File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



CMR.pdf


Anteprima del file PDF cmr.pdf

Pagina 1...5 6 78924

Anteprima testo


Contratto di trasporto internazionale (CMR) – Conv.

0.741.611

2. Tuttavia, se le circostanze consentono l’esecuzione del trasporto a condizioni
diverse da quelle previste nella lettera di vettura e se il vettore non ha potuto ottenere
in tempo utile le istruzioni dalla persona cui spetta il diritto di disporre della merce
in conformità dell’articolo 12, egli adotta i provvedimenti che ritiene più opportuni
nell’interesse della persona medesima.
Art. 15
1. Qualora, dopo l’arrivo della merce al luogo di destinazione, sopravvengano
impedimenti alla riconsegna, il vettore chiede istruzioni al mittente. Se il destinatario
rifiuta la merce, il mittente ha il diritto di disporne senza dover produrre il primo
esemplare della lettera di vettura.
2. Anche dopo aver rifiutato la merce, il destinatario può sempre chiederne la riconsegna, purché il vettore non abbia ricevuto istruzioni contrarie dal mittente.
3. Se l’impedimento alla riconsegna sopravviene dopo che il destinatario, in conformità del diritto conferitogli dall’articolo 12 paragrafo 3 ha dato ordine di riconsegnare la merce ad altra persona, il destinatario si sostituisce al mittente e tale altra
persona si sostituisce al destinatario, agli effetti dell’applicazione dei paragrafi 1 e 2.
Art. 16
1. Il vettore ha diritto al rimborso delle spese causate dalla sua domanda d’istruzioni
o dall’esecuzione delle istruzioni ricevute, a meno che queste spese non dipendono
da sua colpa.
2. Nei casi previsti nell’articolo 14 paragrafo 1 e nell’articolo 15 il vettore può
scaricare immediatamente la merce per conto dell’avente diritto; dopo l’operazione
di scarico, il trasporto è considerato terminato. Il vettore assume allora la custodia
della merce. Egli può tuttavia affidare la merce a terzi, nel quale caso egli è responsabile solo della prudente scelta del terzo. La merce resta gravata dei crediti risultanti dalla lettera di vettura e di tutte le altre spese.
3. Il vettore può disporre per la, vendita della merce senza attendere istruzioni
dell’avente diritto quando la natura deperibile o lo stato della merce lo giustifichi o
quando non esista alcuna proporzione fra le spese di custodia e il valore della merce.
Negli altri casi, egli può parimenti disporre per la vendita, qualora l’avente diritto
non gli abbia impartito, entro un termine adeguato, istruzioni contrarie, la cui esecuzione possa essere ragionevolmente pretesa.
4. Se la merce è stata venduta in applicazione del presente articolo, il ricavato della
vendita deve essere messo a disposizione dell’avente diritto, dedotte le spese che
gravano la merce. Se tali spese fossero superiori al ricavato della vendita, il vettore
ha diritto alla differenza.
5. Il modo di procedere in caso di vendita è determinato dalla legge o dagli usi del
luogo in cui si trova la merce.

7