File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



TESI MASTER IN FILOSOFIA A.A. 2012 13.doc.pdf


Anteprima del file PDF tesi-master-in-filosofia-a-a-2012-13-doc.pdf

Pagina 1 2 3 45653

Anteprima testo


4

PREMESSA

Scopo di questo lavoro è ripercorrere l’itinerario della coscienza dal sapere ‘finito’, chiuso,
limitato, al Sapere Assoluto: pertanto la struttura della tesi seguirà dettagliatamente quella
dell’opera hegeliana presa in esame, una delle più complesse opere hegeliane e, si può
affermare senza presunzione né esagerazione, di tutta la produzione del pensiero filosofico
fino ai nostri giorni.
Unico studio fondamentale di riferimento sarà quindi la Fenomenologia dello Spirito1 di
Hegel, anche se, ovviamente, non mancheranno un’esauriente bibliografia critica di
riferimento2, né la considerazione di altri testi di Hegel e di altri filosofi; tuttavia si tratterà
quindi di un lavoro, essenzialmente, di analisi del testo hegeliano.
L’opera è stata scritta nel 1806 durante la battaglia di Napoleone a Jena, nella quale vengono
annientate le truppe prussiane: Hegel non mostra qui alcun sentimento nazionalistico, ma la
dimensione temporale, storica, è ivi una coordinata fondamentale.
La storia della Filosofia per Hegel non sarà e non potrà mai essere una semplice “filastrocca
di opinioni”, bensì il percorso che la Verità segue nel suo manifestarsi nel tempo.
Le diverse filosofie non sono altro che tasselli di uno svolgimento che lo Spirito Assoluto
compie per trovare sé stesso; la storia è quindi una progressione teleologica verso
l’autocoscienza e la libertà.
La Filosofia è allora essa stessa storia della Filosofia. Su questa base, come risulta evidente,
cade completamente l’opposizione tra verità ed errore; ogni filosofia è necessaria allo
svolgimento della verità e nessuna è stata confutata.
Al più si può parlare di dialettica tra verità parziali, ognuna delle quali conserva un suo valore
intrinseco.
Nell’ottica hegeliana tutte le filosofie che lo hanno preceduto non hanno quindi fatto altro che
fondare la consistenza della sua stessa filosofia, intesa come manifestazione più alta della
Verità; in questo senso possiamo affermare che la Fenomenologia dello Spirito è anche una
riflessione critica sulla storia, quindi una filosofia della storia.
1

Cfr. G. W. F. Hegel, Fenomenologia dello Spirito, a cura di E. De Negri, La Nuova Italia, Firenze, 1979, 2 voll.
Si tratteranno, come testi critici, esclusivamente opere in italiano, dato che il ventaglio delle pubblicazioni in
proposito risulta essere estremamente ampio ed esauriente.
2