File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



manuale della salute di santa idelgarda.pdf


Anteprima del file PDF manuale-della-salute-di-santa-idelgarda.pdf

Pagina 1...4 5 678310

Anteprima testo


femminili, non solo perché Ildegarda era una donna, ma poiché le
qualità positive sono più preponderanti nelle donne. Spesso i vizi
sono caratterizzati da uomini le cui parti del corpo sono
trasformate in piedi mostruosi («da cavallo»), forse perché l'uomo
diventa un animale se si lascia vincere dai vizi.
Ogni vita umana è ordinata in senso cosmico e storico, mentre
l'uomo descritto da Ildegarda conosce per esperienza le
trentacinque stazioni di vizi e di virtù. La maggior parte delle
malattie sono una risposta del corpo in seguito alla mancanza di
buone qualità. Nella sua psicoterapia Ildegarda spiega che i vizi e
le virtù sono localizzati secondo i punti cardinali e i segmenti del
corpo.
Oggi si parla di zone di rifrazione o «zone di Head» sulla pelle
sulla quale, per esempio, si eliminano delle debolezze organiche
per scarificazione o moxibustione. Infatti Ildegarda scrive:
«Ho visto un uomo di tale statura che raggiungeva le più alte
nubi del cielo e gli abissi della terra. Le sue spalle dominavano le
nubi dell'etere raggiante... Così mi è apparso, guardando ad Est e a
Sud» (Vita merit. I, 5)
In questa parte del corpo Ildegarda scorge i vizi e le virtù
dall'uno al sette, che sono localizzate nella testa.
I primi cinque corrispondono ai cinque organi dei sensi, e sono
descritti nei relativi capitoli:
1. Amor saeculì
(amore profano)

Amor caelestis
(amore celeste)

2.Petulantia

Disciplina

(esuberanza)

(buoni costumi)

3. Joculatrix
(gusto dei piaceri)
4. Obduratio
(durezza di cuore)

5. Ignavia
(pigrizia)

Verecundia
(pudore)
Misericordia
(misericordia)

Divina Victoria
(vittoria divina)