File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



a bordo della mehari verde.pdf


Anteprima del file PDF a-bordo-della-mehari-verde.pdf

Pagina 1...4 5 678222

Anteprima testo


dell’occidente (dal cristianesimo all’illuminismo raziocinante, dal
marxismo all’«etica» capitalistica di weberiana memoria) nelle quali
questo atteggiamento culturale si esprimeva, sia pure con accenti e
intonazioni diverse, vi è ancora una fede che sorregge la cultura − la
vera cultura − e, se questa fede esiste tuttora, quali sono i suoi punti di
riferimento ideale?
Per rispondere a tale quesito, va segnalato che il pericolo maggiore
che la cultura contemporanea deve affrontare è quello di una deriva
culturale sempre più orientata verso il permissivismo ed il nichilismo
tecnocratico e sempre meno attenta al soggetto-persona, inteso come
centro d’imputazione di dignità e valori universali che quelle grandi
narrazioni avevano per tanti secoli alimentato col soffio della cultura
umanistica.
Un insigne Maestro della Scienza dell’Educazione, originario della
nostra terra1, ha osservato che, a voler cogliere l’atmosfera culturale
del nostro tempo, deve riconoscersi che i processi di globalizzazione
tecnologica e tecnocratica hanno progressivamente eroso le fondamenta
dell’umanesimo teocentrico ed antropocentrico che, per diversi millenni,
aveva dato un senso ed uno scopo al cammino dell’uomo sulla Terra.
Su questo sfondo va ritrovata e rifondata l’identità culturale del nostro
tempo attraverso un serrato confronto dialettico sia con i teorici del
moderno pensiero permissivista/nichilista, sia con i fautori di un
umanesimo tecnocratico, scientista e nichilista, nel quale l’uomo, privato
di un orizzonte di senso, finisce con l’essere abbandonato a se stesso,
disorientato nell’infinita complessità dei processi di globalizzazione e
modernizzazione.
Oggi si combattono aspramente due opposte concezioni del mondo e
del destino dell’Uomo sulla terra: l’una, alimentata dal pensiero forte
della metafisica, dall’ansia della ricerca della verità e del fondamento
di senso dell’agire umano, caratterizzata da un’opzione trascendentale,
metastorica e metafisica della persona umana, consapevole della sua
ontologica discontinuità rispetto al resto del creato (animali e natura);
l’altra, nutrita di pensiero debole, caratterizzata dall’assenza di verità
assolute e di ragioni fondanti, dominata dalla Galassia informatica

6