File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Handout Fissazioni .pdf



Nome del file originale: Handout-Fissazioni.pdf
Autore: Luca Marengo

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da PowerPoint / Mac OS X 10.7.3 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 05/11/2014 alle 23:17, dall'indirizzo IP 92.105.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1092 volte.
Dimensione del file: 2.1 MB (20 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Traumatologia - Fissazioni
Formazione sanitaria SATi

sabato 5.5.2012 - 10.11.2012
Dr.med.Fabio Fransioli - SDP Christian Morosi

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Venite chiamati per soccorrere un’anziano signore scivolato sul
sentiero per il lago delle Pigne.

Ecco la situazione

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Obiettivi
Al termine della formazione la/il partecipante sarà in grado di:
-  Riconoscere una possibile lesione traumatica agli arti ed alla
colonna vertebrale
-  Applicare le misure di soccorso adeguate al paziente ed alla
situazione

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Principi di base: cosa s‘intende per lesione
traumatica agli arti
-  Distorsioni, lussazioni e fratture sono delle lesioni che
riguardano - nel loro complesso - ossa ed articolazioni ma...
-  Distorsione: movimento forzato di un articolazione con il
successivo ritorno in sede delle varie parti. Nella distorsione
abbiamo una lesione dei legamenti dell‘articolazione, di varia
gravità
-  Lussazione: i capi ossei articolari restano dislocati (non
tornano più nella loro sede) ed abbiamo inoltre una rottura
della capsula articolare
-  Frattura: rottura di un osso, che perde così la sua capacità di
sostegno
Vers 15.03.2012 - ff / chm

Che tipi di fratture ci sono?
-  Composta: l‘osso conserva il suo allineamento e la sua
geometria originali
-  Scomposta: i monconi della frattura hanno perso il loro
allineamento
E poi...
-  Chiusa: non vi sono lacerazioni dei tessuti molli (muscolo,
cute)
-  Aperta: uno o tutti e due i monconi hanno lacerato i tessuti
molli e sono poi rientrati all‘interno
-  Esposta: uno o tutti e due i monconi sono visibili attraverso la
lacerazione
-  Complicata: oltre alla frattura abbiamo lesioni a nervi e/o vasi
sanguigni
Vers 15.03.2012 - ff / chm

Come riconosco una sospetta frattura?
-  Deformazione evidente
-  Gonfiore
-  Dolore
-  Mobilità o posizione dell‘arto anormale
-  Movimenti impossibili da parte dell‘infortunato
Ricorda però di tenere presente anche il meccanismo lesivo
(caduta, urto, colpo inferto, ecc.) ed eventuali sostanze che
possono alterare la percezione (alcool, farmaci, stup, ecc.)
NEL DUBBIO, FISSARE COMUNQUE!
Vers 15.03.2012 - ff / chm

Cosa faccio?
-  Ricorda: una persona muore prima di tutto se le vie aeree non
sono pervie, se non può respirare adeguatamente, se perde
troppo sangue o il suo cuore non funziona correttamente.
Perciò: RISPETTA LA REGOLA A-B-C e tratta prima questi
aspetti = organi vitali!
Non lasciarti fuorviare da quanto è visibile! Il vero problema
potrebbe non essere subito evidente!

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Quando una frattura genera un‘emorragia...
Fratture ossee e perdita di sangue ( tot. 5 litri ca.)
-  Radio/ulna (avambraccio)
-  Omero (braccio)

ca 250 - 500 ml
ca 500 - 750 ml

-  Tibia / fibula
-  Femore

ca 500 - 1000 ml
ca 1000- 2000 ml (40% del sangue !)

-  Bacino

> 1000 ml

Vers 15.03.2012 - ff / chm

E le fratture? Alcune regole di base...
-  Impedisci i movimenti dell‘arto/degli arti lesionati: aiuta a
controllare meglio il dolore, previene complicazioni e rende
trasportabile l‘infortunato
-  Articolazioni: per principio le devo bloccare a monte e a valle
della frattura
-  Ferite concomitanti: bendaggio sterile / protettivo
-  Monconi esposti: MAI riposizionarli/farli rientrare. Pericolo
d‘ulteriori danni ed infezioni gravi
-  Lavora con calma ed in modo coordinato! Evita movimenti
bruschi
Queste regole puoi applicarle anche in caso di distorsioni e
lussazioni!
Vers 15.03.2012 - ff / chm

Cosa posso utilizzare per la fissazione?
Materiale di fortuna
(stecche improvvisate):
-  Giornali / pezzi di cartone
-  Stracci / parti d‘indumenti
-  Teli/coperte / asciugamani
-  Assicelle / picchetti / rami

Materiale specifico (sanitario):
-  Stecche
-  Sam-Splint
-  Collarino cervicale
-  Asse spinale

-  corda

-  Corsetto Ferno-KED
-  Materassino vacuum

-  ...

-  ...

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Come devo procedere?
1. preparazione del materiale
- Misurare la lunghezza della stecca sul lato sano
- Preparare materiale per imbottitura ed ev.medicazione
- Preparare materiale per fissaggio (bende, cinghie,….)

2. applicazione della fissazione:
- un soccorritore tiene ferma la parte del corpo lesa, un altro o più
applicano la stecca

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Alcune possibilità

con mezzi improvvisati e presidi

specifici
-  Dita

– fissazione con altro dito (togliere gli anelli)
- stecca samsplint

-  Polso/avambraccio - cartone,..
- samsplint
-  Spalla

- f.al corpo (giacca)
- triangolo /quadrangolo

-  Colonna vertebrale - porta / snowboard
- asse spinale / barella a pala e materassino / ferno-KED
-  Gamba

- con altra gamba
- Fernoked / samsplint

-  Caviglia

- cartone /scatola / con altro piede
- samsplint
Vers 15.03.2012 - ff / chm

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Fissazione della colonna Cervicale
Samsplint©
•  Adattare a forma di U attorno al mento
•  Fissare all’altezza dello sterno
•  Avvolgere attorno al collo

Collarino cervicale
Adattare al paziente

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Il collarino cervicale
Principi base:
-  Almeno 2 soccorritori
-  1 tiene la testa, l‘altro posa il
collarino cervicale
-  Mettere il collarino solo se la testa
è in asse = paziente supino o seduto
Attenzione: se presenza di dolore e/o Resistenza alla messa in
asse NON FORZARE IL MOVIMENTO!
Moltissimi modelli in commercio = vedere le istruzioni specifiche!
Vers 15.03.2012 - ff / chm

Asse (o tavola) spinale
Principi base:
-  1 soccorritore tiene sempre la
testa e dirige le manovre
-  3 persone spostano il
paziente e posano l‘asse
-  Il più esperto alla testa
-  Il meno esperto ai piedi /
sposta l‘asse

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Conclusioni
-  Valuta sempre secondo la regola A-B-C-D-E
-  Stabilisci le priorità del trattamento ed evacuazione (organi
vitali: cervello-cuore-polmoni)
-  Tieni sempre in considerazione la dinamica dell’infortunio e gli
eventuali fattori che potrebbero “mascherare” la gravità
-  Rendi il paziente con fratture trasportabile = fissazioni!
-  Attenzione alla colonna vertebrale
-  Attenzione a complicazioni con compromissione delle funzioni
vitali

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Domande ?

Vers 15.03.2012 - ff / chm

Referenze bibliografiche
-  ISTRUZIONE DI BASE PER IL SERVIZIO SANITARIO, Esercito Svizzero
-  ASSISTENZA SANITARIA NEL SOCCORSO IN MONTAGNA, Luigi Piatti CAI/CNSAS
-  RETTUNGASSISTENT UND RETTUNGSANITÄTER, 7. Auflage , diversi autori - SPRINGER
-  GUIDE MEDICAL DES ESPACES SAUVAGES, Dr. Isabelle Philippe – OLIZANE
-  PHTLS, 6. edizione, diversi autori – ELSEVIER MASSON
-  PRONTO SOCCORSO E INTERVENTI DI EMERGENZA, 8. edizione, diversi autori – MC GRAW-HILL
-  Documentazione elettronica FCTSA, corsi RESQ - 2012
-  Documentazione elettronica SALVA, corsi diversi - 2012

Vers 15.03.2012 - ff / chm



Parole chiave correlate