File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Borgo del Ponte determina 2232 17 luglio 15 .pdf



Nome del file originale: Borgo del Ponte determina 2232 17 luglio 15.pdf

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato inviato su file-pdf.it il 26/07/2015 alle 16:22, dall'indirizzo IP 5.170.x.x. La pagina di download del file è stata vista 945 volte.
Dimensione del file: 207 KB (6 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


PROVINCIA DI MASSA-CARRARA

SETTORE/STAFF

Settore Ambiente - Energia - Difesa del suolo

DETERMINAZIONE n.

DEL

17/07/2015

"Progetto di derivazione d'acqua pubblica per impianto microidroelettrico sul fiume Frigido, Loc. Borgo del Ponte, Comune di
Massa"- atto conclusivo ai sensi dell'art. 49 LR 10/2010: non
assoggetabilità a V.I.A. dell'opera.

OGGETTO:

Allegati n.

2232

1

Determina senza Impegno

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa.

Determina n° 2232 del 17/07/2015
Oggetto: "Progetto di derivazione d'acqua pubblica per impianto micro-idroelettrico sul fiume Frigido, Loc.
Borgo del Ponte, Comune di Massa"- atto conclusivo ai sensi dell'art. 49 LR 10/2010: non
assoggetabilità a V.I.A. dell'opera.

RICHIAMATI l’art. 4 comma 2 del D.Lgs 165/2001, l’art. 107 del T.U.E.L. approvato con D.Lgs.
267/2000;
LA DIRIGENTE
del Settore Ambiente - Energia - Difesa del suolo
VISTA la Determinazione del Segretario Generale n°3516 del 14/10/2014
recante “Elezioni provinciali 2014 scrutinio voti Presidente della Provincia di
Massa-Carrara – Provvedimenti” con la quale si determina, tra l’altro, di
proclamare eletto alla carica di Presidente della Provincia di Massa-Carrara il
sig. Narciso Buffoni;
DATO ATTO di essere legittimata ad emanare il presente atto in ragione
dell’incarico di Dirigente del Settore Ambiente-Energia-Difesa del Suolo di
questa Provincia conferito con Decreto del Presidente della Provincia n°26/P del
30/12/2014 e con i successivi Decreti del Presidente n° 18 del 12/02/2015 e
n°19 del 16/02/2015 in base ai quali sono stati, rispettivamente, approvati la
“Nuova Macrostruttura dell’Amministrazione” e l’“Assegnazione degli incarichi
Dirigenziali” per cui il Settore Difesa del Suolo è stato inglobato nell’unico
Settore 5 “Ambiente-Energia-Difesa del Suolo” alla cui dirigenza è stata
individuata l’Ing. Alessandra Malagoli;
VISTA la seguente normativa:
• L.190 del 06/11/2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della
corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione”;
• “Codice di comportamento dei dipendenti della Provincia di Massa-Carrara ai
sensi del D.P.R. n°62 del 16/04/2013”, approvato con deliberazione n°120 del
20/12/2013 del Commissario Straordinario nell’esercizio dei poteri della Giunta
Provinciale n°120/2013;
• “Regolamento provinciale sui controlli interni” approvato con deliberazione del
Consiglio Provinciale n°7 del 22/02/2013;
DICHIARATO, ai sensi della suddetta normativa, di:
• non incorrere in alcuna delle cause di incompatibilità previste dalla normativa
vigente con particolare riferimento al Codice di comportamento ed alla
normativa anticorruzione;
• non trovarsi in conflitto di interesse in relazione all'oggetto dell'atto con
riferimento alla normativa vigente ed in modo particolare con quella relativa
alla prevenzione della corruzione;
VISTO il D.Lgs.152/2006 ;
VISTA la L.R. 10/2010 e s.m.i. “Norme in materia di Valutazione Ambientale
Strategica (VAS), di Valutazione Impatto Ambientale (VIA)”;
CONSIDERATO che in attuazione dell’art. 48 del D.Lgs. 10/2010 la società
C.E.A. srl - Compagnia Elettrica Apuana - con sede in Montignoso, in Via
Acqualunga, 18 a Montignoso, in qualità di Proponente l’opera, ha depositato,
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Determina n° 2232 del 17/07/2015
Oggetto: "Progetto di derivazione d'acqua pubblica per impianto micro-idroelettrico sul fiume Frigido, Loc.
Borgo del Ponte, Comune di Massa"- atto conclusivo ai sensi dell'art. 49 LR 10/2010: non
assoggetabilità a V.I.A. dell'opera.

con nota reg. prot. n. 28238 del 03/11/2014, presso la Provincia di MassaCarrara, domanda di attivazione della procedura di Verifica di assoggettabilità
inerente il “Progetto di derivazione d’acqua pubblica per impianto micro
idroelettrico sul Fiume Frigido, Loc. Borgo del Ponte nel territorio del Comune di
Massa” identificando le opere proposte secondo quanto previsto alla lettera ar)
dell’Allegato B2 del D.Lgs.10/2010, allegando la relazione illustrativa;
VISTA la pubblicazione sul B.U.R.T. n. 45 del 12/11/2014;
PRESO ATTO che il proponente CEA srl, a seguito di esplicita richiesta di
integrare la documentazione relativa al progetto da parte delle Amministrazioni
interessate individuate ai sensi dell’art. 46 della LR 10/2010, ha presentato la
documentazione integrativa con nota reg. prot. n. 12374 del 18/05/2015,
presente agli atti d’ufficio;
CONSIDERATO che:
− l’intervento in progetto non è in contrasto con gli strumenti
urbanistici vigenti;
− il progetto prevede di sfruttare una derivazione esistente;
− il proponente ha recepito nella documentazione integrativa le
richieste inoltrate dalle Amministrazioni interessate per cui ha
previsto anche la scala di risalita dell’ittiofauna, come richiesto da
ARPAT e dall’Ufficio Derivazioni del Settore 6 di questo Ente;
− che gli impatti negativi indotti non sono rilevanti e comunque
mitigabili con le prescrizioni espresse dalle Amministrazioni
interessate al procedimento;
VISTO il Rapporto Istruttorio (ALLEGATO A) – quale parte sostanziale ed
integrante del presente provvedimento – che tiene conto dei pareri degli enti
interessati;
PRESO ATTO che attraverso le valutazioni e i contributi istruttori espressi da
parte delle Amministrazioni interessate al procedimento, nel contesto della
predetta attività non sono stati segnalati impatti significativi negativi
sull’ambiente e sull’uomo comunque mitigabili ed in particolare con le seguenti
prescrizioni:
 per quanto riguarda gli impatti sulla matrice aria – caratteristiche
acustiche dei manufatti che contengono la turbina riassunti in:
pareti esterne fuori terra con massa minima di 300 Kg/m²
eventuale uso/istallazione di materiale fonoassorbente all’interno dei
locali per contenere l'effetto riverberante delle pareti interne
realizzazione dell´intervento avendo quale obbiettivo minimo di non
superare, presso i punti di misura, i livelli ambientale rilevati anteoperam;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Determina n° 2232 del 17/07/2015
Oggetto: "Progetto di derivazione d'acqua pubblica per impianto micro-idroelettrico sul fiume Frigido, Loc.
Borgo del Ponte, Comune di Massa"- atto conclusivo ai sensi dell'art. 49 LR 10/2010: non
assoggetabilità a V.I.A. dell'opera.

vista la posizione del manufatto, si prescrive che i requisiti acustici
passivi delle pareti esterne debbano essere richiesti anche per la
copertura del locale turbine (Rw>35 dB).
 per quanto riguarda gli impatti sulla matrice acqua
- il progetto definitivo deve contenere la documentazione relativa alla
modalità di rilascio del DMV e del DMV modulato.
- Viene prescritto l’obbligo di installare dei misuratori di portata in
posizione e numero sufficienti a misurare nell’arco dell’anno la portata
del fiume a monte della presa e la portata derivata e turbinata.
- nel disciplinare di concessione deve essere introdotta la prescrizione, a
tutela dei corsi d’acqua, di un periodo di fermo impianto di almeno 90
giorni nel periodo estivo, per favorire le derivazioni ad uso idropotabile e
irriguo, nonché come contributo richiesto ai sensi della LR 7/2005 per il
ripopolamento ittico;
 per quanto riguarda gli impatti sul paesaggio dalla Sovrintendenza
Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa Carrara:
- per mitigare l’impatto paesaggistico dell’intervento, tutte le strutture
dovranno essere in muratura di pietra o, eventualmente, rivestite in
muratura di pietra locale, spessore minimo 15 cm.
- dovranno essere prese in considerazione le osservazioni o prescrizioni
inviate dalla Soprintendenza per i beni Archeologici della Toscana, in
particolare:
1) deve essere trasmessa una planimetria con il tracciato e
tipologia del collegamento alla rete elettrica e, in caso di scavo
trincee per cavo interrato, venga comunicata alla Soprintendenza
questione la data di inizio dei lavori, affinché sia possibile l’invio
un tecnico per la sorveglianza durante lo scavo.

la
di
in
di

2) qualora durante i lavori di escavazione si verificassero scoperte
archeologiche fortuite, è fatto obbligo, ai sensi della normativa in
materia (art. 90 e ss D.Lgs. 42/2004) deli artt. 822, 823 e
specialmente 826 del CC, nonché dell’art. 733 del CP, di sospendere
i lavori e avvertire entro 24 ore l’ufficio , il Sindaco, o l’Autorità di
Pubblica Sicurezza competente per territorio, e provvedere alla
conservazione temporanea dei beni rinvenuti. L’eventuale
rinvenimento di emergenze archeologiche nell’area dell’intervento,
potrebbe comportare l’imposizione di varianti al progetto in corso di
realizzazione, nonché l’effettuazione di indagini archeologiche
approfondite finalizzate alla documentazione delle eventuali
emergenze antiche ed ai relativi interventi di tutela.
RITENUTO quindi non necessario sottoporre a procedura di Valutazione di
Impatto Ambientale di cui all’art. 49 della LR 10/2010, il “Progetto di
derivazione d’acqua pubblica per impianto micro idroelettrico sul Fiume Frigido,
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Determina n° 2232 del 17/07/2015
Oggetto: "Progetto di derivazione d'acqua pubblica per impianto micro-idroelettrico sul fiume Frigido, Loc.
Borgo del Ponte, Comune di Massa"- atto conclusivo ai sensi dell'art. 49 LR 10/2010: non
assoggetabilità a V.I.A. dell'opera.

Loc. Borgo del Ponte nel territorio del Comune di Massa” per quanto
precedentemente considerato e trattato nel Rapporto Istruttorio allegato A alla
presente determinazione e viste le valutazioni della conferenza dei Servizi del
16/02/2015 e dei contributi istruttori pervenuti;
ESPRESSO il proprio parere di regolarità tecnica attestante la regolarità e la
correttezza dell’azione amministrativa esercitata con il presente atto;
DETERMINA
per le motivazioni di cui in premessa
-

di non sottoporre il “Progetto di derivazione d’acqua pubblica per
impianto micro idroelettrico sul Fiume Frigido, Loc. Borgo del Ponte nel
territorio del Comune di Massa”, presentato ai sensi dell’art. 48 della LR
10/2010 dalla società C.E.A. srl - Compagnia Elettrica Apuana - con sede in
Montignoso, in Via Acqualunga, 18 a Montignoso, alla procedura di
Valutazione di Impatto Ambientale di cui all’art. 49 della LR 10/2010, per le
motivazioni espresse in premessa e conformemente a quanto verificato e
descritto nel Rapporto Tecnico Istruttorio (ALLEGATO A), parte integrante e
sostanziale del presente atto;

-

di prescrivere, fatti salvi i diritti di terzi,:
a. il rispetto di quanto riportato nel Rapporto Istruttorio (ALLEGATO A) e nei
contributi istruttori delle amministrazioni interessate al procedimento in
merito alle prescrizioni come indicato in premessa soprattutto da ARPAT
e Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa
Carrara;
b. che nella successiva fase autorizzativa siano rispettate anche le
prescrizioni pervenute dal Comune di Massa, così come risulta dal
Rapporto Istruttorio;
c. che sia introdotta nel disciplinare di concessione la prescrizioni a tutela
dei corsi d’acqua, di un periodo di fermo impianto di almeno 90 giorni nel
periodo estivo, per favorire le derivazioni ad uso idropotabile e irriguo,
nonché come contributo richiesto ai sensi della LR 7/2005 per il
ripopolamento ittico;

-

di procedere in qualità di ufficio competente per la procedura di verifica
alla comunicazione del presente provvedimento al proponente ed alle
amministrazioni interessate, individuate ai sensi dell’art. 46 della LR
10/2010;

-

di provvedere in qualità di Autorità competente, ai sensi dell’art.49 pt.7
della LR 10/2010, alla richiesta di pubblicazione del presente provvedimento
sul B.U.R.T., mediante un sintetico avviso e alla pubblicazione integrale sul
sito web dell’Amministrazione Provinciale;

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Determina n° 2232 del 17/07/2015
Oggetto: "Progetto di derivazione d'acqua pubblica per impianto micro-idroelettrico sul fiume Frigido, Loc.
Borgo del Ponte, Comune di Massa"- atto conclusivo ai sensi dell'art. 49 LR 10/2010: non
assoggetabilità a V.I.A. dell'opera.

Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso o per via
giurisdizionale al TAR competente o per via straordinaria al Capo dello Stato
ai sensi di legge

Massa, 17/07/2015
La Dirigente del Settore
[Dirigente Settore Ambiente - Energia - Difesa del suolo]
Malagoli Alessandra []

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa


Documenti correlati


Documento PDF borgo del ponte determina 2232 17 luglio 15
Documento PDF borgo del ponte frigido rapporto istruttorio
Documento PDF abruzzo
Documento PDF determinazione 2635 del 31 agosto 2015 revoca concessione
Documento PDF elenco chiocciole
Documento PDF circ 11 e


Parole chiave correlate