File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



AY.pdf


Anteprima del file PDF ay.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8

Anteprima testo


“Vive in Svezia. Non ci sono mai stata. Ma devo andare a trovare la mia
nipotina,vero?”
“Stiamo festeggiando questa nascita.” E improvvisamente ridono di nuovo
ad alta voce. “Ti unisci a noi per un brindisi?Su,rilassati per cinque minuti.
Non finiremo mai questa bottiglia in tempo.”
“Oops. Ci siamo. Andiamocene,Dor” Allertate dallo schermo,raccolgono i
loro effetti personali,e forse solo io noto un lieve barcollio che si presenta
quando vanno via verso l'uscita di sicurezza. Ripongo i loro bicchieri nel
lavello,e cerco di scrutare la stanza in cerca di qualcos'altro che ha bisogno
di essere lavato.
“Non sei mai tentata?” La piccola donna si è voltata per la sua sciarpa.
“Mi scusi?”
“Di camminare laggiù,alla fine del turno. Saltare su un aereo. Io lo farei.”
Ride nuovamente. “Ogni dannato giorno.”
Le sorrido,nel tipico e professionale sorriso che potrebbe non trasmettere
nulla,e torno indietro verso il lavello.
Attorno a me i negozi di concessione stanno chiudendo per la
notte,serrando le loro saracinesche in acciaio giù coprendo le costose borse
e regali d'emergenza firmati Toblerone*. Le luci si spengono al gate 3,5,e
11,l'ultimo giorno dei viaggiatori amicca il loro cammino attraverso il cielo
notturno. Violet,l'addetta alle pulizie Congolese,sposta il suo trolley verso
di me,oscilla lentamente,e le sue scarpe con una suola di gomma
scricchiolano sul lucente Marmoleum.
“Buonasera,cara.”
“Buonasera,Violet.”
“Non dovresti essere qui così tardi,tesoro. Dovresti essere a casa con i tuoi
cari.”
Mi dice esattamente sempre la stessa cosa ogni notte.
“Per ora no.”Rispondo con queste esatte parole ogni notte.
Soddisfatta,annuisce e continua per la sua strada.
L'intenso uomo con il computer,e il sudato bevitore di scotch se ne sono
andati. Finisco di accatastare i bicchieri e i contanti,controllando due volte
per essere sicura che il conto corrisponda a quanto è presente nella cassa.
Annoto tutto nei libri contabili,controllo il magazzino,e butto giù tutto ciò
che dobbiamo riordinare.
*Esso è il brand di una cioccolata svizzera.
Ed è allora che mi accorgo che il cappotto dell'imponente uomo è ancora
sullo sgabello del bar,il suo.