File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



MATEMATICA 01.pdf


Anteprima del file PDF matematica-01.pdf

Pagina 1 2 345103

Anteprima testo


FOCUS SUL BAMBINO
Qual è il patrimonio iniziale?
La ricerca attuale , nel campo delle scienze cognitive, mostra che l’abilità numerica è innata.
- Fin dalla nascita siamo in grado di classificare ciò che vediamo in termini di numerosità: si tratta di
un processo di percezione visiva chiamato subitizing o immediatizzazione che consente di
determinare la numerosità di un insieme visivo di oggetti in modo immediato, senza contare (numero
massimo: quattro)
- Si ritiene anche che faccia parte del patrimonio iniziale la capacità di confrontare la numerosità,
di scegliere ad esempio il maggiore tra due insiemi.
• Si ritiene quindi che l’acquisizione dei concetti numerici si verifichi presto nella vita del bambino
ma che, prima dei 6 anni, la rappresentazione di numerosità sia facilmente sviata da indizi percettivi
• Secondo Butterworth la natura fornisce un nucleo innato di capacità numeriche (Modulo
Numerico) comune a tutti; le differenze individuali, che riguardano capacità più avanzate, insorgono
successivamente e sono riconducibili agli strumenti
concettuali forniti.
CONTARE
L’inizio della matematica con i bambini è il contare. L’esperienza numerica del bambino è all’inizio
un’esperienza linguistica. Le parole (uno, due, tre....) e le dita sono i grandi strumenti del bambino
per rispondere alle prime domande sui numeri. Solo successivamente i numeri verranno
espressi anche in simboli: 1, 2, …
COMPONENTI DEL CONTARE
1)Avere a disposizione una buona raccolta di etichette ( numerali)
2)Eseguire il confronto secondo un processo iterativo
3)Identificare la parola che esprime il risultato dell’operazione eseguita
ERRORI NEL CONTARE
1)Incertezza sulle parole numerali
2)Non è chiaro che l’ultima parola è il risultato del conteggio
3)Errori nel processo di ripartizione
4)Errori nell’etichettamento
5)Errori nel coordinamento ritmico tra ripartizione ed etichettamento
I cinque principi di Gelman e Gallistel
L’acquisizione dell’abilità di conteggio verbale è guidata dalla conoscenza innata di alcuni principi
basati sulla competenza numerica non verbale
• Il principio di iniettività
• Il principio dell’ordine stabile
• Il principio di cardinalità
• Il principio di astrazione
• Il principio di irrilevanza dell’ordine
La padronanza dei principi della conta comincia, in genere dai 2-3 anni e si completa intorno ai 5. Il
principio cardinale viene acquisito per ultimo.
La teoria di Fuson
L’autrice analizza l’acquisizione dei significati che il bambino associa alle parole-numero e il modo
in cui questi vengono integrati. Infatti, sebbene le parole-numero siano sempre le stesse, i contesti in
cui esse sono utilizzate sono molto diversi:
• Il contesto sequenza (recita di una filastrocca)
• Il contesto conta (corrispondenza biunivoca con gli oggetti)
• Il contesto cardinale ( la parola-numero identifica la totalità degli elementi di un insieme)