File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



cant .pdf


Nome del file originale: cant.pdf
Autore: Sabrina Masnata

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / OpenOffice 4.0.1, ed è stato inviato su file-pdf.it il 15/07/2014 alle 10:14, dall'indirizzo IP 93.35.x.x. La pagina di download del file è stata vista 842 volte.
Dimensione del file: 86 KB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Memoriale dei disagi e delle criticità relative ai cantieri del Terzo Valico, zona
Trasta.
12 luglio 2014
Da un’analisi dei documenti relativi ai cantieri e messa a nostra disposizione dal
Comune di Genova, abbiamo riscontrato che manca totalmente la parte relativa ai
cantieri delle zone Noce/Mulinetto e di Salita Cà dei Trenta, dove i lavori sono in
corso ormai già da mesi. I dati forniti riguardano solo ed esclusivamente il campo
base ( sede degli operai) dove non ci sono ne scavi ne trivellazioni.
In località Noce( Sal. Balila Grillotti), al momento, hanno spianato un terreno e
stanno cambiando le tubature del gas per poi interrarle a maggiore profondità, in
modo da consentire il transito di mezzi pesanti. Anche se questi lavori non sono
direttamente ricollegabili al Terzo Valico, ne sono una diretta conseguenza.
Riteniamo, quindi, che il Comune di Genova dovrebbe disporre di progetti e
capitolati relativi a tali lavori. Sempre nella zona Mulinetto, nei giorni scorsi era
attiva una trivella. La zona dei lavori è stata cintata con una rete, ma non compaiono
ancora cartelli che segnalino il pericolo relativo al cantiere attivo.
Presso il cantiere della Noce, abbiamo rilevato quanto segue: il passaggio pedonale di
Salita Ballilla Grillotti è stato deviato, fino a poco tempo fa, all'interno del cantiere
stesso; adesso è stato fatto un selciato (laterale al cantiere) in cemento che si collega e
Via del Lazzaretto ma riteniamo poco agibile e non sicura.. Gli abitanti del Mulinetto,
antico caseggiato che si trova sul Rio Trasta, adiacente alla zona di uscita delle future
gallerie del Terzo Valico, hanno comunicato che, quella sarà la strada che dovranno
percorrere dal momento in cui il sentiero lungo il fiume sarà interdetto ai pedoni.
Questo recherà loro molti disagi anche perchè pare che la promessa strada carrabile
pare non sia più in previsione.
In questi ultimi tempi, in particolare a partire dalla prima settimana di luglio si è
intensificato il traffico di mezzi pesanti lungo Via Trasta, in direzione del cantiere in
località Noce. I mezzi usati sono serviti per trasportare ruspe, trivelle e materiale di
scavo, quest'ultimo trasportato spesso senza copertura come potrà notare da foto in
allegato. Gli abitanti della zona lamentano i seguenti disagi relativi al passaggio di
camion:

1. Traffico bloccato a causa del fatto che i mezzi pesanti non riescono a passare in
alcuni tratti particolarmente stretti;
2. Necessità di rimuovere spesso le auto posteggiate per consentire il passaggio
dei camion che, spesso, sono costretti a percorrere l’intera Via Trasta in
retromarcia, non garantendo la sicurezza dei pedoni.
Talvolta, si è anche verificato il passaggio di mezzi da scavo o schiacciasassi, privi di
targa, su strada.
In data 3 luglio, inoltre, è stato trasportato un carico di tubi (che saranno utilizzati
dalla ditta che sta sostituendo il vecchio impianto del gas alla Noce) molto sporgente
e senza opportuna segnalazione. In tale occasione è stata avvisata la Polizia
Municipale che, a causa degli impegni presso la manifestazione dell’ILVA in corso a
Cornigliano, non ha potuto mandare pattuglie a controllare. La situazione preoccupa
gli abitanti di Via Trasta che già ora sono costretti a tenere le finestre chiuse per il
continuo passaggio dei mezzi che procurano smog e rumore. Ci si chiede come si
potrà fare nel momento in cui il passaggio di mezzi pesanti aumenterà ancora, come
da previsioni. Sarebbe quindi opportuno che il comune e/o municipio intervenissero a
garantire il benessere dei cittadini installando delle centraline per il rilevamento smog
con la massima urgenza.

Nei prossimi giorni visiteremo i cantieri di Cà dei Trenta e la zona sovrastante il
cantiere relativo al campo base deglio operai. Alcuni abitanti hanno già lamentato il
rumore che inizia al mattino molto presto e il disagio dato dall’illuminazione
notturna.


cant.pdf - pagina 1/2
cant.pdf - pagina 2/2

Parole chiave correlate