File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Sussidio ragazzi V Quaresima B 2015 .pdf


Nome del file originale: Sussidio_ragazzi_V_Quaresima_B_2015.pdf
Autore: don Paolo

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Publisher 2010, ed è stato inviato su file-pdf.it il 24/03/2015 alle 12:32, dall'indirizzo IP 151.25.x.x. La pagina di download del file è stata vista 739 volte.
Dimensione del file: 1.1 MB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


DI

QUARESIMA -

22 marzo 20

15

Dal vangelo secondo Giovanni

L’ora
È “l’ora di Gesù”,
ciò per cui è stato
mandato:
realizzare la
volontà del padre,
la salvezza degli
uomini. È l’ora
della passione,
della croce, della
morte, della ...
gloria! È la Pasqua.

Leggi a

nche:

,31-34
Ger 31 4.12-15
Sal 50,35,7-9
b
E

In quel tempo, tra quelli che erano sali
ti per il culto
durante la festa c’erano anche alcuni
Greci. Questi si
avvicinarono a Filippo, che era di Bet
sàid
e gli domandarono: «Signore, vogliam a di Galilea,
o
Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi vedere Gesù».
Andrea e Filippo
andarono a dirlo a Gesù. Gesù rispose
loro: «È venuta
l’ora che il Figlio dell'uomo sia glor
ificato. In verità, in
verità io vi dico: se il chicco di gran
o, cad
non muore, rimane solo; se invece muo uto in terra,
re, produce
molto frutto. Chi ama la propria vita
, la perde e chi
odia la propria vita in questo mondo,
la
la vita eterna. Se uno mi vuole servire, conserverà per
mi segua, e
dove sono io, là sarà anche il mio serv
itore. Se uno
serve me, il Padre lo onorerà. Adesso
l’anima mia è
turbata; che cosa dirò? Padre, salvami
da quest’ora?
Ma proprio per questo sono giunto a
quest’ora! Padre,
glorifica il tuo nome». Venne allora
una
«L’ho glorificato e lo glorificherò anc voce dal cielo:
ora!». La folla,
che era presente e aveva udito, diceva
che era stato un
tuono. Altri dicevano: «Un angelo gli
ha parlato».
Disse Gesù: «Questa voce non è ven
uta
voi. Ora è il giudizio di questo mondo; per me, ma per
ora il principe
di questo mondo sarà gettato fuori. E
io, quando sarò
innalzato da terra, attirerò tutti a me»
. Dic
per indicare di quale morte doveva mor eva questo
ire.

Filippo
Filippo è uno dei
12 Apostoli di
Gesù. Anche lui
come Andrea e
Simon Pietro
faceva il pescatore
ed era originario di
Batsaida. Inizia la
sua “missione di
testimone”
parlando di Gesù al
suo amico
Natanaele
(Bartolomeo). Di lui
si parla poco nel
Vangelo perché ...
non… parla molto!

B

Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino + Ufficio catechistico

V DOMENICA

Gv 12,20-33

aresima, e
ormai il termine della Qu
do
en
ng
giu
rag
o
am
sti
,
i greci, presenti
V del nostro cammino
. Nel vangelo di oggi, alcun
nta
Con questa domenica, la
Sa
na
ma
tti
Se
lla
ne
re Gesù.
rni, entreremo
o il desiderio di voler vede
ipp
Fil
a
o
on
alla fine di questi sette gio
im
pr
es
,
ua
sq
profondamente.
rusalemme per la Pa
almente Gesù, conoscerlo
re
è
i
tra la folla di pellegrini a Ge
ch
e
pir
ca
di
a
a
gli
vo
re, nasconde la
risponde che è giunta la su

Ge
i,
ec
gr
i
de
Questa richiesta del vede
sta
hie
ric
che la sua
o e Andrea riferiscono la
ci fa comprendere, però,

Ge
a.
zz
Ecco perché quando Filipp
ne
pie
a
su
la
ta
sugli
Egli si rivelerà in tut
lla riscossa, della vittoria
de
fo,
on
tri
l
de
a
“ora”. È in quest’ora che
ell
qu
i,
no
alla
da quella che aspettiamo
e è la croce, conducendo
ch
e
am
inf
“ora” è del tutto diversa
olo
tib
pa
el
qu
l
rabola del
verrà quando salirà su
rte, e lo fa capire con la pa
mo
e
altri. La sua vera gloria av
e
on
ssi
pa
lla
de
a
ell
presto.
sua “ora” è qu
lla sua morte che avverrà
de
rla
pa
,

salvezza ogni persona. La
di
rla
pa

i fonte di vita
del chicco di grano Ge
salvezza, che sarà per no
a
str
chicco di grano. Parlando
no
la

rte
po
e
ch
,
sarà feconda
e noi! Però
Dice però che la sua morte
le sue orme… quindi anch
o
an
gu
se
li
po
ce
dis
oi
dire che
su
i
e anche
rire fisicamente! Lui vuole
mo
o
iam
nuova. Ma è necessario ch
bb
do
e
ch
e
dir
stro
se Gesù non vuole
po, le nostre capacità, il no
tem
o
str
no
il
e:
attenzione... con quella fra
or
am
n
tarsi, di
di donare tutto a tutti co
sù, il suo modo di compor
Ge
di
a
vit
dobbiamo avere il coraggio
ssa
ste
la
ica
ind
ni
r portare frutto ce la
sempre amando gli uomi
to
su
vis
ha

Ge
ri:
alt
servizio… tutto! La via pe
gli
arsi de
stessi,
i, di pensare, di preoccup
non pensiamo solo a noi
do
an
qu
a
vit
la
voler bene, di impegnars

e
ch
me
i stessi!
i possiamo essere il se
la vita, più realizziamo no
mo
nia
più di se stesso. Anche no
do
Più
ri.
alt
li
ag
di Dio e lo doniamo
ma ci apriamo all’amore

Signore Gesù,
quando Andrea e Filip
po ti riferiscono
la richiesta dei greci ch
e vogliono vederti,
Tu rispondi che è giun
ta la tua ora,
perché vuoi farci capi
re che
per conoscerti in prof
ondità
dobbiamo guardarti su
lla croce,
quando doni la tua vita
per la salvezza dell’um
anità,
quando muori per noi…
come il chicco di gran
o che porta frutto…
solo se muore.
Signore Gesù,
aiutaci ad essere com
e te chicco di grano,
donando il nostro tem
po, le nostre energie,
le nostre capacità… la
nostra vita
a te a ai fratelli.

le
Per superare l’indifferenza e
edere a tutti
chi
rei
vor
nostre pretese di onnipotenza,
sima come un
di vivere questo tempo di Quare
re, come ebbe a dire
percorso di formazione del cuo
caritas est, 31). Avere
Benedetto XVI (Lett. enc. Deus
nifica avere un cuore
un cuore misericordioso non sig
cordioso ha bisogno di
debole. Chi vuole essere miseri
tentatore, ma aperto a
un cuore forte, saldo, chiuso al
penetrare dallo Spirito e
Dio. Un cuore che si lasci com
che conducono ai
portare sulle strade dell’amore
un cuore povero, che
fratelli e alle sorelle. In fondo,
à e si spende per
conosce cioè le proprie povert
forte e misericordioso,
l’altro… Allora avremo un cuore
cia chiudere in se
vigile e generoso, che non si las
ne della globalizzazione
stesso e non cade nella vertigi
dell’indifferenza.
resima 2015
Dal Messaggio per la Qua

parrocchie le o Questa domenica, nelle n
fferte racco
ostre
saranno devolu lte durante la Messa,
te alla Ca
mentre sabato
28 marzo, ci sa ritas diocesana,
rà nei supermer
della nostra Dio
ce
si
la

R
accolta alime cati
Non lasciatev
ntare”.
i sfuggire l’o
c
c
a
si
o
n
e
p
er
gesto di cond
ivisione e di so fare un
lidarietà

à,
enerosit
g
n
o
c
,
are
… a don tenzione,
at
,
a chi
tempo
ervizio… tidianità…
s
,
à
it
il
disponib anto nella quo
cc
ci vive a

Metti in ordine i chicchi di grano contenenti diverse sillabe. Verrà fuori una frase di Gesù… che ci aiuta a
comprendere meglio il messaggio di questa domenica.

R

TE

RA

TO
SE

MU
O

DU

NO

GRA

CE

TO

CH

DI
TO

RE

CA

IC

FRUT

RA

IN

CO

DU

PRO

IL

MOL


Sussidio_ragazzi_V_Quaresima_B_2015.pdf - pagina 1/2
Sussidio_ragazzi_V_Quaresima_B_2015.pdf - pagina 2/2

Documenti correlati


Documento PDF rel haucke
Documento PDF regolamento italiano 2
Documento PDF in arrivo la revisione della en1279
Documento PDF analisi bio 2f
Documento PDF regolamento
Documento PDF storia dei banchi prova freni


Parole chiave correlate