File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



La Sveglia Maggio 2015 pag.1 8 .pdf



Nome del file originale: La Sveglia Maggio 2015_pag.1-8.pdf
Autore: user

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Office Publisher 2007, ed è stato inviato su file-pdf.it il 07/05/2015 alle 18:12, dall'indirizzo IP 217.203.x.x. La pagina di download del file è stata vista 979 volte.
Dimensione del file: 5.8 MB (8 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


MENSILE EDITO DALL’ASSOCIAZIONE ONLUS “VIVI IL TUO QUARTIERE COLLE DELL’ORSO “ - ANNO IX - NUMERO 5 - MAGGIO 2015

DISTRIBUZIONE GRATUITA

Direttore Responsabile: Giancarlo Carlone

Registrazione al Tribunale di Campobasso n. 3 del 3-3-2007

È poco lo spazio per ringraziare come si dovrebbe chi mi ha seguito in
questa nuova impresa. Abbiamo realizzato un orto, “L’ORTO DI ENA”,
con 96 piante da frutto molisane.
Tutto ciò è stato possibile grazie all’instancabile amico Peppino Pinto,
che è stato il capo e che ha dato tutto se stesso. Non ho mai visto una
persona lavorare con tanta foga senza percepire alcun compenso
economico. se non la mia sola gratitudine. Grazie anche all’amico
Antonio Ianiro, che con la sua competenza alla guida di mezzi
meccanici ha spianato il terreno e lo ha bonificato. Grazie a Nicola
Cirucci, sempre presente. Grazie a Marcello Belnudo, sempre
disponibile. Grazie a quelli di cui ora non ricordo i nomi …
Grazie al mio angelo ENA, che mi è sempre vicina e dà il nome all’orto.
“L’ORTO DI ENA” è la cosa più bella che potessi fare per farla rivivere.
Grazie all’Arcivescovo Padre Giancarlo, che non disdegna mai queste
occasioni. Grazie al Presidente della Provincia di Campobasso
Rosario De Matteis, al Sindaco, al consigliere Molinari e a tutti coloro
che erano presenti all’inaugurazione. Grazie a mia figlia Laura, che mi
ha dato un nipotino che ama giocare nel parco “La Madonnina”.
Grazie a mia moglie che mi incoraggia in queste imprese pazzesche.
Grazie alle persone che non vanno dicendo male di me.
Grazie al Signore, che mi ha dato la forza di portare a termine
quest’altra impresa.
Vi lascio con la speranza che presto possa mettere a cantiere una
nuova esperienza nel nostro quartiere.
Il Presidente
Salvatore Molinaro

4 MAGGIO: “ANTOLOGIA,
PAGINE DELLA LETTERATURA ITALIANA”
di Roberto Sacchetti
presso Palazzo Gil (Campobasso)
ORE 11,00: Anteprima per le scuole
ORE 17,00: presentazione dell'ANTOLOGIA
ORE 18,30: ANTOLOGIA TEATRALE
8 e 9 MAGGIO: ore 21,00
presso Teatro Savoia (Campobasso)
LA BOTTEGA DELL’ATTORE
presenta SCIO’ SCIO’ CIUCCIUE’
Commedia di Antonella Giordano
Regia di Roberto Sacchetti
11 MAGGIO: ore 18,30
presso Palazzo Gil (Campobasso)
LA BOTTEGA DELL’ATTORE
presenta MOLISANI...MAH!
Regia di Roberto Sacchetti
Musiche di Domenico De Simone
Coreografie di Francesca Sara Spallone
17 MAGGIO: ore 21,30
presso circolo Niagara
(Via Insorti d'Ungheria, 87/A Campobasso)
Serata di ballo - salsa, baciata, kizomba e
revival - intervallata dagli sketch del
GIO-CABARET (il gruppo di cabaret della
nostra associazione)

2

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Maggio 2015

L’alcool etilico (o etanolo), contenuto
nelle bevande alcoliche proviene dalla
fermentazione degli zuccheri della frutta
(vino) o degli amidi dei cereali (birra).
Esiste anche una variabilità degli effetti
dell’alcool, nei diversi individui, in base
alle seguenti caratteristiche: peso
corporeo: perché più aumenta il peso,
più aumenta la quantità di sangue, più
diminuisce la concentrazione alcolica;
sesso: le donne hanno più grasso e meno
liquidi rispetto agli uomini, quindi la
stessa dose alcoolica sarà più concentrata nelle donne; digiuno: l’alcool è assorbito più lentamente a stomaco pieno; tipo
di bevande: il vino determina un assorbimento più rapido rispetto alle birre;età:
perché gli anziani e i giovani metabolizzano l’alcool più lentamente (quindi
persiste più a lungo nell’organismo),
inoltre quest’ultimi non posseggono
nemmeno la maturità di gestire responsabilmente le bevande alcooliche e gli
incidenti connessi all’alcol sono una
delle principali cause di morte in questa
fascia di età.
L’alcool, attraversa la placenta ed arriva
al bambino in concentrazioni di poco

inferiori a quelle presenti nel sangue
materno, potendo determinare, anche in
modiche quantità, malformazioni, soprattutto cerebrali, per questo se ne sconsiglia l’uso in gravidanza.
Si considera una quantità moderata di
alcool l’equivalente di 36 gr nell’uomo (23 unità alcoliche ed ogni unità corrisponde ad 1i bicchiere da 125 ml di vino o 330
ml di birra o 40 ml di superalcolico), non
più di 1-2 unità (24 gr) nella donna e non
più di 1 unità nell’anziano (12 gr).
La legge italiana stabilisce i seguenti limiti
alcolemici (che si misurano in grammi di
alcool per litro di sangue): 0 per i
guidatori di età inferiore ai 21 anni o
patentati da meno di 3 anni e per ch
esercita un’attività di trasporto di
persone o cose; 0.5 gr/litro per tutti gli
altri (in pratica 24 gr per il sesso
femminile e 36 gr per quello maschile).
Valori nel sangue, nettamente inferiori,
ai limiti stabiliti per legge, possono
determinare una sopravvalutazione delle
proprie capacità di controllo e poiché
l’alcool allunga i tempi di reazione, riduce
l’acutezza visiva e ostacola la
coordinazione motoria è preferibile non
bere affatto prima di mettersi alla guida.
L’alcool crea dipendenza (chi ne abusa

non può fare a meno di bere) e tolleranza
(poiché gli effetti diminuiscono, sarà
necessaria una dose sempre maggiore di
alcool) ed è responsabile di patologie
epatiche, gastriche, malattie cardiovascolari, disfunzioni sessuali, osteoporosi,
malattie cerebrali, aumento del rischio
d’insorgenza di tumori. La probabilità di
dipendenza nei giovani dipende
dall’influenza dei parenti, del gruppo di
amici, dai modelli pubblicitari, dalla
precocità dell’uso dell’alcol e dalla
necessità psicologica di ricorrervi. Se
avete un figlio adolescente fate attenzione a segnali del tipo perdita di interesse
nelle attività e negli hobby, occhi rossi,
parole biascicate e perdite di memoria,
difficoltà o cambiamenti nelle relazioni
con gli amici, spesso caratterizzate dalla
presenza di un nuovo gruppo di amici,
problemi scolastici, sbalzi d’umore
frequenti e comportamento difensivo.
Gli adulti dovrebbero ricordare che, per
contribuire alla prevenzione dell’uso
dell’alcool tra gli adolescenti, è
necessario iniziare per primi a dare il
buon esempio!

Dott.ssa Antonella Giordano
Dirigente medico
presso "Casa di cura Villa Maria"

Nel mese di GIUGNO, presso la nostra associazione, il M° Letizia Maselli, terrà, per l'arco di un solo mese, una serie di
otto lezioni miste dedicate alla forma e al benessere del nostro corpo!!
In un programma che accompagna tonificazione e divertimento, affronteremo ogni volta una lezione diversa. In queste
otto lezioni, il M° Letizia Maselli proporrà tre corsi diversi. Il Mix Ballo & Body Fitness, la Country Line Dance e i Balli di
Gruppo. In questo modo, avrete la possibilità a settembre, dopo la pausa estiva, di scegliere il corso più confacente ai
vostri gusti e alle vostre esigenze … con eventuali pacchetti a scelta. Ci cimenteremo in nuove musiche meno comuni, e
vi assicuriamo, è DIVERTENTISSIMO! Un corso facile. Primo incontro GIOVEDÌ 4 GIUGNO alle ore 20,30 e a seguire ogni
Martedì e Giovedì, sempre alle 20,30 per un’ora di lezione.
Per i BAMBINI proponiamo un CORSO DI AVVIAMENTO alla ginnastica e balli vari, dall'hip hop ai latini, che non si limita
alla lezione mnemonica tipica di alcuni corsi di balli di gruppo, ma è attenta allo sviluppo delle capacità coordinative,
motorie. PRIMA LEZIONE: GIOVEDÌ 4 GIUGNO alle ore 16,45 e a seguire ogni Martedì e Giovedì, sempre alle 16,45, per
un’ ora di lezione, sempre per 8 volte nel mese di giugno.
Per tutte le info, rivolgersi all' Associazione al n. 0874 484375.

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Maggio 2015

3

Ormai Rosa non aveva quasi più legami di sangue. Aveva perso genitori, fratelli … le era rimasta solo una sorella di dieci anni più
grande di lei, Marta, che l’aveva sempre maltrattata, umiliata, derisa. Quando andava a trovarla la rimproverava anche di fronte
agli altri; e la cara sorella sopportava in silenzio.
Rosa era molto intelligente e lavorava come impiegata in un ufficio legale, dove c’erano quattro avvocati molto bravi. Uno di
loro si era innamorato di lei, così Rosa e Brad iniziarono una relazione abbastanza felice e soddisfacente. Quando lo seppe Marta subito rimproverò la sorella di aver fatto una scelta sbagliata, in quanto sicuramente BRAD aveva dei secondi fini. L’avrebbe
usata per farsi aiutare nelle pratiche legali e in futuri processi, perché lui era un principiante meno intelligente e preparato di
Rosa.
Non passava giorno che non si presentasse allo studio dove lavorava Rosa, la cara Marta, per mettere scompiglio con le sue battute sarcastiche e irritanti. Gli altri avvocati erano sconcertati e stanchi dell’invadenza di Marta e il capo minacciò Rosa di licenziarla se non avesse allontanato la sorella. Basta! Era troppo per la giovane avvocatessa che, dopo tante umiliazioni subite
dall’aggressività della sorella, era riuscita a trovare amore e lavoro, in poco tempo. Così telefonò a Marta invitandola a pranzo e
la sorella accettò ben volentieri, pensando che Rosa avesse accettato i suoi consigli, ma Rosa le dichiarò tutto il suo disprezzo e
le disse anche che in tutta la sua vita Marta non aveva avuto una parola buona nei suoi riguardi, quindi, quest’ultimo legame di
sangue si sarebbe dovuto cancellare ed eliminare per sempre. Marta, abituata a comandare e a essere aggressiva, non sopportò
questo affronto da colei che era stata sempre docile e permissiva con lei; così, all’improvviso, si sentì un’oppressione al petto e
cadde a terra. Rosa chiamò subito il 118, ma ormai per la sorella non c’era più nulla da fare: aveva avuto un infarto fulminante
che le aveva causato la morte. Rosa aveva evitato di commettere un omicidio … i legami di sangue per Rosa erano finalmente
conclusi.
Ciao amici. Un consiglio: se avete una sorella invadente … evitatela!
… la vostra amica Irma Gianfagna

L’esercizio rientra nel livello base del metodo. Ripetizioni: 5 volte per gamba in senso orario e antiorario.
Supini sul materassino sollevate la gamba destra verso il soffitto mentre la gamba sinistra è piegata con il piede appoggiato al
MAT. Inspirate ed espirando disegnate con la gamba destra un cerchio; il femore ruoterà nella cavità del bacino.
Fate attenzione durante il movimento, ascoltate il vostro corpo, non muovete il bacino e attenzione alla zona lombare!
Ripetere il movimento con la gamba sinistra.

INGREDIENTI PER 4 p.: 320 gr di farfalle - 200 gr di panna 80 gr di scamorza affumicata - un limone non trattato Burro, rosmarino, sale
PROCEDIMENTO: Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Tagliate con il coltellino
rigalimoni una ventina di filetti dalla buccia del limone e scottateli nell’acqua giunta a
bollore, tenendoli immersi in un colino così da poterli togliere senza difficoltà. Salate
l’acqua e mettete a cuocere le farfalle. Tritate finemente le foglioline di un rametto
di rosmarino. Sciogliete in una padella un cucchiaio di burro. Unitevi i filetti di limone
scottati, il rosmarino e la panna. Fate prendere il bollore e cuocete il tutto finché la
panna si sarà addensata. Scolate le farfalle nel frattempo giunte a cottura e fate
saltare nel sugo. Servite la pasta cosparsa di scamorza affumicata grattugiata

Contro la forfora: macerate
una cipolla intera, cruda e
tagliata a fettine in mezzo
litro di alcool per una
settimana, aggiungete
qualche goccia profumata e
massaggiate il cuoio
capelluto tutte le sere.
Per deodorare l’interno
delle scarpe molto usate:
mettete un batuffolo di
cotone imbevuto di
lisoformio e lasciatele per 2
giorni all’aria ma non al sole

4

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Maggio 2015

“ANTOLOGIA, PAGINE DELLA
LETTERATURA ITALIANA”, in tre volumi,
con 18 DVD, a cura di Roberto
Sacchetti, è quello che promette il
titolo: una scelta delle migliori opere
della letteratura italiana in 82 lezioni
che si immaginano settimanali in un
ideale corso triennale di una scuola
superiore, distribuite nei tre anni (24,
28, 30). Le lezioni, registrate in unità di
circa trenta minuti ognuna, sono
riprodotte nei video allegati e riportate
poi nelle pagine del libro.
Ogni unità presenta il docente con
accanto un alunno/a che ha maturato
una valida esperienza teatrale, che in
maniera colloquiale si esprime come in
un normale contesto scolastico,
ricostruendo i profili delle epoche e
degli autori e leggendo o interpretando
con l’alunno/a i testi, aiutato da
immagini e filmati che scorrono dietro
di lui in chroma key. Ne risulta una
lezione multimediale e
multidisciplinare, con apporti dalle arti

figurative, dal cinema, dal teatro, dalla
documentazione per immagini e con
percorsi che intersecano la letteratura,
la storia, l’economia, la filosofia, la
scienza, la storia dell’arte, il cinema, il
teatro.
Gli argomenti sono scanditi e distribuiti
in modo da coprire lo sviluppo della
produzione letteraria nazionale dalle
origini a tutto il Novecento, così divisa:
primo anno dalle origini a tutto il
rinascimento, secondo anno dal
barocco a tutto il romanticismo, terzo
anno dal naturalismo ai nostri giorni.
Particolari sezioni sono riservate, in
misura minima ma consistente, alla
produzione regionale molisana.
Ampio e puntuale è il riferimento alla
produzione internazionale,
costantemente utilizzata, attraverso
una lettura antologica significativa, per
individuare il contesto culturale e
sociale in cui si ricostruisce la
personalità dei nostri autori. Lo studio
delle loro esperienze, a sua volta, viene
finalizzato sempre alla formazione
dell’allievo o del lettore nel senso della
maturazione della persona e
dell’elaborazione di un giudizio critico e
autonomo sulla realtà. Infatti il corso
presuppone che la letteratura sia una
chiave importante di lettura e valutazione degli avvenimenti vicini e lontani.
In questa prospettiva, la presentazione
e la lettura del testo viene anteposta al
commento critico; e l’analisi formale,
non esasperata, minima, non noiosa,
non risulta autoreferenziale, ma è

subordinata alla comprensione globale.
Nello stesso spirito, la massima cura si
pone nella scelta di traduzioni che non
tradiscano le intenzioni degli autori.
Sia il docente che l’allievo utilizzano
l’esperienza da loro maturata sul palco
per rendere viva ed efficace la lettura,
per altro integrata da scene di film o
rappresentazioni spesso tratte da saggi
o allestimenti vari del laboratorio
teatrale del liceo “Galanti” di
Campobasso, di cui l’autore è stato
animatore per diversi anni.
Il target dell’opera è naturalmente il
mondo della scuola, per contribuire al
processo formativo con uno strumento
agile ed efficace, ma anche il pubblico
dei giovani e meno giovani che vogliano
rileggere la storia della nostra cultura
attraverso un’esposizione immediata,
colloquiale e divulgativa. Infine,
potrebbero essere un obiettivo
sicuramente interessante le scuole di
italiano nel mondo e la grande quantità
di italiani all’estero.
L’intento fondamentalmente
divulgativo dell’opera non esclude la
qualità delle riflessioni e delle analisi e
mira a sostenere che la formazione di
un buon cittadino deve essere basata
sulla lettura, guidata da criteri e
contesti opportuni, con suggerimenti di
una biblioteca ideale di riferimento.
Solo la visione globale consentita dalla
letteratura o dalla cultura in genere
crea lo spessore e la profondità di ogni
analisi dell’esistente a cui ci richiama la
vita di tutti i giorni.

Ricordiamo che presso l’Associazione si svolgono i seguenti corsi: TEATRO - CABARET - CHITARRA GINNASTICA - PILATES - BALLI DI GRUPPO - BALLI DI COPPIA - ZUMBA - CARAIBICI - HIP HOP COREOGRAFICO PER BAMBINI - LINGUA SPAGNOLA - CANTO (VOCI BIANCHE)

Associazione onlus <<Vivi il tuo Quartiere Colle dell’Orso>>
sede Via Calabria, 3 - 86100 Campobasso - P.IVA: 92052150700 - Tel/Fax 0874 493882 - e-mail: assocolleorso@alice.it
Grafica e impaginazione a cura di Rossella Menotti - Stampato da CSG Copisteria (Via Campania, 227 - 86100 Campobasso)
finito di stampare il 30 - 04 - 2015

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Maggio 2015

5

Sempre i miei ringraziamenti con grande gioia a: il Presidente Salvatore Molinaro, il direttore responsabile
Giancarlo Carlone e l'associazione tutta “Vivi il tuo quartiere Colle dell' Orso”, la giornalista Rossella Menotti,
per aver inserito con la massima disponibilità questa estensione editoriale di mio contenuto.
Marialetizia Maselli

FESTE RELIGIOSE
del mese di MAGGIO:
Comincia il periodo estivo di tutte le
feste e celebrazioni, sia laiche che religiose: a
maggio, due le feste.
L’ 8 , sarà il giorno finale delle celebrazioni per l’ARCANGELO SAN MICHELE, con la messa col coro parrocchiale alle
18,30 seguita dalla processione e dalla benedizione dei campi, ed il novenario della festa
di Santa Maria di Costantinopoli, dal 17 al
26, di cui un approfondimento a seguire.

Quest’anno, il novenario comincia con il 17 maggio, la domenica dell’Ascensione, per concludersi martedì
26 . Il giorno finale è sempre il martedì, giorno lavorativo, per cui ha poca affluenza di visitatori rispetto a come meriterebbe! Ma c’è sempre modo per poterla apprezzare...non ultimo con il palato!!
E’ una festa davvero speciale, e molto sentita sia dai residenti e sia da chi, originario del posto, vive lontano.
Per la festa della MADONNA DELLA RICOTTA, vorrei
partire con una nota di orgoglio: la bellissima statua alla
quale è dedicato un rito tutto particolare, ad osannare la
Madonna che rappresenta.

La meravigliosa statua lignea di SANTA MARIA di
Costantinopoli del 1695, dello scultore napoletano
Giacomo Colombo, nella Chiesa omonima.
Infatti il giorno dell’ascensione viene posta dalla sua
classica allocazione ,a stare tra i fedeli a lato dell’altare.
Il 24 sarà la volta della INTRONIZZAZIONE, il giorno della Pentecoste, alle ore 19,00. Gli affezionati pietracatellesi sanno
della CASTELLANA, ma spiegandola ai numerosi visitatori che vorranno accorrere durante questi giorni , c’è da dire che è
una alta struttura lignea a piramide, che porta in alto la Statua, a dominare con imponenza la Chiesa.
Struttura tutta decorata dal pazientissimo lavoro dei volontari della Confraternita con fiori e nastri e trine: volontari che
hanno davvero tanto lavoro in questi giorni!
Segue in seconda pagina
NUOVA PAGINA FACEBOOK “ PIETRACATELLA PERIODICO MENSILE”, possibili contatti, conversazioni e proposte!!

6

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Aprile 2015

Segue dalla prima pg.

Infatti i lavori ferventi sono anche fuori dalla chiesa.
Mi spiega compiaciuto il Priore della Confraternita Santa Maria di Costantinopoli,
sig. Enzo Di Iorio, che la Confraternita possiede anche una autocisterna per il latte
propria, con la quale la mattina del sabato e della domenica , c.m. 23 e 24, fanno il
giro degli allevatori della zona che donano il latte per il FORMAGGIO e LA RICOTTA
per la devozione. E raccolgono ben 16/17 quintali il sabato, per una intera lunga
giornata di lavoro tradizionale esclusivamente a
mano!! Il secondo giorno sono di meno, 7/8 quintali, perché come già detto alle 19
c’è l’appuntamento per l’intronizzazione!

COME SI FA A NON AVERE L’ACQUOLINA IN BOCCA??
Le esperte veterane, si occupano con maestria del lavoro: mi piacerebbe che si organizzassero stages per i ragazzi, per apprezzare il lavoro fatto a mano, e continuare con naturalezza e forza nuova la bella
tradizione !!
Soprattutto nei tempi addietro, i poveri ricevevano in dono i formaggi dal latte offerto alla Madonna.
La devozione è molto sentita da tutto il paese: tutti apprezzano fortemente il lavoro e la qualità del prodotto, e lasciano la
loro sincera offerta. Nei locali quasi adiacenti la Chiesa, dove cominciano a cagliare dalle 9 della mattina, si possono prendere le forme di formaggio e di ricotta. Ma mi raccomando, per i visitatori: non venite tardi, perché vanno a ruba!
Il 26 maggio, alle 10, la Statua scende dalla Castellana e viene portata in processione e si benedicono le terre.
Quest’anno la statua verrà posizionata tra i campi, in contrada Crocelle. Proprio come in questa foto storica, appunto in
contrada Crocelle, che mostra come fossero fatti dei recinti
per le greggi di ovini provenienti dai pastori di tutta Pietracatella , per concimare bene tutto il vasto territorio che è
proprietà ancora oggi della Confraternita. L’addiaccio cominciava appunto dieci giorni prima della festa conclusiva,
e vi era grande fervento nei campi.
Domenica 26, la Banda di AILANO (CA) , che accompagnerà
la Statua in processione , allieterà la serata.
In genere la Statua viene rimessa nella sua naturale
locazione in Chiesa, alla vigilia del Corpus Domini, per poi
ritornare ancora su altri campi l’anno dopo!

Come già dicevo nello scorso numero il problema del territorio riguarda TUTTA la montagna di Pietracatella. Per
continuare l’IMPORTANTISSIMO DISCORSO, ribadisco l’importanza di uno studio preciso e sistematico del problema nella
sua interezza, e non “ frana per frana”. Per questo, mi sono attivata, anche con la collaborazione di alcuni professionisti e
paesani, per approntare una richiesta all’Università, che ha già dato la disponibilità, e contestualmente alla Commissaria.
Mi riservo di scrivere anche i particolari a riguardo sul prossimo numero.
Fig.1 Una terra, se è drenata, ha sempre meno problemi rispetto ad una terra non drenata. Vi sono molti modi innovativi per
drenare, a seconda dei terreni, delle estensioni e dei costi ( e vi
saranno a breve fondi per le migliorie delle aziende!).
Anche la scelta delle coltivazioni o di pascoli, ha la sua grande
importanza per la tenuta di un terreno scosceso.
UN DRONE potrebbe essere utile sentinella del Comune per il
controllo del territorio e del rispetto sia delle regole esistenti
che delle direttive future per il nostro territorio che tutti noi
dobbiamo impegnarci a mantenere!!!

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Maggio 2015

7

Prosegue l’esplorazione per le grotte. Siamo andati a c.da “LI TUFI”una zona ricca di grotte ed antri, ma guardando con altri occhi luoghi già noti... L’interesse sorto è
stato tale, che ho illustrato varie mie osservazioni al gentilissimo archeologo Bruno
Sardella che ha detto, “ vi sono delle possibilità di interesse per un progetto di ricognizione archeologica del territorio comunale” :benissimo! Allora diamoci da fare! Ho
intenzione di proseguire ed approfondire: siete con me :) ?? ( Seguite su facebook!)
Il valore quindi che abbiamo nel nostro territorio deve essere messo in evidenza e soprattutto RISPETTATO!!
Cosa che dicono anche i proprietari di questo
sito che già una volta ripulirono, ma… ahinoi!
Questo è il risultato!
E questo porta allo scoperto un altro problema,
quello della educazione alla raccolta differenziata
BEN FATTA, e agli strumenti che il Comune
dovrebbe porre in essere per ben tutelare il proprio ambiente…

Cosa è accaduto e cosa accadrà, in questi due mesi precedenti “ l’election day” ?
Che il paese si ferma quasi. Le iniziative non si possono avviare, altrimenti chi
volesse partecipare ha il timore di diventare “schierato” con il proponente o i proponenti vari ( anche se si nega!). Che le
decisioni non si possono prendere, perché ci sarà un cambio di amministrazione da qui a poco, per cui il potere decisionale per il futuro è assente... Anche le pressioni ai quali si è sottoposti, chi a chiedere il voto e chi a ricevere tante richieste quanti sono i candidati, non fanno vedere l’ora che questo mese di maggio passi il più velocemente possibile!!
Eppure….è divertente il tam tam, che mai è così veloce tra i paesani, come in questi momenti…
E’ bello l’entusiasmo che si coglie, quando si parla dei vari argomenti rivolti al paese: apparentemente vi è distacco, invece si coglie grande amore, per il proprio paese. Tanti sono attivi e partecipativi, proiettati in senso positivo verso il 31
maggio che si avvicina.

IL “NON VOTO”
E’ la delusione, però, a far da padrona quando si decide di non andare a votare.
La cosa che ho raccolto da alcune persone, è il distacco verso ciò che sono “le possibilità del fare” : tutti vorrebbero il meglio, per il loro paese, ma poi, quasi con orgoglio ferito, molti ne dimostrano il loro allontanamento , quando invece potrebbero davvero fare qualcosa ( ricordate l’altro numero? “ Se pensi di essere troppo piccolo per fare la
differenza, prova a chiederlo ad una zanzara!”).
Insomma c'è una dicotomia tra il grande orgoglio per la propria terra, e l'esiguo impegno che si profonde per essa.
Qualcuno ancora penserà “ sarà sempre lo stesso, quindi io non vado a votare”. HE!..Chi non vota PENSA DI PROTESTARE, ma paradossalmente in realtà rafforza lo Status QUO: ovvero le cose così come sono, restano.
E rafforza senza volerlo, proprio ciò che contesta!!

La “NON POLITICA” e LA POLITICA
A ttenzione! Sto parlando in senso generale, e senza specifici riferimenti ( visto che siamo sotto elezioni specifico!)!
False promesse, programmi fantasma, litigi di famiglie, interessi personali/familiari…. Questo, sembrerebbe rappresentare per un buon numero di persone, il concetto volgarmente e dispregiativamente detto “politica “, ma in realtà, è la
“non politica”! E questo è ciò che produce principalmente il distacco in molti. Per me, la Politica vera è altro: è la nostra
vita: tutto è regolato dalla politica. Le tasse che paghiamo; la situazione dell’ambiente , dell’economia e di tutto ciò che ci
circonda; le leggi che regolano la nostra vita, sono la Politica! Non possiamo permetterci di essere disattenti e noncuranti,
altrimenti le lamentele rimarranno a noi stessi!! E se possiamo, dobbiamo essere parte attiva!
CHI GUIDA LA BUONA POLITICA?
Io penso che sia in primis il cittadino: è il primo controllore e bumerang della buona politica.
Come si chiede ai politici di non “salutare “solo sotto elezioni, anche il cittadino, per me, deve essere sempre attento e
partecipativo: non solo sotto elezioni! Penso che bisognerebbe seguire cosa succede sul comune, che è l’istituzione politica a noi più vicina..Infatti mi piacerebbe molto, ora che vi sono le possibilità tecniche, che vi sia il consiglio in streaming
e che il Comune si avvicinasse davvero ai cittadini con la comunicazione sistematica di cosa accade, per esempio tramite
app o riunioni informative. D’altra parte, bisognerebbe che il cittadino faccia attenzione e comunichi cosa vorrebbe per
tutto il paese sempre: QUESTO, a mio avviso, contribuirebbe a diminuire almeno un po’ IL FAMOSO “ DISTACCO DELLA POLITICA “ e “ DALLA POLITICA”. E i cittadini, avranno ulteriori strumenti e mezzi per poter valutare davvero.

8

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Maggio 2015

Il paese è piccolo, e le persone e le famiglie sono ovviamente sempre le stesse.
Di conseguenza, se si ragiona con la ESCLUSIVA scelta dei candidati per:

” quante persone sono di quella famiglia”, c'è ben poco da andare a votare, o meglio , BEN POCO a rinnovare: a
partire dalla formazione delle liste! ( ...e le attitudini e capacità, sono valutate?)
E quindi mi sembrerebbe un concetto per definizione …..più monarchico ( per famiglia), che democratico..con
forza da proletariato ( i numerosi figli): wao! Quanti sistemi in uno solo!
E’ chiaro che sto provocando!
Mi sono domandata: come si fa, nel futuro, a rendere questo sistema
da “apparentemente aperto”, ad aperto realmente?
So di osare, nell’affrontare un argomento del genere. Quando una convenzione è stabilita, osare di anche solo
rifletterci su, può essere ritenuto fuori luogo, e soprattutto... a ridosso delle elezioni!
Sicuramente, ci sono persone che non sono blindate in questa maniera di pensare. E vi sono delle eccezioni!
Eppure, ho osservato che tanti potenziali nuovi candidati che hanno un buono, se non ottimo livello di istruzione con
delle specificità utili per una buona amministrazione, non rivolgono i loro interessi alla comunità per vari motivi:
quindi NON ENTRANO NEMMENO IN LISTA !!
( Io non desidererei amministrazioni di tipo “tecnico”, ma le immagino di tipo misto per attitudini e competenze)
Non si mettono in gioco perché sono forse convinti , per esempio, a loro volta che la gente scelga comunque per
numero di familiari e quindi loro perderebbero solo tempo prezioso? O che si potrebbero fare “nemici”?
Oppure si è dubbiosi se stare in formazione con persone totalmente diverse nei modi, negli studi, nelle esperienze,
rispetto ai propri, ma con la quale sarebbe doveroso intanto fare un cammino insieme per il proprio paese?
Ma proprio questa è la sfida ! L’importante è la propria disponibilità al servizio per il bene di tutti.
Dunque questo ho osservato. Ho dedotto che la CONVENZIONE che va avanti così da anni BLOCCHI il ricambio
davvero sostanziale nelle liste, per lo meno adeguato alla viva voglia di rinnovamento che si percepisce .
Ciò non esclude comunque nel presente delle possibili variazioni, anche se più contenute!!!
Ribadisco che parlo della convenzione usata da anni: la maggioranza delle persone quindi subisce l’azione passiva di questa convenzione. Vorrei nel tempo potesse cambiare: è utile a chi deve BEN amministrare, è utile a chi è amministrato.

E va sicuramente un plauso a tutti coloro ( mi ci metto anche io!) che hanno il coraggio come si suol dire di
“ mettere la propria faccia” in queste liste formate per queste prossime elezioni, per questi periodi difficili di crisi, soprattutto, e con i tanti problemi seri che vi sono da cercare di risolvere!!!
E così...Dopo partorite scelte e confronti vari, rotture e riappacificazioni, spirito di sacrificio in entrambe le liste...
Dopo sconvolgimenti radicali dell’ultima settimana con fusioni di liste e con cambio capolista ( il tutto infarinato
anche da fantasiose ipotesi durante i tam tam come il gioco del telefono con lo spago
)...
Ecco a voi
le due formazioni UFFICIALI alle ELEZIONI AMMINISTRATIVE AL COMUNE DI PIETRACATELLA DEL 31 MAGGIO 2015.
Come nello sport ,auguro a tutti noi una
VIVA COMPETIZIONE con sano agonismo, e non con acerrimo ANTAGONISMO!
Alle urne il responso della vittoria!!!

PIETRACATELLA CAMBIA
LISTA N.1
Candidato sindaco

PASQUALE LUCIANO
CARRIERA MICHELINA
CORDONE ANTONIO
DI VITA NUNZIO
MASELLI MARIALETIZIA
MASELLI MARIALUCIA detta Cicì
PASQUALE CARMINE
PASQUALE FERNANDO
PIETRONIGRO MICHELE
SANTOPOLO DONATO
TOMASSONE SARA

INSIEME PER PIETRACATELLA
LISTA N.2
Candidato sindaco

ANTONIO TOMASSONE
CAMPOLIETI DONATELLA
D’AMICO GIAMPIERO
DI CARLO DANILA
DI VITA GIOVANNI
MASTROGIORGIO GIANPIERO
PASQUALE LORETTA
PASQUALE LUIGI detto Ginetto
PASQUALE PASQUALE
SANTORO FRANCESCO
TOMASSONE ANTONIO


Documenti correlati


Documento PDF bar388hg
Documento PDF la sveglia novembre 2016
Documento PDF renzi alla ruota della fortuna io in fabbrica
Documento PDF la risorsa maggio015
Documento PDF la sveglia gennaio febbraio 2017
Documento PDF joyello mammola e musino culla e passeggino prima infanzia


Parole chiave correlate