File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



rel haucke.pdf


Anteprima del file PDF rel-haucke.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


chiama una determinata causa (nesso tra condotta ed evento e tra evento e danno). Se il
Giudice è convito di questo tipico svolgimento, il nesso causale tra condotta, evento e
danno è da considerarsi provato. Sarà poi la controparte a dover confutare la prova prima
facie, dimostrando l’esistenza di eventi atipici (Katzenmeier § 8 II 2).
Tuttavia, l’applicazione fatta dai Giudici nella prassi è molto limitata. Ad esempio è stata
riconosciuta per eventi quali: infezioni, rischi da anestesia, guasti ad apparecchiature, e ,
anche se molto limitatamente, per la sterilizzazione (Katzenmeier § 8 II 2).
L’importante della prova prima facie riguarda soprattutto la determinazione del nesso di
causalità e della colpa, in quanto per la determinazione degli stessi l’esperienza e la morale sociale hanno notevole importanza: difatti, troviamo analisi giuridica e costatazioni di
fatto strettamente legate fra loro ( Leipold, standard della prova e dell’onere della prova
nel processo civile, p.16).
ESEMPI in cui è stato affermata la prova prima facie sono
RGZ 165, 336/339
casualità tra la sistemazione in una stanza con malati affetti da
scarlattina e insorgenza della malattia più tardi nei pazienti che ivi erano stati ricoverati.
BGH, VersR 1960, 416/417
BGH, VersR 1969, 553/553 Tubercolosi in un giovane paziente e debolezza patologia per
Tubercolosi. Particolare vulnerabilità di pazienti che sono stati a contatto costante con altri pazienti contagiosi.
Jaeger, VersR 1989, 994/994

Diverse prove per danni alla salute dopo iniezioni.

BGH, VersR 1961, 1118/1118 Dolore e paralisi per iniezione di un antireumatoide, prova di prime- facie per errata tecnica di iniezione.
BGHZ 11, 227/227 Malattia del beneficiario di una trasfusione di sangue da un affetto di
Lues (sifilide)
BGHZ 114, 284/290 Paziente non a rischio di HIV, trasmissione di HIV per donazione
di sangue, l’infezione è stata dimostrata con prima-facie.

BGH, VersR 1967, 792 bruciatura endogena dopo l’uso di un apparecchio chirurgico ad
alta frequenza.
BGH, LM § 286 ZPO (C) Nr. 15 Morsetti per arterie nella cavità addominale.
BGH, AHRS Kza 6410/3 Materiale per medicazioni (garza) nella cavità addominale
OLG Hamm, VersR 1978, 332/332
polmoni.

Parte di catetere lasciato nelle arterie fra cuore e

3