File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



LEGGE 18 dicembre 1984.pdf


Anteprima del file PDF legge-18-dicembre-1984.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Anteprima testo


3. In deroga all'articolo 4 ed in mancanza di scelta effettuata a
norma dell'articolo 3, tali contratti sono sottoposti alla legge del
paese nel quale il consumatore ha la sua residenza
abituale
sempreche' ricorrano le condizioni enunciate al paragrafo 2 del
presente articolo.
4. Il presente articolo non si applica:
a) al contratto di trasporto;
b) al contratto di fornitura di servizi quando i servizi dovuti
al consumatore devono essere forniti esclusivamente in un paese
diverso da quello in cui egli risiede abitualmente.
5. In deroga al paragrafo 4, il presente articolo si applica al
contratto che prevede per un prezzo globale prestazioni combinate di
trasporto e di alloggio.
ARTICOLO 6
Contratto individuale di lavoro
1. In deroga all'articolo 3, nei contratti di lavoro, la scelta
della legge applicabile ad opera delle parti non vale a privare il
lavoratore della protezione assicuratagli dalle norme imperative
della legge che regolerebbe il contratto, in mancanza di scelta, a
norma del paragrafo 2.
2. In deroga all'articolo 4 ed in mancanza di scelta a norma
dell'articolo 3, il contratto di lavoro e' regolato:
a) dalla legge del paese in cui il lavoratore, in esecuzione del
contratto compie abitualmente il suo lavoro, anche se e' inviato
temporaneamente in un altro paese, oppure
b) dalla legge del paese dove si trova la sede che ha proceduto
ad assumere il lavoratore, qualora questi non compia abitualmente il
suo lavoro in uno stesso paese,
a meno che non risulti dall'insieme delle circostanze che il
contratto di lavoro presenta un collegamento piu' stretto con un
altro paese. In questo caso si applica la legge di quest'altro paese.

ARTICOLO 7
Disposizioni imperative e legge del contratto
1. Nell'applicazione, in forza della presente convenzione, della
legge di un paese determinato potra' essere data efficacia alle norme
imperative di un altro paese con il quale la situazione presenti uno
stretto legame, se e nella misura in cui, secondo il diritto di
quest'ultimo paese, le norme stesse siano applicabili quale che sia
la legge regolatrice del contratto. Ai fini di decidere se debba
essere data efficacia a queste norme imperative, si terra' conto
della loro natura e del loro oggetto nonche' delle conseguenze che
deriverebbero dalla loro applicazione o non applicazione.
2. La presente convenzione non puo' impedire l'applicazione delle
norme in vigore nel paese del giudice, le quali disciplinano
imperativamente il caso concreto indipendentemente dalla legge che
regola il contratto.

ARTICOLO 8
Esistenza e validita' sostanziale
1. L'esistenza e la validita' del contratto o di una
sua
disposizione si stabiliscono in base alla legge
che
sarebbe
applicabile in virtu' della presente convenzione se il contratto o la
disposizione fossero validi.
2. Tuttavia un contraente, al fine di dimostrare che non ha dato il
suo consenso, puo' riferirsi alla legge del paese in cui ha la sua
residenza abituale, se dalle circostanze risulti che non sarebbe
ragionevole stabilire l'effetto
del
comportamento
di
questo
contraente secondo la legge prevista nel paragrafo 1