File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Il.Corriere.Della.Sera.14.06.2015.By.PdS.pdf


Anteprima del file PDF il-corriere-della-sera-14-06-2015-by-pds.pdf

Pagina 12356

Anteprima testo


Sostienimi scaricando
da www.dasolo.info
www.corriere.it

DOMENICA 14 GIUGNO 2015

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821
Roma, Via Campania 59/C - Tel. 06 688281

In Italia EURO 1,50

Servizio Clienti - Tel. 02 63797510
mail: servizioclienti@corriere.it

FONDATO NEL 1876

Norman Atlantic

La Lettura

Oggi

Nella nave dopo il rogo
Ecco le prime immagini

Tutti kantiani
(a nostra insaputa)
Dieci anni di lezioni

di Giusi Fasano
a pagina 21

Donatella Di Cesare
nel supplemento

Cassa depositi

L’intervista «Un piano B se la Ue non sarà solidale». Sul governo: «Per l’Italia è un buon momento, dureremo fino al 2018»

MERCATO
E STATO
TRE DOMANDE

Renzi: «Battaglia forte in Europa»

di Francesco Giavazzi

Il premier e il caso migranti. Caos a Ventimiglia, tendopoli a Roma, a Milano occupati i negozi vuoti
di Maria Teresa Meli

continua a pagina 25

GUZZETTI (FONDAZIONI)

«Non deve
rinascere l’Iri»
di Nicola Saldutti
a pagina 10

Presidenziali 2016 Il discorso dell’ex first lady

«S

e l’Europa non ci ascolta
sui migranti, l’Italia ha un
piano B», dice Renzi al Corriere.

Hillary contro «i privilegi per pochi»

EFFIMERI E SOTTO ACCUSA

C’ERANO UNA VOLTA
I SUPER SINDACI
di Antonio Polito

D

ov’è finita la rivoluzione
dei sindaci, che negli anni
Novanta cambiarono il volto
della politica italiana? Oggi —
travolti dal malaffare, accerchiati dai faccendieri, fischiati
in piazza, commissariati dal
governo — sono impotenti e
impopolari.
a pagina 24

Tensione ad Est La nuova strategia studiata dal Pentagono

Messaggio Usa alla Russia
Un piano per schierare
carri armati e 5.000 soldati

di Massimo Gaggi
«I benefici della ripresa siano per tutti». Hillary Clinton (foto, col marito Bill) ha
lanciato a New York la corsa alla Casa Bianca. a pagina 16 e a pagina 24 Friedman

In nome della madre
(senza smancerie)
di Maria Laura Rodotà

S

i sapeva che Hillary, nel primo
discorso della campagna 2016, avrebbe
parlato della mamma. Una madre forte,
cresciuta tra fatiche e tragedie. L’ha fatto
senza smancerie.
a pagina 17

Il Pentagono punta a dislocare carri armati, veicoli da battaglia e artiglieria pesante
pronti a sostenere fino a cinquemila soldati americani in
alcuni Stati dell’Est Europa: Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Romania, Bulgaria e, forse,
Ungheria. Se la proposta venisse approvata dal segretario alla
Difesa e dalla Casa Bianca, si
tratterebbe di un fatto mai visto dai tempi della Guerra fredda.
Il piano giunge in un momento di tensione altissima tra
Washington e Mosca a seguito
della guerra nell’Est dell’Ucraina e dell’annessione della
Crimea da parte della Russia di
Vladimir Putin.
a pagina 18 Olimpio

di Aldo Grasso ● L’INCHIESTA
● PADIGLIONE ITALIA
AGON MAN, IL RICICLATORE DI VECCHIE GLORIE Così le pensioni
d’invalidità
opo la notizia dell’ordine
claggio e falso in documentazio- po, che però ha già ricominciato
d’arresto da parte della
ne, non ha nessuna intenzione a lavorare in Rai, tanto...
Procura di Tirana per
In Albania, Becchetti viaggia- crescono ancora
di chiudere la sua tv impiantata

D
9 771120 498008

Francesco Becchetti, il proprietario di Agon Channel, c’era in
giro una grande preoccupazione: ma Agon chiude? Agon è la tv
albanese che trasmette in Italia:
la nuova frontiera della delocalizzazione, l’immaginario di ritorno. No, Agon non è in agonia,
anzi sta ritrasmettendo tutte le
interviste di Sabrina Ferilli ai
suoi illustri ospiti italiani. E Becchetti non si arrende. Nonostante il mandato d’arresto per rici-

● GIANNELLI

alle pagine 2 e 3

AFP PHOTO / TIMOTHY A. CLARY

I

l governo si appresta a
sostituire i vertici della
Cassa depositi e prestiti,
la più grande istituzione
finanziaria italiana. Per
avere un’idea delle
dimensioni, si pensi che il suo
bilancio è dieci volte quello di
Unicredit e Intesa Sanpaolo
messe insieme. Lo Stato ne
possiede oltre l’80 per cento, il
capitale restante è detenuto da
alcune fondazioni: Cariplo,
Fondazione San Paolo, e altre.
Che il governo desideri
«metterci la faccia»
assumendosi la responsabilità
della gestione (il presidente,
Franco Bassanini, e
l’amministratore delegato,
Giovanni Gorno Tempini,
furono nominati ai tempi
dell’ultimo governo
Berlusconi, anche se
scadrebbero solo l’anno
prossimo) è non solo naturale,
ma anche opportuno. Infatti,
diversamente da altre aziende,
come l’Eni, di cui lo Stato
detiene il 30%, ma investitori
privati detengono il 70%, la
Cassa non ha veri soci privati.
È quindi opportuno che il
ministero dell’Economia
eserciti pienamente i suoi
doveri di azionista quasi
totalitario. Ma nel momento in
cui lo fa deve spiegare con
grande trasparenza quali sono
gli obiettivi che intende
perseguire con questa enorme
quantità di denaro generata
dai nostri risparmi.
Negli ultimi anni la Cassa
ha operato con obiettivi
diversi. Nel caso di Ilva, ad
esempio, si è opposta ad
intervenire nell’azienda
pugliese.

50 6 1 4>

ANNO 140 - N. 140

Becchetti
Gli albanesi
vogliono
arrestarlo,
ma il
proprietario
della tv non
si arrende

in un capannone di Tirana: «È
una montatura, non hanno prove, si accaniscono contro di me,
perché la mia è una tv libera».
Libera, ma libera veramente.
E infatti la seconda preoccupazione riguardava le reazioni
delle sue star, libere e forti: Pupo, Sabrina, Simona Ventura,
Veronica Maya, Luisella Costamagna, Monica Setta, Lory Del
Santo, Maddalena Corvaglia. Il
più preoccupato sembrava Pu-

Sostienimi! scaricando da www.dasolo.info

va con scorta e auto blindata, seduto su una fortuna edificata
con i rifiuti (tra la tv spazzatura e
i rifiuti i legami sono sempre
stretti), il comparto eolico e la
produzione di calcestruzzo.
Qualcosa dev’essere andato
storto, se ora vogliono metterlo
al gabbio.
Lo accusano di riciclaggio. Di
soldi sporchi o di vecchie glorie
della tv italiana?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

di Federico Fubini

T

ra il 2013 e il 2014, mentre
l’economia italiana cadeva
di un altro 2 per cento, le prestazioni sociali per invalidità,
pensioni e altri assegni sono
aumentate di oltre centomila
unità. Le stime parlano di una
spesa maggiorata di 1,5 miliardi in più.
a pagina 11

COLLOQUIO CON NAPOLITANO

«È un errore puntare
solo a isolare Putin»
di Paolo Valentino

«N



on ci può essere una
pura strategia punitiva
o di isolamento nei confronti
della Russia». Il presidente
emerito della Repubblica Giorgio Napolitano si dice «sorpreso dalla frase di Barack Obama,
del quale pure resto ammiratore, quando ha detto che Putin
vuole ricostituire un impero.
Dove sono le condizioni perché
questo accada?».
a pagina 19