File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



SU CHE COSA LAVORA IL GRAFOLOGO new .pdf


Nome del file originale: SU CHE COSA LAVORA IL GRAFOLOGO-new.pdf
Autore: Anna Dondero

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Office Word 2007, ed è stato inviato su file-pdf.it il 16/10/2014 alle 17:42, dall'indirizzo IP 5.87.x.x. La pagina di download del file è stata vista 609 volte.
Dimensione del file: 86 KB (1 pagina).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


SU CHE COSA LAVORA IL GRAFOLOGO PER FARE UN PROFILO?

 Su scritture manoscritte in originale – il che sembra evidente ed ovvio, ma al grafologo capitano a
volte le richieste più strane. Sensate, a volte, in campo peritale, ma non per un Profilo.
 Su documenti di cui sia in legittimo possesso, con semplice lettera di incarico (v. Codice
Deontologico Europeo).
 Uno di questi documenti (sì, preferiremmo abbondanza di documenti...), quello principale su cui
fare il piano di lavoro, è bene che sia una lettera al grafologo stesso (la lettera offre una data, un
testo, una firma, un’impaginazione, tutte cose utili al grafologo).
 E’ bene che tale lettera sia su foglio bianco A4: le righe (o quadretti) possono rendere un po’ più
difficile valutare la tenuta del rigo o possono rendere meno libera l’interlinea o condizionare la
dimensione...
 E’ bene che il foglio sia scritto a biro: il pennarello rende più difficile o impossibile valutare la
pressione o certi aspetti del tratto, la matita facilmente crea un ambiente “imbrattato” se morbida o
graffiante se dura. Le stilografiche vanno benone, anche se ormai sono strumento così poco
prescelto che il grafologo deve sapersi “tarare” su di loro. La richiesta di scrivere a biro non
dev’essere comunque tassativa. Se il cliente abitualmente usa altri strumenti, fossero pure le odiose
penne cancellabili da prima elementare, è opportuno accettare la sua scelta.
 E’ bene controllare che la biro non perda inchiostro di suo, chiedere se il colore blu o nero è scelto
volutamente, ricordare al cliente che non scriva da malato in treno con appoggio precario... ossia
che ci fornisca un documento valido: in questo conta il nostro (e suo) buon senso!
 Il documento principale, ossia la lettera al grafologo, è bene che sia spontaneo, non ricopiato
(cambierebbero un po’ la continuità, la tenuta del rigo, la velocità...), di argomento ininfluente:
meglio chiedere al cliente di parlare del più e del meno, intanto il testo non sarà quasi letto...
 Se possibile, si richiedono anche altri documenti, ad es. una brutta copia più spontanea oppure
anche dei documenti anteriori (l’ideale sarebbe ricostruire tutta la storia dell’evoluzione grafica del
cliente) oppure anche gli opportuni disegni su consegna in uso al grafologo di metodo francese, se
si hanno gli strumenti culturali per una loro lettura grafologica, rigorosamente non psicologica.
 I documenti anteriori ed ulteriori rispetto a quello principale possono, a malincuore, essere forniti
non in originale: il lavoro su fotocopia o, peggio ancora, su fax vale pochissimo, facendoci mancare
molti dati e sfalsandone altri.
 Nel documento stesso è bene che il cliente enunci i dati che a noi interessano: età, sesso, studi,
professione, mancinismo, malattie che possono avere effetti sulla scrittura...: non siamo indovini, al
contrario ci è utile paragonare quello che appare dalla grafia con i dati biografici comunicati, per
non dar peso ad alcuni elementi grafici o per darne molto ad altri.


Anteprima del documento SU CHE COSA LAVORA IL GRAFOLOGO-new.pdf - pagina 1/1

Documenti correlati


Documento PDF tiamerosemprepieroangela
Documento PDF lormagiugno2019
Documento PDF le molecole di segnalazione redox e il processo di guarigione
Documento PDF mozione in merito alla grave situazione del venezuela emendata
Documento PDF flyerbaplantilla textoeus
Documento PDF flyerbaplantilla textoita


Parole chiave correlate