File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



CMR.pdf


Anteprima del file PDF cmr.pdf

Pagina 1 23424

Anteprima testo


0.741.611

Circolazione stradale

4. La presente Convenzione non si applica:
a.

ai trasporti effettuati in base a convenzioni postali internazionali;

b.

ai trasporti funebri;

c.

ai traslochi.

5. I contraenti s’impegnano a non introdurre, mediante accordi particolari conclusi
fra due o più parti, modifiche alla presente Convenzione salvo quelle intese a sottrarre alle sue disposizioni il traffico di frontiera o ad autorizzare, per i trasporti che
sono eseguiti esclusivamente sul loro territorio, l’impiego della lettera di vettura
rappresentativa della merce.
Art. 2
1. Se, su una parte del percorso, il veicolo sul quale si trovano le merci è trasportato,
senza che queste ne siano scaricate, per mare, per ferrovia, per via navigabile interna, o per via aerea, – eccettuati, eventualmente, i casi previsti nell’articolo 14 –, la
presente Convenzione si applica nondimeno all’intero trasporto. Tuttavia, nella
misura in cui si provi che una perdita, un’avaria o un ritardo nella consegna della
merce, avvenuto nel corso del trasporto non stradale, non è stato causato da un atto o
da un’omissione del vettore stradale e che esso proviene da un fatto che poté solo
prodursi nel corso e a causa del trasporto non stradale, la responsabilità del vettore
stradale non è disciplinata dalla presente Convenzione, ma nel modo secondo cui la
responsabilità del vettore non stradale sarebbe stata stabilita se fosse stato concluso
un contratto di trasporto fra il mittente e il vettore non stradale per il solo trasporto
della merce, conformemente alle disposizioni imperative di legge concernenti il
trasporto non stradale di merci. Ove mancassero tali disposizioni, la responsabilità
del vettore stradale è disciplinata dalla presente Convenzione.
2. Se il vettore stradale provvede anche al trasporto non stradale, la sua responsabilità è parimente disciplinata dal paragrafo primo, come se la sua doppia funzione di
vettore fosse esercitata da due persone diverse.

Capo II
Persone per le quali il vettore risponde
Art. 3
Ai fini dell’applicazione della presente Convenzione, il vettore risponde – come se
fossero propri – degli atti e delle omissioni dei suoi dipendenti e di tutte le altre
persone dei servizi delle quali egli si avvale per l’esecuzione del trasporto, quando
tali dipendenti o tali persone agiscono nell’esercizio delle loro funzioni.

2