File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



TESI MASTER IN FILOSOFIA A.A. 2012 13.doc.pdf


Anteprima del file PDF tesi-master-in-filosofia-a-a-2012-13-doc.pdf

Pagina 1...3 4 56753

Anteprima testo


5

Nell’opera hegeliana assistiamo quindi ad una progressiva critica del soggetto finito che si
muove contemporaneamente ad una parallela costruzione del Sapere Assoluto.
Si è scelto, infine, il presente argomento come tesi di perfezionamento in Filosofia con
l’intento di proseguire il lavoro già iniziato nel 1986 con la tesi di laurea in Filosofia
all’Università degli Studi di Firenze, ove si era svolto un lavoro di analisi dei testi hegeliani
dai primi Scritti teologici giovanili alla Logica e Metafisica di Jena (1804/05), sotto la guida
della Prof. ssa Maria Moneti, già allieva del Chiarissimo Prof. Cesare Luporini (1909-1993);
con questo studio si vuole quindi portare a compimento il problematico rapporto tra soggetto
ed oggetto nel periodo di Jena, il più proficuo nella produzione hegeliana, arrivando alla
trattazione della Fenomenologia dello Spirito (1806).
Il presente lavoro seguirà quindi l’itinerario hegeliano dalle prime “figure” della coscienza
fino al raggiungimento del Sapere Assoluto e si articolerà in capitoli, paragrafi e sottoparagrafi.
Nelle “Considerazioni conclusive” si cercheranno solo di intravedere i successivi sviluppi di
quello che sarà il pensiero hegeliano nelle opere della cosiddetta “maturità”, vale a dire nella
Scienza della logica (1816) e nell’Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio (1817),
scritti hegeliani del periodo di Heidelberg.
Per quanto riguarda l’analisi della Prefazione e dell’Introduzione, si citeranno, piè di pagine, i
paragrafi del testo hegeliano, mentre per quanto concerne il corpo dell’opera di Hegel
considerata, si farà riferimento alle pagine dell’edizione presa in esame.