File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



NEEM olio Usi Depliant .pdf


Nome del file originale: NEEM olio-Usi_Depliant.pdf
Autore: Graziano

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Word 2010, ed è stato inviato su file-pdf.it il 08/08/2015 alle 16:40, dall'indirizzo IP 188.9.x.x. La pagina di download del file è stata vista 825 volte.
Dimensione del file: 95 KB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Campi di impiego dell'olio di NEEM (uso esterno)

Campi di impiego dell'olio di NEEM (uso esterno)

ACARI (anche della scabbia): cospargere e massaggiare tutto II corpo e/o spruzzare sul letto un prodotto a base di neem.
ACNE : causato dallo stafilococco aureo, contro cui II neem è molto potente. Irrorare le eruzioni e massaggiare delicatamente:
disinfezione, drenaggio, cicatrizzazione, sparizione del dolori, avvengono in tempi brevi.
AFFEZIONI ALLE VIE RESPIRATORIE : le esalazioni del neem hanno effetti balsamici. SI può usare l'olio per aromaterapia e
nebulizzazioni.

IRRITAZIONI DELLA PELLE (anche con arrossamenti): un massaggio delicato con questo olio, risolve e toglie
anche il bruciore.
L'azione è Idratante, ammorbidente, lenitiva, disinfettante. Nel caso di neonati e infanti (attrito dei pannolini, contatto
prolungato con urina e feci) l'olio di neem è garanzia di assoluta tollerabilità da parte della loro pelle tanto delicata.

ARTROSI CERVICALE : coadiuvante del massaggio specifico, diminuisce i tempi di abbattimento del dolore.

LABBRA SCREPOLATE: umettare e massaggiare con una o due gocce, come per "herpes labiale" (vedi).

CALLI : Irrorazione e massaggio idratano e ammorbidiscono. Nella fase iniziale possono risolvere.

NERVOSISMO: In molti casi, l'esalazione dell'olio, se inalata, agisce da calmante dei sistema nervoso centrale e
l'olio può essere impiegato per aromaterapia. Il forte aroma che alcuni potrebbero non gradire, pu ò essere coperto
dall'aggiunta di altri oli aromatici (es.: limone).

CAPEZZOLI SCREPOLATI: umettare e massaggiare con una o più gocce (comprendendo le areole). Per donne in
allattamento non va usato questo olio per via del sapore amaro.

PEDICELLI (escrezioni lipidiche) : Irrorazione e massaggio hanno un effetto drenante e,col tempo,essiccante

DEODORANTE funzione: l'olio di neem inibisce o distrugge la flora batterica responsabile della decomposizione delle
secrezioni (proteine e grassi) della pelle, con relativi cattivi odori. Cospargere e massaggiare soprattutto le zone ascellari,
inguinali, anali. Naturalmente, se l'olio non è addizionato con essenze profumate coprenti, si sentirà II suo caratteristico, forte
aroma (dovuto anche al suoi composti di zolfo, come nell'aglio). Esperimenti in clima caldo-umido (il più critico), hanno
mostrato la possibilità di esenzione dal consueto cattivo odore ascellare per almeno tre giorni (senza il lavaggio quotidiano).
Camicie e giacche, di conseguenza, acquistano solo un leggero sentore di neem In corrispondenza delle parti trattate.

PELLE SECCA : può dipendere da molte cause, ma il trattamento (irrorazione e massaggio) è sempre efficace.
PIAGHE DA CARENZA DI VITAMINE: anche se la soluzione radicale consiste nell'assunzione delle vitamine carenti,
almeno l'olio provvede alla riparazione dei tessuti e all'abbattimento di dolori e bruciori.
PIDOCCHI : cospargere e massaggiare capelli (meglio se tagliati corti) e cuoio capelluto. Vengono distrutte subito
le uova e in breve tempo i parassiti.

DOLORI ARTICOLARI (da artrosi, artriti, strappi): miscelato a olio di mandorla (neem dal 30 al 50%) per consentire, a
parità della necessaria quantità di neem, massaggi più prolungati.

PIEDE D'ATLETA : le desquamazioni interdigitali dei piedi, dovute al fungo Tricophyton, spariscono in pochi giorni
così come le lesioni più profonde, anche dolorose. Dopo l'applicazione si ha un gradevole senso di frescura tra le dita.

ECCHIMOSI (da contusione): umettare e massaggiare con una o più gocce, secondo estensione. SI attenueranno o
spariranno i dolori e si abbrevierà il tempo di ripristino.

PRURITO EPIDERMICO: (anche anale e genitale): spargere l'olio e massaggiare (l'effetto lenitivo si ha anche se
non vengono rimosse le cause, che richiederanno cure specifiche).

ECZEMA : irrorare e massaggiare delicatamente escrescenze e croste, ogni giorno, fino al ripristino della pelle.
EDEMI :: cospargere e massaggiare. A seconda della causa, l'effetto sarà totale o coadiuvante di azione medicinale per via
Interna. In ogni caso si avrà un effetto drenante.

PSORIASI: II neem è particolarmente efficace in questo trattamento durante il quale idrata e protegge la pelle mentre
opera per eliminare I batteri e guarire l'irritazione, la desquamazione, le lesioni. SI consiglia inizialmente di lavarsi con
sapone al neem (o shampoo se la pelle è molto sensibile) per uccidere i batteri e rimuovere le cellule morte.

EMORRAGIE DAL NASO: se dovute a fragilità dei capillari, massaggiare l'Interno delle narici, fin dove possibile, con una o
due gocce per narice (in assenza di fuoruscita di sangue).

PUNTURE DI INSETTI E PARASSITI : se non si è protetta prima la pelle, applicare e massaggiare sopra e intorno
ai rigonfi, che caleranno in breve tempo, mentre spariscono quasi subito pruriti o dolori. Se i rigonfi vengono rotti,
cicatrizzeranno in poco tempo.

EMORROIDI : spargere con delicatezza e far assorbire (In assenza di fuoruscita di sangue). SI attenueranno
progressivamente I dolori come I gonfiori e si avrà un rinforzo delle mucose, che tenderanno sempre meno a lacerarsi.

RAFFREDDORI DA VIRUS: se derivati dall'impianto di virus nelle narici, massaggiarne l'Interno con una o due
gocce d'olio. E' meglio però farlo preventivamente (in stagione e luoghi a rischio) per tener disinfettata la parte.

FERITE : (graffi, escoriazioni, tagli, lacerazioni): tamponata la fuoruscita di sangue, spargere l'olio e massaggiare con molta
delicatezza. Si avrà una potente azione antisettica, la sparizione o attenuazione del dolore (secondo tipo ed entità della ferita),
una più veloce cicatrizzazione e ripristino della pelle. L'olio non da il minimo bruciore, neanche sulla carne viva (è quindi
ideale per l'impiego sui bambini).

SCOTTATURE LEGGERE: massaggiare con una o più gocce l'area interessata, delicatamente: il bruciore cesserà in
pochi minuti.

FORFORA : massaggiare il cuoio capelluto con alcune gocce (più i capelli sono folti e lunghi e più ne accorreranno). DI solito la
causa è interna all'organismo, ma, anche se non viene rimossa, si elimina almeno questa sgradevole manifestazione esterna.
Tuttavia è bene provvedere anche a una cura interna.

SCOTTATURE PESANTI (ustioni con bolle e ulcerazioni anche motto estese e dolorose) : spargere l'olio con
delicatezza sulle parti interessate che saranno così idratate, disinfettate, drenate e protette da contaminazioni.
Ripetere l'applicazione mano a mano che l'olio viene assorbito. Non massaggiare se i dolori sono forti e le ulcerazioni
profonde.

FORUNCOLOSI : In ogni caso irrorare e massaggiare per disinfettare, drenare, cicatrizzare e togliere pruriti e dolori.
GELONI : cospargere di olio e massaggiare. Ripetere fino a sparizione.

SCOTTATURE SOLARI (con eritemi più o meno intensi: se con ulcerazioni, vedi "scottature pesanti"): vedi
"scottature leggere". Si avrà anche il vantaggio dì un effetto insettifugo.

GENGIVITI (e altre infiammazioni dei cavo orale) : In assenza di dentifricio al neem, aggiungere una goccia d'olio a un
comune dentifricio sullo spazzolino da denti. Per risciacqui si può mettere In bocca un po' di dentifricio con 1-2 gocce d'olio, poi
l'acqua necessaria. In ogni caso cesseranno I dolori. Il gusto amaro dell'olio sarà bilanciato da un dentifricio "dolce".

STRAPPI MUSCOLARI: per abbattere i relativi dolori, massaggiare a lungo con la necessaria quantità di olio. Per
zone estese miscelare con olio di mandorla (vedi "dolori articolari").
UNGHIE E PELLICINE: protezione e rinforzo: umettare e massaggiare a lungo.

GHIANDOLE SUDORIFERE infiammazione : irrorare e massaggiare la pelle nella zona sovrastante alle ghiandole.

VENE VARICOSE: Irrorazione e massaggio (delicato) della zona interessata attenuano o tolgono i dolori, ridanno
spessore alla pelle, rinforzano la rete capillare superficiale.

HERPES LABIALE E CORPOREO : Irrorare con una o più gocce (secondo estensione) e massaggiare delicatamente le
eruzioni, che saranno drenate, mentre spariranno in pochissimo tempo bruciori e dolori. Poiché l'olio è molto amaro, operare
con precisione sulle labbra, per evitare di "mangiarlo".

VERRUCHE : Irrorazione e massaggio ammorbidiscono, drenano, riducono.

IGIENE GENITALE: applicare sulle parti su cui si forma flora batterica (es.: prepuzio/glande del pene) e massaggiare.
INSETTIGUGA funzione : (II forte aroma dell'olio puro), spargere e massaggiare sulle parti da proteggere, fino a completo
assorbimento (non si ungeranno vestiti e lenzuola). Per lo più si noterà che gli insetti (soprattutto le zanzare) tenderanno a
volare vicinissimi alla pelle "trattata" senza posarsi. In luogo aperto e ventilato, dove l'esalazione dalla pelle è meno intensa, può
succedere che qualche zanzara si posi e cerchi di pungere, ma, iniziata la penetrazione, sentirà l'effetto del neem nella pelle
impregnata e interromperà l'azione. Si vedrà sulla pelle un segno leggero senza rigonfio (e prurìto).

VETERINARIO uso: risolutivo su punture e morsi di insetti e parassiti, morsi e graffi di altri animali. Le funzioni
primarie sono antisettica e cicatrizzante. Il trattamento con olio è utile per la disinfestazione dai parassiti.
.

SI sa di almeno un caso in cui la ferita sul garretto di un cavallo, ritenuta inguaribile (con previsione di abbattimento
dell’animale) data la posizione, si è rimarginata dopo varie applicazioni di olio di neem.

Campi di impiego dell'olio di NEEM (uso esterno)

Campi di impiego dell'olio di NEEM (uso esterno)

ACARI (anche della scabbia): cospargere e massaggiare tutto II corpo e/o spruzzare sul letto un prodotto a base di neem.
ACNE : causato dallo stafilococco aureo, contro cui II neem è molto potente. Irrorare le eruzioni e massaggiare delicatamente:
disinfezione, drenaggio, cicatrizzazione, sparizione del dolori, avvengono In tempi brevi.
AFFEZIONI ALLE VIE RESPIRATORIE : le esalazioni del neem hanno effetti balsamici. SI può usare l'olio per aromaterapia e
nebulizzazioni.

IRRITAZIONI DELLA PELLE (anche con arrossamenti): un massaggio delicato con questo olio, risolve e toglie
anche il bruciore.
L'azione è idratante, ammorbidente, lenitiva, disinfettante. Nel caso di neonati e infanti (attrito dei pannolini, contatto
prolungato con urina e feci) l'olio di neem è garanzia di assoluta tollerabilità da parte della loro pelle tanto delicata.

ARTROSI CERVICALE : coadiuvante del massaggio specifico, diminuisce i tempi di abbattimento del dolore.

LABBRA SCREPOLATE: umettare e massaggiare con una o due gocce, come per "herpes labiale" (vedi).

CALLI : Irrorazione e massaggio idratano e ammorbidiscono. Nella fase iniziale possono risolvere.

NERVOSISMO: In molti casi, l'esalazione dell'olio, se inalata, agisce da calmante del sistema nervoso centrale e
l'olio può essere impiegato per aromaterapia. Il forte aroma che alcuni potrebbero non gradire, pu ò essere coperto
dall'aggiunta di altri oli aromatici (es.: limone).

CAPEZZOLI SCREPOLATI: umettare e massaggiare con una o più gocce (comprendendo le areole). Per donne in
allattamento non va usato questo olio per via del sapore amaro.

PEDICELLI (escrezioni lipidiche) : Irrorazione e massaggio hanno un effetto drenante e,col tempo,essiccante

DEODORANTE funzione: l'olio di neem inibisce o distrugge la flora batterica responsabile della decomposizione delle
secrezioni (proteine e grassi) della pelle, con relativi cattivi odori. Cospargere e massaggiare soprattutto le zone ascellari,
inguinali, anali. Naturalmente, se l'olio non è addizionato con essenze profumate coprenti, si sentirà II suo caratteristico, forte
aroma (dovuto anche al suoi composti di zolfo, come nell'aglio). Esperimenti In clima caldo-umido (il più critico), hanno
mostrato la possibilità di esenzione dal consueto cattivo odore ascellare per almeno tre giorni (senza II lavaggio quotidiano).
Camicie e giacche, di conseguenza, acquistano solo un leggero sentore di neem In corrispondenza delle parti trattate.

PELLE SECCA : può dipendere da molte cause, ma il trattamento (irrorazione e massaggio) è sempre efficace.
PIAGHE DA CARENZA DI VITAMINE: anche se la soluzione radicale consiste nell'assunzione delle vitamine carenti,
almeno l'olio provvede alla riparazione dei tessuti e all'abbattimento di dolori e bruciori.
PIDOCCHI : cospargere e massaggiare capelli (meglio se tagliati corti) e cuoio capelluto. Vengono distrutte subito
le uova e in breve tempo i parassiti.

DOLORI ARTICOLARI (da artrosi, artriti, strappi): miscelato a olio di mandorla (neem dal 30 al 50%) per consentire, a
parità della necessaria quantità di neem, massaggi più prolungati.

PIEDE D'ATLETA : le desquamazioni interdigitali dei piedi, dovute al fungo Tricophyton, spariscono in pochi giorni
così come le lesioni più profonde, anche dolorose. Dopo l'applicazione si ha un gradevole senso di frescura tra le dita.

ECCHIMOSI (da contusione): umettare e massaggiare con una o più gocce, secondo estensione. SI attenueranno o
spariranno I dolori e si abbrevierà il tempo di ripristino.

PRURITO EPIDERMICO: (anche anale e genitale): spargere l'olio e massaggiare (l'effetto lenitivo si ha anche se
non vengono rimosse le cause, che richiederanno cure specifiche).

ECZEMA : irrorare e massaggiare delicatamente escrescenze e croste, ogni giorno, fino al ripristino della pelle.
EDEMI :: cospargere e massaggiare. A seconda della causa, l'effetto sarà totale o coadiuvante di azione medicinale per via
Interna. In ogni caso si avrà un effetto drenante.

PSORIASI: II neem è particolarmente efficace in questo trattamento durante il quale Idrata e protegge la pelle
mentre opera per eliminare i batteri e guarire l'irritazione, la desquamazione, le lesioni. Si consiglia inizialmente di
lavarsi con sapone al neem (o shampoo se la pelle è molto sensibile) per uccidere i batteri e rimuovere le cellule
morte.

EMORRAGIE DAL NASO: se dovute a fragilità dei capillari, massaggiare l'Interno delle narici, fin dove possibile, con una o
due gocce per narice (in assenza di fuoruscita di sangue).

PUNTURE DI INSETTI E PARASSITI : se non si è protetta prima la pelle, applicare e massaggiare sopra e intorno
ai rigonfi, che caleranno in breve tempo, mentre spariscono quasi subito pruriti o dolori. Se i rigonfi vengono rotti,
cicatrizzeranno in poco tempo.

EMORROIDI : spargere con delicatezza e far assorbire (In assenza di fuoruscita di sangue). SI attenueranno
progressivamente i dolori come i gonfiori e si avrà un rinforzo delle mucose, che tenderanno sempre meno a lacerarsi.
FERITE : (graffi, escoriazioni, tagli, lacerazioni): tamponata la fuoruscita di sangue, spargere l'olio e massaggiare con molta
delicatezza. Si avrà una potente azione antisettica, la sparizione o attenuazione del dolore (secondo tipo ed entità della ferita),
una più veloce cicatrizzazione e ripristino della pelle. L'olio non da il minimo bruciore, neanche sulla carne viva (è quindi
ideale per l'impiego sui bambini).

RAFFREDDORI DA VIRUS: se derivati dall'impianto di virus nelle narici, massaggiarne l'Interno con una o due
gocce d'olio. E' meglio però farlo preventivamente (in stagione e luoghi a rischio) per tener disinfettata la parte.
SCOTTATURE LEGGERE: massaggiare con una o più gocce l'area interessata, delicatamente: il bruciore cesserà in
pochi minuti.

FORFORA : massaggiare il cuoio capelluto con alcune gocce (più i capelli sono folti e lunghi e più ne accorreranno). Di solito la
causa è interna all'organismo, ma, anche se non viene rimossa, si elimina almeno questa sgradevole manifestazione esterna.
Tuttavia è bene provvedere anche a una cura Interna.

SCOTTATURE PESANTI (ustioni con bolle e ulcerazioni anche motto estese e dolorose) : spargere l'olio con
delicatezza sulle parti interessate che saranno così idratate, disinfettate, drenate e protette da contaminazioni.
Ripetere l'applicazione mano a mano che l'olio viene assorbito. Non massaggiare se i dolori sono forti e le ulcerazioni
profonde.

FORUNCOLOSI : In ogni caso irrorare e massaggiare per disinfettare, drenare, cicatrizzare e togliere pruriti e dolori.
GELONI : cospargere di olio e massaggiare. Ripetere fino a sparizione.

SCOTTATURE SOLARI (con eritemi più o meno intensi: se con ulcerazioni, vedi "scottature pesanti"): vedi
"scottature leggere". Si avrà anche il vantaggio dì un effetto insettifugo.

GENGIVITI (e altre infiammazioni dei cavo orale) : In assenza di dentifricio al neem, aggiungere una goccia d'olio a un
comune dentifricio sullo spazzolino da denti. Per risciacqui si può mettere in bocca un po' di dentifricio con 1-2 gocce d'olio, poi
l'acqua necessaria. In ogni caso cesseranno i dolori. Il gusto amaro dell'olio sarà bilanciato da un dentifricio "dolce".

STRAPPI MUSCOLARI: per abbattere i relativi dolori, massaggiare a lungo con la necessaria quantità di olio. Per
zone estese miscelare con olio di mandorla (vedi "dolori articolari").

GHIANDOLE SUDORIFERE infiammazione : irrorare e massaggiare la pelle nella zona sovrastante alle ghiandole.

UNGHIE E PELLICINE: protezione e rinforzo: umettare e massaggiare a lungo.

HERPES LABIALE E CORPOREO : Irrorare con una o più gocce (secondo estensione) e massaggiare delicatamente le
eruzioni, che saranno drenate, mentre spariranno in pochissimo tempo bruciori e dolori. Poiché l'olio è molto amaro, operare
con precisione sulle labbra, per evitare di "mangiarlo".

VENE VARICOSE: Irrorazione e massaggio (delicato) della zona Interessata attenuano o tolgono i dolori, ridanno
spessore alla pelle, rinforzano la rete capillare superficiale.

IGIENE GENITALE: applicare sulle parti su cui si forma flora batterica (es.: prepuzio/glande del pene) e massaggiare.

VERRUCHE : Irrorazione e massaggio ammorbidiscono, drenano, riducono.

INSETTIGUGA funzione : (II forte aroma dell'olio puro), spargere e massaggiare sulle parti da proteggere, fino a completo
assorbimento (non si ungeranno vestiti e lenzuola). Per lo più si noterà che gli insetti (soprattutto le zanzare) tenderanno a
volare vicinissimi alla pelle "trattata" senza posarsi. In luogo aperto e ventilato, dove l'esalazione dalla pelle è meno Intensa, può
succedere che qualche zanzara si posi e cerchi di pungere, ma, iniziata la penetrazione, sentirà l'effetto del neem nella pelle
impregnata e interromperà l'azione. Si vedrà sulla pelle un segno leggero senza rigonfio (e prurito).

VETERINARIO uso: risolutivo su punture e morsi di insetti e parassiti, morsi e graffi di altri animali. Le funzioni
primarie sono antisettica e cicatrizzante. Il trattamento con olio è utile per la disinfestazione dai parassiti.
.

SI sa di almeno un caso In cui la ferita sul garretto di un cavallo, ritenuta inguaribile (con previsione di abbattimento
dell’animale) data la posizione, si è rimarginata dopo varie applicazioni di olio di neem.


NEEM olio-Usi_Depliant.pdf - pagina 1/2
NEEM olio-Usi_Depliant.pdf - pagina 2/2

Documenti correlati


Documento PDF il meraviglioso neem
Documento PDF neem olio usi depliant
Documento PDF mischioo
Documento PDF order form white label
Documento PDF densita oli esteri burri e cere 2


Parole chiave correlate