’acqua piovana
il più vicino possibile al suolo, mediante la realizzazione di fioriere assorbenti poste ai
piedi dei fabbricati, canali assorbenti ai margini delle carreggiate e qualora sia possibile la
realizzazione di tetti verdi.

Merita una maggiore riflessione la nostra proposta dei canali assorbenti, mediante i quali si
possono risolvere in maniera non invasiva, almeno in parte, sia il problema del deflusso delle
acque sia quello del decoro urbano e della fruibilità dei percorsi pedonali ed ancora della
sicurezza dei cittadini. Ai margini delle carreggiate, qualora non ci sia spazio a sufficienza sarà
necessario ridurre il passaggio pedonale da una parte e realizzarne uno più grande e
maggiormente fruibile ai limiti dell’altra carreggiata, si realizzerà un canale assorbente che non
solo assorbirà gran parte delle acque meteoriche ma sarà il luogo ideale dove piantumare una
vegetazione idonea e mettere a dimora gli alberi, che non invaderanno più il marciapiede
rendendolo non praticabile e che garantiranno ombreggiatura. Ai fini della sicurezza, questo
sistema funge da barriera di protezione per i pedoni. Nell’ottica di una città ordinata e pulita
prevediamo la piantumazione di alberi antismog: il tiglio selvatico (tilia cordata), il biancospino
(crataegus monogyna) e il frassino (fraxinus ornus).

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

la sua conservazione.

5

Cambiare si deve!
Nell’ottica di ridurre l’inquinamento ambientale e il decongestionamento del traffico,
l’amministrazione si impegnerà a dialogare con le istituzioni competenti per favorire lo sviluppo
dei trasporti urbani e interurbani al fine di collegare in maniera esaustiva il nostro con i comuni
limitrofi e con le principali città Campane.

RICHIESTE DEI CITTADINI
Il nostro programma, inoltre, intende rispettare la voce dei cittadini incontrati durante i numerosi
confronti avuti su tutto il territorio sammaritano, a tal fine si prevedono interventi puntuali
previsti sul territorio per la risoluzione di punti critici.

 Semafori (Madonna delle Grazie)
 Rotonde (via Scafati; incrocio via Pioppelle; via Visitazione)
 Decongestionamento mezzi pesanti

 Oltre al controllo del traffico, da incentivare e ottimizzare anche l’installazione di
moderatori di velocità, principalmente in via Cappella dei Bisi ,via Motta Carità, via
Carrara, via Scafati , via Ponticelli, via Visitazione
 Si intende migliorare la cartellonistica stradale, verticale e orizzontale
 Rendere più funzionale l’illuminazione pubblica secondo standard di risparmio energetico
per offrire un servizio adeguato e di realizzare una nuova linea laddove è inesistente vedi
via Madonna delle Grazie, nel vicolo adiacente alla chiesa fatiscente.
 Si ritiene necessario il potenziamento dell’urbanizzazione su tutto il territorio e in modo
speciale per le numerose carenze in via Pontone, via Ponticelli (mancanza di parapetti nel
tratto di strada adiacente lo stadio comunale) e in via casa Ferrara (dove in alcune
abitazioni manca acqua potabile e linea telefonica)
 La sistemazione delle carreggiate delle varie strade del territorio cittadino con particolare
attenzione in via Bardascini, in quanto numerose case presentano lesioni dovute alle
continue sollecitazioni e vibrazioni causate dal manto stradale sconnesso.
 Altro intervento di somma urgenza ha luogo in via Nocerelle, dove sono site case ubicate
ad una quota inferiore rispetto la quota stradale, per cui ogni qualvolta si verifica un
evento meteorologico di media intensità le abitazioni subiscono continui allagamenti.

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

 Attraversamenti pedonali

6

Cambiare si deve!
 Si ritiene necessaria l’identificazione di nuove aree parcheggio al fine di liberare le
carreggiate dalle auto in sosta e regolamentare le aree parcheggio esistenti in particolare
via Lattaro e via Petraro
 Si rende necessaria l’urbanizzazione dell’area prospiciente l’Hotel Olimpo e il vicolo
Calabrese in via Visitazione dove attualmente sono presenti delle aree sterrate in cui
manca completamente una modalità di pulizia e decoro
 Riorganizzazione della viabilità e delle aree parcheggio in via Cupa San Marco

UFFICIO COMUNALE SETTORE URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI
Il nostro intento è quello di potenziare l’attività degli uffici tecnici del settore urbanistica, sia per
quanto riguarda il personale che per la semplificazione dei procedimenti, il tutto nell’ottica di una
trasparenza urbanistica.
 Adozione di procedimenti riguardanti i Permessi di Costruzione Convenzionati

urbanizzazione primaria e secondaria e non essere utilizzati per altre voci di bilancio
 Promuovere concorsi di progettazione per interventi di nuova costruzione e di recupero
aree urbane
 Elaborare progetti con finalità di accesso ai finanziamenti pubblici
 Adottare il piano di emergenza Vesuvio con i relativi adeguamenti

 SVILUPPO ED OPERE PUBBLICHE
Il Parco Urbano
Si ritiene opportuno potenziare l’ambito di via Motta Carità ove dovrà realizzarsi l’edificio di culto,
con la realizzazione di un polmone verde inteso come parco urbano.
La nostra idea di parco è intesa come luogo di aggregazione per la collettività, dotato di aree per
lo svolgimento di attività sportive, ricreative e specificamente pensato alla fruizione di qualsiasi
fascia d’età.
Oltre alle aree attrezzate per i fruitori, si ritiene opportuno inserire delle aree verdi per cani, un
dog park, all'interno del quale i nostri amici a quattro zampe possono correre e giocare senza
guinzaglio e museruola. All'interno del parco, come nel restante suolo pubblico della città, i

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

 Gli oneri concessori dovranno essere utilizzati solo ed unicamente per finanziare opere di

7

Cambiare si deve!
proprietari di cani dovranno aver cura di rimuovere gli escrementi, gettandoli in busta chiusa negli
appositi cassonetti da installare sull’ intero territorio sammaritano, incentivando così l’educazione
e il senso civico dei cittadini.
La zona PIP
La già complicata situazione in questo determinato momento storico a livello nazionale in tema del
lavoro, si rende ancor più insostenibile se la nostra città presenta carenza di spazi adeguati per le
attività

produttive, tanto da spingere imprenditori ed artigiani ad allontanarsi dalla nostra

cittadina a discapito dell’economia sammaritana.
A tale proposito le nostre attenzioni sono rivolte all’area industriale presente sul nostro territorio,
ferma al palo ormai da decenni.
Il nostro obiettivo è quello di generare un sistema atto a conferire alla città un riscatto in termini di
dignità del lavoro, il fine ultimo è quello di valorizzare e dar nuova luce agli antichi mestieri

dignità al lavoro manuale mediante spazi adeguati, consolidare la tradizione agricola dell’area.
In una visione più ampia ed ambiziosa riteniamo che la nostra area industriale non debba seguire
la stessa logica pensata dalle vecchie amministrazioni,

cioè la realizzazione di grossi edifici

industriali accessibili a soli pochi imprenditori facoltosi. Il nostro obiettivo è quello di realizzare
non un area industriale, ma un polo artigianale d’eccellenza, con le maestranze locali in primis, in
cui valorizzare le grosse potenzialità che il territorio ci offre. Questa proposta va ben oltre il nucleo
artigianale in se ma ha l’ambizione di poter non solo ridare dignità del lavoro ma anche di portare
un indotto proficuo per la città, se lo si legge nell’ottica della possibilità di creare un vero e proprio
turismo commerciale e artigianale.
Per il perfetto funzionamento

di questo ambizioso progetto

“ cittadella del commercio

artigianale“ le strutture produttive dovranno essere dotate di laboratori atti alla formazione dei
giovani, che oltre all’ apprendimento potranno affacciarsi al mondo del lavoro in maniera diretta e
potranno interagire fra loro ottenendo sicuramente risultati straordinari. Basti pensare al borgo
orefici in Napoli, famoso in tutto il mondo per la straordinaria e raffinata produzione di manufatti
in oro ,oppure al borgo di San Leucio per la sua produzione di sete pregiate , o ancora Torre del
Greco patria della lavorazione artigianale del corallo. La nostra area industriale si pone l’obiettivo

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

artigiani, tramandare le eccellenze che abbiamo sul territorio alle generazioni future, ridare la

8

Cambiare si deve!
di divenire una vera e propria attrattiva, dove turisti, attratti dalle bellezze naturali dei paesi
limitrofi, potranno veder realizzare e acquistare pezzi d’artigianato e prodotti tipici.
Per non dimenticare la vocazione agricola del territorio di Santa Maria la Carità, si riterrà
opportuno

realizzare al centro dell’ area produttiva, posta

come ancora di attrazione e

divulgazione della cittadella commerciale, un polo floro-vivaistico ed un’area mercatale. Grazie
alla realizzazione di questi nuovi spazi potranno essere venduti i prodotti realizzati nel nostro
territorio eliminando quelle che sono le filiere,consumando di conseguenza, prodotti cosidetti a
Km 0, di produzione controllata non identificabile di conseguenza con la terra dei fuochi, con
notevole risparmio per i consumatori.
CIMITERO E STADIO COMUNALE
Analizzando il nostro territorio risulta palese l’assenza di infrastrutture importanti per la
collettività come ad esempio un cimitero e uno stadio comunale.

essere realizzati ma fermi da troppo tempo. Il cimitero, per la realizzazione del quale la stessa
cittadinanza ha collaborato economicamente, è un progetto che giace da tempo senza vederne la
luce. Noi come amministrazione ci impegneremo a far si che il progetto venga realizzato nel minor
tempo possibile, garantendo un impegno per la collettività e in principal modo nei riguardi della
comunità attiva sammaritana che promuove la nascita del progetto.
Altra opera, iniziata da lungo tempo ma che ancor non vede il suo completamento è lo stadio
comunale. Sempre nell’ottica della promozione del benessere psico-fisico dei cittadini, della
sportività e della collaborazione collettiva , ci impegneremo a completare l’opera.

 AMBIENTE E TERRITORIO
RISPARMIO ENERGETICO
Il settore del risparmio energetico va visto sia nell’ottica di un risparmio economico grazie alla
riduzione dei consumi sia di un’elevazione della qualità della vita. Il raggiungimento di questi
obiettivi e nel settore privato che in quello pubblico sarà realizzato mediante la pianificazione di
interventi di efficienza energetica in tutti i processi dove è previsto l'uso di energia in qualsiasi

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

Queste opere di importanza rilevante per i cittadini sammaritani sono ormai da anni, in procinto di

9

Cambiare si deve!
forma (riscaldamento, condizionamento, illuminazione, conservazione alimentare, ecc). Occorre
inoltre che si apportino migliorie negli edifici esistenti e i nuovi edifici siano realizzati ed impiegati
nella logica di “Emissioni Zero” ed utilizzino tecnologie che permettano tra l’altro una minore
richiesta di acqua e che ne consentano l’immagazzinamento con conseguente riuso.

SMALTIMENTO RIFIUTI
Allo stato attuale il sistema di smaltimento rifiuti della nostra città è improntato sulla totale
gestione da parte di ditte private incaricate sia alla raccolta che allo smaltimento. Questo sistema
implica che il cittadino sammaritano non usufruisce dei benefit provenienti dalla vendita dei rifiuti
nobili, in quanto gran parte dell’utile viene gestito dalla ditta stessa, ed inoltre ha avuto un
conseguente aumento della tassazione.
Il nostro obiettivo è quello di realizzare un sistema in cui la totale gestione dei rifiuti nobili è di
competenza comunale, questo può essere realizzato mediante l’installazione di isole ecologiche, in

venduti con conseguente profitto per le casse comunali e riduzione della tassazione ai cittadini.
In una visione più ambiziosa, le stesse isole ecologiche potranno essere di supporto ai comuni
limitrofi generando un ulteriore introito per le casse del nostro comune.
Lo smaltimento deve essere solo necessario per la fase residuale, cioè il secco indifferenziato,
sempre più ridotto ai minimi termini, avendo la prospettiva di RIFIUTI ZERO, con l’introduzione di
una fiscalità variabile secondo il principio “paga per quanto scarti”. Questo sistema verrà realizzato
mediante l’installazione sul territorio sammaritano di sistemi di raccolta automatizzati, che allo
sversamento dei rifiuti verificherà il peso reale dei rifiuti stessi, il tutto secondo lo schema "meno
produci indifferenziato, meno paghi”.
Per il trattamento dei rifiuti organici riteniamo opportuno predisporre la distribuzione sul
territorio di piccoli e modulari impianti di compostaggio aerobico per produrre compost di qualità
usufruibile dalle aziende agricole locali e ricorrere eventualmente al trattamento anaerobico solo
come fase propedeutica al compostaggio di qualità e solo trattando matrice organica proveniente
da raccolta differenziata.

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

cui si raccoglie la materia da riciclo. Questi materiali raccolti potranno essere immagazzinati e

1
0

Cambiare si deve!
 DIGITALIZZAZIONE: INNOVAZIONE E TECNOLOGIA
Computer, smartphone, Internet con i suoi social network sono divenuti di uso quotidiano e
spesso necessari per il lavoro, oltre che per organizzare le proprie giornate o mantenere i rapporti
sociali. Nell’ottica di un settore in continua crescita e sviluppo crediamo che anche il nostro
Comune necessiti di un adeguamento dei propri sistemi informativi e di un potenziamento della
rete di comunicazione.
Il nostro Comune da anni, ed ancora oggi, utilizza risorse finanziarie per acquistare e mantenere
software (Microsoft Windows, Microsoft Office, ecc.) che non sono competitivi se paragonati con
le alternative definite “open source” o “freeware”, che sono totalmente gratuite.
Il risparmio derivante da questa scelta sarà utilizzato per rafforzare o offrire nuovi servizi e
tecnologie a disposizione della cittadinanza.

posso cambiare le cose che non vanno? Facilitare la condivisione delle informazioni, documentare
le scelte, attivare la partecipazione democratica: una strategia dell’apertura che si pone al centro
della relazione tra amministratori e cittadini, per recuperare quel patrimonio di fiducia
indispensabile alla vita delle istituzioni. Tutto questo è possibile grazie alla creazione di una
piattaforma web dove il cittadino sarà costantemente aggiornato e coinvolto nella gestione dei
processi dell’Ente Comunale. Sarà così possibile visionare l’avanzamento di progetti, l’analisi del
lavoro svolto, la consultazione facilitata delle decisioni o proporre nuove idee ed attività in modo
semplice per dare voce e importanza ad ogni singolo cittadino.
Purtroppo molte zone appartenenti al nostro territorio non sono ancora raggiunte dai canali di
comunicazione ADSL o non sono disponibili connettori per nuovi agganci alla rete globale. Per
sopperire a questa mancanza, il Partito Democratico locale, propone l’instaurazione di una rete
Wi-Fi gratuita che copra l’intera area comunale. Questo provvedimento, oltre a risolvere questo
problema, garantirebbe una connessione a costo zero a tutta la cittadinanza.

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

A cosa lavora chi governa la mia città? Come faccio a seguirlo? Come posso contribuire? Come

1
1

Cambiare si deve!
 SETTORE AMMINISTRATIVO: ORGANIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE E
MATERIALI
 Rivedere la pianta organica del personale.
 Prevedere l’istituzione dell’ “Ufficio demanio e patrimonio”. Questo nuovo ufficio, con
posizione organizzativa, deve gestire in maniera diligente tutti i beni immobili e/o mobili
compresi nel demanio comunale, nel patrimonio indisponibile ovvero disponibile dell’Ente,
considerato che l’Ente è chiamato a gestire una miriade di beni sparsi su tutto il territorio
comunale provenienti dalle nuove opere pubbliche iniziate o a iniziarsi (campo sportivo,
cimitero, caserma dei carabinieri , area PIP, ecc.), dall’edilizia privata e convenzionata (aree
per parcheggi a pagamento, ecc.) e dallo Stato a seguito della confisca dei beni della
criminalità organizzata.

 Prevedere corsi di aggiornamento per il personale.
 Istituire firma digitale e PEC(Posta Certificata) per gli uffici ove prevista per legge.
 Migliorare i rapporti tra l’URP e gli altri uffici e con gli utenti.
 Migliorare il rispetto dell’orario dei giorni e delle ore di accesso del pubblico.
 Ammodernamento di tutti gli uffici comunali, compresa l’innovazione digitale.
 Assunzione del personale mancante nella pianta organica (Informatico, Avvocato,
Giardiniere ecc.).
 Prevedere che ogni dirigente o responsabile di posizione organizzativa abbia una stanza
autonoma.
 Razionalizzare la spesa del personale.

 DEMOCRAZIA DIRETTA E TRASPARENZA
Iniezione di democrazia nella nostra città: la nostra cura consiste nell’introduzione degli strumenti
di democrazia diretta.
Noi cittadini abbiamo l’arma più potente, vale a dire il voto che possiamo utilizzare soltanto nel
momento delle elezioni. Noi del Pd Sammaritano vogliamo introdurre gli STRUMENTI DELLA
DEMOCRAZIA DIRETTA per dare l’opportunità a tutti i cittadini maggiorenni di poter votare anche

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

 Creare l’archivio storico digitale del personale dipendente.

1
2

Cambiare si deve!
dopo le elezioni e quindi nelle diverse occasioni durante ogni anno del mandato del nuovo Sindaco
eletto con i Suoi Consiglieri comunali. Vogliamo andare oltre alla cosiddetta “democrazia
rappresentativa” perché noi tutti sappiamo che sarebbe impraticabile governare tutti assieme il
nostro comune. Noi del Partito Democratico non ci dimentichiamo mai che il potere appartiene al
popolo e infatti noi cittadini sappiamo perfettamente che il termine “democrazia” significa “potere
del popolo”.
PRATICAMENTE PER INTRODURRE LA DEMOCRAZIA DIRETTA A SANTA MARIA LA CARITA’ bisogna
modificare il nostro STATUTO COMUNALE dove sono contenute le norme che regolano i rapporti
tra i cittadini e quelli che intercorrono tra noi cittadini e l’ente comunale. Pertanto nello STATUTO
COMUNALE bisogna introdurre le regole di partecipazione popolare e migliorare quelle poche già
esistenti perché l’obiettivo che noi del Pd Sammaritano ci prefiggiamo è quello che i cittadini
debbano poter votare due o tre volte l’anno per esprimersi sulle diverse delibere di notevole

cittadini avranno diverse schede con cui dovranno decidere se approvare o meno le delibere più
importanti per essere approvate senza dover raggiungere il QUORUM DEL 50% + UNO che è
previsto nei referendum nazionali. E’ opportuno introdurre per tutti i referendum comunali il
QUORUM ZERO, mediante il quale le decisioni saranno adottate secondo la maggioranza relativa
dei partecipanti. Con questo criterio realmente i cittadini saranno artefici del futuro sammaritano.

 POLITICHE GIOVANILI
Le politiche giovanili costituiscono un aspetto cruciale di una programmazione politica poiché
interessano una fascia della popolazione che andrà a rappresentare il futuro della comunità.
Queste non possono nascere ed estinguersi con provvedimenti sporadici, ma devono interessare
quotidianamente tutti gli ambiti dell’agire amministrativo.
Nello specifico:
 Incrementare le risorse a disposizione del Forum dei Giovani sia dal punto di vista
finanziario che logistico, fornire le attrezzature e i servizi necessari per il buon
funzionamento dell’organismo;
 Instaurare gemellaggi con città europee;

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

importanza che nel frattempo sono state approvate dalla maggioranza dei consiglieri comunali. I

1
3

Cambiare si deve!
 Instituire l’albo del volontariato;
 Instaurare partenariati con gli atenei campani;
 Favorire l’introduzione nel mondo del lavoro con iniziative tese a ridurre le distanze tra
quelle che sono le competenze individuali e le esigenze comunali e/o intercomunali (es: job
meeting);
 Corsi gratuiti comunali di formazione per apprendisti con stage presso gli artigiani locali

 PIANIFICAZIONE AREA SOCIO ASSISTENZIALE
Attualmente la condizione economica che vive il nostro paese è molto problematica,la qualità di
vita è calata notevolmente mettendo a dura prova famiglie che con sforzi riescono ad arrivare a
fine mese. Oltre alle problematiche finanziare, si aggiungono problemi di natura sociale, dove
molte classi di cittadini come disabili e anziani non autosufficienti per la mancanza di servizi sono

Il nostro scopo è dare priorità, in base alle risorse finanziarie disponibili, ai servizi di vitale
importanza di cui i cittadini sammaritani hanno realmente bisogno, dando un maggiore supporto
ai servizi domiciliari e ai contributi economici per le famiglie in condizioni avverse.
Dallo studio del bilancio comunale, un’amministrazione può prevedere di fornire alla cittadinanza
interessata, degli ulteriori servizio predisporre delle iniziative. In base a questo noi vogliamo:
 Una migliore ripartizione e un maggiore contributo economico alle famiglie disagiate,
istituendo anche uno sportello solidarietà per avere un’amministrazione sempre più vicina
alle esigenze della cittadinanza;
 Maggiore sviluppo dei servizi offerti dall’ambito n°32 per quanto riguarda assistenza
domiciliare anziani (ADA), assistenza domiciliare portatori di handicap (ADH), con supporto
di figure professionali indispensabili (infermieri, fisioterapisti, assistenti sociali, operatori
sociosanitari…….), incremento trasporto di persone inabili;
 Un centro ricreativo per gli anziani e i disabili, per garantirei loro spazi di incontro e di
socializzazione, evitando cosi l’isolamento e la solitudine che porta alla perdita del
desiderio di partecipazione. Un notevole contributo a questo progetto può essere dato
dalle associazioni di volontariato, che saranno valorizzate efavoritedall’amministrazione
comunale;
 Creare una postazione di primo soccorso;
 Servizio di telesoccorso

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

trascurati ed emarginati.

1
4

Cambiare si deve!
 SCUOLA
La scuola è la base del futuro del nostro paese, e va tutelata. Noi faremo in modo tale da:
 Sostenere e affiancare la scuola pubblica, promuovendo la continuità didattica, investendo
ancora di più che nel passato per garantire il diritto allo studio a tutti bambini;
 Contributi economici per la manutenzione ordinaria e straordinaria;
 Fornire un servizio mensa adeguatoall’esigenza della vita scolastica;
 Potenziamento e miglioramento del trasporto di tutti i bambini;
 Supportare e valorizzare i progetti educativi e laboratori che le singole scuole inseriscono
nei loro POF (piani offerta formativa) sulla base degli obiettivi che intendono darsi;
 Creare un servizio di supporto allo studio, con corsi di ripetizione gratuiti;
 Proporre attività di laboratori e sportive in orario extrascolastico, per favorire esperienze
più inclusive e acquisire maggiori strumenti culturali;

 Implementare il servizio del piedi-bus e lanciare il bici-bus, esperimento già collaudato con
successo in altri Comuni italiani, rendendo sicuri i percorsi che i ragazzi attraversano in
autonomia;
 Consolidare il sistema d’interventi per l'alfabetizzazione di alunni stranieri.

 CULTURA
L’art. 9 della Costituzione recita: ” la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca
scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio, il patrimonio storico e artistico della Nazione.”
La promozione della cultura a S. Maria la Carità non si è ancora sviluppata.
Pertanto il nostro obiettivo:
 Riqualificare la sala per le rappresentazioni teatrali sita nella scuola media “Ernesto
Borrelli”.
 Organizzare eventi di musica popolare, classica, jazz;
 Realizzare un polo culturale multifunzionale con sala lettura e laboratori creativi;

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

 Promuovere il coinvolgimento delle scuole in progetti europei (gemellaggi);

1
5

Cambiare si deve!
 Promuovere corsi di lingua italiana per stranieri e di lingue straniere per i cittadini
sammaritani
 Favorire scambi culturali con gli stranieri locali (es: gemellaggi con città estere);
 Sostenere le singole associazioni sportive e promuovere l’interazione fra di esse
 Memoria storica sammaritana

 AGRICOLTURA
Il nostro comune è strettamente legato all’agricoltura. Il settore, da diversi anni, è in profonda
crisi e nonostante le radici contadine, la politica locale ha ritenuto opportuno focalizzare la propria
attenzione su altri ambiti trascurando clamorosamente quello che dovrebbe essere il fiore
all’occhiello di Santa Maria la Carità, sia per motivi storico culturali, che per questioni

Il nostro obiettivo è quello di creare delle condizioni affinché il comparto riprenda a generare
lavoro, quindi ricchezza.
Come:
 Organizzazione del settore
 Cooperazione tra agricoltori
 Target diversi
 Innovazione
 Elevati standard di qualità
 Introduzione di colture innovative
L’idea è quella di collaborare con diverse facoltà universitarie affinché si possa promuovere la
produzione di prodotti di elevata qualità di cui sia certificata la provenienza e la peculiarità in
maniera tale da conferire alle colture una tipicità territoriale. Con l’ausilio universitario introdurre
nuove colture che hanno una forte richiesta sul mercato fornendo in tal modo agli agricoltori locali
una diversificazione fattiva che possa garantire loro un profitto maggiore e la dignità che meritano
per il lavoro profuso nei campi.

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

occupazionali.

1
6

Partito Democratico Santa Maria la Carità: Elezioni amministrative 25 Maggio 2014

Cambiare si deve!

1
7


Documenti correlati


Documento PDF programmaelettoralepd 2
Documento PDF programma elettorale 20
Documento PDF programma telese sindaco 2015
Documento PDF mese di maggio
Documento PDF piante alimurgiche del veneto di maria clara zuin
Documento PDF programma movimento 5 stelle


Parole chiave correlate