File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



pres sint CRAC PowerPoint .pdf



Nome del file originale: pres sint CRAC PowerPoint.pdf
Titolo: CRAC
Autore: ferruzzi

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® PowerPoint® 2010, ed è stato inviato su file-pdf.it il 11/06/2014 alle 11:41, dall'indirizzo IP 81.88.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1415 volte.
Dimensione del file: 6.4 MB (28 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


CRAC
Centro Ricerca Arte Contemporanea
associazione non profit

Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”
di Cremona

“Nella sua essenza, l’educazione è un esercizio di ottimismo: trasformare la realtà individuando proposte
utopiche”
Paulo Freire L’educazione come pratica di libertà

chi siamo

associazione culturale no-profit

Il CRAC è nato nel 2003
all’interno del Liceo Artistico,
configurandosi come un
progetto che tenta di coniugare
e saldare
la pratica didattica con la ricerca
delle arti visive, per fornire
la scuola e il territorio di uno
strumento formativo integrato
dalle finalità
educazionali e culturali

creare uno spazio-scuola sperimentale,
uno strumento didattico di

“prassi in formazione”,
luogo di elaborazione collettiva di
valori sociali condivisi, dove ricomporre rapporti
di confronto espressi dai vari ambiti disciplinari e
dall’attività messe in atto del fare arte

ricerca e sperimentazione
sono i due assi portanti:
raccogliere, studiare, analizzare la contemporaneità
per elaborare, immaginare, mettere in atto percorsi
di un futuro possibile per fare scuola e fare arte

la configurazione del Centro

attività espositiva
workshop

archivio

CRAC
aggiornamento e formazione

biblioteca
progetti didattici e progetti speciali

“Dobbiamo ripensare il mondo, far crescere la gioia di vivere valorizzando le relazioni umane, oltre che
proteggendo l’ambiente nel quale viviamo
L’economizzazione del mondo ha codificato la vita, ha fatto perdere la dimensione della meraviglia di
fronte all’essere
Non siamo più capaci di meravigliarci, e questo rischia di condannarci a quello che Heidegger chiama
oblio del mondo, oblio dell’essere
Serge Latouche

scuola

territorio

non vive separata dall’ambiente ma è pensata come
una forma-città, una città educativa dotata di un piano
regolatore per l’istruzione e la formazione continua dove
i progetti non si esauriscono dentro le pareti delle aule,
ma si allungano sull’intera rete dei luoghi dell’educazione
La scuola va ripensata come luogo plurale, centro di formazione,
dove i processi d’ alfabetizzazione/socializzazione si allungano
anche sui territori “naturali” e “sociali” dell’ambiente esterno
La prospettiva didattica è quella di una scuola aperta-dentro e apertafuori:
alla classe-interclasse, al ciuffo d’erba e al mattone,
al paesaggio e alla città

è il luogo naturale dove praticare la ricerca-azione, lo spazio complessivo di vita in cui sono
espressi nel tempo i rapporti familiari e sociali e quelli dell’economia e della storia
Noi pensiamo ad un “progetto scuola” a partire dagli attori che sono in scena e pensiamo che, in una
società esasperatamente micronizzata, i soggetti collettivi debbano saper rianimare la loro capacità
di fare storia, ancorandosi al tessuto di coesione sociale di cui essi appartengono e ne sono
espressione

le attività

1.

Nello spazio espositivo vengono
presentate, a scadenza mensile, mostre
e progetti con l’obiettivo di dare visibilità
al lavoro di giovani artisti impegnati
nella ricerca e nella sperimentazione
che operano in vari ambiti disciplinari

attività espositiva

Lo spazio espositivo è
l’occasione per fare
incontrare l’interno con
l’esterno.
Gli artisti, le forme
dell’arte con le sue
tematiche si
relazionano con gli
studenti in un progetto
di continuità

percorsi didattici
dei singoli
docenti

schede didattiche
multidisciplinari

7 mostre all’anno
una al mese
da Ottobre a Giugno
e due appuntamenti con
EDUCATIONAL
incontri con gli artisti
e
workshop

laboratori tematici
aperti alle scuole
del territorio

la forma-città

le attività

2.
progetti didattici
e speciali

enti
associazioni culturali no-profit
scuole
fondazioni
musei
Istituzioni
spazi privati

3.
aggiornamento
e
formazione

Il CRAC organizza, annualmente,
un ciclo di incontri con studiosi ed
esperti
del settore che hanno carattere
divulgativo
ed informativo,
rientrano nei corsi di
aggiornamento e
formazione indirizzati a insegnanti
e studenti
e sono aperti al territorio

Questioni aperte nell’arte contemporanea

la memoria storica

4.
archivio

biblioteca specializzata

2005
Riccardo Benassi

Decline Decadenza Tour

2005
Alberto Casiraghy - Aforismi

2008

Andrea Caretto – Raffaella Spagna
Materie Oscure – aula in fondo a sinistra

2008

Immaginéstesa

Andreco, Igor Cavallina, CocaColas Company, Luca Coclite, Ericailcane

2008
2009

Anna Maria Tina
Mona Lisa Tina

Controlled Mental Space
Human

2009

OsservatorioinOpera
Indenne
(Paola Sabatti Bassini, Piero Almeoni)

2009

Suzie Wong (Giusi Campisi, Flavia Belleri)

Senza il sogno di una cosa

2009

Ettore Favini

Il Testamento di Liebig

2009

Shinya Sakurai – Toshiki Kamigijo

Intelligence Surface

2004 Il Giardino di Luca
2006

Progetto
quartiere
Progetto
Quartiere

2004

Macerie, Rumori, Stanze

2006

Il Giardino di Luca La biblioteca elementare, forme per vivere la città

2007 Progetto Casina, il Cenacolo di Leonardo

2003-2005

Installazioni site specific per Neuropsichiatria Infantile

2006

Per Tana di Wurmkos,
Strategie alternative dell’abitare, Pac, Milano

2008

performance per il festival della poesia

2008

Health City,

per ASL
Salone dello Studente

2008

Cubo sensibile, ambiente multisensoriale

“nessuno si educa da solo,
gli uomini si educano insieme,
con la mediazione
del mondo”

paulo freire
pedagogia dell’oppresso

CRAC
Centro Ricerca Arte Contemporanea
associazione non profit

Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”
Via XI Febbraio 80 Cremona

tel/fax 0372 34190
cell+39 347 7798839
mail crac.cremona@artisticomunari.it
www.crac-cremona.org

TEAM
Dino Ferruzzi
Gianna Paola Machiavelli
Ferdinando Ardigò
comunicazione e stampa

Stefania Bianchi
Tamara Riboni


Documenti correlati


Documento PDF pres sint crac powerpoint
Documento PDF crac programma 2004 14
Documento PDF crac com stampa web
Documento PDF dimostrazione ultimo teorema di fermat
Documento PDF estratto ricerca food blogger ispoclick aifb 15 05 2014 m
Documento PDF allegato a


Parole chiave correlate